La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAMPANIA La Campania è una regione dellItalia meridionale. I CONFINI A nord: Lazio e Molise A est: Puglia e Basilicata A sud e a ovest è bagnata dal Mar.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAMPANIA La Campania è una regione dellItalia meridionale. I CONFINI A nord: Lazio e Molise A est: Puglia e Basilicata A sud e a ovest è bagnata dal Mar."— Transcript della presentazione:

1 CAMPANIA La Campania è una regione dellItalia meridionale. I CONFINI A nord: Lazio e Molise A est: Puglia e Basilicata A sud e a ovest è bagnata dal Mar Tirreno I CONFINI A nord: Lazio e Molise A est: Puglia e Basilicata A sud e a ovest è bagnata dal Mar Tirreno

2 Il suo territorio è molto vario, ma comunque prevalentemente collinare. TERRITORIO

3 I RILIEVI PIÙ IMPORTANTI SONO: l Appennino Campano che divide i fiumi tirrenici da quelli adriatici Appennino Campano i Monti Picentini che raggiungono quota 1809 con il M. Cervialto i Monti del Matese al confine con il Molise i Monti Lattari che formano la penisola sorrentina i Monti Alburni e il Massiccio del Cilento

4 LA CAMPANIA È UNA TERRA INSTABILE, SPESSO INTERESSATA DA FENOMENI SISMICI IN MODO PARTICOLARE NELLA ZONA APPENNINICA. Il 23 novembre del 1980 ci fu un tremendo terremoto, che sconvolse le città di Avellino, Salerno e anche Napoli. Vi furono circa 4000 vittime e gravi danni.

5 Attorno al Golfo di Napoli vi sono ( a nord) i Campi Flegrei, rilievi vulcanici da cui escono gas e vapori. Si tratta di almeno 24 crateri ed edifici vulcanici; questa zona è considerata ad alto rischio ed è monitorata attentamente.

6

7 Nei pressi di Napoli si innalza il ben noto Vesuvio, un vulcano ancora attivo. Con esattezza si trova nel versante orientale della provincia di Napoli ed è alto 1281 m. Attualmente è lunico vulcano attivo di questo tipo in tutta lEuropa continentale. E uno dei vulcani pericolosi più studiati e monitorati al mondo, perché sulle sue pendici abitano circa persone e quindi, in caso di eruzione, le conseguenze sarebbero devastanti.

8 Vesuvio.

9

10

11

12 Una disastrosa eruzione del Vesuvio, nel 79 d.C., sommerse le città di Pompei, Ercolano e Stabia. Queste città rimasero per secoli intatte e perfettamente conservate, come fotografate in un momento della vita di tutti i giorni. Nel 1748 cominciarono gli scavi che riportarono alla luce una preziosa testimonianza della realtà dellepoca romana.

13 La parte pianeggiante è costiera e di origine alluvionale, cioè formata dai fiumi che, nel corso dei millenni, hanno depositato sul terreno ghiaia, sabbia e altri materiali. ghiaia Si possono distinguere le seguenti pianure: PIANA DEL GARIGLIANO PIANA DEL VOLTURNO PIANA DEL SELE

14 Attorno a Napoli i terreni sono molto fertili, grazie alle ceneri del Vesuvio. Più a nord e più a sud le piane un tempo paludose e malariche, sono state risanate da importanti opere di bonifica.

15 GHIAIA: insieme di sassi, pezzetti di rocce.

16 Dai rilievi scendono alcuni fiumi il cui corso è stato modificato dalluomo per disciplinare e sfruttare le acque. Garigliano Volturno Sele Il Garigliano che scorre al confine con il Lazio Il Volturno che è il maggior fiume dellItalia meridionale (175Km) Il Sele che attraversa la Piana del Sele e alimenta il grande Acquedotto pugliese

17 CLIMA Il clima di questa regione è freddo nelle zone interne dove si manifestano abbondanti piogge… …e particolarmente favorevole nella zona litoranea con inverni miti ed estati rinfrescate dalla brezza di mare. …e particolarmente favorevole nella zona litoranea con inverni miti ed estati rinfrescate dalla brezza di mare.

18

19

20

21


Scaricare ppt "CAMPANIA La Campania è una regione dellItalia meridionale. I CONFINI A nord: Lazio e Molise A est: Puglia e Basilicata A sud e a ovest è bagnata dal Mar."

Presentazioni simili


Annunci Google