La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LAPPLICAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Maurizio Betelli Milano,17 gennaio 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LAPPLICAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Maurizio Betelli Milano,17 gennaio 2012."— Transcript della presentazione:

1 LAPPLICAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Maurizio Betelli Milano,17 gennaio 2012

2 Maurizio Betelli, 17 gennaio Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo ISTRUZIONE SERVIZI AL LAVORO COMPETENZE CONTESTI FORMALI COMPETENZE CONTESTI NON FORMALI E INFORMALI SERVIZI alla FORMAZIONE UNA VISIONE DINSIEME

3 Maurizio Betelli, 17 gennaio lo scenario EUROPASS – procedure e strumenti per la trasparenzadelle qualifiche edelle competenze (Decisione 15/12/2004) Key competencies (raccomandazione 18/12/2006) European Framework of Qualifications basate sui learning outcomes – EQF (raccomandazione EQF 23/4/2008) European Credit Transfer System for Vocational Education and Training - ECVET (raccomandazione 18/9/2009) Principi per la qualità nellistruzione e nela formazione (EQARF – june 2009) ESCO European Skills, Competencies and Occupations taxonomy (Comunicazione 18/12/2008) Linee guida per la validazione dellapprendimento formale, non- formale, e informale(Guidelines Cedefop - july 2009) Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

4 Maurizio Betelli, 17 gennaio Europass Tra il 2005 e il 2010, il ricorso ad Europass è stato di 10 millioni di CVs completati online dal sito del Cedefop: 7 millioni in più del target previsto nel 2005 in 3 millioni! Diffusione, rivolto a tutti i tipi di mobilità e / o transizioni anche se è considerato più rilevante per una mobilità internazionale rispetto ad altri tipi di mobilità geografica e professionale Elevato livello di soddisfazione da parte degli utenti; permette una comunicazione più chiara delle competenze individuali e facilita il confronto dei candidati sia per esigenze formative che occupazionali Coerente e compatibile (mainstream UE e oltre) Collegamenti con altri strumenti e altre iniziative di trasparenza Coinvolgimento delle aziende Sostenibile!! Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

5 Maurizio Betelli, 17 gennaio ECVET Dedicato agli individui, in una prospettiva di apprendimento permanente Basato sui learning outcomes raggiunti in tutti i contesti di apprendimento Centrato sulle qualifiche (come combinazione di unità di apprendimento – L.O.) Pienamente coerente con il quadro europeo delle qualifiche Focalizzato su tutti i tipi di mobilità: geografica, da un contesto di apprendimento all'altro, da un sistema di qualificazione / quadro ad un altro Diverso, ma comparabile, compatibile e complementare con l'ECTS utilizzato nel settore dell'istruzione superiore È il garante per la validazione e il riconoscimento delle competenze (sociale / istituzionale) Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

6 Maurizio Betelli, 17 gennaio ESCO Classificatione basata sullo standard ISCO 08 Che descriverà per ciascuna occupazione i requisiti: Richiesti: skills e competenze : –Conoscenza in campi specifici –Abilità –Attitudini Consigliati: skills e competenze Optionali: skills e competenze Qualifiche: (Certificationi) Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

7 Maurizio Betelli, 17 gennaio Regione Lombardia - Sistema di certificazione (art. 10 L.R. 19/2007) Coerente con i diversi livelli europei definiti dalla decisione 85/368/CEE Finalizzato a: –Garantire la trasparenza –Favorire inserimento, permanenza e reingresso nel MdL –Assicurare il riconoscimento delle competenze acquisite in contesti formali, informali o non formali Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo La certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali può essere richiesta da chiunque agli operatori accreditati per i servizi al lavoro Le certificazioni sono registrate nel libretto formativo del cittadino

8 Maurizio Betelli, 17 gennaio Standard professionali e formativi Insieme delle specifiche che definiscono lambito della professionalità Costituiscono il riferimento fondamentale per i processi di validazione e certificazione delle competenze acquisite nei diversi contesti Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo Standard procedurali di descrizione delle competenze Insieme di format e regole descrittive, sintattiche e lessicali concernenti il comune oggetto della competenza e dei suoi elementi costitutivi Grado di analiticità medio Articolazione in conoscenze e abilità Linee guida per la descrizione e certificazione delle competenze Ambito non formale: strutturati, organizzati e finalizzati allapprendimento ma non appartenenti a Istruzione e IFP Ambito informale: contesto di acquisizione di competenze non predisposto a tale fine ma che determina nella persona lacquisizione delle stesse senza una intenzionalità Regione Lombardia-Sistema di certificazione: elementi costitutivi

9 Maurizio Betelli, 17 gennaio LEARNING UNITS / OUTCOMES Key principles LEVELLI L.O Focus sulle unità di apprendimento, espresso in livelli (tassonomia), quali mattoni per costruire le qualifiche Attenzione alle competenze come il risultato di una complessa integrazione tra percorsi di apprendimento formali, non formali e informali Messa a fuoco sui risultati di apprendimento (dichiarazioni di ciò che un discente conosce, capisce ed è in grado di fare come il risultato di un processo di apprendimento) vs ruolo centrale dei processi di apprendimento / curricula Le nuove strategie : Europa Concetti chiave Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

10 Maurizio Betelli, 17 gennaio Europa 2020 Promuove il concetto e il sistema delle competenze new skills for new jobs Favorisce la mobilità e la trasparenza Favorisce lempowerment dei cittadini integrando e valorizzando gli strumenti esistenti: –gli strumenti dell'UE per la trasparenza e la trasferibilità delle qualifiche, –la valutazione di qualsiasi forma di apprendimento, –sviluppando Europass stiamo andando verso lo European Skills Passport? Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

11 Maurizio Betelli, 17 gennaio Verso lo European Skills Passport Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo Sviluppo di un nuovo dossier integrato: lo EU skill passport Revisione del modulo Europass CV: lay out, lunghezza, più flessibile... Introduzione di una sezione specifica dedicata alle ITC competenze La semplificazione in un documento completo - coerente con il quadro europeo delle qualifiche - di "supplementi" di certificazioni formali e non L'adattamento e il miglioramento della Europass Mobilità Attenzione a qualsiasi tipo di apprendimento, anche a testimonianze biografiche di apprendimento non formale e informale (difficile da rendere visibile utilizzando documentazione formale) Un documento rilasciato da un organismo accreditato / autorità nazionali, sulla base di validazione e certificazione delle competenze

12 Maurizio Betelli, 17 gennaio Perchè evidenziare le competenze ? Crescente importanza di fornire la prova sui risultati dell'apprendimento acquisito al di fuori sistema educativo Supporto allauto-consapevolezza delle proprie capacità Utile per facilitare la mobilità e rilevanti per le persone che sono interessati a lavorare o studiare all'estero Aiuta le persone a prendere coscienza della loro forza e di debolezza e di scoprire prospettive di sviluppo Permettono una comunicazione più chiara delle competenze e delle abilità individuali Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

13 Vantaggi e campi di applicazione Dispositivo centrato sul profilo professionale dellutenza – efficace argomentazione delle competenze possedute in assenza di altri elementi curriculari Acquisizione di metodologie trasferibili e replicabili in altri settori professionali Ulteriori applicazioni delle metodologie nei servizi di selezione, di sostegno alla ricerca di un impiego, di individuazione di elementi su cui basare attività di riqualificazione o di perfezionamento professionale o di avvio di attività autonome Forte interazione con le competenze agite indipendentemente dalla volontà del soggetto E richiesto una sviluppo di competenze negli operatori dei servizi per limpiego e dei servizi alla formazione, con particolare riferimento alle funzioni di certificazione e accompagnamento alla validazione Sviluppo di iniziative di sistema connesse a EXPO 2015 Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo

14 Maurizio Betelli, 17 gennaio Programma: Talenti al Lavoro – Progetto Certo


Scaricare ppt "LAPPLICAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Maurizio Betelli Milano,17 gennaio 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google