La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Media Statale di Calolziocorte (Lecco). A. p uro interesse per lattività in sé B. evitare risultati spiacevoli C. valorizzazione dellattività per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Media Statale di Calolziocorte (Lecco). A. p uro interesse per lattività in sé B. evitare risultati spiacevoli C. valorizzazione dellattività per."— Transcript della presentazione:

1 Scuola Media Statale di Calolziocorte (Lecco)

2 A. p uro interesse per lattività in sé B. evitare risultati spiacevoli C. valorizzazione dellattività per scopo che si prefigge a lungo termine D. evitare punizioni E. desiderio di ottenere vantaggi

3 F. bisogno di approvazione da parte degli altri G. ottenere ricompense H. valorizzazione dellattività per scopo che si prefigge a breve termine I. percezione di padroneggiare conoscenze e sviluppare abilità personali

4 Fattori interni alla persona Contesti in cui la persona vive

5 Gli scopi personali tra autonomia e controllo esterno A. I bisogni individuali B. Gli obiettivi tra prestazione e padronanza C. Il continuum estrinseco-intrinseco

6 A.I bisogni individuali (Maslow) Autorealizzazione Comprensione e conoscenza Stima Affiliazione Sicurezza Fisiologici

7 B. Gli obiettivi tra prestazione e padronanza Obiettivi di prestazione Sceglie compiti facili o troppo difficili Bassa resistenza Adotta poche e inefficaci strategie Prova noia o ansia Ha poca fiducia nellefficacia dellimpegno Livello di attenzione basso Attribuisce lerrore alla propria incapacità Ha basse aspettative di successo futuro

8 B. Gli obiettivi tra prestazione e padronanza Obiettivi di padronanza Sceglie compiti di adeguata difficoltà Alta resistenza Adotta adeguate ed efficaci strategie Prova fiducia in sé e soddisfazione Ha molta fiducia nellefficacia dellimpegno Livello di attenzione alto Attribuisce lerrore alla mancanza di impegno Ha alte aspettative di successo futuro

9 C. Il continuum estrinseco-intrinseco Motivazione estrinseca Regolazione esterna InteriorizzazioneIdentificazione Integrazione Motivazione intrinseca

10 Percezione di competenza e aspettativa di successo A. Le attribuzioni causali B. Le teorie implicite dellintelligenza C. Autoefficacia e autostima D. Percezioni e aspettative positive

11 A. Le attribuzioni causali Percezione soggettiva che ciascuno ha del significato e delle cause dei propri successi e fallimenti Interne stabili: attitudini, intelligenza … Interne instabili: sforzo, impegno … Esterne stabili: buon testo, bravo docente … Esterne instabili: fortuna, condizioni fisiche …

12 B. Le teorie implicite dellintelligenza Teoria dellentità Intelligenza statica e immodificabile Di fronte ad un fallimento si abbandona il compito La valutazione scolastica provoca ansia e apprensione

13 B. Le teorie implicite dellintelligenza Teoria incrementale Intelligenza dinamica e modificabile Di fronte ad un fallimento si aumenta limpegno e si adottano nuove strategie La valutazione scolastica provoca verifica con se stessi circa le prove precedenti

14 C. Autoefficacia e autostima Autoefficacia: percezione soggettiva degli studenti rispetto alla propria capacità ad apprendere Autostima: percezione soggettiva degli studenti rispetto al valore di sé

15 D. Percezioni e aspettative positive Il feedback dellinsegnante: Pigmalione in classe La fabbrica di Hawthorne

16 Il valore motivante dei compiti A. I compiti tra aspettative e valore percepito B. Le caratteristiche dei compiti rilevanza attenzione e coinvolgimento varietà e scelta sfida e sostegno

17 A. I compiti tra aspettative e valore percepito Alte aspettative di successo Basso valore attribuito ai compiti Alto valore attribuito ai compiti Basse aspettative di successo impegnoevasione simulazionerifiuto

18 B. Le caratteristiche dei compiti: rilevanza Ciò che si considera strumentale per soddisfare esigenze, desideri e scopi personali

19 B. Le caratteristiche dei compiti: attenzione e coinvolgimento Dissonanza cognitiva per: suscitare piacevoli reazioni emotive stimolare il coinvolgimento cognitivo Esempi di miniprogetti

20 Le caratteristiche dei compiti: varietà e scelta stile verbale Chi tende a elaborare le informazioni prevalentemente attraverso il canale verbale tende a utilizzare di più il codice linguistico (ad esempio preferisce le parole)

21 Le caratteristiche dei compiti: varietà e scelta stile visivo Chi preferisce il canale visivo impiega un codice iconografico o immaginativo (ad esempio preferisce le immagini)

22 Le caratteristiche dei compiti: varietà e scelta stile globale Chi possiede uno stile prevalentemente di tipo globale tende a preferire una visione di insieme delloggetto di studio, cioè ad affrontare il problema o largomento nei suoi tratti distintivi e complessivi (vede una foresta…)

23 Le caratteristiche dei compiti: varietà e scelta stile analitico Chi si riconosce in uno stile analitico, tende a privilegiare i particolari, cioè a preferire, nello studio, gli aspetti più specifici e i dettagli (…vede i singoli alberi!!)

24 Le caratteristiche dei compiti: sfida e sostegno Alta sfida Bassa sfida Noia, apatia Ansia, insicurezzarischioso, ma possibile Sicurezza, nessuna novità Alto sostegno Basso sostegno

25 Scuola Media Statale di Calolziocorte (Lecco)


Scaricare ppt "Scuola Media Statale di Calolziocorte (Lecco). A. p uro interesse per lattività in sé B. evitare risultati spiacevoli C. valorizzazione dellattività per."

Presentazioni simili


Annunci Google