La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cinzia massa1 Il processo comunicativo Nessun uomo è unisola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cinzia massa1 Il processo comunicativo Nessun uomo è unisola."— Transcript della presentazione:

1 cinzia massa1 Il processo comunicativo Nessun uomo è unisola

2 cinzia massa2 La comunicazione: definizione La parola comunicazione deriva dal termine latinocomunicatio e a sua volta dal verbo comunicare che significa mettere in comune qualcosa, passare qualcosa da uno allaltro, unire in comunità. Per comunicazione sintende la trasmissione di informazioni mediante luso di un codice e rappresenta la condizione fondamentale per la creazione di rapporti relazionali.

3 cinzia massa3 La comunicazione: i principi 1 1. Non si può non comunicare 2. Il linguaggio verbale non è lunico strumento che gli esseri umani utilizzano per comunicare 3. Il significato della comunicazione è la risposta che si riceve

4 cinzia massa4 La comunicazione: i principi 2 Ogni comportamento è comunicazione. Anche i micro-comportamenti (es. i movimenti oculari,i cambiamenti del colore della pelle, la modificazione del respiro, ecc.) forniscono informazioni importanti sulla persona.

5 cinzia massa5 La comunicazione: le variabili Nel processo comunicativo entrano in gioco variabili esterne ed interne. Esterne : ambiente (sia nellaccezione di contesto culturale, sociale, politico sia nellaccezione di contesto fisico) Fantozzi Interne : linterpretazione, la cultura,lo stato danimo, la capacità di trasmettere e di percepire…..

6 cinzia massa6 La comunicazione: i livelli Il processo comunicativo si realizza attraverso: 1)Livello verbale parlato o scritto ( contenuto)parole, corretto utilizzo dei termini e del linguaggio 2)Livello paraverbale (relazione) - tono, pause dialogiche, spinte ed accelerazioni, velocità, timbro, volume, inflessioni dialettali 3)Livello non verbale (linguaggio corporeo connesso con il verbale) - postura, atteggiamento, gestualità, mimica facciale, respirazione, gestione dello spazio (prossemica), olfatto. 4)Livello simbolico visivo (linguaggio non verbale con forte valenza simbolica)abbigliamento, pettinatura, status symbol…

7 cinzia massa7 La comunicazione:elementi e funzioni L articolazione del processo comunicativo prevede 6 elementi: l'emittente, o fonte di trasmissione, è il soggetto da cui la comunicazione viene prodotta. il messaggio è rappresentato dai contenuti e significati che l'emittente vuole trasmettere al destinatario il canale è il mezzo che viene utilizzato per la trasmissione del messaggio (giornali, radio, televisione, voce...) il codice è l'insieme di regole convenzionali utilizzate per esprimere il messaggio il destinatario è il soggetto a cui il messaggio viene rivolto il feedback rappresenta il ''messaggio di ritorno'' dal destinatario all'emittente.

8 cinzia massa8 Emittente Colui che trasmette il messaggio oppure che dà origine allatto comunicativo. Es. L'insegnante che spiega una lezione sulla comunicazione oppure la musicista che esegue al piano il pezzo che ha composto.

9 cinzia massa9 Destinatario Colui al quale è destinato il messaggio oppure latto comunicativo. Es. I clienti che ascoltano il pubblicitario mentre illustra una nuova campagna pubblicitaria oppure gli spettatori che assistono ad una partita di calcio.

10 cinzia massa10 Messaggio Linformazione che si vuole trasmettere oppure linsieme delle informazioni inviate dallemittente al destinatario. Es. Le frasi che l'insegnante pronuncia per spiegare una regola grammaticale.

11 cinzia massa11 Canale Il mezzo fisico mediante il quale il messaggio partito dallemittente arriva al destinatario. Es. L'aria attraverso la quale si propagano le onde sonore prodotte dalle parole dell'insegnante oppure la posta per inviare una lettera.

12 cinzia massa12 Codice Linsieme dei simboli e delle regole sintattiche utilizzati nella comunicazione. Deve essere condiviso almeno in parte dall'emittente e dal destinatario Es. La lingua utilizzata nel corso di una conversazione telefonica, la lingua madre, il linguaggio gergale utilizzato all'interno di un gruppo giovanile, l'alfabeto dei sordomuti o il braille per i ciechi)

13 cinzia massa13 Contesto 1 La situazione in cui la comunicazione avviene oppure a cui si riferisce. Diversi contesti possono dare allo stesso messaggio significati totalmente differenti. Esempio : la parolafinestre assume un significato diverso a seconda del contesto di riferimento (es. un edificio oppure ad un personal computer).

14 cinzia massa14 Contesto 2 La comprensione dei messaggi rinvia a tre diverse tipologie di contesti: Contesto situazionale = ambiente fisico, insieme di condizioni in cui avviene la comunicazione. Contesto linguistico = insieme di informazioni fornite dagli altri elementi linguistici. Contesto culturale = insieme di fatti, persone, idee, oggetti a cui ci si riferisce

15 cinzia massa15 Feedback La risposta del destinatario. Permette di controllare se il messaggio è giunto in modo corretto a destinazione. Es. La risposta che il destinatario invia allemittente dopo avere ricevuto e letto un messaggio di posta elettronica

16 cinzia massa16 Rumore Qualsiasi disturbo della comunicazione, sia di tipo fisico che di tipo psicologico, che causa una distorsione del messaggio e gli impedisce di arrivare al destinatario in modo corretto e completo. Es. Il rumore della fotocopiatrice oppure il pregiudizio razziale.

17 cinzia massa17 Ridondanza Ripetizione della stessa informazione utilizzando codici diversi. Es. Quando per chiamare una persona oltre al messaggio verbale Vieni! si fa anche un cenno con la mano, si moltiplica la forza comunicativa dellinformazione. La ridondanza viene utilizzata per facilitare la comunicazione e ridurre il rischio che il destinatario decodifichi in maniera sbagliata il messaggio che ha ricevuto

18 cinzia massa18 La comunicazione interpersonale Latto di comunicazione per essere tale deve concludersi con la ricezione del messaggio da parte del destinatario, pena la nullità dello stesso. Consideriamo alcuni casi di rapporto emittente- destinatario: 1.Emittente e ricevente coincidono Emittente (io) Destinatario (io) Lio riflette, elabora, si rivolge a se stesso. Messaggio

19 cinzia massa19 Il rapporto emittente – destinatario 1 2. Lemittente diventa destinatario e viceversa EmittenteDestinatario EmittenteDestinatario Questo continuo cambio di ruoli è proprio dei dialoghi. Messaggio 1 Messaggio 2 Destinatario EmittenteDestinatario Messaggio 1 Messaggio 2

20 cinzia massa20 Il rapporto emittente – destinatario 2 3. Lemittente si rivolge a più destinatari Destinatario 3 Emittente Destinatario 1 Pensiamo a una conferenza oppure ad un concerto. Destinatario 2 Messaggio

21 cinzia massa21 La comunicazione interpersonale

22 cinzia massa22 Sintesi comunicazione Ricevente Feedback Il significato della comunicazione è la risposta che si riceve Emittente Messaggio canale

23 cinzia massa23 Forme e strumenti della comunicazione

24 cinzia massa24 Le forme Le forme si classificano in diffusive ed interattive. Le diffusive si riferiscono al broadcasting e si caratterizzano per la comunicazione one – to –many ( spot pubblicitari radiofonici e televisivi) Le interattive attivano comunicazioni di tipo one – to- one ( nellambito del narrowcasting) o many–to –many ( )

25 cinzia massa25 Gli strumenti Dividiamo i mezzi o strumenti di comunicazione in: Mezzi di comunicazione Personali (face to face) Non Personali ( no face to face) Tradizionali (Non digitali) Digitali Di massa Individuali Personale di front


Scaricare ppt "Cinzia massa1 Il processo comunicativo Nessun uomo è unisola."

Presentazioni simili


Annunci Google