La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A partire dalla seconda metà del Trecento, la penisola italiana conosce una semplificazione della sua carta politica. Cinque grandi potentati arrivano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A partire dalla seconda metà del Trecento, la penisola italiana conosce una semplificazione della sua carta politica. Cinque grandi potentati arrivano."— Transcript della presentazione:

1 A partire dalla seconda metà del Trecento, la penisola italiana conosce una semplificazione della sua carta politica. Cinque grandi potentati arrivano a spartirsi quasi tutto lo stivale.

2 SITUAZIONE MilanoVisconti GenovaGenova e Venezia Repubbliche marinare Firenze Medici Napoli Aragonesi

3 XI – XII SECOLO -Diminuiscono le invasioni e i periodi di guerra. -Le città ritornano ad essere centri per gli scambi. - Lo sviluppo economico spinge alcune città italiane a darsi anche un governo politico autonomo. LA NASCITA DEL COMUNE -La popolazione aumenta in modo significativo Nasce il COMUNE GIURAMENTO COLLETTIVO Il giuramento regola le associazioni tra uomini di pari livello come le Corporazioni o i Comuni cittadini. Il terminegiuramento ha come radice etimologica la parola latinasacramentum, cosa sacra.

4 MAGNATIPOPOLO GRASSO MERCANTI, BANCHIERI POPOLO MINUTO COMMERCIANTI, PICCOLI ARTIGIANI OPERAI LAVORATORI A GIORNATI, IMMIGRATI, POVERI GOVERNAVANO LA CITTA SCONTRI PER GODERE DEI DIRITTI POLITICI NOBILI, PROPRIETARI TERRIERI

5 CONSOLI E PODESTA COMUNE FASE CONSOLARE FASE PODESTARILE GOVERNO: DUE CONSOLI SCELTI DALLA COMUNITA CARICA PROVVISORIA PRIME FORME DI STATUTO SCONTRI SOCIALI NOMINA PODESTA London, National Gallery

6 NASCITA DELLE SIGNORIE SECONDA META DEL XII SECOLO LESPONENTE DI UNA FAMIGLIA PRESTIGIOSA. TRASFORMAZIONE DEL COMUNE IN SIGNORIA GOVERNO PERSONALE DI UN SIGNORE PODESTA CHE SI E GUADAGNATO LA FIDUCIA DEI CITTADINI. QUALCUNO CHE PRENDE IL POTERE CON LA FORZA.

7 PAPA IMPERATORE TITOLO NOBILIARE PRINCIPE SIGNORE

8 MILANO: LESPANSIONISMO DEI VISCONTI MATTEO VISCONTI ( ) POLITICA ESPANSIONISTICA GIAN GALEAZZO ( ) ALLARGO IL DOMINIO MILANESE FILIPPO MARIA VISCONTI ( ) AFFRONTO LE RIVALI DI MILANO

9 GIAN GALEAZZO Progressiva estensione territoriale del Ducato di Milano fino al Ottenne il titolo di DUCA Da SIGNORIA a PRINCIPATO Conquista FIRENZE e ITALIA MERIDIONALE

10 FILIPPO MARIA VISCONTI SCONTRO TRA MILANO E VENEZIA BATTAGLIA DI MACLODIO (1427) Milano SCONFITTA Firenze si ALLEA con MILANO Il Conte di Carmagnola

11 COSA SUCCEDE ALLA MORTE DI FILIPPO ? GOVERNO REPUBBLICANO: REPUBBLICA AMBROSIANA ( ) FRANCESCO SFORZA ( ) «Ma un Romagnuolo, nato in Samminiato da Lucia Trezania, senza parenti illustri, e che non ebbe fra i suoi antenati un nome degno di memoria, non pareva posto in condizione da disputare con alcuno la signoria di Milano, meno poi di prevalere. In questa situazione si trovò la città di Milano, quando, nel 1447 morì lultimo duca ed ella intraprese a governarsi a modo di Repubblica».

12 GENOVA: DALLA POTENZA MARITTIMA AL POTERE BANCARIO. Trecento: periodo di crisi Perde la Sardegna Sconfitta da Venezia ( nel 1353 e nel 1379) Sottomessa dalla Francia e dal Ducato di Milano Difficoltà geografiche e storiche. > (Lanterna; di Genova di Georg Braun)

13 VENEZIA E GENOVA: RIVALI DA SEMPRE. Conflitto tra Genova e Venezia Lespansione della Dominante Scontro con Venezia Niccolò Pisani (Esercito Venezia/Oriente) Paganino DOria (Esercito Genovese) BATTAGLIA BOSFORO (1352) Alleanza VENEZIANI e ARAGONESI (1353) BATTAGLIA DELLA LOJERA BATTAGLIA DELLA SAPIENZA (1354) Ottomani prendono i BALCANI, IL MAR NERO e TANA (1378)

14 I PIU GRANDI BANCHIERI DEUROPA Banco di San Giorgio (1407) Controlla nel 1454 lintero DEBITO PUBBLICO della CITTA e nella seconda metà del secolo subentra alla REPUBBLICA NEL GOVERNO DELLE COLONIE OLTREMARINE Palazzo del BANCO DI SAN GIORGIO

15 FIRENZE: LA SIGNORIA DE MEDICI. Dopo pestilenza e rivolte lavoratori tessili. ( ) DOMINIO delle famiglie importanti. Firenze ESTENDE i territori. Albizzi Ricci Alberti Medici Pistoia Casentino Volterra Pisa ( Stemma de Medici)

16 LA SIGNORIA DE MEDICI Cosimo de Medici ( ) Signore NASCOSTO CRIPTOSIGNORIA Piero de Medici ( ) Stringe alleanza con VISCONTI

17 LORENZO DE MEDICI: IL MAGNIFICO ( ) POLITICHEARTISTICHE Mantenne POTERE della Signoria. Investì nellarte e nelle scienze. Intorno a lui CIRCOLO DI ARTISTI Amato dal popolo

18 CAVALCATA DEI MAGI Bonozzo Gozzoli. 1460, Palazzo Medici Ricciardi.

19 PACE DI CALTABELLOTTA (1302) L Italia è divisa in due parti Nel 1443 si riunificano i regni con ALFONSO V IL MAGNANIMO ( ) Domini aragonesi

20 Meridione aragonese ( ) Il re Magnanimo intende dare compattezza alla penisola costruendo un mercato comune aragonese. Napoli nuova residenza reale. La flotta aragonese ritorna a Napoli dopo la battaglia di Ischia (1465). Tavola del XV (Strozzi).

21 LE ALLEANZE MUTANO Milano Firenze Venezia Napoli Alleate PACE DI LODI (1492)

22 FEDERICA LEO GIORGIA MARIA PARZIALE ELISA CALABRESE


Scaricare ppt "A partire dalla seconda metà del Trecento, la penisola italiana conosce una semplificazione della sua carta politica. Cinque grandi potentati arrivano."

Presentazioni simili


Annunci Google