La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Clima e la Biosfera Climi, Rocce, Organismi e Suoli Il suolo, la pellicola più superficiale della crosta terrestre, è un elemento fondamentale del paesaggio,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Clima e la Biosfera Climi, Rocce, Organismi e Suoli Il suolo, la pellicola più superficiale della crosta terrestre, è un elemento fondamentale del paesaggio,"— Transcript della presentazione:

1 Il Clima e la Biosfera Climi, Rocce, Organismi e Suoli Il suolo, la pellicola più superficiale della crosta terrestre, è un elemento fondamentale del paesaggio, che esercita una forte influenza sulla distribuzione della vegetazione, delle coltivazioni e degli insediamenti umani Esiste un legame stretto tra il clima di un certo luogo e le caratteristiche del suolo che vi si trova, ossia il tipo, lo spessore, e il colore Un profilo pedologico caratteristico è costituito da: un sottile strato di sostanze organiche non decomposte l’orizzonte A dove avviene l’eluviazione di sostanze solubili, ossia dissoluzione e trasporto da parte dell’acqua l’orizzonte B dove avviene l’illuviazione, ossia la deposizione delle sostanze eluviate dall’orizzonte A l’orizzonte C (roccia alterata) la roccia madre Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

2 Il Clima e la Biosfera Climi, Rocce, Organismi e Suoli La Pedologia è la scienza che studia la composizione, l’evoluzione e la distribuzione geografica dei suoli Ogni suolo è costituito da sostanze solide, liquide e aeriformi, che si trovano in equilibrio dinamico, cioè coinvolte in complessi processi chimici e fisici che determinano la capacità produttiva del suolo e la sua fruibilità da parte di piante, animali e uomo le sostanze solide sono di tipo inorganico (frammenti rocciosi da ghiaiosi a argillosi) che derivano dalla disgregazione delle rocce) e organico (animali e vegetali, vivi e in decomposizione) le sostanze liquide sono rappresentate da soluzioni acquose in cui sono disciolti sali minerali le sostanze aeriformi sono sia gas atmosferici sia gas prodotti dall’attività biochimica Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

3 Il Clima e la Biosfera Una delle principali caratteristiche del suolo è il colore, che dipende dalla sua costituzione e dalla sua genesi: Climi, Rocce, Organismi e Suoli l’humus, ossia la materia organica finemente suddivisa e parzialmente decomposta, conferisce un tipico colore nero, o bruno scuro i suoli più ricchi di humus, e quindi più scuri, si trovano in montagna e in aree fredde; alle medie latitudini, il colore varia da marrone scuro (zone umide) a marrone chiaro o grigio (steppe e zone desertiche), al decrescere della quantità di humus i colori rosso e giallo indicano la presenza di composti di alluminio o ferro, ma anche un buon drenaggio del suolo, mentre suoli di colore grigiastro o bluastro in climi umidi indicano condizioni di scarso drenaggio (ad es., paludi) i suoli di colore bianco sono quelli in cui sono precipitati sali da soluzioni acquose Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

4 Il Clima e la Biosfera Esempi di tipi di suolo suolo podzolico, tipico dei climi freddo- umidi: presenta un orizzonte A bruno scuro, quindi ricco di humus, e un orizzonte B ricco di Fe Climi, Rocce, Organismi e Suoli la roccia madre è arenaria o granito è un suolo molto evoluto che alimenta le foreste di conifere delle alte latitudini Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

5 Il Clima e la Biosfera Esempi di tipi di suolo suolo lateritico, tipico dei climi caldi e umidi equatoriale e subtropicale: presenta un orizzonte A non differenziato dall’orizzonte B per la scarsità di humus; il colore rossastro è tipico, e indica la precipitazione di ossidi di Al e Fe Climi, Rocce, Organismi e Suoli è un suolo evoluto che alimenta le foreste equatoriali, ricche di vegetazione la roccia madre è generalmente vulcanica Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

6 Il Clima e la Biosfera Esempi di tipi di suolo suolo grigio-bruno, simile a quello podzolico, ma con meno humus; tipico dei climi umidi temperati delle medie latitudini, continentali o marini Climi, Rocce, Organismi e Suoli è un suolo evoluto che alimenta le foreste a foglie caduche (acero, faggio, quercia) la roccia madre è generalmente sedimentaria Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

7 Il Clima e la Biosfera Esempi di tipi di suolo Climi, Rocce, Organismi e Suoli è un suolo poco evoluto sul quale si sviluppa una scarsa vegetazione che consiste di arbusti sparsi la roccia madre è arenaria o granito suolo rosso del deserto, tipico dei climi caldi e aridi tropicali: presenta un orizzonte A non differenziato dall’orizzonte B per la mancanza quasi totale di humus; il colore rosso pallido è dovuto a moderate quantità di ossidi di Fe Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

8 Il Clima e la Biosfera La formazione del suolo, o pedogenesi, è legata ad una serie di agenti e fattori pedogenetici che ne influenzano i processi chimici, fisici e biologici: Pedogenesi e Dinamica del Sistema Suolo la roccia madre, il materiale da cui si origina il suolo il rilievo, ossia la morfologia del terreno: sui pendii troppo inclinati, il suolo non si forma il tempo durante cui si svolgono i processi pedogenetici gli organismi animali e vegetali che vivono sopra o dentro il terreno, i cui cicli vitali dipendono dal clima il clima, con tutte le variabili (piovosità, escursione termica, ecc.) Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

9 Il Clima e la Biosfera La disgregazione fisica e l’alterazione chimica della roccia in posto da parte degli agenti esogeni determina la formazione del regolite (dal greco, “coperta di roccia”): un manto di materiale detritico, incoerente e eterogeneo Pedogenesi e Dinamica del Sistema Suolo Il regolite è una parte del suolo (orizzonte C), e il suolo non può svilupparsi se il regolite è assente; una volta formato, il regolite può restare a contatto con la roccia in posto (roccia madre) oppure se ne allontana, per effetto della gravità o di agenti di trasporto (vento, acqua, ghiaccio) Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

10 Il Clima e la Biosfera Pedogenesi e Dinamica del Sistema Suolo Le precipitazioni forniscono l’acqua necessaria per le attività biologiche, e per l’azione chimica di dissoluzione dei sali minerali contenuti nel suolo, che poi si legano in composti assimilabili da piante e animali Il clima è il fattore più importante per la genesi del suolo, e in particolare le precipitazioni e la temperatura sono gli elementi climatici più coinvolti nella pedogenesi un eccesso di acqua provoca un intensa dissoluzione dei sali ed elementi nutritivi (silice, calcio, sodio, potassio, ecc.) dal suolo, che si impoverisce troppo e diventa sterile nei suoli dei climi aridi la scarsa acqua risale in superficie, evapora e provoca la precipitazione di un eccesso di sali nel suolo, che diventa sterile Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

11 Il Clima e la Biosfera Pedogenesi e Dinamica del Sistema Suolo Il ruolo svolto dalla temperatura è molteplice: le alte temperature favoriscono le reazioni chimiche: ad esempio, nei suoli tropicali il materiale roccioso originario è completamente alterato chimicamente le basse temperature rallentano le reazioni chimiche, fino al caso estremo del permafrost, il suolo perennemente gelato della tundra: in questo suolo le reazioni chimiche non avvengono affatto, e il materiale roccioso è soltanto disgregato dall’azione del ghiaccio (ad es., conservazione dei mammut) Il clima è il fattore più importante per la genesi del suolo, e in particolare le precipitazioni e la temperatura sono gli elementi climatici più coinvolti nella pedogenesi Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012

12 Il Clima e la Biosfera Pedogenesi e Dinamica del Sistema Suolo Il ruolo svolto dalla temperatura è molteplice: le alte temperature favoriscono l’attività batterica, perciò nelle zone tropicali le piante morte vengono rapidamente degradate dai batteri e il suolo è povero di humus le basse temperature impediscono la proliferazione dei batteri, e i suoli dei climi freddi continentali risultano ricchi di humus e molto fertili Un certo ruolo è svolto anche dal vento, che favorisce l’evaporazione, e può asportare la parte superficiale del suolo, oppure permettere l’accumulo di polvere e sabbia, formando un nuovo suolo Il clima è il fattore più importante per la genesi del suolo, e in particolare le precipitazioni e la temperatura sono gli elementi climatici più coinvolti nella pedogenesi Atmosfera, Idrosfera e Biosfera M. D’Antonio, 2012


Scaricare ppt "Il Clima e la Biosfera Climi, Rocce, Organismi e Suoli Il suolo, la pellicola più superficiale della crosta terrestre, è un elemento fondamentale del paesaggio,"

Presentazioni simili


Annunci Google