La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Clicca per andare avanti La Scuola dellInfanzia assume come obiettivi generali: la maturazione dellidentità. la conquista dellautonomia. lo sviluppo delle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Clicca per andare avanti La Scuola dellInfanzia assume come obiettivi generali: la maturazione dellidentità. la conquista dellautonomia. lo sviluppo delle."— Transcript della presentazione:

1 Clicca per andare avanti La Scuola dellInfanzia assume come obiettivi generali: la maturazione dellidentità. la conquista dellautonomia. lo sviluppo delle competenze. Cosa si fa per raggiungerli e perché? Si progettano e si attivano percorsi. La Scuola dellInfanzia Santa Croce 1

2 Clicca per andare avanti Per la conoscenza del proprio corpo: Il corpo è il primo strumento di conoscenza e di rapporto con il mondo. Il corpo è il presupposto ad ogni successivo apprendimento cognitivo e relazionale. Per la presa di coscienza delle proprie capacità e potenzialità: Per sperimentarsi e riconoscere attitudini e abilità personali. Per sperimentare con gli altri e il mondo. I percorsi 2Clicca per tornare indietro

3 Clicca per andare avanti Per la conoscenza dellambiente sul piano sensoriale: La conoscenza passa attraverso la percezione, lesperienza e la loro rielaborazione. Per la conoscenza dellambiente sul piano relazionale: Per creare le condizioni di fiducia e sicurezza, presupposti indispensabili allapprendimento. Per la conoscenza dellambiente sul piano relazionale: Per ricercare, anche autonomamente, risposte ai propri perché. Per rendere la propria esperienza fruibile agli altri. Per decodificare e codificare i simboli della cultura di apparte- nenza. I percorsi 3Clicca per tornare indietro

4 Clicca per andare avanti Come si fa a raggiungere gli obiettivi? La Scuola dellInfanzia promuove lesperienza attiva dei bambini pertanto non si riferisce ad un solo concetto di apprendimento ma ad una pluralità di teorie. Mettendo in campo diversi metodi per attivare il processo di insegnamento/apprendimento: al fine di offrire a ciascuno, bambini, insegnanti e genitori, varie opportunità tra le quali scegliere la più adatta al proprio stile cognitivo, alle attitudini individuali e ai tempi personali. Le metodologie 4Clicca per tornare indietro

5 Clicca per andare avanti Personalizzando litinerario formativo: Le metodologie privilegiate sono: Il gioco in tutte le sue forme. Lesplorazione e la ricerca dambiente, di potenzialità, di caratteristiche. Il confronto con laltro e con i dati dellesperienza nella vita di relazione. La mediazione didattica come intervento che consente di orientarsi nel mondo e imparare ad imparare. Le metodologie 5Clicca per tornare indietro

6 Clicca per andare avanti Dove si raggiungono gli obiettivi? La scuola dellinfanzia è un ambiente progettato intenzionalmente in funzione delle esigenze dei bambini e delle bambine. Gli spazi hanno carattere di: Funzionalità (potenzialità formative e fluidità di movimento). Flessibilità (varietà di proposte e di opportunità). Aggregazione (potenzialità interattive). Differenziazione (in base alletà, alle attività curricolari…). In questo contesto il bambino è un soggetto attivo nel proprio processo di crescita, che mette in campo il proprio bagaglio culturale e che si confronta con laltro, anche diverso. Gli spazi 6Clicca per tornare indietro

7 Clicca per andare avanti La giornata scolastica Tutti i momenti della giornata a scuola sono importanti. Accoglienza del mattino (ore 7.00 / 9.00) Si imposta la giornata sul piano relazionale. Routine didattiche (ore 9.00 / 9.45) Gioco dellappello, narrazioni, conversazioni… Attività didattiche (ore 9.45 / 11.00) Psicomotricità, musica, manipolazione, pittura… Gioco autogestito negli angoli strutturati. Pranzo (ore / 12.30) Gioco libero (ore / 13.15) In giardino o nelle classi. 7Clicca per tornare indietro

8 Clicca per andare avanti La giornata scolastica Riposo pomeridiano (ore / 15.00) Grazie alla presenza degli spazi dormitorio i bambini più piccoli possono riposare adeguatamente rispetto allorario di arrivo a scuola e alletà mentre i bambini di cinque anni si avvicinano gradualmente ai ritmi della scuola primaria riducen- do progressivamente il tempo del riposo pomeridiano, nel ri- spetto dei propri tempi, fino a non effettuarlo più. Merenda e uscita (ore / 16.00) Si imposta il lavoro del giorno successivo attraverso un saluto personalizzato e anticipazioni che creano aspettative. 8Clicca per tornare indietro

9 Clicca per andare avanti Lofferta formativa Lofferta formativa si traduce in attività riferite a 4 grandi aree. Il sé e laltro Comprende tutte le esperienze di crescita individuale (au- tonomia, autostima, identità…) in rapporto allaltro (rispetto reciproco, cooperazione…). Corpo, movimento e salute Si riferisce ai percorsi per la conoscenza, la padronanza e la corretta gestione del proprio corpo. 9Clicca per tornare indietro

10 Clicca per andare avanti Lofferta formativa Fruizione e produzione di messaggi Raggruppa tutte le attività che promuovono la comunicazione orale, scritta, grafica, pittorica e mass-mediale, lapproccio ai diversi codici e alla cultura codificata. Esplorare, conoscere e progettare Riguarda le sperimentazioni concrete con oggetti, materiali, fatti e fenomeni nelle prospettive dello spazio e del tempo. I percorsi didattici proposti ai bambini interessano tutte quattro le aree, nel rispetto della personalità integrale di ciascuno e delle multi-intelligenze che ci appartengono. 10Clicca per tornare indietro

11 Clicca per andare avanti Lofferta formativa Arricchimento dellofferta formativa Larricchimento dellofferta formativa riguarda progetti specifici quali: Progetto psicomotricità; Progetto musica; Educazione ambientale; Educazione alimentare; Educazione stradale; Progetto multiculturalità; Educazione alla lettura; Educazione alla sicurezza; Educazione alla salute; Progetto teatro; Progetto continuità; Progetto accoglienza/ inserimento. 11Clicca per tornare indietro

12 Clicca per andare avanti Lofferta formativa Incontri formativi per i genitori e docenti sugli obiettivi educativi dellanno scolastico in corso I percorsi formativi proposti ai genitori in conformità con gli obiettivi didattici della scuola e lauto formazione dei docenti prevede la scoperta della contemporaneità dellUomo Gesù di Nazareth e luso della proprietà di linguaggio nei rapporti quotidiani improntati su stima e rispetto. 10Clicca per tornare indietro

13 Clicca per andare avanti Accoglienza e inserimento La fase di accoglienza dei bambini ed il successivo periodo di inserimento sono momenti importanti per costruire il percorso formativo alla scuola dellinfanzia. Il collegio dei docenti, in collaborazione con la sezione primavera dello stesso Istituto e le famiglie, attiva progetti di continuità e di supporto a tale fase. Le scuole accolgono i bambini: inizialmente in due ore della mattinata insieme al genitore; successivamente nel gruppo sezione fino alle ore 13.00; infine si valuta lopportunità della frequenza per lintera giornata. 12Clicca per tornare indietro

14 Conclusioni La scuola dellInfanzia Santa Croce si impegna per offrire una scuola di qualità guardando vicino (il vissuto dei bambini,le loro famiglie, il territorio, gli altri…) e lontano (il progetto di vita dei bambini in una società multiculturale, che cambia velocemente, gli amici che vengono da lontano, la concreta integrazione degli amici diversamente abili). Indietro 13Clicca per tornare indietro


Scaricare ppt "Clicca per andare avanti La Scuola dellInfanzia assume come obiettivi generali: la maturazione dellidentità. la conquista dellautonomia. lo sviluppo delle."

Presentazioni simili


Annunci Google