La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonio Colnaghi – Provincia di Piacenza Novara, 15 luglio 2010

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonio Colnaghi – Provincia di Piacenza Novara, 15 luglio 2010"— Transcript della presentazione:

1 Antonio Colnaghi – Provincia di Piacenza Novara, 15 luglio 2010
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Conferenza di avvio del progetto “I SISTEMI TERRITORIALI LOCALI DELLA LOGISTICA E DEL TRASPORTO MERCI: ESPERIENZE DI ARCO LATINO A CONFRONTO” Antonio Colnaghi – Provincia di Piacenza Novara, 15 luglio 2010

2 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Agenda 1. Inizio dei lavori 2. Presentazione del progetto 3. Criteri e metodi dell’analisi dei casi-studio e dell’analisi comparata 4. Aspetti organizzativi e finanziari del progetto 5. Discussione tra le province 6. Conclusioni e Prossime scadenze

3 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 1. Inizio dei lavori - Firme foglio presenze; - Breve presentazione da parte dei partecipanti .

4 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 2. Presentazione del progetto - Contesto locale e genesi del progetto - Obiettivi del progetto; - Quadro di riferimento relativo ad Arco Latino; - Analisi delle Coerenze; - Campi di indagine.

5 Il contesto locale di partenza
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Il contesto locale di partenza Piacenza è un’area con una specializzazione nella logistica e nel trasporto delle merci per via della felice posizione geografica a livello infrastrutturale TS MI Piacenza TO BO GE SP

6 Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale
Provincia di Piacenza • Sviluppo notevole del comparto negli ultimi anni, con presenza di importanti imprese multinazionali e nazionali: - circa 1500 stabilimenti; addetti; - quasi 5 milioni di m2 di superficie dedicata e con previsione di ulteriore crescita; - Ikea, Gazeley, Prologis, Spicers, Frans Maas, Vailog , Lyreco…

7 Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale
Provincia di Piacenza Fonte:ITL

8 Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale
Provincia di Piacenza Piacenza è riconosciuta dalla Regione come uno dei principali nodi intermodali strada/ferrovia dell’Emilia-Romagna Piacenza Fonte: PRIT Regione Emilia-Romagna

9 Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale
Provincia di Piacenza Fonte:ITL

10 Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale
Provincia di Piacenza - La Provincia di Piacenza ha grande interesse a governare – per quanto possibile - il processo di sviluppo di questo settore; - Elementi di criticità sui quali intervenire (intermodalità a favore della ferrovia da sviluppare ulteriormente, razionalizzazione dei flussi di merci, ottimizzazione dei carichi, miglioramento dei servizi integrati di logistica, esternalità negative ambientali da ridurre…..); - Strumenti a disposizione (suoi propri: P.T.C.P.- piano territoriale di coordinamento provinciale; di livello regionale: Programma Speciale d’area, APEA, PTR e indirizzi PRIT ) ; - Alla base degli strumenti utilizzati, quindi delle politiche e delle scelte, ci sono necessariamente le indagini e le ricerche sul comparto, svolte spesso dalle nostre università (Università Cattolica-LEL, Politecnico) e dalla Fondazione ITL della Regione Emilia-Romagna; - Indagini che devono essere sempre aggiornate e migliorate per aumentare il livello di conoscenza del settore.

11 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Genesi del progetto - Invito fatto a Lerici (luglio 2009) dalla Commissione Coesione Economica a presentare proposte progettuali; - Invio (autunno 2009) della scheda-progetto sulla logistica da parte di Piacenza; - Candidatura ufficiale del progetto da parte della Commissione fatta a Lleida (novembre 2009); - Approvazione (febbraio 2010) da parte del CdA di Arco Latino del progetto sull’annualità 2010; - Unificazione delle proposta progettuale, su stimolo della Segreteria di AL, con quella di Novara sul trasporto merci, vista la complementarietà dei settori indagati; - Presentazione (giugno 2010) del nuovo progetto integrato logistica-trasporti e Candidatura della Provincia di Piacenza a capofila/coordinatore.

12 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Obiettivi del progetto • Studio comparato delle esperienze locali di sviluppo del settore della logistica e del trasporto merci all’interno dei territori di A.L. (orientativamente 1/2 per paese: Spagna, Francia, Italia); • Estrapolazione dei punti di forza e di debolezza delle varie esperienze (SWOT); • Individuazione dei “casi di successo” e dei fattori propulsivi della crescita; • Condivisione e scambio di buone prassi, da trasferire anche sui territori svantaggiati (individuazione di proposte volte a migliorare le politiche pubbliche di intervento);

13 Quadro di riferimento relativo ad Arco Latino (1)
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Quadro di riferimento relativo ad Arco Latino (1) PIACENZA

14 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Quadro di riferimento relativo ad Arco Latino (2) • Forte sviluppo dei traffici e delle attività economiche previsto nei prossimi anni lungo i corridoi trans-europei a rete multimodale ; • Crescente importanza del settore della logistica e del trasporto merci in quei territori che si pongono all’intersezione (o in prossimità) di tali direttrici; • Necessità di una “governance” per gestire al meglio questo settore da parte degli attori economici ed istituzionali dell’Europa del Sud rispetto ai temi: dell’aumento di efficienza nella gestione dei traffici e della competitività coi porti / aeroporti / interporti del Nord Europa; della sostenibilità ambientale e della sicurezza (interventi di riduzione del traffico, dell’inquinamento, del consumo di suolo, dell’incidentalità) ; della qualità dello sviluppo (indotto, occupazione, valore aggiunto della logistica e dei servizi di trasporto);

15 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Possibili Campi di indagine • Origini e fasi di sviluppo del comparto nell’area; • Posizionamento di mercato e livello di competitività; • Ricadute positive e negative degli insediamenti logistici; • Adeguatezza (tempi, costi, accessibilità) delle infrastrutture di trasporto (marittimo, terrestre, aereo); • Caratteristiche dei punti di scambio intermodale e loro efficienza; • Disponibilità di servizi telematici / digitali adeguati; • Politiche messe in atto dagli attori locali (promozione/marketing territoriale; intermodalità; sostenibilità e sicurezza; occupazione, formazione e ricerca; eventuali legami/accordi con altri territori esempio: costa-entroterra).

16 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Coerenza del progetto • con il programma di lavoro delle due Commissioni Tematiche; • con gli Orientamenti strategici di Arco Latino; • con le priorità dell’Unione Europea; • con le priorità dell’Agenda del Mediterraneo

17 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 3. Criteri e metodi dell’analisi dei casi-studio e dell’analisi comparata (intervento LEL; intervento Ing. Miani)

18 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza (Intervento LEL – Laboratorio Economia Locale dell’Università Cattolica di Piacenza) L’ambito di analisi dovrà riguardare: il comparto pubblico, vale a dire gli Enti locali che da un lato mettono in campo politiche infrastrutturali e scelte sugli insediamenti logistici e dall’altro devono garantire la sostenibilità territoriale, in termini economico-sociali-ambientali; - il comparto privato, sia a livello associativo che di singole imprese: in questo caso l’attenzione dovrà essere posta prima di tutto sugli operatori logistici e del trasporto, ma interesse del progetto sarà anche raccogliere valutazioni dalle imprese insediate sul territorio che si avvalgono di servizi logistici e di trasporto.

19 Metodologia di indagine:
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Metodologia di indagine: griglia metodologica (a cura del LEL) con l'elenco per la raccolta del materiale esistente (indagine desk) ed il questionario da rivolgere ai testimoni privilegiati (indagine sul campo); indagini a livello locale vengono svolte attraverso consulenti locali, incaricati dai soci; 3. rapporto finale (a cura del LEL) che include i singoli casi locali ed effettua - in raccordo/collaborazione con i soci - la comparazione degli stessi con indicazione dei fattori di successo e di ostacolo allo sviluppo dei diversi contesti

20 Definizione griglia di analisi comune ai casi-studio
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza FASE 1. Definizione griglia di analisi comune ai casi-studio a cura di Piacenza-LEL Contenuti: le origini e le fasi di sviluppo del comparto; le ricadute positive e negative degli insediamenti; le politiche messe in atto dagli attori locali; il rapporto col mercato del lavoro e la richiesta di nuove figure professionali ……… Modalita: questionari e schede di rilevazione

21 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza FASE 2. Prima riunione tra i partner per approvazione griglia di analisi e organizzazione lavoro secondo uno schema comune condiviso tutti i partner (con consulenti) FASE 3. Analisi di caso a cura dei consulenti locali raccolta documentazione ed elaborazione dei dati; indagini/interviste sul campo; estrapolazione degli SWOT delle varie esperienze

22 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza FASE 4. Seconda riunione verifica programma e consegna rapporti di caso tutti i partner FASE 5. Rapporto intermedio a cura di Piacenza-LEL e partner FASE 6. Analisi comparata dei casi a cura di Piacenza-LEL con validazione di tutti i partner FASE 7. Rapporto finale a cura di Piacenza-LEL FASE 8. Seminario finale di presentazione tutti i partner

23 Cronoprogramma Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Cronoprogramma

24 (Intervento Ing. Miani)
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza (Intervento Ing. Miani)

25 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Output attesi • 5 Report locali; • 1 Rapporto Intermedio; • 1 Rapporto Finale; • 1 Conferenza finale; • Supporto informatico per la distribuzione del Rapporto ai membri di Arco Latino e agli stake holder; • Rapporto come base per elaborare un progetto a finanziamento europeo per il raggiungimento di risultati più operativi

26 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 4. Aspetti finanziari e organizzativi - Budget totale proposto; - Budget per socio partecipante ; - Modalità di rendicontazione ed erogazione del finanziamento; - Accordo di partenariato; - Manifestazioni di interesse per il progetto;

27 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Budget totale proposto Il budget indicato è relativo all’ipotesi di un partenariato composto da 5 soci di A.L..

28 Budget per socio partecipante
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Budget per socio partecipante

29 Budget per socio partecipante
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Budget per socio partecipante

30 Budget per socio partecipante
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Budget per socio partecipante

31 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Modalità di rendicontazione ed erogazione del finanziamento REGOLA GENERALE: anticipo da parte dei soci delle varie spese e successiva erogazione del finanziamento a saldo da parte di Arco Latino RENDICONTAZIONE: si dovrà decidere tra: 1) Fatturazione diretta dei fornitori di servizi ad AL 2) Rimborso unico presentato dal capofila ad AL

32 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Accordo di partenariato - Valutare l’opportunità di stipulare un accordo di partenariato tra il capofila e i singoli partner che regoli in modo dettagliato le modalità organizzative e di rendicontazione del progetto; - L’Accordo non è obbligatorio, ma viene consigliato, soprattutto nel caso della modalità del rimborso unico.

33 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Manifestazioni di interesse per il progetto (1) SOCI POTENZIALI PARTECIPANTI (che hanno a suo tempo manifestato interesse attraverso contatti con la Provincia di Piacenza o la Provincia di Novara): 1) DIPUTACIO DE LLEIDA (SPAGNA) 2) DIPUTACIO DE TARRAGONA (SPAGNA) 3) CONSEIL GENERAL DES BOUCHES DU RHONE (Marsiglia) (FRANCIA) 4) PROVINCIA DI NOVARA (ITALIA) (ex leader progetto trasporti) 5) PROVINCIA DI LA SPEZIA (ITALIA) 6) PROVINCIA DI ORISTANO (ITALIA)

34 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza Manifestazioni di interesse per il progetto (2) Le aree considerate presentano specializzazioni attuali/potenziali nel settore logistica-trasporti piuttosto differenziate e costituirebbero il giusto mix di casistiche dell’analisi 1) PIACENZA: strada/ferrovia 2) PROVINCIA DI NOVARA: strada/ferrovia/aeroporto 3) LLEIDA: aeroporto/strada 4) TARRAGONA: porto/ferrovia/strada 5) MARSIGLIA: porto/ferrovia/strada 5) PROVINCIA DI LA SPEZIA: porto/ferrovia/strada 6) PROVINCIA DI ORISTANO: porto/strada

35 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 5. Discussione (giro di tavolo) - Elementi non chiari; - Proposte di modifiche e/o integrazioni; - Orientamenti delle Province in merito alla partecipazione;

36 Commissione Coesione Economica
Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza 6. Conclusioni e Prossime scadenze - Conclusione: Dichiarazione di avvio del progetto? (quanti siamo?, chi partecipa?, siamo tutti d’accordo?) - Approvazione della candidatura della Provincia di Piacenza a capofila? - Se sì, Prossime scadenze: Invio alla Provincia di Piacenza entro agosto della lettera di adesione formale al progetto, con indicazione impegno finanziario e impegno a sottoscrivere l’accordo di partenariato; - Invio da parte del LEL entro settembre 2010 della bozza del programma di lavoro e della griglia di analisi; - Invio entro settembre 2010 da parte della Provincia di Piacenza della bozza dell’accordo di partenariato; - Prossima riunione a Piacenza entro ottobre 2010 ; - Accoglimento della richiesta della Prov. Oristano a partecipare al progetto come osservatore.

37 GRAZIE PER L’ATTENZIONE (Foto di gruppo)
Commissione Coesione Economica Commissione Coesione Territoriale Provincia di Piacenza GRAZIE PER L’ATTENZIONE (Foto di gruppo)


Scaricare ppt "Antonio Colnaghi – Provincia di Piacenza Novara, 15 luglio 2010"

Presentazioni simili


Annunci Google