La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Domotics La domotica (dal latino domus che significa "casa") è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Domotics La domotica (dal latino domus che significa "casa") è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare."— Transcript della presentazione:

1 Domotics La domotica (dal latino domus che significa "casa") è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneri edili, automazione, elettrotecnica,elettronica, tele- comunicazioni ed informatica. La domotica (dal latino domus che significa "casa") è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneri edili, automazione, elettrotecnica,elettronica, tele- comunicazioni ed informatica.

2 Thermostat Un termostato è un componente costituito da un interruttore la cui azione on-off (chiuso- aperto) è comandata da una variazione di una temperatura di un elemento sensibile che è parte del componente stesso. Il primo termostato fu prodotto dal chimico scozzese Andrew Ure nel 1830.

3 Broadband In telecomunicazioni con Broadband Wireless Access (BWA; in inglese, letteralmente "accesso senza fili a larga banda") si indicano una famiglia di tecnologie il cui scopo è quello di fornire accesso a Internet ad alta velocità di trasmissione e wireless su grandi aree.

4 Sensors Il sensore è un trasduttore che si trova in diretta interazione con il sistema misurato, in base alla norma tecnica UNI4546 "Misure e misurazioni, Termini e definizioni fondamentali". In ambito strettamente metrologico, il termine sensore è riferito solamente al componente che fisicamente effettua la trasformazione della grandezza d'ingresso in un segnale di altra natura. I dispositivi in commercio spesso integrano al loro interno anche alimentatori stabilizzati, amplificatori di segnale, dispositivi di comunicazione remota, ecc. In quest'ultimo caso si preferisce definirli trasduttori. Esempio: in commercio esistono dei trasduttori di pressione in cui l'elemento sensore è costituito da una membrana su cui è stato applicato un ponte estensimetrico; all'interno dello stesso dispositivo, un amplificatore porta il debole segnale del ponte ai valori di 5-10 V del segnale d'uscita finale del trasduttore. Il sensore è un trasduttore che si trova in diretta interazione con il sistema misurato, in base alla norma tecnica UNI4546 "Misure e misurazioni, Termini e definizioni fondamentali". In ambito strettamente metrologico, il termine sensore è riferito solamente al componente che fisicamente effettua la trasformazione della grandezza d'ingresso in un segnale di altra natura. I dispositivi in commercio spesso integrano al loro interno anche alimentatori stabilizzati, amplificatori di segnale, dispositivi di comunicazione remota, ecc. In quest'ultimo caso si preferisce definirli trasduttori. Esempio: in commercio esistono dei trasduttori di pressione in cui l'elemento sensore è costituito da una membrana su cui è stato applicato un ponte estensimetrico; all'interno dello stesso dispositivo, un amplificatore porta il debole segnale del ponte ai valori di 5-10 V del segnale d'uscita finale del trasduttore.

5 Comfort Il comfort o confort è una sensazione puramente soggettiva percepita dall'utente, nell'ambiente di lavoro o in determinate condizioni di servizio e serve ad indicare il "livello di benessere" percepito. Il comfort o confort è una sensazione puramente soggettiva percepita dall'utente, nell'ambiente di lavoro o in determinate condizioni di servizio e serve ad indicare il "livello di benessere" percepito. Viene tenuto in considerazione nell'ambito della progettazione, nel campo del disegno industriale da vari tipi di aziende, soprattutto quelle di trasporto automobilistico, ferroviario, navale ed aereo. Viene tenuto in considerazione nell'ambito della progettazione, nel campo del disegno industriale da vari tipi di aziende, soprattutto quelle di trasporto automobilistico, ferroviario, navale ed aereo.

6 Network struttura a rete termine usato in varie discipline, in particolare in quelle informatiche, come sinonimo di rete struttura a rete termine usato in varie discipline, in particolare in quelle informatiche, come sinonimo di rete

7 Smart house La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touc screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato). La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touc screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato). Il sistema di controllo centralizzato, oppure l'insieme delle periferiche in un sistema ad intelligenza distribuita, provvede a svolgere i comandi impartiti dall'utente (ad esempio accensione luce cucina oppure apertura tapparella sala), a monitorare continuamente i parametri ambientali (come allagamento oppure presenza di gas), a gestire in maniera autonoma alcune regolazioni (ad esempio temperatura) e a generare eventuali segnalazioni all'utente o ai servizi di tele assistenza. I sistemi di automazione sono di solito predisposti affinché ogniqualvolta venga azionato un comando, all'utente ne giunga comunicazione attraverso un segnale visivo di avviso/conferma dell'operazione effettuata (ad esempio LED colorati negli interruttori, cambiamenti nella grafica del touch screen) oppure, nei casi di sistemi per disabili, con altri tipi di segnalazione (ad esempio sonora). Il sistema di controllo centralizzato, oppure l'insieme delle periferiche in un sistema ad intelligenza distribuita, provvede a svolgere i comandi impartiti dall'utente (ad esempio accensione luce cucina oppure apertura tapparella sala), a monitorare continuamente i parametri ambientali (come allagamento oppure presenza di gas), a gestire in maniera autonoma alcune regolazioni (ad esempio temperatura) e a generare eventuali segnalazioni all'utente o ai servizi di tele assistenza. I sistemi di automazione sono di solito predisposti affinché ogniqualvolta venga azionato un comando, all'utente ne giunga comunicazione attraverso un segnale visivo di avviso/conferma dell'operazione effettuata (ad esempio LED colorati negli interruttori, cambiamenti nella grafica del touch screen) oppure, nei casi di sistemi per disabili, con altri tipi di segnalazione (ad esempio sonora).

8 Nodo (circuits) In ingegneria elettrica, nodo si riferisce a qualsiasi punto di un circuito in cui due o più elementi di un circuito si incontrano. Per due nodi di essere diversi, le loro tensioni devono essere diversi. Senza ulteriori conoscenze, è facile stabilire come trovare un nodo utilizzando la legge di Ohm: V = IR. Quando guardando schemi circuitali, ideali fili hanno una resistenza pari a zero. Poiché si può presumere che non vi è alcun cambiamento nel potenziale attraverso qualsiasi parte del filo, tutto il filo tra i componenti in un circuito è considerata parte del nodo stesso.

9 Wireless In informatica e telecomunicazioni il termine wireless (dall'inglese senza fili) indica una comunicazione tra dispositivi elettronici che non fa uso di cavi.. Per estensione sono detti wireless i rispettivi sistemi o dispositivi di comunicazione che implementano tale modalità di comunicazione. I sistemi tradizionali basati su connessioni cablate sono invece dettiwired. In informatica e telecomunicazioni il termine wireless (dall'inglese senza fili) indica una comunicazione tra dispositivi elettronici che non fa uso di cavi.. Per estensione sono detti wireless i rispettivi sistemi o dispositivi di comunicazione che implementano tale modalità di comunicazione. I sistemi tradizionali basati su connessioni cablate sono invece dettiwired. Generalmente il wireless utilizza onde radio a bassa potenza; tuttavia la definizione si estende anche ai dispositivi, meno diffusi, che sfruttano la radiazione infrarossa o il laser. Generalmente il wireless utilizza onde radio a bassa potenza; tuttavia la definizione si estende anche ai dispositivi, meno diffusi, che sfruttano la radiazione infrarossa o il laser. La comunicazione e i sistemi wireless trovano diretta applicazione nelle reti wireless di telecomunicazioni, fisse e mobili e più in generale nelle radiocomunicazioni. La comunicazione e i sistemi wireless trovano diretta applicazione nelle reti wireless di telecomunicazioni, fisse e mobili e più in generale nelle radiocomunicazioni.

10 Monitoring Il termine monitoraggio deriva dal latino monitor – oris, derivato di monere, con il significato di ammonire, avvisare, informare, consigliare. Il termine monitoraggio deriva dal latino monitor – oris, derivato di monere, con il significato di ammonire, avvisare, informare, consigliare. Il termine ha origine in ambiente industriale, per indicare la vigilanza continua di una macchina in funzione, mediante appositi strumenti che ne misurano le grandezze caratteristiche (velocità, consumo, produzione, ecc.). Il significato originario si è ampliato: dalla macchina all'intero processo, a tutta una struttura operativa, includendo in essa anche le risorse umane. Nel contempo il suo uso si è diffuso in tutte le discipline, sia tecniche che sociali, sempre con il significato generale di rilevazione di dati significativi sul contesto interessato. Il termine ha origine in ambiente industriale, per indicare la vigilanza continua di una macchina in funzione, mediante appositi strumenti che ne misurano le grandezze caratteristiche (velocità, consumo, produzione, ecc.). Il significato originario si è ampliato: dalla macchina all'intero processo, a tutta una struttura operativa, includendo in essa anche le risorse umane. Nel contempo il suo uso si è diffuso in tutte le discipline, sia tecniche che sociali, sempre con il significato generale di rilevazione di dati significativi sul contesto interessato. Vengono utilizzati con lo stesso significato del termine "monitoraggio", anche i termini "monitorizzazione" e "monitorazione"; si sconsiglia assolutamente il loro uso in quanto termini assolutamente errati ed inesistenti nel dizionario, originatisi da una ritrasposizione in Italiano del termine Inglese di origine latina "monitoring", il cui significato è appunto "monitoraggio". Vengono utilizzati con lo stesso significato del termine "monitoraggio", anche i termini "monitorizzazione" e "monitorazione"; si sconsiglia assolutamente il loro uso in quanto termini assolutamente errati ed inesistenti nel dizionario, originatisi da una ritrasposizione in Italiano del termine Inglese di origine latina "monitoring", il cui significato è appunto "monitoraggio".

11 Client In informatica, con client (in italiano detto anche cliente) si indica una componente che accede ai servizi o alle risorse di un'altra componente detta server. In questo contesto si può quindi parlare di client riferendosi all'hardware oppure al software. Esso fa parte dunque dell'architettura logica di rete detta client-server. Un computer collegato ad un server tramite una rete informatica (locale o geografica) ed al quale richiede uno o più servizi, utilizzando uno o più protocolli di rete è un esempio di client hardware. Il termine client indica anche il software usato sul computer client per accedere alle funzionalità offerte dal server.

12 Appliances Gli elettrodomestici sono apparecchi o utensili alimentati ad energia elettrica destinati all'uso domestico. Gli elettrodomestici sono apparecchi o utensili alimentati ad energia elettrica destinati all'uso domestico. Oggi gli elettrodomestici vengono comunemente suddivisi in: Oggi gli elettrodomestici vengono comunemente suddivisi in: bianchi (o grandi): frigorifero, lavatrice, congelatore, lavastoviglie, la vasciuga, ecc... bianchi (o grandi): frigorifero, lavatrice, congelatore, lavastoviglie, la vasciuga, ecc... da appoggio da appoggio da incasso da incasso piccoli : frullatore, friggitrice, gelatiera, ecc... piccoli : frullatore, friggitrice, gelatiera, ecc... bruni (apparecchiature elettroniche): televisore, videoregistratore, ecc... bruni (apparecchiature elettroniche): televisore, videoregistratore, ecc...

13 Remote control Loperazione di comandare e controllare a distanza più o meno grande una macchina, un impianto, unapparecchiatura, oppure il dispositivo con cui viene effettuata loperazione. In particolare, piccolo dispositivo a raggi infrarossi che consente di trasmettere fino a qualche decina di metri un segnale codificato che viene raccolto da un apposito ricevitore: con un solo tasto sono impiegati per lapertura automatica di portoni, cancelli ecc Loperazione di comandare e controllare a distanza più o meno grande una macchina, un impianto, unapparecchiatura, oppure il dispositivo con cui viene effettuata loperazione. In particolare, piccolo dispositivo a raggi infrarossi che consente di trasmettere fino a qualche decina di metri un segnale codificato che viene raccolto da un apposito ricevitore: con un solo tasto sono impiegati per lapertura automatica di portoni, cancelli ecc

14 Climate Il clima è lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell'arco di almeno anni. La parola clima viene dal greco klima che vuol dire "inclinato": il clima infatti è in massima parte una funzione dell'inclinazione dei raggi solari sulla superficie della Terra al variare della latitudine. Esso determina molte caratteristiche ambientali come flora e fauna al punto che a ciascuna fascia climatica si associano spesso ambienti simili su tutto il globo (es.foreste pluviali, deserti, forest temperate, steppe, taiga, tundra e banchisa polare) ed influenza fortemente le attività economiche, le abitudini e la cultura delle popolazioni che abitano il territorio. Il clima è lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell'arco di almeno anni. La parola clima viene dal greco klima che vuol dire "inclinato": il clima infatti è in massima parte una funzione dell'inclinazione dei raggi solari sulla superficie della Terra al variare della latitudine. Esso determina molte caratteristiche ambientali come flora e fauna al punto che a ciascuna fascia climatica si associano spesso ambienti simili su tutto il globo (es.foreste pluviali, deserti, forest temperate, steppe, taiga, tundra e banchisa polare) ed influenza fortemente le attività economiche, le abitudini e la cultura delle popolazioni che abitano il territorio.


Scaricare ppt "Domotics La domotica (dal latino domus che significa "casa") è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare."

Presentazioni simili


Annunci Google