La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conoscenza normativa per unINTEGRAZIONE consapevole Dalla Legge n.104 del 05/02/1992 ai giorni nostri...a.s.2011/2012 Ambito Territoriale per la Provincia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conoscenza normativa per unINTEGRAZIONE consapevole Dalla Legge n.104 del 05/02/1992 ai giorni nostri...a.s.2011/2012 Ambito Territoriale per la Provincia."— Transcript della presentazione:

1 Conoscenza normativa per unINTEGRAZIONE consapevole Dalla Legge n.104 del 05/02/1992 ai giorni nostri...a.s.2011/2012 Ambito Territoriale per la Provincia di Forlì-Cesena Forlì, 27/03/2012 A cura di Ottavia Muccioli

2 Legge n.104, 05/02/1992 Legge quadro per lassistenza, lintegrazione sociale e i diritti delle persone handicappate Legge che detta i principi generali dellordinamento in materia di diritti, integrazione sociale e assistenza della persona handicappata, intesa come colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione sociale o di emarginazione (art.3, comma1). Garantisce il pieno rispetto della dignità umana, prevedendo e rimuovendo le condizioni invalidanti, mediante il recupero funzionale e sociale della persona e predisponendo interventi volti a superare stati di emarginazione e di esclusione della persona handicappata.

3 Realizza il 1° intervento normativo organico e sistematico relativo allintegrazione (non solo scolastica) delle persone disabili. Detta una disciplina che riguarda la famiglia, la tutela sanitaria, lavvio al lavoro, i rapporti con diversi soggetti istituzionali ed altri aspetti ancora. Disegna, cioè, un quadro generale in cui il decentramento territoriale ed il coordinamento dei servizi e degli interventi rappresentano il cardine istituzionale, mentre sotto il profilo scientifico la ricerca, la prevenzione e lintervento tempestivo costituiscono le principali priorità. Individua i documenti che dovrebbero caratterizzare una congiunta pianificazione di interventi tra i vari servizi coinvolti.

4 Ridefinisce i Gruppi di lavoro Interistituzionale. Rende obbligatori gli Accordi di Programma interistituzionali. Persona con handicap

5 Prima della Legge 104/92: riferimenti storico-cronologici della normativa inerente lintegrazione scolastica Costituzione Repubblicana del 1948: Art.2 - Diritti inviolabili delluomo; Art.3 - Uguaglianza; Arrtt.30 e 31 - Famiglia; Art.32 - Salute; Art.34 - Scuola; Art.38 - Lavoro. Sono tutti principi di riferimento fondamentale!

6 Primi anni 60: la non integrazione caratterizza la realtà del Paese. Esistono, di fatto, classi differenziali e scuole speciali per i disabili. Primi anni 70: la svolta epocale! -1971/ Legge n.118: classi normali per alunni con handicap nella scuola dellobbligo (mutilati ed invalidi civili); -CC.MM. n.227/75, n.228/76, n.216/77 cominciano a prevedere insegnanti di sostegno nelle scuole realizzazione dettato L.118/71); -1977/Legge n.517: Specifiche forme di sostegno Impegni documentali Insegnanti specializzati Abolizione delle classi differenziali Limite numerico classe con alunni disabili (20) Gli anni dei coraggiosi

7 Ultimi anni 70 e anni 80: /Legge n.833: Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale con compiti specifici relativi a supporto alunni con handicap /Legge n.845: Interventi Regione per garantire la formazione professionale alunni con handicap. - Sentenza Corte Costituzionale n.215/1987: sentenza storica Viene abbattuto lultimo muro! Sancisce lillegittimità costituzionale della Legge 118/71 nella parte in cui la frequenza della Scuola Superiore va solo facilitata e non invece assicurata.

8 Dopo la Legge 104/92: alcuni riferimenti normativi inerente lintegrazione degli alunni disabili: tre filoni importanti SCUOLE POLO PER LINTEGRAZIONE DPR 275/1999, art.7: reti di scuole. Questo articolo parla della possibilità che più scuole si organizzino in rete per affrontare un problema comune – Scuole polo per lintegrazione e/o centri territoriali per lintegrazione scolastica. Legge 328/2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali; è una legge che disegna un sistema locale dei servizi integrati in rete, che deve realizzare il coordinamento e lintegrazione dei servizi sanitari, sociali e dellistruzione. Art.14: progetti individuali per alunni disabili E Legge nazionale! Occorre un regolamento da parte della legislazione regionale (Piani di Zona, Piani attuativi Territoriali),per la sua realizzazione.

9 DPCM 30/03/2001Atto di indirizzo e coordinamento sui sistemi di affidamento dei servizi alla persona ai sensi dell'art. 5 della legge 8 novembre 2000, n Vengono definiti gli indirizzi dei Comuni e delle Regioni per la programmazione degli interventi da realizzare sul territorio, con i soggetti del terzo settore (volontariato, cooperative sociali, enti di patronato, etc.). 2. INTEGRAZIONE SCUOLA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, LAVORO * Legge 144/1999, art.68; Decreto Delegato n.77/2005; DPR 15/03/2010 n.87; riguardano percorsi misti di istruzione e formazione professionale e di alternanza scuola/lavoro, con borse di studio e stage. 3. FIGURE PROFESSIONALI

10 Insegnati di sostegno (art.14 legge 104/92) Assistenza per lautonomia e la comunicazione (art.13 legge 104/92; D.L.vo 112/98) Collaboratori scolastici (CCNL-Scuola, assistenza igienica) N.B. La normativa prevede lassegnazione di docenti per il sostegno esclusivamente agli alunni certificati con handicap

11 LAVORO DI RETE Alunno disabile SCUOLA ASL FAMIGLIA COMUNITA ENTE LOCALE F.P.

12 Linsegnante di sostegno si trova ad essere il fulcro e il bersaglio di tale rete relazionale che rende il suo compito estremamente delicato e complesso.

13 Linsegnante di sostegno nella classe divisione in gruppi gr cooperativi spazio-classe laboratori Con le famiglie alleanza educativa nellextra scuola rete relazioni condivisione obiettivi nel team condivisione di criteri edu-did-org strategie Rapporti scuola-asl Commissioni di lavoro istituzionali e interistituzionali

14 Nel team: quali azioni? Programmazione: fondamenta dei percorsi individualizzati/gruppo classe definizione e condivisione dei criteri didattico- educativi-organizzativi scelta di strategie regista e coordinatore integrazione Lavoro di gruppo fra-con-i colleghi mettere in campo le risorse di tutti i componenti dialogare-scambiare- considerare-moderare- disponibilità a compromessi

15 Nella classe: quali azioni? Risorsa per tutti gli alunni divisione in gruppi insegnare una disciplina o/e educazione affiancare i colleghi nei momenti di contemporaneità individualizzare- personalizzare- semplificare per tutti garantire integrazione per tutti

16 Con le famiglie: quali azioni? Reti di mutuo-aiuto fra genitori collaborazione condivisione di obiettivi educativi condivisione percorsi individualizzati

17 Nellextrascuola: quali azioni? Reti di relazioni con esperti (es. gli sport) condivisione obiettivi educativi continuità di contatti

18 Rapporti Scuola-A.usl: quali azioni? Condivisione-definizione-costruzione P.E.I. condivisione obiettivi generali del percorso mantenere i ruoli: la scuola fa la scuola e lo specialista fa lo specialista

19 Prima di concludere, quali azioni per unintegrazione consapevole? 1.AZIONI DI SISTEMA * Accordi di programma - Protocolli di intesa * GLIP - GLH provinciale - GLH di istituto - GLHO * Reti territoriali * Centri risorse e documentazione

20 2. AZIONI SPECIFICHE * Fascicolo personale dellalunno/studente: - Certificazione (o modello C) - Diagnosi Funzionale (D.F.) - Profilo Dinamico Funzionale (P.D.F.) - Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.)/Piano Educativo Personalizzato (P.E.P.) - Convenzioni - Laboratori - Certificazione crediti

21 La scuola che perde Gianni non è degna di essere chiamata scuola Da "Lettera a una professoressa" -Scuola di Barbiana-

22 GRAZIE PER LATTENZIONE! GRAZIE A TUTTE QUELLE PERSONE (amici, docenti, conoscenti, colleghi, …) CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA REALIZZAZIONE DI QUESTO POWER POINT… Ottavia Muccioli


Scaricare ppt "Conoscenza normativa per unINTEGRAZIONE consapevole Dalla Legge n.104 del 05/02/1992 ai giorni nostri...a.s.2011/2012 Ambito Territoriale per la Provincia."

Presentazioni simili


Annunci Google