La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Più di 60 milioni di rifugiati e sfollati al mondo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Più di 60 milioni di rifugiati e sfollati al mondo."— Transcript della presentazione:

1

2 Più di 60 milioni di rifugiati e sfollati al mondo

3 Ogni due secondi una persona è costretta a scappare

4 Il 90% scappa in paesi poveri

5 Ogni anno, migliaia di emergenze colpiscono le popolazioni in tutto il mondo. Le Nazioni Unite stimano che, dal 1992 ad oggi, circa 4,4 miliardi di persone siano state colpite da disastri che hanno ucciso più di 1 milione di persone e causato 2 miliardi di danni. DISASTRI UMANITARI : PIÙ GRAVI, PIÙ FREQUENTI 5 Catastrofi naturali, epidemie, carestie, conflitti e trasferimenti forzati di persone sono fattori in grado di provocare crisi umanitarie che nessun paese o organizzazione umanitaria può gestire in autonomia. E con la crescita dei disastri umanitari, aumenta anche il bisogno di coordinamento, più efficiente utilizzo delle risorse disponibili e maggiore attenzione ai temi della prevenzione e della preparazione alle emergenze.

6 AGIRE - Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze è un network di 10 tra le più importanti e autorevoli organizzazioni non governative in Italia, che hanno scelto di unire le loro forze per rispondere in modo tempestivo ed efficace ai disastri umanitari. Il meccanismo di azione comune rappresenta non soltanto il punto di riferimento unitario per cittadini e media, ma anche un modello di virtuoso nella risposta ai disastri in quanto: 6 elimina l’inutile competizione tra le organizzazioni umanitarie durante le emergenze più gravi; evita di duplicare i costi per la raccolta fondi, consentendo di destinare più risorse alle popolazioni colpite; favorisce la gestione dei fondi da parte delle organizzazioni che sono meglio posizionate per portare soccorsi e salvare vite umane; assicura I migliori standard di qualità nell’erogazione degli aiuti e la massima trasparenza nell’utilizzo dei fondi raccolti. I NSIEME PER UNA RISPOSTA PIÙ EFFICACE

7 mln € Fondi raccolti dai comitati emergenze europei nelle 3 principali crisi degli ultimi anni (Haiti, Pakistan, Corno d’Africa). AGIRE fa parte di una rete internazionale di analoghi comitati che in numerosi paesi europei mobilitano con successo cittadini, istituzioni, mezzi di comunicazione e imprese. Esperienze simili sono presenti o in via di costituzione anche in Canada, Giappone e Australia. I L MODELLO INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO

8 8 20 mln € Fondi a oggi raccolti da AGIRE. Nei suoi primi 7 anni di attività, AGIRE e le ONG associate hanno raccolto in Italia oltre 20 milioni di euro attraverso 10 appelli di emergenza su alcune tra le più devastanti emergenze umanitarie che hanno colpito il pianeta, portando aiuti immediati a oltre 1,5 milione di persone. I RISULTATI : AIUTI DECISIVI OVUNQUE SCOPPI UN ’ EMERGENZA

9 9 Distribuzione acqua, cibo e beni essenziali Cliniche mobili o centri sanitari costruiti o riabilitati Persone coinvolte nelle attività di prevenzione sanitaria Latrine, docce, pompe idrauliche, punti d’acqua e pozzi costruiti Scuole temporanee e /o costruzione di nuovi edifici scolastici Centri per minori non accompagnati Programmi di formazione professionale e cash for work AGIRE consente di destinare ai programmi di assistenza umanitaria una percentuale rilevante dei fondi raccolti attraverso gli appelli. I meccanismi interni di controllo permettono di verificare l’andamento degli interventi, la qualità degli aiuti erogati e l’uso efficiente delle risorse disponibili. il 91% dei fondi raccolti da AGIRE è destinato ai programmi di assistenza umanitaria l’1% è utilizzato per le attività di trasparenza e valutazione che assicurano la qualità dell’aiuto Il residuo 8% copre i costi di funzionamento del network e le attività di sensibilizzazione e coordinamento interno. A CCOUNTABILITY, TRASPARENZA … E RISULTATI

10 10 U N SISTEMA COORDINATO : LE PARTNERSHIP Comunicare al pubblico rapidamente e con efficacia nelle prime fasi di un disastro umanitario è indispensabile per rendere più efficace la prima risposta. AGIRE può contare sul generoso supporto di partner televisivi e di telecomunicazione che facilitano la messa in onda degli appelli e la raccolta di donazioni da parte del pubblico. AGIRE ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Ministero Affari Esteri finalizzato a migliorare la capacità del “sistema-Italia” di rispondere alle più gravi emergenze internazionali. L’accordo si propone di incrementare l’efficacia degli interventi attraverso il confronto sulle buone pratiche, il coordinamento reciproco e attività congiunte di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. AGIRE è focal-point in Italia del Progetto Sphere, la più autorevole e importante iniziativa internazionale per lo sviluppo e la promozione di standard di qualità e accountability nell’azione umanitaria.

11 11 AGIRE non si attiva unicamente nei periodi di emergenza. AGIRE mantiene alta la sensibilità di media, istituzioni e pubblico sulle tematiche umanitarie e contribuisce al perseguimento dei più alti standard di qualità e accountability da parte del settore umanitario italiano. N ON SOLO APPELLI SUI DISASTRI : P REVENZIONE E QUALITÀ

12 IL VALORE DELL’AIUTO 12 Per dare una risposta adeguata alla sfida che le emergenze umanitarie pongono è necessario conoscere i sistemi di finanziamento rendendoli patrimonio condiviso con i media, le istituzioni e l’opinione pubblica. Per questo AGIRE ha avviato un percorso di analisi e ricerca per dare risposta ad alcune domande-chiave: quanti fondi vengono investiti nella risposta alle emergenze? da dove arrivano e a quali emergenze vengono destinati? quanto è efficiente il sistema globale di assistenza umanitaria? chi sono gli attori principali? quanto sono generosi i donatori privati? Per il sesto anno consecutivo il rapporto Il Valore dell’Aiuto fornisce una risposta a queste domande, analizzando i flussi di assistenza umanitaria a livello globale e fornendo un quadro approfondito e aggiornato sulle caratteristiche del sistema pubblico e privato di finanziamento degli interventi di risposta alle emergenze umanitarie. La ricerca di AGIRE – sesta edizione

13 IL VALORE DELL’AIUTO 13 La parte monografica della sesta edizione della ricerca è dedicata ai progetti realizzati dalle 10 ONG di AGIRE, casi concreti e best practice di un network che ha deciso di mettere assieme la propria professionalità e esperienza per garantire la massima efficienza e tempestività dell’intervento in caso di emergenze umanitarie. Le voci dei protagonisti La sesta edizione del rapporto è stata redatta in collaborazione con la Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna di Pisa, in particolare con il direttore ed i ricercatori di dell’Istituto DIRPOLIS-Diritto, Politica e Sviluppo.

14 14 IL VALORE DELL’AIUTO Scarica la sesta edizione del rapporto su Scopri i dati salienti nel file multimediale alla pagina https://prezi.com/qxocnsji0da e/valore-dellaiuto- 2015/?utm_campaign=share& utm_medium=copy

15 Mondo: gli aiuti umanitari costano quanto la pubblicità sui social network I fondi globali stanziati per gli aiuti umanitari da parte di donatori pubblici e privati sono cresciuti nel tempo, raggiungendo nel 2014 l’ammontare di 24,5 miliardi di dollari. Si è raggiunto così un livello record, che segna addirittura un incremento del 22,5% se confrontato con il picco positivo del 2010 dovuto alla grande mobilitazione per il terremoto ad Haiti e le alluvioni in Pakistan. Italia: l’assistenza umanitaria vale la metà del campionato di Serie A Nel 2014 l’Italia si attesta al XIV posto per volume di aiuti a livello globale, con un investimento complessivo di 377,9 milioni di dollari. Impressionante il divario tra i fondi stanziati nel nostro paese per l’aiuto umanitario e quelli per le spese militari, che si attestano intorno agli 80 milioni giornalieri nel Per quanto riguarda i fondi gestiti direttamente dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, si segnala il dato positivo dell’incremento della spesa umanitaria, che nel 2014 ha avuto un aumento di più del 50% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 64,5 milioni di euro.

16 I FONDI SONO SUFFICIENTI?

17 SPESA UMANITARIA MAECI

18 RIPARTIZIONE FONDI MAECI

19

20

21

22

23 L’Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze è un network delle più importanti ed autorevoli organizzazioni non governative in Italia, che hanno scelto di unire le loro forze per rispondere alle gravi emergenze umanitarie in modo coordinato, tempestivo, efficace e trasparente. Al verificarsi di gravi crisi umanitarie le organizzazioni associate incaricano AGIRE di realizzare, a loro nome, una campagna nazionale di comunicazione e raccolta fondi. AGIRE diventa così l’unico punto di riferimento per cittadini e media per la raccolta fondi, destinando successivamente alle organizzazioni associate le risorse per portare soccorsi nelle aree colpite dalla crisi umanitaria.


Scaricare ppt "Più di 60 milioni di rifugiati e sfollati al mondo."

Presentazioni simili


Annunci Google