La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Famiglia, Impresa e i Nostri Figli: percorsi per costruire una comunità solidale Ponzano V., 14 maggio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Famiglia, Impresa e i Nostri Figli: percorsi per costruire una comunità solidale Ponzano V., 14 maggio 2011."— Transcript della presentazione:

1 Famiglia, Impresa e i Nostri Figli: percorsi per costruire una comunità solidale Ponzano V., 14 maggio 2011

2 Il Veneto: un affare di famiglia Ovvero la fantastica combinazione tra imprenditorialità e famiglie (coloniche appoderate) attraverso i tanti metalmezzadri poi imprenditori.

3 Il capitalismo familiare (o personale) Il suo ruolo nello sviluppo: dallessere Sud del Nord, poi periferia industriale e fino al modello Nordest (Giorgio Lago, 1987).

4 Le culle piene della demografia ricca Dai 5,2 figli del Veneto proletario di centanni fa al baby boom della metà degli anni Sessanta. Poi il calo.

5 Oggi: la scomposizione del diamante della famiglia Denuzialità; Denatalità; Divorzialità; Pluralizzazione delle forme familiari (famiglia o famiglie?).

6 In particolare la denatalità Siamo a 1,4 figli per donna (1,2 delle italiane versus i 2,3 delle straniere) che porterebbe - senza limmigrazione – al dimezzamento della popolazione in 38 anni mentre nel 2051 avremo comunque 3,5 anziani per giovane.

7 La rottura del circolo virtuoso Veneto Lavoro: chi paga il prezzo della crisi: soprattutto i giovani (supportati dal welfare familiare), le famiglie con figli e quelle monogenitoriali. Indenni le famiglie monopersonali (i single).

8 Lanalisi dellOcse (Doing Better for Families) Bassa occupazione delle donne; Bassa fecondità (e con genitori piuttosto attempati…); Troppa povertà infantile.

9 Il nodo del lavoro femminile Il solito dilemma tra lavoro e famiglia (i costi di una famiglia che si arrangia); Leroica conciliazione di donne funambole (ricerca Montebelluna); Scarsa collaborazione domestica del partner; Conseguenze: povertà infantile, rischi nel divorzio, scarsa nuova occupazione femminile (il 100 x 15)).

10 La povertà infantile Una semplice correlazione: lItalia è un paese con alti tassi di povertà (15%, che diventa 22% se solo un genitore lavora) e bassi tassi di partecipazione femminile.

11 Politica senza famiglie, famiglie senza politiche Solo l1,4% del Pil per le famiglie con bambini (2,2% media Ocse); Solo il 12% bambini sotto i tre anni usufruisce dei servizi pubblici allinfanzia; Scarsa flessibilità orari di lavoro (aziendali e dei servizi) e meno part time; Congedi parentali meno pagati.

12 Un mix di problemi… Ridotta economia delle donne e del loro lavoro (womeconomics); Eccessiva cultura del familismo; Più occupazione femminile, più figli (e migliori): un paradosso da capire; Degiovanimento ed invecchiamento (longevità); La crisi economica e le sue ricadute.

13 Alcune sfide, ovvero perché parlare di famiglia Incertezze e fragilità (dai tempi di composizione alleducazione, alle rotture coniugali); Una demografia critica (siamo al punto di non ritorno?); Pensare ai costi di una società dellamore liquido (Bauman) e dellirrilevanza familiare (solo intimità fredde?).

14 Il quadrilatero necessario (o la competitività sociale) Occupazione femminile garantita; Fecondità (un quarto delle donne nate nel 1965 non ha figli, contro il 10 della Francia); Tempi familiari (spazi condivisi per i racconti dellanima); Competitività aziendale (aziende family friendly).


Scaricare ppt "Famiglia, Impresa e i Nostri Figli: percorsi per costruire una comunità solidale Ponzano V., 14 maggio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google