La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RESPONSABILITA’ PERSONALE Anno scolastico 2012 – 2013 classe II A Istituto Comprensivo “ Tortona B” Scuola Media “M. Patri” - Tortona.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RESPONSABILITA’ PERSONALE Anno scolastico 2012 – 2013 classe II A Istituto Comprensivo “ Tortona B” Scuola Media “M. Patri” - Tortona."— Transcript della presentazione:

1 RESPONSABILITA’ PERSONALE Anno scolastico 2012 – 2013 classe II A Istituto Comprensivo “ Tortona B” Scuola Media “M. Patri” - Tortona

2 Da “IL PICCOLO PRINCIPE” di Antoine de Saint- Exupéry “Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a farlo felice quando lo guarda. E lui dice: - Il mio fiore è in qualche luogo -.” “E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante “ “Tu diventi responsabile di ciò che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…”

3

4 “Che cosa vuol dire ‘addomesticare’?” “E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire ‘creare dei legami’….” “Certo” disse la volpe. “Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te……. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’ altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo.”

5

6 “Ho fatto di te un amico e ora sei per me unico al mondo...” “Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro... dalle tre io comincerò ad essere felice. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi fanno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica.”

7 “…non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” “E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.” “Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…” “Io sono responsabile della mia rosa…..”

8

9 "Io" disse il Piccolo Principe "possiedo un fiore che innaffio tutti i giorni e possiedo tre vulcani dei quali spazzo il camino tutte le settimane. E' utile ai miei vulcani e al mio fiore …”

10 “Bisogna pur sopportare qualche bruco se si vogliono conoscere le farfalle: sembra che siano così belle...”

11 I NOSTRI LEGAMI FAMIGLIA SCUOLA SQUADRA O GRUPPO SPORTIVO AMICI ORATORIO ANIMALI DOMESTICI IL NOSTRO PIANETA VICINI DI CASA

12 LA NOSTRA CITTA’ LA CHIESA LA SALUTE LA STRADA

13 LA FAMIGLIA RICEVIAMO Affetto Aiuto Sostegno morale Necessità materiali Educazione Conoscenza Serenità Svago DIAMO Affetto Aiuto Sostegno morale Soddisfazioni Rispetto Conoscenza Preoccupazioni Svago

14

15

16 Dalla Costituzione Italiana Art. 30. È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio. Art. 31. La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose. Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo.

17 IL NOSTRO IMPEGNO Ubbidire ai genitori e rispettarli Assumerci seriamente i nostri incarichi Imparare a condividere le nostre cose con fratelli \ sorelle Prenderci cura degli animali domestici Aver cura della casa

18 LA SCUOLA DOBBIAMO DARE ATTENZIONE E STUDIO RESPONSABILITA’ APPRENDIMENTO IMPEGNO RISPETTO SBAGLI/RAVVEDIMENTO SVAGO RISULTATI POSITIVI PARTECIPAZIONE RICEVIAMO ISTRUZIONE EDUCAZIONE CULTURA IMPEGNO RISPETTO PUNIZIONI SVAGO SODDISFAZIONE ATTIVITA’ EXTRA

19 Art. 33. L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento. La Repubblica detta le norme generali sull'istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Art. 34. La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

20 Siamo responsabili del nostro successo e del nostro futuro

21 IL NOSTRO IMPEGNO Svolgere regolarmente i compiti e studiare le lezioni assegnate Rispettare gli insegnanti Non dire parolacce né offendere gli altri Non litigare con i compagni di classe per essere tutti amici ed aiutarci a vicenda. Impegnarci a tenere pulita la classe Impegnarci a portare il materiale richiesto Essere responsabili in classe e durante le uscite

22 GRUPPO SPORTIVO RICEVIAMO TECNICA REGOLE SVILUPPO FISICO RISPETTO AIUTO AMICIZIA FIDUCIA DIVERTIMENTO DOBBIAMO DARE APPRENDIMENTO APPLICAZIONE ENERGIA/FORZA/IMPEGNO RISPETTO AIUTO AMICIZIA LEALTA’ ALLEGRIA

23

24 Siamo responsabili del nostro gruppo Fare squadra Seguire il mister e rispettare i compagni Non essere scorretti Rispettare la struttura sportiva Rispettare le regole Accettare l’impegno fisico e sportivo senza discutere

25 AMICI RICEVIAMO AFFETTO RISPETTO FIDUCIA LEALTA’ AIUTO/SOSTEGNO ALLEGRIA FEDELTA’ COMPAGNIA DOBBIAMO DARE AFFETTO RISPETTO FIDUCIA LEALTA’ AIUTO/SOSTEGNO ALLEGRIA FEDELTA’ COMPAGNIA

26 Siamo responsabili degli amici!

27 IL NOSTRO IMPEGNO Rispettarli Accettare le loro idee Non prenderli in giro Non tradire la loro fiducia Coinvolgerli nelle varie attività Aiutarli nel bisogno

28 ANIMALI DOMESTICI RICEVIAMO AFFETTO GIOCO COMPAGNIA FEDELTA’ ABNEGAZIONE IMPEGNO SERVIZI DOBBIAMO DARE AFFETTO GIOCO COMPAGNIA FEDELTA’ CALORE IMPEGNO RIFUGIO/PROTEZIONE

29

30 Siamo responsabili dei nostri animali!!

31 IL NOSTRO IMPEGNO Prenderci personalmente cura di loro Non lasciarli soli Coinvolgerli nei momenti liberi Ricordarci della loro necessità di stare all’aria aperta

32 IL NOSTRO PIANETA RICEVIAMO Sostentamento Bellezza Risorse Vita Spazio Protezione Ordine DOBBIAMO DARE Attenzione Cura Risparmio Amore Difesa Protezione Rispetto

33 Siamo responsabili del nostro pianeta!!!

34 Art. 9 La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

35 IL NOSTRO IMPEGNO Raccolta differenziata Risparmio di acqua Risparmio energetico Andare a piedi e in bicicletta Non danneggiare Rispettare le regole

36 VICINI DI CASA RICEVIAMO Amicizia Generosità Compagnia Affetto Aiuto Rispetto Comprensione Accettazione DOBBIAMO DARE Amicizia Generosità Compagnia Affetto Aiuto Rispetto Comprensione Accettazione

37

38 IL NOSTRO IMPEGNO Rispettarsi a vicenda Aiutarsi l’un l’altro Collaborare Essere tolleranti

39 LA NOSTRA CITTA’ RICEVIAMO Case Servizi Protezione Pulizia Svago DOBBIAMO DARE Tasse Tasse Rispetto Pulizia Partecipazione

40

41 SIAMO RESPONSABILI DELLA NOSTRA CITTA’! Avere cura delle cose comuni come fossero proprie Non inquinare Evitare gli sprechi Non danneggiare

42 ORATORIO RICEVIAMO Spazi sicuri Insegnamento Svago Compagnia Amicizia Servizi DOBBIAMO DARE Rispetto Ascolto Divertimento Compagnia Amicizia Rispetto

43

44 LE NOSTRE RESPONSABILITA’ Non danneggiare Rispettare luoghi e cose Accettare tutte le persone Collaborare con tutti

45 LA CHIESA RICEVIAMO Guida spirituale Insegnamento Esempio Aiuto Disponibilità Perdono Gioia Fiducia DOBBIAMO DARE Ascolto Applicazione Adesione Aiuto Gratitudine Soddisfazione Gioia Merito

46

47 IL NOSTRO IMPEGNO Rispettare le regole della partecipazione e del silenzio Collaborare con i sacerdoti Rispettare luoghi e persone Provvedere alle necessità della chiesa e dei parrocchiani Aderire alle iniziative di sostegno ai bisognosi

48 LA SALUTE RICEVIAMO Cure Assistenza Gratuità Impegno Attenzione Informazione DOBBIAMO DARE Controlli Rispetto Tasse Impegno Attenzione Informazione

49 Art. 32. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti..

50

51 Siamo responsabili della nostra salute e di quella degli altri!! Alimentazione adeguata Movimento quotidiano Non fumare e non bere Convincere gli altri a non farlo Eseguire i controlli necessari Pagare le dovute tasse

52 LA STRADA RICEVIAMO Servizio Comodità Velocità Rapidità Regole DOBBIAMO DARE Utilizzo quotidiano Uso responsabile Prudenza Attenzione Rispetto

53

54 Dal Codice della Strada 1. La sicurezza delle persone, nella circolazione stradale, rientra tra le finalità primarie di ordine sociale ed economico perseguite dallo Stato. 2. La circolazione dei veicoli, dei pedoni e degli animali sulle strade è regolata dalle norme del presente codice e dai provvedimenti emanati in applicazione di esse, nel rispetto delle normative internazionali e comunitarie in materia. Le norme e i provvedimenti attuativi si ispirano al principio della sicurezza stradale, perseguendo gli obiettivi: di ridurre i costi economici, sociali ed ambientali derivanti dal traffico veicolare; di migliorare il livello di qualità della vita dei cittadini anche attraverso una razionale utilizzazione del territorio; di migliorare la fluidità della circolazione. 3. Al fine di ridurre il numero e gli effetti degli incidenti stradali ed in relazione agli obiettivi ed agli indirizzi della Commissione europea, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti definisce il Piano nazionale per la sicurezza stradale.

55 LE NOSTRE RESPONSABILITA’ Rispettare le regole Muoversi con prudenza Non causare danni a sé né a gli altri Cedere il passo agli anziani e agli invalidi Non usare biciclette o skateboard sui marciapiedi Non giocare in strada

56 Art. 54 Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

57 “Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare” da “Il piccolo principe” di A. de Saint-Exupéry

58 “E’ molto più difficile giudicare sé stessi che gli altri.” da “Il piccolo principe” di A. de Saint-Exupéry

59 Siamo sempre noi responsabili del nostro comportamento!!!

60 Lavoro realizzato dalla classe II A: Amedeo,Clelia, Margherita, Alessandro, Solange, Martina,Ismaele,Giacomo,Gabriela,Riccardo,Lorenzo Alessia, Dennis, Emanuele,Matteo, Gabriele, Alessandro,Matteo,Emanuel, Alessia, Davide, Eduard, Greta e Lilibeth. Con il contributo speciale di Yoel Kebede e Carlamaria Pastore


Scaricare ppt "RESPONSABILITA’ PERSONALE Anno scolastico 2012 – 2013 classe II A Istituto Comprensivo “ Tortona B” Scuola Media “M. Patri” - Tortona."

Presentazioni simili


Annunci Google