La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il contributo dell’Ingegnere dell’Informazione alla progettazione domotica Relatore: Dott. Ing. Alessandro Fiorino

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il contributo dell’Ingegnere dell’Informazione alla progettazione domotica Relatore: Dott. Ing. Alessandro Fiorino"— Transcript della presentazione:

1 Il contributo dell’Ingegnere dell’Informazione alla progettazione domotica Relatore: Dott. Ing. Alessandro Fiorino

2 La legislazione Impianto domotico = impianto elettrico Il progetto redatto da un professionista è obbligatorio in caso di Impianto uso domestico > 6 kw o > 400 m 2 Unità produttive > 6 kw o 200 m 2 Casi particolari (pericolo di esplosione, uso medico, ecc..) Non vengono prese in considerazione le funzioni

3 Non solo luci Ad esempio: -sistemi di sicurezza (antifurto) -automazioni motorizzate -sistemi audio/video -telecamere IP -gestione integrata della termoregolazione -interfacce remote verso computer, smartphone, tablet Il valore dell’impianto è notevolmente superiore, ma le prescrizioni rimangono le stesse, a discapito della tutela del committente

4 Il progetto “tradizionale” La funzione è individuata dal cablaggio

5 Il progetto “domotico” Il solo cablaggio non dà tutte le specifiche C’è BUS e BUS, vanno scelti correttamente in base all’impianto

6 Il progetto “domotico” La logica di funzionamento è “distribuita” Non basta la conoscenza dei singoli dispositivi, ma bisogna anche sapere come sono configurati e come si interfacciano gli uni con gli altri C’è bisogno di migliori conoscenze dei dispositivi domotici e dei processi di automazione: proprio ciò di cui si occupano gli Ingegneri dell’Informazione

7 Il progetto “domotico” Elencare funzioni che il cliente vuole o che non sa di volere Analizzare le interazioni degli impianti Scegliere la miglior combinazione di prodotti Tenere conto della corretta messa in rete dei dispositivi Evidenziare i limiti imposti dal budget Dovrebbe

8 Il progetto “domotico” Schema relazione I/O UsciteD1L1L2D2 Ingressi P1Acceso100%ONOFF30% P2ConversazioneOFF 50% P3Televisione20%OFFONOFF P4Tutto spentoOFF

9 Il progetto “domotico” Logiche da implementare nei dispositivi Timer orario Sensore crepuscolare Luce giardino Allarme Antifurto

10 Il progetto “domotico” Diagramma di flusso Luce spenta E’ entrato qualcuno ? La luminosità è sotto la soglia ? Aumenta la luminosità La luminosità è sopra la soglia ? Abbassa la luminosità C’è ancora qualcuno ? NO SI NO SI

11 Hai chiuso tutte le porte ? Non ci sono prescrizioni legislative sulla sicurezza “informatica” per cui l’aspetto non viene spesso curato adeguatamente Sono richieste conoscenze proprie del settore dell’Informazione, ma applicate anche in ambito elettrico

12 La sicurezza informatica Sicurezza esterna –Limitare all’indispensabile gli accessi –Protezione tramite l’uso di password e crittografia Sicurezza interna –Ambienti lavorativi ma non solo

13 Question time Relatore: Dott. Ing. Alessandro Fiorino Tavola rotonda alla fine delle presentazioni


Scaricare ppt "Il contributo dell’Ingegnere dell’Informazione alla progettazione domotica Relatore: Dott. Ing. Alessandro Fiorino"

Presentazioni simili


Annunci Google