La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli archeologi fanno risalire a circa 10.000 anni fa la produzione dei primi manufatti e vasi di argilla cruda. Successivamente, con la cottura, si ottennero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli archeologi fanno risalire a circa 10.000 anni fa la produzione dei primi manufatti e vasi di argilla cruda. Successivamente, con la cottura, si ottennero."— Transcript della presentazione:

1 Gli archeologi fanno risalire a circa 10.000 anni fa la produzione dei primi manufatti e vasi di argilla cruda. Successivamente, con la cottura, si ottennero manufatti più resistenti e duraturi. L’industria della ceramica produce enormi quantità di piastrelle apparecchi sanitari e oggetti d’uso. 1

2 La produzione ceramica a. IMPASTO All’argilla si aggiungono minerali cristallini che aumentano la durezza della superficie, e materiali fondenti (feldspati) per facilitare la cottura. b. FOGGIATURA Consiste nella modellazione, eseguita a mano o a macchina. c. ESSICCAMENTO Gli oggetti devono asciugare lentamente, per evitare distorsioni e spaccature. Il termine ceramica deriva dal greco kéramos e significa “arte di lavorare l’argilla”. d. Decorazione con smalti e vernici Dopo la realizzazione della piastrella, ancor prima della cottura, è possibile intervenire per decorare la superficie. e. Cottura Ad essiccamento effettuato, si pone l’oggetto nel forno alla temperatura di circa 900 - 950 °C. 2

3 Importante è anche la produzione in grande serie di contenitori e vasi. Il procedimento è eseguito da macchine che possono produrre centinaia di pezzi al giorno con le medesime caratteristiche Produzione industriale di contenitori e vasi 3

4 Produzione artigianale II lavoro del ceramista consiste nel manipolare la creta per produrre oggetti d’arte e di uso comune, con relativa smaltatura o decorazione pittorica. 4

5 Caratteristiche e proprietà Le caratteristiche e le proprietà della ceramica variano in relazione alla provenienza e alla composizione dell’argilla. Esistono anche diversità dovute alla varietà di lavorazione e di cottura. Ritiro Capacità di perdere acqua durante l’essiccamento. PROPRIETA’ CHIMICO-FISICHE Refrattarietà Proprietà di resistere al calore Porosità Capacità fisica di assorbire l’acqua. Colore Da rossastro a bianco: dipende dalla prevalenza dei vari componenti chimici. 5

6 Caratteristiche e proprietà PROPRIETA’ MECCANICHE PROPRIETA’ TECNOLOGICHE Resistenza Alla penetrazione di una punta, all’abrasione e allo sfregamento Plasticità (buona) Capacità di essere modellata in forme diverse. Lavorabilità (ottima) Può subire diverse lavorazioni: – laminazione (piastrelle) – modellazione al tornio (vaso). 6

7 Gli oggetti in ceramica sono di solito composti da vari tipi di argilla, che generano differenze nel colore, nelle proprietà di lavorazione e nella destinazione d’uso del prodotto. Gli impasti si suddividono in quattro gruppi principali: I principali tipi di ceramica a. Terrecotte Hanno colorazione Rossastra e se smaltate, dopo la cottura sono dette Maioliche. b. Terraglie Porose di colore bianco: si fabbricano vasi e oggetti. c. Porcellane Compatte, impermeabili, fatte con caolino e feldspato. Si ottengono oggetti di pregio. d. Grès Compatti e impermeabili, quasi vetrificati e di Colore grigio scuro. Adatti anche per l’esterno. 7

8 Classificazione e usi principali I vari tipi di ceramica trovano largo impiego nei più svariati campi di applicazione: industriali, domestici, sanitari e artistici. a. Piatti, vasi e contenitori vari per uso domestico. b. Materiali refrattari, cioè resistenti al calore. c. Piastrelle per pavimenti e rivestimenti d. Articoli sanitari e. Laterizi per costruzione f. Prodotti ceramici elettronici ed elettrici. 8


Scaricare ppt "Gli archeologi fanno risalire a circa 10.000 anni fa la produzione dei primi manufatti e vasi di argilla cruda. Successivamente, con la cottura, si ottennero."

Presentazioni simili


Annunci Google