La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Volterra 16 dicembre 2008 “La SISL del GAL Etruria” Riflessioni sulla passata programmazione 2000-06: punti di forza e criticità a cura di M.Cristina Galli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Volterra 16 dicembre 2008 “La SISL del GAL Etruria” Riflessioni sulla passata programmazione 2000-06: punti di forza e criticità a cura di M.Cristina Galli."— Transcript della presentazione:

1 Volterra 16 dicembre 2008 “La SISL del GAL Etruria” Riflessioni sulla passata programmazione : punti di forza e criticità a cura di M.Cristina Galli

2 IL PIANO DI AZIONE LOCALE ASSE 1 – Sostegno a strategie pilota carattere territoriale ed integrato - 3,64 Milioni di Euro - ASSE 2 – Sostegno alla cooperazione interterritorale e transnazionale -0,42 Milioni di Euro – TOTALE PAL 4,06 Milioni di Euro di contributi

3 IL PIANO DI AZIONE LOCALE ASSE 1 1 TEMATISMO PRINCIPALE Utilizzazione di nuove conoscenze e tecnologie per aumentare la competitività dei prodotti e dei servizi dei territori interessati da Leader 2 TEMATISMI SECONDARI 1 - Miglioramento della qualità della vita nelle zone rurali. 2 - Valorizzazione dei prodotti locali, in particolare agevolando mediante un'azione collettiva l'accesso ai mercati per le piccole strutture produttive

4 IL PIANO DI AZIONE LOCALE ASSE 2 2 PROGETTI DI COOP.TRANSNAZIONALE 1.“VALORE” – Area Costa degli Etruschi 2.“ECN” – European Country Net – Toscana4u

5 ATTUAZIONE DEL PAL  PROGETTI TERMINATI ENTRO IL 31 AGOSTO 2008  ACCERTAMENTI DEL GAL E PAGAMENTI DI ARTEA ENTRO DICEMBRE 2008 ATTUAZIONE DEI TEMI TRAMITE LE STRATEGIE E LE MISURE/AZIONI QUADRO SINTETICO (vedi tabella “ATTUAZIONE PIANO DI AZIONE LOCALE I.C. LEADER PLUS -”)

6 Tematismo principale : innovazione competitività imprese, prodotti, servizi QUALCHE ESEMPIO DI PROGETTI REALIZZATI Misura 2 – SOGGETTI PUBBLICI –informatizzazioni degli edifici e dei servizi pubblici (reti comunali, URP, siti internet di servizio) –creazione di servizi didattici innovativi (informatizzazione ad alta tecnologia nelle scuole) –gestione innovativa dei rifiuti (isole ecologiche a scomparsa) –monitoraggio inquinamento ambientale e certificazione di qualità ambientale Emas –interventi volti allo sfruttamento energetico di fonti rinnovabili (impianto fotovoltaico)

7

8 Tematismo principale: innovazione competitività imprese, prodotti, servizi QUALCHE ESEMPIO DI PROGETTI REALIZZATI Misura 1 – SOGGETTI PRIVATI –acquisto di attrezzature innovative per le lavorazioni in campo per le produzioni di qualità e tipicità –interventi di ristrutturazione e acquisti di attrezzature per la trasformazione dei prodotti agricoli di qualità: centri di trasformazione aziendali (vino-olio-formaggio-ortofrutta) –centri di lavoro artigiani – diversificazione attività agricola –nuovi prodotti: idromele

9 Tematismo secondario: miglioramento della qualità della vita delle zone rurali QUALCHE ESEMPIO DI PROGETTI REALIZZATI Solo Misura 2 – SOGGETTI PUBBLICI –Riqualificazione piazze e vie dei centri storici; arredo urbano e allestimento spazi pubblici di servizio (parchi cittadini ) –Recupero e valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale comprese iniziative di informazione e divulgazione –Servizi socio-assistenziali per le popolazioni rurali (es. allestimento e gestione servizi informagiovani, centri giovani)

10

11

12 Tematismo secondario: valorizzazione dei prodotti locali e azioni collettive di accesso ai mercati QUALCHE ESEMPIO DI PROGETTI REALIZZATI Misura 1 – SOGGETTI PRIVATI –Costituzione e avvio attività di consorzi di produttori per la commercializzazione delle produzioni locali –Ristrutturazione e allestimento punti vendita aziendali –Acquisto mezzi e dotazioni per e.commerce (portale

13 Tematismo secondario: valorizzazione dei prodotti locali e azioni collettive di accesso ai mercati Misura 2 – SOGGETTI PUBBLICI COORDINATI DAL GAL PER CREARE UN “SISTEMA” DI SOSTEGNO A FAVORE DELLE PRODUZIONI LOCALI PORTALE – Portale di promozione territoriale Mappe geografiche satellitari interattive con contenuti multimediali georeferenziati delle risorse storiche, culturali, ambientali e delle produzioni di qualità con possibilità di acquisto on-line (filiera corta virtuale)

14 PUNTI DI FORZA E CRITICITA’ INTEGRAZIONE E SINERGIA ATTORI pubblici: per le condizioni territoriali privati: depositari della tipicità e qualità produttiva PROGETTI e FINANZE: disponibilità dei finanziamenti del PAL per i privati e per i pubblici CONCRETA: le mappe del portale come unica piattaforma per una reale e concreta promozione tra prodotti e territorio

15 PUNTI DI FORZA E CRITICITA’ IL GAL “SUL TERRITORIO” : garanzia di vitalità dei progetti e di alta performance di spesa –Incontri di informazione/animazione verso i potenziali destinatari per sviluppare una “coscienza progettuale” –Assistenza procedurale continua al destinatario (forte impegno di risorse umane)

16 PUNTI DI FORZA E CRITICITA’  Territorio vasto e diversificato  Continui sforzi di formazione e aggiornamento dello staff in virtù della molteplicità dei settori socio-economici di interesse del GAL (nuovi settori )  Ottimizzazione delle funzioni della rete dei GAL per progetti/servizi comuni (bandi-istruttorie- accertamenti). Da rete informale a struttura comune di servizio.


Scaricare ppt "Volterra 16 dicembre 2008 “La SISL del GAL Etruria” Riflessioni sulla passata programmazione 2000-06: punti di forza e criticità a cura di M.Cristina Galli."

Presentazioni simili


Annunci Google