La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO. Le differenze essenziali SCUOLA SUPERIOREUNIVERSITÀ Anno ScolasticoAnno Accademico Frequenza obbligatoriaObbligo di frequenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO. Le differenze essenziali SCUOLA SUPERIOREUNIVERSITÀ Anno ScolasticoAnno Accademico Frequenza obbligatoriaObbligo di frequenza."— Transcript della presentazione:

1 ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO

2 Le differenze essenziali SCUOLA SUPERIOREUNIVERSITÀ Anno ScolasticoAnno Accademico Frequenza obbligatoriaObbligo di frequenza solo per alcuni cdl Il docente conosce lo studente per nomeA volte lo studente è un numero Verifiche- InterrogazioniPossibilità di ridare lesame- Non accettare il voto- Calendarizzazione a inizio anno Studio di pagine/ capitoliStudio di testi Il docente conosce lo studente per nomeA volte lo studente è un numero Coinvolgimento dei genitori/Colloqui/ Collegi didattici Assenza della figura genitoriale come interlocutore Ammissione libera Numero programmato per alcuni cdl

3 Intraprendere un percorso accademico CAMBIAMENTO E TRANSIZIONE Incertezze legate alla Scelta Accademica Dubbi sulladeguatezza della preparazione personale Insicurezze connesse ai rapporti interpersonali

4 Dubbi/ Preoccupazioni frequenti degli studenti delle superiori Come posso capire quale percorso accademico è meglio per me? sulla base di quanto alle superiori si sia stati attratti o respinti da alcune materie conoscenza degli obiettivi e della struttura dei corsi. altro criterio da considerare è sicuramente legato a "cosa si vuol fare da grandi" confronto con genitori, insegnati ed amici É bene scegliere sulla base dei propri interessi ed aspirazioni, oppure studiare qualcosa che interessa meno, ma ha più sbocchi lavorativi? La scelta di un percorso di studi dovrebbe essere innanzi tutto fondata sulle inclinazioni personali perché nella costruzione del proprio futuro lavorativo non è possibile andare alla ricerca di certezze. A seconda della zona in cui si vive (in Lombardia o in un'altra Regione), e di quello che si è disposti a fare per il lavoro (spostarsi in Italia o all'estero, cercare un posto fisso oppure forme d'impiego flessibili, accettare all'inizio stipendi modesti o lavori che non corrispondono al proprio ideale...) non esistono corsi di laurea che assicurino automaticamente il posto di lavoro desiderato o che, viceversa, siano privi di prospettive lavorative.

5 Dubbi/ Preoccupazioni frequenti degli studenti delle superiori E se mi accorgo di aver sbagliato corso di laurea? Qualsiasi esperienza è utile nella vita se non la si considera un mero fallimento. Valutare meglio la scelta successiva, magari parlando con docenti, psciologi dellorientamento, tutor e coordinatori. Stabilito il nuovo cammino, è opportuno controllare se vi siano degli esami che possano essere riconosciuti anche nel nuovo corso. E se non supero i test d'ingresso per il corso a numero programmato che mi interessa? Ritentare lanno successivo, nel frattempo seguire un corso che abbia più esami simili in comune e verificare la possibilità di convalida in caso di passaggio di corso lanno successivo scegliere se cambiare completamente indirizzo, optando per qualcos'altro che interessa, oppure dare la preferenza al tipo di studi che più si avvicina alla propria aspirazione originale.

6 Atteggiamenti negativi di distorsione della realtà da evitare soprattutto nel momento di passaggio Principio del tutto o niente É latteggiamento di chi vede tutto bianco o nero, senza considerare le molteplici sfumature della realtà, senza possibilità di mediazione. Generalizzazione È lerrore di considerare un insuccesso circoscritto come una regola generale, valida anche in contesti differenti. Ho fallito biologia quindi non riuscirò mai allUniversità. Filtro mentale È la tendenza a sottolineare solo gli aspetti negativi delle situazioni, senza notare quelli positivi. Giungere a conclusioni affrettate È la tendenza ad assumere un atteggiamento negativo, anche in assenza di indizi che lascino presagire il peggio. Il tipico esempio è quello dello studente preparato, convinto comunque che lesame andrà male. E non cè come crede qualcosa fermamente per renderla vera. Negare o sminuire gli aspetti positivi delle situazioni Ogni esperienza contiene qualcosa di positivo, persino il fallimento, perché può insegnare a correggere degli aspetti. Esaltare/minimizzare È la tendenza a confrontarsi costantemente con gli altri, esasperando i lati negativi di sé e sminuendo quelli positivi. Ragionare emotivamente È la tendenza a considerare i sentimenti negativi nei propri confronti veritieri, anche in assenza di prove oggettive. Pensare ad esempio di non valere nulla anche se in passato si sono sicuramente fatte delle cose buone. A tutti capitano dei momenti negativi, ma non è da questi che si ricava un giudizio completo sulle proprie capacità. Dovere È lerrore di chi ragiona esclusivamente sulla base di dovrei e non dovrei, alimentando spesso sensi di colpa quando non consegue lobiettivo. Personalizzare è la tendenza ad attribuire a se stessi la colpa e la responsabilità di eventi al di fuori del proprio controllo (es.: Se farà un incidente sarà tutta colpa mia).

7 Ma cosa ci chiedono gli studenti delle scuole superiori? Organizzare attività di orientamento con gruppi piccoli e interessati alla stessa area didattica Puntare maggiormente sugli aspetti pratici delle competenze che si acquisiscono Più chiarezza sugli sbocchi professionali e le reali possibilità di impiego Visitare gli spazi dell'università Mostrare cosa si studia in pratica (piani di studio) Parlare della frequenza Maggiori informazioni sulle tasse Parlare dei test d'ingresso e delle materie dei corsi Far intervenire/incontrare ex studenti adesso iscritti allUniversità Far capire come si differenzia lUniversità dalla Scuola Superiore (tempistiche, funzionamento, servizi, …) Dare più informazioni per gli studenti-lavoratori

8 Le possibilità di Formazione Universitaria Scuola Secondaria Secondo grado Scuola Secondaria Secondo grado Laurea 3 anni 180 crediti Laurea 3 anni 180 crediti Laurea Magistrale 2 anni 120 crediti Laurea Magistrale 2 anni 120 crediti Dottorato di Ricerca 3 anni 180 crediti Dottorato di Ricerca 3 anni 180 crediti Master 1° Livello 1 anno 60 crediti Master 1° Livello 1 anno 60 crediti Corso di Perfezionamento Corso di Perfezionamento Master 2° Livello 1 anno 60 crediti Master 2° Livello 1 anno 60 crediti Corsi di Specializzazione Corsi di Specializzazione

9 Piccolo Dizionario Essenziale Anno Accademico Facoltà Offerta formativa Test selettivo Test di valutazione iniziale (TVI) Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) Piano degli Studi Curriculum Credito Formativo Universitario (CFU)

10 … nello specifico … ANNO ACCADEMICO Periodo di 12 mesi, con inizio in autunno, durante il quale si svolgono le attività didattiche. -lezioni, esercitazioni e attività di laboratorio (generalmente) da ottobre a giugno. -Attività di orientamento e propedeutiche possono invece. -svolgersi anche in altri periodi. FACOLTÀ -Struttura organizzativa che comprende più corsi di laurea - coordinano i propri corsi, conferiscono i titoli di studio e contribuiscono alla definizione dei programmi di sviluppo dell'Ateneo. Ogni Facoltà è costituita da un Preside, che la rappresenta, da professori, ricercatori e rappresentanti degli studenti. OFFERTA FORMATIVA Proposta di corsi di Laurea di un Ateneo o di una Facoltà ATENEO LA struttura che racchiude i corsi di laurea, responsabile dellAteneo è il Rettore CURRICULA Diversi indirizzi allinterno del medesimo cdl, ognuno colto a far acquisire competenze più specifiche in determinati ambiti

11 ..in sintesi altre novità… per il conseguimento della Laurea di primo livello è richiesta la conoscenza di almeno una lingua straniera dellUnione Europea e l'acquisizione di abilità informatiche; la possibilità di scegliere una parte del proprio percorso seguendo i propri interessi; l'introduzione, in alcuni casi obbligatori, in altri fortemente consigliati, di stage o tirocini formativi; oltre al diploma di laurea allo studente sarà rilasciato un certificato delle attività svolte (Diploma supplement).

12 I test per accedere allUniversità Test Selettivo -Obbligatorio per i cdl a numero chiuso -Gli argomenti delle domande variano in base al cdl -Liscrizione è vincolata al superamento del test Test di Valutazione Iniziale -Obbligatorio per tutti i cdl ad accesso libero -Le competenze valutate variano in base ai cdl -Liscrizione non è vincolata allesito del test -Lesito negativo produce Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) in una o più materie da recuperare entro il primo anno

13 TVI (test valutazione iniziale) ECONOMIA -informatica (4 moduli ECDL base) -lingua inglese (livello B1) - matematica -ECDL START o ECDL BASE - B1 INGEGNERIA -Chimica -Fisica -matematica / GIURISPRUDENZA OPERATORE GIURIDICO -Padronanza Lingua italiana -Conoscenze storiche e cultura generale -Competenze logico argomentative / LETTERE -Padronanza Lingua italiana -Letteratura italiana -Storia/ Cultura generale / SCIENZE DELLEDUCAZIONE - Storia - Filosofia - Pedagogia - Psicologia / LINGUE SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE -Lingua straniera (a scelta tra inglese, francese,spagnolo, tedesco) -Lingua italiana -Lingua Inglese - Lingua italiana NESSUNA CERTIFICAZIONE ESONERA DAL SOSTENIMENTO DEL TVI

14 Corsi a numero programmato Medicina e chirurgia Veterinaria Odontoiatria e protesi dentaria Architettura Scienze della Formazione

15 Piani di Studio strumento di pianificazione della carriera dello studente ogni studente deve avere un proprio piano di studio per alcuni Corsi di laurea: piani di studio vincolati, che non permettono agli studenti di scegliere tra insegnamenti alternativi per altri Corsi modelli di piani di studio nei quali alcuni insegnamenti sono obbligatori, altri a scelta vincolata, altri ancora a scelta libera allinizio di ogni anno accademico lo studente è tenuto a presentare il piano di studio relativo al corso di laurea di appartenenza e al curriculum prescelto per lintero percorso di studio

16 Credito Formativo Universitario E lunità di misura del lavoro di apprendimento dello studente Corrisponde al monteore di studio annuale calcolato per studente (1500 ore) suddiviso per la quantità minima di lavoro necessario per lacquisizione di competenze. Il lavoro svolto dallo studente si intende comprensivo delle ore di lezione in aula, di laboratorio, di seminario e delle ore di studio individuale (ATTIVITA FORMATIVA)

17 ISCRIZIONI: QUANDO/ QUANTO/ COME DA METÀ LUGLIO CIRCA A INIZIO SETTEMBRE IMMATRICOLAZIONI DA METÀ LUGLIO CIRCA A INIZIO SETTEMBRE : 1a > UGUALE PER TUTTI (circa 400) TASSE 2 RATE: 1a > UGUALE PER TUTTI (circa 400) 2a > IN BASE ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE ovvero: reddito e situazione patrimoniale possedute nellanno solare 2009 dal nucleo familiare convenzionale, valutate sulla base dellindicatore della situazione economica equivalente (ISEE) : 1a > QUANDO : 1a > allimmatricolazione 2a > 2a > entro 30 marzo dellanno successivo COME iscrivendosi on-line

18 NON TUTTI GLI STUDENTI SANNO DELLESISTENZA DI…… SERVIZIO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Si rivolge a tutti gli studenti per garantire il diritto allo studio attraverso: -lerogazione di benefici in denaro (BORSA DI STUDIO, CONTRIBUTI MOBILITA INTERNAZIONALE) e in servizi a tariffa agevolata (SERVIZIO ABITATIVO, SERVIZIO RISTORAZIONE), o gratuiti, agli studenti con buon rendimento e capacità economiche limitate -lerogazione di Servizi a prezzo di costo a tutti gli altri iscritti

19 POSSIBILITÀ DI LAVORO IN UNIVERSITÀ Collaborazione per complessive150 ORE da svolgere nelle attività di supporto ai servizi dellAteneo Come partecipando al Bando di concorso SCAMBI INTERNAZIONALI Periodo di studio (3-12 mesi) in un altro Paese Europeo con il pieno ed integrale riconoscimento degli esami sostenuti. Possono partecipare agli scambi internazionali tutti gli studenti - regolarmente iscritti allUniversità di Bergamo, che abbiano completato il primo anno di studi - cittadini di uno stato membro U.E. - residenti permanenti in Italia - che conoscono la lingua del paese ospitante o della lingua utilizzata per linsegnamento E prevista una borsa di studio (230 Euro mensili circa) finanziata in parte dallAgenzia Nazionale LLP-Erasmus, in parte dal MIUR e altre istituzioni

20 COUNSELING INDIVIDUALE Percepito come MOLTO: –Utile –Stimolante –Motivante –Coinvolgente –Per niente Faticoso DI GRUPPO Percepito come ABBASTANZA: –Utile –Stimolante –Motivante –Coinvolgente –Per niente Faticoso Meno efficace di quello individuale nel modificare gli atteggiamenti iniziali


Scaricare ppt "ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO. Le differenze essenziali SCUOLA SUPERIOREUNIVERSITÀ Anno ScolasticoAnno Accademico Frequenza obbligatoriaObbligo di frequenza."

Presentazioni simili


Annunci Google