La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ricapitolando … quello che abbiamo fatto nel capi territori o confronto IABZ capitolo ragazzi servizio inchiestaEPPPI quello che faremo nel presentiamo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ricapitolando … quello che abbiamo fatto nel capi territori o confronto IABZ capitolo ragazzi servizio inchiestaEPPPI quello che faremo nel presentiamo."— Transcript della presentazione:

1 Ricapitolando … quello che abbiamo fatto nel capi territori o confronto IABZ capitolo ragazzi servizio inchiestaEPPPI quello che faremo nel presentiamo …

2 I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel Incontro capi Gennaio 2007 Il servizio di quadro Incontro formativo per IABZ “Il servizio di quadro” Servizio Riflessione e confronto con i Capi sul Servizio:  strumento di progressione personale  tempi e modalità di gestione del servizio  L’Inchiesta: strumento di conoscenza delle realtà del disagio. Lancio dell’inchiesta regionale “Alla ricerca di Nemo” per i Noviziati Presenza e testimonianza di Padre Stefano Roze

3 I nostri passi … inchiesta quello che abbiamo fatto nel “Alla ricerca di Nemo” Noviziati 33 Noviziati iscritti all’incontro Capi TRANI 2 GALATONE 1 GALATONE 2 MARTINA FRANCA 1 MESAGNE 1 RUTIGLIANO 1-2 NOCI 1 LECCE 3 CASTELLANA 1 ACQUAVIVA DELLE FONTI 1 TARANTO 4 BITONTO 2 CANOSA 1 ALTAMURA 2 TARANTO 14 CONVERSANO 1 VALENZANO 1 BARI 9 BARI 10 TERLIZZI 1 GIOVINAZZO 1 LECCE 2 TARANTO 18 BARI 1 MOLFETTA 1 NOCI 2 CEGLIE MESSAPICA 1 CORATO 1 NARDO' TARANTO 2 BRINDISI 1 7 Noviziati hanno comunicato i risultati dell’inchiesta ALTAMURA 1 & 2 BARI 10 CANOSA 1 TARANTO 4 e 17 21% E gli altri?

4 I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel EPPPI ROSS gennaio 2007: 20 partecipanti ROSS aprile 2007: 31 partecipanti ROSS agosto 2007: annullata per carenza di iscritti W.E. partenti dicembre 2006: annullato per carenza di iscritti W.E. partenti maggio 2007: 17 partecipanti W.E. partenti giugno 2007: 14 partecipanti Cantiere in Albania: annullato per carenza di iscritti Campo di specializzazione “StradAnimiamola”: 32 iscritti Cantiere FB “Il Villaggio sulla roccia: 25 iscritti

5 I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel EPPPI Punti di forza  Nei ragazzi è sempre maggiore in desiderio di confronto con realtà diverse da quelle di origine;  I ragazzi, in particolare i partecipanti della ross, hanno manifestato sincero interesse nei confronti della scelta scout;  Cresce la necessità, man mano che il momento si avvicina, di capire il vero significato della partenza  Buona predisposizione ad ascoltare e a farsi ascoltare da parte degli assistenti presenti negli eventi  Ragazzi fortemente desiderosi di “ascoltare qualcosa di significativo per la loro esistenza”  Nella maggior parte dei casi i ragazzi esprimono il proprio desiderio di tornare nelle proprie comunità per dare continuità al cambiamento personale avviato con la partecipazione agli eventi

6 I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel EPPPI  Le zone di Foggia e Brindisi sono quasi sempre assenti agli EPPPI R/S, nonostante gli stessi siano dislocati in modo omogeneo su tutto il territorio regionale in modo da consentire a tutti i ragazzi di partecipare  Il ritardo nelle iscrizioni dei ragazzi agli eventi, pratica molto diffusa, rende imprevedibile il numero di partecipanti, che, fino a pochi giorni dall’evento, può oscillare da 3/4 iscritti a 30 e oltre  partecipazione agli eventi non programmata da parte dei ragazzi, ma definita occasionale e non inserita nel proprio cammino di crescita. A volte i ragazzi sono arrivati all’evento senza alcuna aspettativa al riguardo  spesso l’età dei partecipanti ai we per partenti è molto bassa, appena 19 anni, mentre a volte alla ross partecipano ragazzi di anni  c’è sempre meno attenzione da parte dei capi alla gestione della progressione personale Nodi problematici

7 I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel EPPPI  a volte lo stile di partecipazione lascia a desiderare  alcuni ragazzi arrivano agli eventi annoiati dalla vita di clan e dal rapporto con i capi;  a volte i ragazzi vengono presi dalla passione della partecipazione e quindi, dopo aver partecipato alla ross, decidono di partecipare subito dopo anche al we per partenti.  a volte il tema partenza è collegato, da parte dei ragazzi, al desiderio di voler subito entrare in coca o al fatto di doversi trasferire fuori per studio o lavoro  dal confronto con i ragazzi spesso è emerso che gli elementi di base del metodo educativo (strada e servizio) sono spesso sacrificati e legati ad una certa straordinarietà;  percorsi di fede non costanti nei propri clan di origine o legati a qualche sacerdote “significativo” Nodi problematici

8 Gli incaricati al metodo di branca R/S IABZ ZonaQualità della partecipazione alla vita della regione Alto TavoliereBuona Bari centroNon classificato perché new entry Bari sudE’ sempre presente DauniaQuasi sempre assente Degli UliviE’ sempre presente Gravine Joniche Forse è cambiato? Lecce Adriatica Assente Lecce Ionica Assente MessapiaE’ da un po’ che non lo vediamo PeucetiaE’ da un po’ che non lo vediamo TarantoE’ sempre presente Che fare? I nostri passi … quello che abbiamo fatto nel

9 Il futuro … quello che faremo nel La forza di appartenere Incontri Pattuglia-IABZ (Formazione nel ruolo) 1.Elaborazione di proposte operative nell’ambito del programma regionale 2.Confronto su aspetti del metodo R/S 3.Definizione dei bisogni formativi dei capi 4.Coinvolgimento negli eventi regionali per capi e ragazzi Incontro con i Capi R/S1.Confronto su aspetti metodologici 2.Diffusione delle iniziative regionali 3.Diffusione delle iniziative dei gruppi 4.Visite degli IAB ai capi (su richiesta) EPPPI (dislocati sull’intero territorio regionale) 1.N° 3 ROSS a)26-31/12/2007 – Salento b)22-27/04/2008 – Centro della Puglia c)Ott/Nov – Da definire 1.N° 3 W.E. per Partenti a)30/11-1-2/12/2007 – Centro/Sud Puglia b)Maggio Centro/Sud Puglia c)27-29/06/2008 – Nord Puglia 1.Attività per ragazzi con i Settori

10 Il futuro … quello che faremo nel Il coraggio di osare l'incontro Il Servizio nel territorio (confronto metodologico con l’intervento di persone significative) 1.Strumento di azione politica (capace di produrre cambiamento) – Strumento di cittadinanza attiva 2.Il Servizio Civile Nazionale I Noviziati della Puglia: questi sconosciuti! 1.Indagine conoscitiva fra i gruppi delle caratteristiche dei noviziati pugliesi

11 Il futuro … quello che faremo nel La capacità di essere la differenza L’OFFICINA DEGLI OCCHI NUOVI Capitolo regionale * : Le Comunità R/S e il territorio *Da gestire a livello di zona Fasi dell’attività: - Lancio: Assemblea autunnale - Iscrizione: Entro l’incontro capi di gennaio - Realizzazione: Gennaio – Marzo Chiusura dell’attività per Zona: entro maggio 2008

12 Il futuro … quello che faremo nel La capacità di essere la differenza L’OFFICINA DEGLI OCCHI NUOVI “Donaci, Signore, occhi nuovi per vedere le cause ultime delle sofferenze di tanti nostri fratelli, perchè possiamo essere capaci di aggredirle.” Don Tonino

13 Il futuro … quello che faremo nel La capacità di essere la differenza L’OFFICINA DEGLI OCCHI NUOVI Clan: lancio del capitolo regionale (Dicembre ‘07-Gennaio’08) Zona: incontro tra clan con testimoni significativi del territorio di appartenenza => mandato da parte dei testimoni ai ragazzi: “occhi nuovi…” (Gennaio-Febbario 2008) Clan: realizzazione del Capitolo (Gennaio-Marzo 2008) La conclusione del capitolo, ovvero l’esperienza concreta di cambiamento, potrà essere vissuta da clan gemellati per tema o appartenenza geografica => coordinamento a cura dei Capi Clan e degli IABZ Zona: messa in comune di tutti i lavori svolti, con presentazione del percorso e dell’esperienza maturata e del cambimento prodotto. Eventuale mandato da parte dei ragazzi a: istituzioni pubbliche, Chiesa, Agesci e/o altre associazioni, ecc. ecc… (Marzo 2008)

14 Il futuro … quello che faremo nel La capacità di essere la differenza L’OFFICINA DEGLI OCCHI NUOVI Una opportunità Af-fare comune. Dal fare mafioso al fare antimafia. Presentazione, in relazione all’attività svolta, uno slogan, il nome della vittima scelta, un’immagine, una parola, un pensiero da riportare su un asse di compensato. Le assi, chiamate “i legni della memoria e dell’impegno per la convivialità delle differenza”, saranno utilizzate per la costruzione dell’Arca di pace che accoglierà il corteo del 15 marzo che si terrà a Bari da Punta Perotti a Piazza della Libertà.

15 Il futuro … quello che faremo nel La capacità di essere la differenza Laboratorio per un Mediterraneo della legalità e della giustizia sociale: Treno della Memoria: circa 300 giovani si incontreranno a Bari il 15 marzo in assemblea per elaborare un documento programmatico che ponga al centro il Mediterraneo come via e spazio di nuova convivialità tra il sud, il nord, l’est e l’ovest del mondo e la Puglia come laboratorio e “base logistica” per la costruzione di nuove relazioni improntate alla legalità ed alla solidarietà, così che tutti possano dichiarare che il Mediterraneo è mare nostrum. Il documento, che sancisce l’impegno della società civile per la costruzione partecipata e dal basso di nuovi bacini di legalità, sarà consegnato a tutti i governi dei paesi sottoscrittori della Convenzione di Palermo (Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale, firmata a Palermo nel 2000). Frutto di questo impegno potrebbe essere l’istituzione a Bari del Laboratorio mediterraneo permanente per la legalità e la giustizia sociale. L’OFFICINA DEGLI OCCHI NUOVI Una opportunità

16 Buona strada


Scaricare ppt "Ricapitolando … quello che abbiamo fatto nel capi territori o confronto IABZ capitolo ragazzi servizio inchiestaEPPPI quello che faremo nel presentiamo."

Presentazioni simili


Annunci Google