La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anestesia locale per infiltrazione

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anestesia locale per infiltrazione"— Transcript della presentazione:

1 Anestesia locale per infiltrazione
medicina operatoria: anestesie locoregionali Anestesia locale per infiltrazione Inoculazione dell’anestetico locale in soluzione nei tessuti sede di intervento (intradermica, sottocutanea, sottomucosa, profonda, parenchimale).

2 Anestesia parenchimale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia parenchimale (cont.) inoculazione di anestetico locale nel parenchima di un organo (testicolo) impiego nella castrazione con soggetto in stazione, in alternativa ad anestesia tronculare sui nervi del funicolo

3 Anestesia parenchimale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia parenchimale (cont.) struttura funicolo deferente arteria spermatica int. ed est. plessi pampiniformi e vene testicolari linfatici nervi spermatico est., plesso testicolare, ramo genitale dell’ileoinguinale cremastere interno innervazione borsa scrotale: rami dell’ileoinguinale e del genitofemorale o spermatico esterno testicolo: plesso testicolare

4 Anestesia parenchimale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia parenchimale (cont.) tecnica di esecuzione contenimento fisico e farmacologico posizione del chirurgo controlaterale rispetto al testicolo da infiltrare infissione rapida intratesticolare dell’ago, non raccordato alla siringa, attraverso la cute e gli invogli scrotali, messi in tensione

5 Anestesia parenchimale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia parenchimale aspirazione ed inoculazione di minimo 20 (18-20 mesi) - 40 (adulto) ml di lidocaina 2% senza adrenalina, per testicolo anestesia di infiltrazione di cute ed invogli scrotali in corrispondenza della linea di taglio (10ml) tempo di latenza 10’ (assorbimento attraverso circolo venoso e linfatico e diffusione per contiguità, dal plesso pampiniforme e da quello linfatico, al plesso nervoso testicolare nel funicolo)

6 Anestesia paravertebrale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale impiego quasi esclusivo nel bovino inoculazione di anestetico locale lungo il decorso di nervi spinali, in corrispondenza della loro emergenza dai forami intervertebrali prima (prossimale) o dopo (distale) della loro biforcazione in ramo dorsale e ventrale

7 Anestesia paravertebrale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale biforcazione del ramo ventrale in superficiale e profondo analgesia delle aree di innervazione dei nervi spinali interessati cervicale, dorsale, lombare

8 Anestesia paravertebrale cervicale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale cervicale (cont.) blocco anestetico rami ventrali di II, III e IV nervo cervicale e nervo accessorio (XI n. cranico) punto di aggressione dei nervi: emergenza sul margine prossimale del m. cleidomastoideo, sotto la fascia superficiale del collo

9 Anestesia paravertebrale cervicale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale cervicale (cont.) 3 punti di inoculo lungo la retta congiungente margine caudale dell’ala dell’atlante ed art. scapolomerale

10 Anestesia paravertebrale cervicale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale cervicale (cont.) 1° - 1 cm caud. e 2,5 cm ventr. al margine caudale dell’ala dell’atlante, subito al di sotto della fascia cervicale superficiale (ramo ventrale II cervicale); ulteriore infissione dell’ago diretto verso la fossa temporale controlaterale, attraverso il muscolo cleidomastoideo, ad una profondità di 2-3 cm (n. accessorio)

11 Anestesia paravertebrale cervicale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale cervicale 2° - 5 cm caudalmente al 1°, lungo la retta atlante-spalla 3° - 10 cm caudalmente al 1°, lungo la retta atlante spalla N.B. continuare ad inoculare l’anestetico mentre si sfila l’ago

12 Anestesia paravertebrale dorsale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale dorsale blocco anestetico dei rami ventrali dei nn. intercostali punto di aggressione: spazio intercostale, in prossimità della costa che precede, lungo la continuazione toracica della retta che congiunge i processi trasversi delle vertebre lombari attraversamento della parete fino alla pleura esclusa

13 Anestesia paravertebrale lombare (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale lombare (cont.) punto di aggressione dei nervi spinali prossimale o alta: 4 dita trasverse lateralmente ai processi spinosi delle corrispondenti vertebre toraciche e lombari distale o bassa: 2-3 cm al di sotto della retta che unisce l’estremità terminale dei processi trasversi lombari

14 Anestesia paravertebrale lombare (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale lombare (cont.) Spazi interessati Paravertebrale prossimale Da XIII toracico a II lombare Paravertebrale distale Da XII toracico a III lombare

15 Anestesia paravertebrale lombare (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia paravertebrale lombare (cont.) blocco anestetico di ultimo e penultimo intercostale + nervi lombari (nn. ileoinguinale, ileoipogastrico e genitofemorale) analgesia di parete addominale, fino al peritoneo incluso, quarto ant. della mammella, parte ant. del quarto post.

16 Anestesia regionale rachidea
medicina operatoria: anestesie locoregionali Anestesia regionale rachidea Immissione dell’anestetico locale nel canale spinale a livello epidurale o subaracnoideo

17 medicina operatoria- anestesie locoregionali
Analgesia spinale sub-aracnoidea: inoculazione della soluzione anestetica nel liquor cefalo-rachidiano, dopo attraversamento di dura madre ed aracnoide epi- (o extra-, o peri-) durale: diffusione dell’anestetico locale nel canale rachidiano, senza attraversamento delle meningi (meno rischioso, a parità di effetto)

18 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) diffusione dell’anestetico locale nel canale rachideo raggiungimento delle radici nervose nel punto di emergenza dal midollo perdita di sensibilità nei distretti la cui innervazione dipende da tali nervi

19 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) esecuzione, nella pratica, solo nei segmenti spinali caudali, con interessamento delle radici nervose della cauda equina e non del midollo fine midollo: equini: 1a-2a v. sacrale bovini: 2a v. sacrale cane: 6a-7a v. lombare gatto: metà sacro

20 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) sedi di inoculo: lombo-sacrale sacrococcigea intercoccigea an. epidurale alta (o anteriore): l’anestetico locale raggiunge il segmento di emergenza del n. sciatico (cran. S2)  paralisi motoria an. epidurale bassa (o posteriore): il soggetto mantiene la stazione

21 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) aree insensibilizzate epidurale bassa: coda, ano, retto, vulva, vagina, perineo epidurale alta: anche arti posteriori e parete addominale

22 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) estensione del segmento spinale coinvolto dipende da: sede di inoculo quantità di anestetico inoculato e sua diffusione (prima in senso caudale, poi, se in eccesso, anche craniale) ampiezza dei forami intervertebrali

23 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) tecnica di esecuzione: contenimento fisico e/o farmacologico tricotomia e disinfezione eventuale ponfo di anestesia di infiltrazione sottocutanea infissione dell’ago (spinale o di 6-8 cm di lunghezza), con angolazione di 45° antero-ventrale a coda flessa, o di 90° a coda sollevata, ed inoculo del farmaco (7 ml, bassa; 30-50, alta)

24 Anestesia epidurale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale (cont.) bovino: praticabili sia epidurale bassa che alta indicazioni epidurale alta: interventi su arti posteriori, capezzolo, pene, laparotomie indicazioni epidurale bassa: interventi su regione perineale, distocie N.B.: il bovino, con treno posteriore paralizzato, mantiene il decubito senza agitarsi

25 Anestesia epidurale: bovino (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: bovino (cont.) identificazione dell’art. sacrococcigea mediante movimenti di sollevamento della coda piccola depressione caudale alla 1a v. coccigea

26 Anestesia epidurale: bovino (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: bovino (cont.) inserimento dell’ago (bassa) al centro della depressione con inclinazione antero-ventrale di 45° rispetto al piano cutaneo sensazione di improvvisa perdita di resistenza all’attraversamento dei tessuti dopo penetrazione del leg. intervertebrale

27 Anestesia epidurale: equino (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: equino (cont.) epidurale bassa identificazione dell’art. sacrococcigea, mediante movimenti della coda dall’alto in basso identificazione del sito di inoculo un processo spinoso caud. alla sacrococcigea, nel punto in cui la coda, fortemente rialzata, forma un’evidente plica cutanea

28 Anestesia epidurale:equino (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale:equino (cont.) infissione dell’ago con direzione prima normale al piano cutaneo e poi con inclinazione di 45° cranioventrale N.B. no epidurale alta per alto rischio di autotraumatismi ed eccitazione nel cavallo costretto al decubito per paralisi treno posteriore

29 Anestesia epidurale: cane (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: cane (cont.) piccoli animali impiego più frequente di inoculo lombo-sacrale decubito ventrale con arco lombare aumentato (es. cuscino sotto l’addome) identificazione con pollice e medio delle tuberosità iliache e con indice del processo spinoso dell’ultima lombare

30 Anestesia epidurale: cane
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: cane inserimento dell’ago ed attraversamento del leg. interarcuale, fino a pavimento del canale e successiva retrazione (movimento a scatto dei posteriori)

31 Anestesia epidurale: cane
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia epidurale: cane inoculazione 1-5 ml di anestetico possibile inoculazione sacrococcigea, per interventi su coda, ano e perineo

32 Anestesia regionale extrarachidea
medicina operatoria: anestesie locoregionali Anestesia regionale extrarachidea Inoculazione dell’anestetico locale in corrispondenza di tronchi nervosi le cui espansioni innervano le strutture da anestetizzare

33 Anestesia tronculare: testa
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare: testa n. frontale o sopraorbitale n. infraorbitale n. temporale superficiale n. auricolopalpebrale n. oftalmico n. mandibolare n. mentale

34 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) A B C n. frontale n. auricolopalpebrale: dors. all’arcata zigomatica n. auricolopalpebrale: caud. al ramo della mandibola

35 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) an. tronculare n. frontale ( n. oftalmico  n. trigemino) aggressione del nervo a livello di forame sopraorbitale, palpabile a metà dell’arcata orbitaria, lungo la verticale che parte da angolo mediale dell’occhio

36 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) introduzione dell’ago perpendicolarmente alla cute nella fovea, deposito di 2-4 ml di anestetico anestesia palpebra sup. e cute della fronte in corrispondenza del seno frontale

37 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) an. tronculare n. auricolopalpebrale ( n. facciale) n. motore (m.orbicolare)  risoluzione blefarospasmo, inibizione movimenti palpebrali volontari 2 possibili sedi di inoculo

38 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) a metà strada tra occhio e orecchio, nel punto più dorsale dell’arco zigomatico

39 Anestesia tronculare testa: occhio (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio (cont.) B. in una depressione, all’incrocio tra margine dorsale dell’arco zigomatico e linea verticale passante lungo il margine caudale della branca montante della mandibola

40 Anestesia tronculare testa: occhio
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: occhio aree di innervazione sensitiva della cute della regione perioculare n. frontale n. infratrocleare n. lacrimale n. zigomatico

41 Anestesia tronculare testa: nervo infraorbitale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: nervo infraorbitale (cont.) n. infraorbitale ( n. mascellare  n. trigemino) punto di aggressione all’emergenza dal forame infraorbitale (anestesia narici e labbro superiore) punto di aggressione all’interno del canale infraorbitale (anestesia di base scheletrica, seni mascellari, radici denti)

42 Anestesia tronculare testa: nervo infraorbitale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa: nervo infraorbitale repere forame infraorbitale: a metà e 2,5 cm dorsalmente rispetto alla linea che connette la commessura nasomascellare con l’estremità rostrale della cresta facciale spingere dorsalmente il muscolo elevatore del labbro superiore

43 Anestesia tronculare testa:nervo mentale (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa:nervo mentale (cont.) ramo terminale del nervo alveolomandibolare alla sua uscita dal foro mentale ( n. mandibolare  n. trigemino) punto di aggressione all’emergenza dal foro mentale (anestesia labbro e mento) punto di aggressione nel canale mandibolare (anestesia degli incisivi inferiori e dei premolari)

44 Anestesia tronculare testa:nervo mentale
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia tronculare testa:nervo mentale repere foro mentale lungo il margine interalveolare, a metà tra canino e 1° premolare spingere dorsalmente il tendine del muscolo depressore del labbro inferiore

45 Anestesia intravenosa (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia intravenosa (cont.) inoculazione di anestetico locale in una vena dell’estremità distale di un arto, distalmente alla sede di applicazione del laccio emostatico

46 Anestesia intravenosa (cont.)
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia intravenosa (cont.) nel bovino, per anestesia della regione digitale laccio sopra o sotto il carpo/tarso qualsiasi vena distalmente al laccio

47 Anestesia intravenosa
medicina operatoria- anestesie locoregionali Anestesia intravenosa applicazione del laccio di Esmarch sedi preferenziali: vena digitale mediale (arto ant. o post. sx) vena digitale laterale (arto ant. o post. dx) poco sopra il nodello, circa 2 cm dors. alla base degli unghielli allentare lentamente il laccio prima della sua rimozione


Scaricare ppt "Anestesia locale per infiltrazione"

Presentazioni simili


Annunci Google