La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Collana: La formazione specifica in protezione civile Argomento: La comunicazione verbale e non verbale Secondo quanto previsto dal D.L. 493 del 1996.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Collana: La formazione specifica in protezione civile Argomento: La comunicazione verbale e non verbale Secondo quanto previsto dal D.L. 493 del 1996."— Transcript della presentazione:

1

2 Collana: La formazione specifica in protezione civile Argomento: La comunicazione verbale e non verbale Secondo quanto previsto dal D.L. 493 del 1996 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Autore: Gino Barral Scuola Alpina di Protezione Civile

3 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Per la sicurezza di tutti è importante conoscere, diffondere ed usare senza personalizzazioni questi comandi previsti dalla legge; essi rappresentano la codificazione di ciò che istintivamente spesso viene già fatto, ma che, proprio perché spesso improvvisato, si presta facilmente a personali interpretazioni e conseguenti equivoci. Decreto Legislativo n. 493 del 1996

4 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Via: per indicare che si è assunta la direzione (= il comando) dell'operazione Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

5 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Alt: per interrompere o terminare un movimento (non in condizione di pericolo) Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

6 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Ferma: per arrestare le operazioni (da usare quando tutta loperazione è giunta al termine) Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

7 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Solleva: per far salire un carico (dare inizio a operazioni di sollevamento) Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

8 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Abbassa: per far scendere un carico (dare inizio alla discesa di un carico) Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

9 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Avanti, indietro, a destra, a sinistra: Indica in che direzione si deve spostare (se necessario, questi ordini andranno coordinati con codici gestuali corrispondenti) Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

10 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Attenzione: per ordinare un alt o un arresto d'urgenza Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

11 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Presto: per accelerare un movimento per motivi di sicurezza Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi verbali

12 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale INIZIO, Attenzione, Presa di comando: Le due braccia sono aperte in senso orizzontale, i palmi delle mani rivolti in avanti Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Gesti generali

13 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale SOLLEVARE: Il braccio destro, teso verso l'alto, con il palmo della mano destra rivolto in avanti, descrive lentamente un cerchio Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti verticali

14 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale ABBASSARE: Il braccio destro, teso verso il basso, con il palmo della mano destra rivolto verso il corpo, descrive lentamente un cerchio Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti verticali

15 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale AVANZARE: Entrambe le braccia sono ripiegate, i palmi delle mani rivolti all'indietro; gli avambracci compiono movimenti lenti in direzione del corpo Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti orizzontali

16 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale RETROCEDERE: Entrambe le braccia piegate, i palmi delle mani rivolti in avanti; gli avambracci compiono movimenti lenti che si allontanano dal corpo Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti orizzontali

17 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale A DESTRA rispetto al segnalatore: Il braccio destro, teso più o meno lungo l'orizzontale, con il palmo della mano destra rivolto verso il basso, compie piccoli movimenti lenti nella direzione Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti orizzontali

18 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale A SINISTRA rispetto al segnalatore: l braccio sinistro, teso più o meno in orizzontale, con il palmo della mano sinistra rivolto verso il basso, compie piccoli movimenti lenti nella direzione Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti orizzontali

19 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale MOVIMENTO RAPIDO: I gesti convenzionali utilizzati per indicare i movimenti sono effettuati con maggiore rapidità Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Pericolo

20 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale MOVIMENTO LENTO: I gesti convenzionali utilizzati per indicare i movimenti sono effettuati molto lentamente Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Pericolo

21 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale DISTANZA ORIZZONTALE: Le mani indicano la distanza Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti orizzontali

22 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale DISTANZA VERTICALE: Le mani indicano la distanza Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Movimenti verticali

23 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale ALT, Interruzione, Fine del movimento: Il braccio destro è teso verso l'alto, con il palmo della mano destra rivolto in avanti Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Gesti generali

24 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale PERICOLO Alt o arresto di emergenza: Entrambe le braccia tese verso l'alto; i palmi delle mani rivolti in avanti Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Pericolo

25 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale FINE delle operazioni: Le mani sono giunte all'altezza del petto Decreto Legislativo n. 493 del 1996 Messaggi non verbali (segnali gestuali): Gesti generali

26 Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sottocommissione sanità Si ringrazia per lattenzione Scuola Alpina di Protezione Civile: Scuola Alpina di Protezione Civile: La comunicazione verbale e non verbale Presentazione elaborata dalla Sottocommissione Sanità Protezione Civile ANA


Scaricare ppt "Collana: La formazione specifica in protezione civile Argomento: La comunicazione verbale e non verbale Secondo quanto previsto dal D.L. 493 del 1996."

Presentazioni simili


Annunci Google