La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MAPPA DEL CIELO STELLATO con la geometria di TARTA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MAPPA DEL CIELO STELLATO con la geometria di TARTA."— Transcript della presentazione:

1 MAPPA DEL CIELO STELLATO con la geometria di TARTA

2

3 A causa dal moto di rivoluzione della Terra, ogni giorno il Sole si sposta apparentemente tra le stelle descrivendo sulla volta celeste un cerchio massimo chiamato eclittica. Percorrendo l'eclittica il Sole attraversa le dodici costellazioni dello zodiaco più una tredicesima, Ofiuco, che, per ragioni di comodità, non è stata inserita nello zodiaco.

4 Quando il Sole si trova in una certa costellazione essa non è visibile durante la notte. Infatti accompagna il Sole durante il giorno e le sue stelle risultano completamente immerse nel bagliore solare. Durante la notte si possono quindi ben osservare le costellazioni zodiacali a lei più lontane, ed in particolare, a mezzanotte, splendono verso sud le stelle della costellazione in cui il Sole entrerà sei mesi dopo.

5 Astrologicamente, lo zodiaco risulta diviso in dodici settori di 30° ciascuno. Ogni settore viene definito SEGNO. N.B. Il segno astrologico poco o nulla ha a che vedere con la costellazione cui si richiama.

6 MA…. CHE COSE UNA COSTELLAZIONE? Una costellazione (dal latino constellatio, cum+stellatus) è un gruppo di stelle visibili che assumono una particolare forma sulla volta celeste. Queste forme sono date dalla pura immaginazione, nella realtà le stelle non hanno questa correlazione. Stelle che sulla volta celeste ci appaiono vicine tra loro, nello spazio tridimensionale potrebbero risultare più distanti rispetto a stelle di costellazioni diverse. Ciò che noi vediamo è solo la loro proiezione sulla volta celeste..

7 Il raggruppamento delle costellazioni è essenzialmente arbitrario e può variare da cultura a cultura. Alcune forme più facili da identificare erano comuni a più culture. L'Unione Astronomica Internazionale (UAI) ha diviso il cielo in 88 costellazioni ufficiali con confini precisi, in modo che il cielo sia completamente diviso in settori univoci. Oggi col termine costellazione non si intendono più le figure formate dalle stelle, ma delle aree di cielo ben definite

8 Utilizzando il programma di iplozero abbiamo cercato di riprodurre alcune delle costellazioni. In particolare abbiamo scelto: La costellazione di ORIONE La costellazione del TORO La costellazione dello SCORPIONE La costellazione dell ORSA MAGGIORE

9 Orione Per questo Gea (la Terra) si indignò e fece uscire da una sua fessura uno scorpione che punse Orione e lo uccise. Unaltra versione ci dice invece che Apollo, fratello gemello di Artemide, vedeva malvolentieri lamore della sorella per Orione che le faceva trascurare persino il compito di illuminare il cielo notturno. Orione è una delle più belle e famose costellazioni del cielo e domina le notti invernali. I miti greci ci narrano che Orione era un grande ed abile cacciatore ed anche il più bello tra i mortali, un giorno si vantò con Artemide, dea della caccia e della Luna, di essere così abile da poter uccidere qualsiasi belva

10 Al centro del quadrilatero vi sono tre stelle di luminosità molto simile, quasi perfettamente allineate, che rappresentano la cintura di Orione e sono Mintaka (d Orionis, magnitudine 2,2, distanza 1500 anni luce), Alnilam (e Orionis, magnitudine 1,7, distanza 1600 anni luce) e Alnitak (z Orionis, magnitudine 1,8, distanza 1600 anni luce).

11 ECCO COME ABBIAMO REALIZZATO LA NOSTRA COSTELLAZIONE CON IPLOZERO

12 PER TITOLONE ROSSO1 COMINCIAXY ARIAL 32 SCRITARTA [La costellazione dell' Orsa Maggiore] SOTTO 32 ARIAL 16 FINE PER STELLA CERCHIO 10 PIENOBIANCO RIEMPI FINE PER ORSA.MAGGIORE2 COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA FINE TARTA.APPARECCHIA SFONDOBLUNOTTE TITOLONE ORSA.MAGGIORE2 JPG TARTACONSERVA "ORSA.MAGGIORE2.JPG

13 LORSA MAGGIORE Lorsa maggiore è una delle costellazioni più grandi e soprattutto una delle più conosciute, grazie alle 7 stelle principali che formano il grande carro e che possono essere riconosciute da chiunque. I Romani chiamavano le sette stelle del grande carro i sette buoi, septem triones in latino, di qui il nome settentrione per indicare il nord

14 Nella mitologia greca lorsa maggiore è associata a Callisto, una bellissima ninfa compagna di caccia di Artemide, di cui Giove sinvaghì e da cui ebbe un figlio di nome Arcade. Giunone, rabbiosa di gelosia, trasformò allora Callisto in unorsa e la mandò a vagare per la foresta. Un giorno fece poi in modo che Arcade, divenuto adulto, mentre andava a caccia incontrasse la madre e, non riconoscendola, la stesse per uccidere. A questo punto Giove, impietosito, per salvare Callisto la prese e la pose tra le stelle, immortalandola nellorsa maggiore, ed anche il figlio Arcade seguì poi lo stesso destino, divenendo lorsa minore.

15 ECCO COME ABBIAMO REALIZZATO LA NOSTRA COSTELLAZIONE CON IPLOZERO

16 PER TITOLONE ROSSO1 COMINCIAXY ARIAL 32 SCRITARTA [La costellazione dell' Orsa Maggiore] SOTTO 32 ARIAL 16 FINE PER STELLA CERCHIO 10 PIENOBIANCO RIEMPI FINE PER ORSA.MAGGIORE2 COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA COMINCIAXY STELLA FINE TARTA.APPARECCHIA SFONDOBLUNOTTE TITOLONE ORSA.MAGGIORE2 JPG TARTACONSERVA "ORSA.MAGGIORE2.JPG

17 Costellazioni zodiacali Studiando la storia e persino la mitologia delle costellazioni zodiacali si comprende che l'uomo ha sempre cercato di interpretare e associare le figure disegnate nella volta celeste con l'ausilio della fantasia a prescindere dai presunti influssi sulle vicende umane che ancora oggi si attribuiscono alle stelle, o meglio, alle costellazioni attraversate dal Sole lungo l'eclittica

18 Ecco le

19 La costellazione del TORO Quella del Toro è una costellazione antica e di grande importanza storica, perché il Sole all'equinozio di primavera si trovava nel Toro ai primordi della civiltà (e dunque anche dell'astronomia e dell'astrologia). Per gli antichi, la cui economia era legata all'agricoltura, che era stata da poco inventata, il ciclo delle stagioni era fondamentale. Particolare attenzione era data all'equinozio di primavera Quella del Toro è una costellazione antica e di grande importanza storica, perché il Sole all'equinozio di primavera si trovava nel Toro ai primordi della civiltà (e dunque anche dell'astronomia e dell'astrologia). Per gli antichi, la cui economia era legata all'agricoltura, che era stata da poco inventata, il ciclo delle stagioni era fondamentale. Particolare attenzione era data all'equinozio di primavera

20 L'oggetto più interessante da osservare sono le Pleiadi, un ammasso aperto costituito da circa duemila stelle, che ad occhio nudo appare con un gruppo di sei o sette stelle ravvicinate e poco nitide.

21 ECCO COME ABBIAMO REALIZZATO LA NOSTRA COSTELLAZIONE CON IPLOZERO

22 PER TITOLONE ROSSO1 COMINCIAXY ARIAL 32 SCRITARTA [La costellazione del Toro] SOTTO 32 ARIAL 16 FINE per stella spessore 8 ascolpenna :giallo1 scripunto dove fine tarta.apparecchia sfondoblunotte titolone verbosetto.off ;sfondo.esegui4 "toro tarta.primo.piano mt cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella cominciaxy stella

23 La costellazione dello SCORPIONE Lo Scorpione è legato al mito di ORIONE. Egli era un cacciatore di forme gigantesche bello, forte e sapeva camminare sulle acque. Un giorno fu chiamato da Enopione, re di Chio, a liberare l'isola dalle belve. Qui egli si innamorò di Merope, la figlia del Re. Rifiutato da questa, avendo forse tentato di molestarla, fu accecato da Enopione mentre dormiva sulla spiaggia. Si recò allora nella fucina di Efesto e lì si pose un bambino sulle spalle, il quale lo guidò fino all'Aurora che gli restituì la vista. Ella tuttavia si innamorò di lui e lo rapì, portandolo a Delo, dove Orione si invaghì di Artemide o forse di una sua ancella. Comunque, avendo tentato di prendere l'una o l'altra con la violenza, la Dea lo punì aizzandogli contro un immenso scorpione. Orione, morso nel tallone, morì e fu accolto nei cieli sotto forma di costellazione, e così pure lo scorpione, che Artemide volle immortalare in segno di gratitudine. Anche nei cieli la costellazione di Orione fugge in eterno da quella dello Scorpione che la insegue: poiché sono opposte, quando lo Scorpione sale ad Est per attaccare, Orione fugge verso Occidente per sparire.

24 COME ABBIAMO RAPPRESENTATO LA CODSTELLAZIONE CON IPLOZERO

25 per puntone :diametro :colore spessore :diametro ascolpenna :colore scripunto dove fine per Scorpione cominciaxy puntone 8 :arancione bianco spessore 2 d 175 su avanti 4 giù avanti 40 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 d 65 su avanti 4 giù avanti 110 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 s 25 su avanti 4 giù avanti 20 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 s 10 su avanti 4 giù avanti 120

26 puntone 8 :giallo bianco spessore 2 s 12 su avanti 4 giù avanti 120 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 d 65 su avanti 4 giù avanti 85 puntone 8 :giallo bianco spessore 2 d 28 su avanti 4 giù avanti 90 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 d 63 su avanti 4 giù avanti 65 puntone 8 :giallo bianco spessore 2 d 50 su avanti 4 giù avanti 34 puntone 8 :arancione bianco spessore 2 d 10 su avanti 4 giù avanti 45 puntone 8 :arancione fine ta sfondoblunotte scorpione

27 La costellazione del Corvo ha delle dimensioni ridotte, ma nonostante ciò è molto facile da individuare, grazie alla presenza di alcune stelle di seconda e terza magnitudine disposte a formare un trapezio, che risalta notevolmente in un'area di cielo altrimenti povera di stelle brillanti. Ciò fa sì che il Corvo sia osservabile con facilità anche dalle aree urbane.. LA costellazione del corvo Il Corvo si trova nell'emisfero australe, mediamente una ventina di gradi a sud dell'equatore celeste. Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine febbraio e metà luglio. E una figura caratteristica e tipica dei cieli dell'autunno dellemisfero australe

28 ECCO COME ABBIAMO REALIZZATO LA NOSTRA COSTELLAZIONE CON IPLOZERO

29 tarta.apparecchia PER TITOLONE ARANCIONE1 COMINCIAXY ARIAL 32 SCRITARTA [La costellazione del Corvo] FINE TA SFONDOBLU6 TITOLONE per puntone :diametro :colore spessore :diametro ascolpenna :colore scripunto dove fine cominciaxy puntone 50 :giallo1 cominciaxy puntone 40 :giallo3 cominciaxy puntone 50 :giallo1 cominciaxy puntone 30 :giallo3 cominciaxy puntone 50 :giallo1 cominciaxy puntone 30 :giallo3 SFONDO.CONSERVA.COME"COSTELLAZION E.C


Scaricare ppt "MAPPA DEL CIELO STELLATO con la geometria di TARTA."

Presentazioni simili


Annunci Google