La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di: Dr. Pierfranco Garlanda e P.I. Massimo Tallone ASL 5 - Servizio di Prevenzione e Protezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di: Dr. Pierfranco Garlanda e P.I. Massimo Tallone ASL 5 - Servizio di Prevenzione e Protezione."— Transcript della presentazione:

1 A cura di: Dr. Pierfranco Garlanda e P.I. Massimo Tallone ASL 5 - Servizio di Prevenzione e Protezione

2 D.lgs. 626/94 Art Obblighi del datore di lavoro, del dirigente e del preposto 2. All'esito della valutazione di cui al comma 1, il datore di lavoro elabora un documento contenente: b) l'individuazione delle misure di prevenzione e di protezione e dei dispositivi di protezione individuale, conseguente alla valutazione

3 Si intende per dispositivo di protezione individuale (DPI) qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo. D.Lgs. 626/94 TITOLO IV - USO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE. Art D e f i n i z i o n i.

4 Nelle varie realtà ospedaliere e poliambulatori si evidenzia una disomogenea sensibilità degli operatori sanitari nei confronti della prevenzione del rischio biologico e nellutilizzo di congrui DPI durante la pratica sanitaria Frammentazione nel processo decisionale che governa lacquisto e la distribuzione dei DPI. »Richiesto da Capo reparto »Fornito da farmacia »Comprato da Provveditorato »Usato da chi non ha voce in capitolo !!!!! Quale era generalmente la situazione DPI accertata nelle ASL /ASO al termine valutazione dei rischi ?

5 Non tutta la dirigenza sanitaria è sensibile in uguale misura alla problematica DPI. Molto sovente loperatore sanitario svolge nel corso della giornata lavorativa una attività molto differenziata con conseguente esposizione a rischi e pericoli molto diversi da fronteggiare con DPI adeguati e differenziati. Quali altri problemi sono evidenziati nel momento in cui si analizzano le attività sanitarie per definire i DPI che devono essere utilizzati dagli operatori ? Quali altri problemi sono evidenziati nel momento in cui si analizzano le attività sanitarie per definire i DPI che devono essere utilizzati dagli operatori ?

6 Medico chirurgo nel corso della sua giornata lavorativa svolge attività diverse che presentano diverso livello di rischio: Rischio Biologico Orario di lavoro

7 Definizione di un protocollo sulluso dei DPI a cui tutti i Servizi Sanitari e Tecnici della ASL/ASO devono uniformarsi. Formazione ed informazione della dirigenza Formazione ed informazione del personale sanitario e tecnico Come si può affrontata la problematica DPI precedentemente delineata? Come si può affrontata la problematica DPI precedentemente delineata?

8 Il manuale che verrà distribuito ai dipendenti di ASL e ASO ha lo scopo di formare il personale sanitario sul come identificare i DPI da indossare in funzione della natura e della magnitudo dei rischi a cui è esposto loperatore che è chiamato a svolgere una certa attività in un certo contesto lavorativo I dispositivi di protezione individuali (DPI) per gli operatori sanitari Teoria: Concetti tecnici, normativi e chimico- fisici che si prendono in considerazione nella scelta di un DPI (capitolo1°) Pratica: Come si scelgono i DPI in funzione dei rischi cui si è esposti (capitolo2°e 3°)

9 Fornire una descrizione dei criteri adottatati per redigere il protocollo DPI Consentire ai partecipanti al corso di : –consultare operativamente le schede –definire con precisione quali sono i DPI da indossare, o da fornire ai preposti, nelle diverse attività sanitarie che questi svolgono nel proprio ambito lavorativo Obiettivo della formazione :

10 Allegato III - D.lgs 626/94 Schema indicativo per linventario dei rischi ai fini dell impiego di attrezzature di protezione individuale (DPI)

11

12 Il lavoro di analisi Rischio / DPI si è articolato nelle seguenti fasi Istituzione gruppo di lavoro interdisciplinare Analisi e descrizione delle attività lavorative svolte dal dipendente suddivise per: –Qualifica –Settore –Attività specifica Identificazione del DPI da indossare in funzione del Rischio/Parte del corpo esposta Scheda AS- DPI

13 Le Scheda AS- DPI sono così organizzate…. Prima parte –Descrizione delle Mansioni lavorative svolte in un certo ambito di Attività da un dipendente che riveste un certo Ruolo e Qualifica professionale Seconda parte –Descrizione del tipo di rischio –DPI che il dipendente deve utilizzare per proteggersi al meglio dal rischio stesso

14 Che cosa fare se lattività a rischio perla quale devo definire i DPI non è tra quelle recensite nelle schede AS - DPI ?

15 Allegato III - D.lgs 626/94 Schema indicativo per linventario dei rischi ai fini dell impiego di attrezzature di protezione individuale (DPI)

16

17 Le schede Mansione - DPI La scheda si compone di due parti : 1° Parte: Elenco delle mansioni che in ambito sanitario presentano analogia di rischio Biologico e /o Fisico 2° Parte: DPI che deve indossare loperatore che svolge quella mansione Scheda Mansioni-DPI

18

19 Dirigenti Sanitari Medici e Infermieristici Dirigenti UOA Tecnico Dirigenti dellUOA Provveditorato Dirigenti UOA Farmacia Ospedaliera Personale Ruolo Sanitario operante negli ospedali e negli ambulatori Soggetti per i quali è previsto corso di formazione su DPI Soggetti per i quali è previsto corso di formazione su DPI

20 Problematica DPI codificata ufficialmente a livello aziendale Capo sala e responsabili di reparto dispongono di uno strumento che li guida nella identificazione del DPI che devono essere forniti ai propri dipendenti Condivisione della problematica DPI tra Servizi che sono chiamati ad acquistarli, distribuirli, utilizzarli.( linguaggio comune) DPI corretto Chiara definizioni delle responsabilità dei dirigenti e dei preposti nella gestione del DPI. Risparmi di scala nell'acquisto del DPI corretto e nel quantitativo necessario Programmazione annuale degli acquisti di DPI Crescita culturale del personale Minor numero di esposti, incidenti, malattie lavoro.

21


Scaricare ppt "A cura di: Dr. Pierfranco Garlanda e P.I. Massimo Tallone ASL 5 - Servizio di Prevenzione e Protezione."

Presentazioni simili


Annunci Google