La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PF ed OpenBSD: Tecniche di base Intervento tenuto da Gabriele Biondo per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PF ed OpenBSD: Tecniche di base Intervento tenuto da Gabriele Biondo per."— Transcript della presentazione:

1

2 PF ed OpenBSD: Tecniche di base Intervento tenuto da Gabriele Biondo per

3 id (sostituisce il vecchio, deprecato whoami) GABRIELE BIONDO Amministratore di sistema per più facoltà dellUniversità di Bologna Tecnico coinvolto nel progetto Unisys Hotline Formatore per Corsi del Fondo Sociale Europeo Collaboratore con OpenBEER Certificato ISECOM OPST Interessi Firewalling e sicurezza di rete Modelli matematici e ottimizzazione di algoritmi Programmazione in C e Perl

4 Le domande fondamentali Perché OpenBSD Sistema sicuro per default, facilmente hardenizzabile Sistema Free (o quasi) Sistema OpenSource Sistema in continua evoluzione Sistema veramente stabile OpenBSD risulta essere la piattaforma di partenza ideale per costruire un firewall

5 Le domande fondamentali Perché PF Grammatica veramente semplice Sistema di regole molto pratico Configurazione modificabile a runtime Stabilità assoluta del firewall Caratteristiche avanzatissime (es: scrubbing) Abbondanza di documentazione free o a basso costo PF è un software assai potente, che offre caratteristiche presenti soltanto in prodotti commerciali di notevole caratura, ad un prezzo esiguo.

6 Le domande fondamentali Chi usa OpenBSD + PF Adobe Systems INFN (Istituto Nazionale Fisica Nucleare) di Firenze Azienda Ospedaliera Carlo Poma di Mantova Solo tre nomi, la cui rilevanza dovrebbe far pensare La lista potrebbe essere arbitrariamente allungata…

7 PF – questo sconosciuto Dove risiede PF PF è un pacchetto integrato nel Kernel di OpenBSD, A partire dalla versione 3.0 in poi.

8 PF – questo sconosciuto Cosa è PF PF è un programma – ad un input costituito da un file di regole ed un traffico di rete, associa un output costituito da un file di log e dal comportamento del nuovo traffico shaped

9 Configurare PF Il file di configurazione di PF /etc/pf.conf Composto di più sezioni Lordine delle sezioni è prefissato, ma modificabile Le regole vengono valutate in sequenza

10 Configurare PF Le sezioni di pf.conf 1.macro 2.tabelle 3.opzioni 4.regole di scrub 5.regole di queuing 6.regole di redirezione/NAT 7.regole di filtraggio

11 Configurare PF pf.conf – un esempio di configurazione Supponiamo di trovarci nella seguente condizione: Macchina intel compatibile 2 schede di rete Realtek rl0: Connessa alla rete interna ( /24) ip: web server: mail server: rl1: Connessa alla WAN ip fisso: aaa.bbb.ccc.ddd/28 Connessa ad un router che lega la rete ad una parte non protetta dal firewall e ad internet

12 Configurare PF Modelliamo la rete interna con delle semplici macro # MACRO # Interfaccia di rete interna int_if = rl0 int_ip= int_net= /24 # Interfaccia di rete esterna ext_if = rl1 ext_ip=aaa.bbb.ccc.ddd ext_net=aaa.bbb.ccc.ddd/28 # altre macro utili mebserver= mailserver=

13 Configurare PF Anatomia generale di una regola:

14 Configurare PF VERBI pass nat block rdr log Fa passare il pacchetto Specifica come fare NATting Blocca il pacchetto Specifica come incrociare le porte Specifica di scrivere la entry sul file di log

15 Configurare PF DIREZIONI

16 Configurare PF SORGENTE/DESTINAZIONE Indirizzo IPv4/IPv6 singolo: /32 FEC0:A702:0000:0000:0000:448A:0000:0005 Sottorete: /28 FEC0:A702::::448A::0005/64 Possibilità di aggiungere un servizio: port 80 Possibilità di specificare un protocollo: proto tcp proto {tcp,udp}

17 Configurare PF Le prime regole di default Siamo ora in grado di potere scrivere le prime regole. Come default, ammettiamo di tenere chiuso ogni tipo di comunicazione, da e verso lesterno. Apriremo poi quello che decideremo utile. block in all block out all Una policy migliore, sebbene costosa, potrebbe essere: block in log all block out log all Anche in questo caso, avremmo potuto utilizzare altre direttive che, per esempio, permettono di filtrare sul protocollo. Ciò va comunque oltre lo scopo di questa presentazione.

18 Configurare PF Situazione attuale Il firewall ha isolato la LAN da internet.

19 Configurare PF Un paio di idee… In primo luogo, è necessario impostare i settaggi del natting: nat on $ext_if from $int_net to any ->($ext_if) Poi è importante ridirigere agli host giusti le chiamate www e smtp: rdr on $ext_if proto tcp from any to $ext_ip \ port www -> $webserver port www rdr on $ext_if proto smtp from any to $ext_ip \ port smtp -> $mailserver port smtp

20 Configurare PF Un paio di idee… In primo luogo, vorremo aprire le connessioni provenienti da internet e dirette al nostro server di posta ed al server web: pass in on $ext_if proto tcp from any to $webserver \ port www keep state pass in on $ext_if proto tcp from any to $mailserver \ port smtp keep state

21 Configurare PF Situazione attuale Tutte le chiamate al web ed al mail server provenienti dallesterno vengono ora soddisfatte

22 Configurare PF Apriamo le porte… Vogliamo permettere ai nostri utenti di connettersi, da dentro la rete a qualsiasi host presente su internet pass in on $ext_if from $int_net to any keep state pass out in $ext_if from $int_net to $ext_net \ modulate state

23 Configurare PF Situazione attuale La situazione attuale è più complicata. Il firewall permette agli host interni alla rete di connettersi a qualsiasi servizio di qualsiasi host presente su internet Il firewall rifiuta connessioni provenienti da internet, eccetto quelle dirette al mail server ed al server web. Il firewall permette la connessione agli host nella rete esterna. Una nota – questa configurazione è altamente insicura ed è presentata qui soltanto per motivi concernenti lillustrazione del funzionamento delle regole in pf. Esplicitamente, sottolineiamo di non implementare questa configurazione nel proprio laboratorio, se non per fini didattici.

24 Configurare PF Situazione finale Prendendo tutte le regole viste sinora, e mettendole insieme, abbiamo un file /etc/pf.conf teoricamente funzionante.

25 Configurare PF Situazione finale # MACRO # Interfaccia di rete interna int_if = rl0 int_ip= int_net= /24 # Interfaccia di rete esterna ext_if = rl1 ext_ip=aaa.bbb.ccc.ddd ext_net=aaa.bbb.ccc.ddd/28 # altre macro utili mebserver= mailserver= scrub in all

26 Configurare PF Situazione finale (continua) scrub in all #natting e redirezionamento nat on $ext_if from $int_net to any ->($ext_if) rdr on $ext_if proto tcp from any to $ext_ip \ port www -> $webserver port www rdr on $ext_if proto smtp from any to $ext_ip \ port smtp -> $mailserver port smtp

27 Configurare PF Situazione finale (continua) block in log all block out log all pass in on $ext_if proto tcp from any to $webserver \ port www keep state pass in on $ext_if proto tcp from any to $mailserver \ port smtp keep state pass in on $ext_if from $int_net to any keep state pass out in $ext_if from $int_net to $ext_net \ modulate state antispoof for $int_if antispoof for $ext_if

28 Risorse aggiuntive web

29 Risorse aggiuntive web

30 Risorse aggiuntive Libri che aiutano

31 Risorse aggiuntive Libri che aiutano

32 Risorse aggiuntive Libri che aiutano

33 Loose Leaves Ringraziamenti Matteo Cantoni, aka goony Franco e tutto lo staff di Proxima Solutions, Rimini Ilary Airoldi Lo staff del webbit Me stesso e la mia famiglia E per Elisa, che mi ha dimostrato che la saggezza non ha età: Ci sono occasioni in cui un semplice grazie non è abbastanza


Scaricare ppt "PF ed OpenBSD: Tecniche di base Intervento tenuto da Gabriele Biondo per."

Presentazioni simili


Annunci Google