La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Civitavecchia, 13/11/2008 Commissione Lavoro Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Civitavecchia Convegno di Formazione Professionale Continua.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Civitavecchia, 13/11/2008 Commissione Lavoro Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Civitavecchia Convegno di Formazione Professionale Continua."— Transcript della presentazione:

1 Civitavecchia, 13/11/2008 Commissione Lavoro Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Civitavecchia Convegno di Formazione Professionale Continua Relatore Dott. Alessandro Piermarini membro Commissione Lavoro

2 Introduzione Definizione degli elementi salienti Ipotesi verbale di accordo stipulato in data 11/07/2008 Decorrenza Scadenza Istituzione dellEnte bilaterale Professioni (Ebp) con effetto gennaio La quota è pari ad euro 4 mensili complessivi – dovuta al 50% dalle parti contrattuali

3 Agenda Tabella qualifiche a confronto Indennità Altri elementi contrattuali Fonte: Sole 24 Ore

4 Tabella qualifiche a confronto Ante rinnovo contrattuale Contratto LIVELLOMINIMO Q1767, , ,58 3S1263, ,82 4S1215, , ,54 LivelliQualific a Minimo Minimo QQuadri1844,031889,83 1Funzioni Direttive 1631,851672,36 2Funzioni controllo 1421,401456,69 3SMansioni controllo 1318,441351,14 3Mansioni concetto 1306,601338,87 4SMansioni autonome 1267,071298,32 4Mansioni dordine 1219,411249,42 5Mansioni standard 1137,101165,03

5 Indennità E.D.R.FUNZ. QUADRO Diploma-laurea-cassaElem. Naz. di allineamento Contrattuale ** Conglobato nel minimo Non previsto1° liv. Euro 42,35 2° liv. Euro 102,53 3° S liv. Euro 110,40 ** Confedertecnica per gli assunti fino al 30 giugno N° mensilità: 14 Coefficiente giornaliero: 26 Coefficiente orario: 170 Orario normale di lavoro settimanale: 40 ore distribuite tra 5 o 6 giorni

6 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 1Una tantum/arretrati retributiviNella busta di luglio 2008 sono erogati gli arretrati delle mensilità precedednti (maggio, giugno e 14^) con lassorbimento dellev. Ivc corrisposta fino a concorrenza della stessa. 2Premi aziendali e di risultatoNon regolamentati 3Indennità di trasfertaRimborso delle spese di viaggio, trasporto di mobilio e bagaglio, vitto ed alloggio, postali, telegrafiche ed altre sostenute in esecuzione del mandato. Inoltre: A- 15 euro gg per missioni oltre 8h fino a 24h B- 30 euro per missioni oltre 24h C – per missioni oltre 1 mese indennità ridotta del 10% 4Gratifica natalizia/tredicesima1 mensilità da corrispondere in coincidenza con la vigilia di Natale 5QuattordicesimaPremio ferie da corrispondere non oltre il 30 giugno 6Altre mensilitàNon previste 7Scatti anzianità8 scatti triennali dall da euro 11,88 (liv. 5) ad euro 29,70 (liv. Q) 8Anzianità convenzionaleNon prevista 9Straordinari (limiti e maggiorazioni) Ammessi nei limiti di 200h annue. Maggiorazioni: Straord. Feriale: 15% Straordinario festivo e straordinario notturno: 30% Straordinario notturno festivo: 50%

7 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 10Indennità per trasferimenti Oltre a quanto già indicato, compete una diaria nella stessa misura prevista per le trasferte. Per i lavoratori con famiglia la diaria sarà corrisposta anche per ogni figlio convivente a carico ridotta a 3/5 11Ferie26 gg lavorativi incluso il sabato anche con orario distribuito su5 gg.ai lavoratori chiamati a svolgere funzioni elettorali sono concessi 3 gg. Di ferie aggiuntive 12Permessi retribuitiA- 3 gg per natalità e lutto familiare fino al 3° grado di parentela B- massimo 8 ore pro capite annue per attività sindacali C- lavoratori studenti: diritto a turni di lavoro che agevolino la frequenza a corsi e preparazione esami. Permessi retribuiti per i giorni delle prove di esame e i 2 gg lavorativi precedenti la sessione di esami, più ulteriori 40 h annue. I lavoratori che potranno assentarsi contemporaneamente non potranno superare il 10% degli addetti occupati in azienda, con un minimo di 1 unità. D- congedi per leducazione continua in medicina (ECM): 40 h anno E- 3 gg lavorativi anno in caso di grave infermità del coniuge / convivente o di un parente entro il 2° grado F- donazione sangue 13Riduzione orario/permessi retribuiti A- orario settimanale distribuito su 5 gg: 40 h annue B- orario settimanale distribuito su 6 gg: 66 h annue I permessi retribuiti sono usufruibili in 4/8 ore da concordare con il datore di lavoro. I permessi non utilizzati entro lanno di maturazione potranno essere utilizzati entro il 31/7 dellanno successivo, se non pagati con la retribuzione in atto al momento della scadenza. 14FestivitàOltre a quelle di legge, il Santo Patrono, il 4/11 trattamento festivo domenicale. Per le festività cadenti di domenica o altre festività è dovuta, in aggiunta alla retribuzione mensile, un importo pari alla retribuzione giornaliera.

8 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 15Festività soppresse 32 ore di permesso retribuito in sostituzione delle ex festività abolite. I permessi non retribuiti e non utilizzati entro il 31-7 successivo saranno pagati con la retribuzione in atto al momento della scadenza 16Flessibilità orario contrattuale Per far fronte alle variazioni dellintensità di attività, potranno essere realizzati specifici accordi tra le parti che prevedano, in particolari periodi dellanno, i seguenti regimi di orario: 1: superamento dellorario settimanale contrattuale sino al limite di 44 h settimanali, con equivalente compensazione di 36 h settimanali per un massimo di 24 settimane. Ai lavoratori verrà riconosciuto un incremento del monte ore annuo dei permessi retribuiti (vedi riduzione orario di lavoro) pari a 60 minuti per ciascuna settimana di superamento dellorario settimanale contrattuale; 2: superamento dellorario settimanale contrattuale sino al limite di 48 ore settimanali, con equivalente compensazione di 32 ore settimanali, per un massimo di 24 settimane. Ai lavoratori verrà riconosciuto un incremento del monte ore annuo dei permessi annui retribuiti (vedi riduzione orario lavoro) pari a 30 minuti per ciascuna settimana di superamento dellorario settimanale contrattuale. I lavoratori interessati alla flessibilità dellorario di lavoro percepiranno la retribuzione relativa allorario settimanale contrattuale, sia nei periodi di superamento che in quelli di corrispondente riduzione dellorario settimanale. In caso di mancata fruizione dellincremento del monte ore annuo dei permessi retribuiti, le ore risultanti maturate saranno pagate con la maggiorazione prevista per le ore di straordinario e saranno liquidate entro e non oltre il sesto mese successivo a quello corrispondente al termine del programma annuale di flessibilità 17Perman. Mass. Pass. Cat. Sup. Passaggio alla qualifica superiore trascorso un periodo di almeno 3 mesi nel disimpegno di mansioni superiori 18MalattiaConservazione del posto per 180 giorni; trattamento economico: integrazione indennità inps fino al raggiungimento del 100% della retribuzione per i primi 3 gg; il 75% dal 4° al 20° gg e 100% dal 21 giorno in poi

9 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 19Infortunio Conservazione del posto per 180 giorni; trattamento economico: retribuzione al 100% per il primo giorno – al 60% dal 2° al 4° giorno; integrazione inail fino a raggiungere il 75% della retribuzione media giornaliera a partire dal 5° giorno. 20Maternità Vale quanto previsto dal Dlgs 151/2001 Testo unico sulla maternità, paternità e congedi parentali. 21Congedo matrimoniale 15 gg di calendario con decorrenza 3 gg prima del matrimonio 22Aspettative I lavoratori con 5 anni di anzianità con lo stesso datore di lavoro potranno usufruire di un periodo di congedo per la formazione non superiore ad 11 mesi, continuativo o frazionato, nellarco dellintera vita lavorativa. I lavoratori tossicodipendenti hanno diritto ad un periodo massimo di 3 anni per accedere ai programmi riabilitativi I familiari di tossicodipendenti hanno diritto ad un periodo massimo di 3 mesi per concorrere ai programmi di riabilitazione I lavoratori, al termine del periodo di conservazione del posto, per malattia per un periodo non superiore a 120 gg. I lavoratori per malattia tubercolare 23prova 180 giorni di calendario, liv. Q e 1; 120 giorni di calendario, liv. 2; 90 giorni di calendario, liv. 3 e 3S; 75 giorni di lavoro effettivo, liv. 4 e 4S; 45 giorni di lavoro effettivo, liv. 5

10 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 24PreavvisoAnzianità Livelli Fino a 5 anni Oltre 5 anni Q e 1 90 giorni di calendario 120 giorni di calendario 2 60 giorni di calendario 90 giorni di calendario 3S e 3 30 giorni di calendario 40 giorni di calendario 4S e 4 20 giorni di calendario 30 giorni di calendario 5 15 giorni di calendario 20 giorni di calendario I termini di preavviso decorrono dal 1° o dal 16° giorno di ciascun mese 25Stages/Tirocinioa.soggetti beneficiari: soggetti che hanno già assolto lobbligo scolastico; anche cittadini stranieri comunitari ed extracomunitari; b.proporzione numerica: 1 tirocinante nelle aziende fino a 5 dipendenti a tempo indeterminato; 2 tirocinanti nelle aziende con un numero di dipendenti compreso tra 6 e 19; in misura non superiore al 10% nelle aziende con più di 20 dipendenti; c.durata: -studenti che frequentano la scuola secondaria Fino a 4 mesi -lavoratori inoccupati o disoccupati, compresi quelli iscritti nelle Fino a 6 mesi liste di mobilità -allievi degli Istituti professionali di Stato, di corsi di formazione Fino a 6 mesi professionale, studenti frequentanti attività formative post diploma o post laurea, anche nei 18 mesi successivi al completamento della formazione -studenti universitari, compresi coloro che frequentano corsi di diploma Fino a 12 mesi universitario, dottorati di ricerca e scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione post secondari anche non universitari, anche nei 18 mesi successivi al termine degli studi -persone svantaggiate (art. 4, comma 1, legge n. 38/1991), esclusi i Fino a 12 mesi soggetti portatori di handicap -portatori di handicap Fino a 24 mesi

11 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 26ApprendistatoApprendistato professionalizzante a.ammesso per le qualifiche e le mansioni comprese nei liv. 2, 3S, 3, 4S e 4; b.il numero degli apprendisti che il datore di lavoro ha facoltà di occupare non può superare il 100% dei lavoratori qualificati in servizio; il lavoratore che non ha alle proprie dipendenze lavoratori qualificati o ne ha meno di 3, può assumere apprendisti in numero non superiore a 3; c.possono essere assunti i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, ovvero a partire dal compimento dei 17 anni se in possesso di una qualifica professionale conseguita ai sensi della legge n. 53/2003; d.prova: 30 giorni di lavoro effettivo; e.il periodo di apprendistato effettuato presso altri studi sarà computato presso il nuovo studio purché si riferisca alle stesse specifiche mansioni e non sia intercorsa tra un periodo e laltro uninterruzione superiore a un anno; f.formazione: 120 ore per anno. Profili formativi: i datori di lavoro faranno riferimento ai contenuti formativi elaborati a titolo sperimentale dalle parti stipulanti secondo il modello sottoscritto presso lIsfol in data 10/01/2002 dintesa con il Ministero del lavoro; g.durata: 48 mesi per le qualifiche 2, 3 e 3S; 36 mesi per le qualifiche 4 e 4S; h.il lavoro a tempo parziale avrà durata non inferiore al 60% della prestazione prevista per il tempo pieno; i.inquadramento e trattamento economico: -prima metà del periodo: 2 livelli retributivi inferiori a quello in cui è inquadrata la mansione professionale per cui è svolto lapprendistato; -seconda metà: 1 livello retributivo inferiore a quello in cui è inquadrata la mansione professionale per cui è svolto lapprendistato. Per gli apprendisti assunti per lacquisizione delle qualifiche e mansioni comprese nel liv. 4, linquadramento e il conseguente trattamento economico sono al liv. 5 per la prima metà della durata del rapporto di apprendistato; j.malattia: indennità pari al 100% della retribuzione giornaliera per i primi 3 giorni, limitatamente a 5 eventi in ragione danno; pari al 33% della retribuzione giornaliera per i giorni dal 4° al 20°; pari al 45% della retribuzione giornaliera per i giorni dal 21° al 180°. La limitazione prevista per il periodo di carenza vale esclusivamente per la fattispecie di eventi di durata uguale o inferiore ai 3 giorni; k.infortunio: indennità pari al 100% della retribuzione giornaliera per il 1° giorno; pari al 60% per i giorni dal 2° al 4° (periodo di carenza). A decorrere dal primo giorno successivo al periodo di carenza, integrazione dellindennità corrisposta dallInail fino a raggiungere il 75% della retribuzione media giornaliera.

12 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 26Apprendistat o Vecchia disciplina a.ammesso per le qualifiche e le mansioni comprese nei liv. 2, 3S, 3, 4S, e 4; b.il numero degli apprendisti che il datore di lavoro ha facoltà di occupare non può superare il 100% dei lavoratori qualificati in servizio; il datore di lavoro che non ha alle proprie dipendenze lavoratori qualificati o ne ha meno di 3, può assumere apprendisti in numero non superiore a 3; c.possono essere assunti come apprendisti i giovani di età non inferiore a 16 anni e non superiore a 24 e 364 giorni (v. risposta a interpello Min. lav. prot. n. 2702, 24/03/2006), ovvero a 26 nelle aree di cui agli obiettivi 1 e 2 del regolamento (Cee) n. 2081/1993 del Consiglio del 20/07/1993 e successive modificazioni. Qualora lapprendista sia portatore di handicap, i suddetti limiti sono elevati di 2 anni; d.durata: 48 mesi per le qualifiche 2, 3 e 3S; 36 mesi per le qualifiche 4 e 4S. Nellarea odontoiatrica/sanitaria la durata dellapprendistato per il conseguimento della qualifica di liv. 3 ASO è fissata in 42 mesi; e.prova: 30 giorni di lavoro effettivo; f.il periodo di apprendistato effettuato presso altri studi sarà computato presso il nuovo studio purché si riferisca alle stesse specifiche mansioni e non sia intercorsa tra un periodo e laltro uninterruzione superiore a un anno; g.formazione: Titolo di studio Formazione annua Scuola dellobbligo 120 ore Attestato di qualifica 100 ore Diploma di scuola media superiore 80 ore Diploma universitario o laurea 60 ore h. il lavoro a tempo parziale avrà durata non inferiore al 60% della normale prestazione lavorativa; i.trattamento economico: -allapprendista di liv. 2, 3S e 3 spetta una retribuzione pari alle seguenti percentuali con riferimento alla paga tabellare conglobata del livello di riferimento: 80%, 1° semestre; 90%, 2° semestre; 96,65%, dal 3° semestre; -allapprendista di liv. 4S e 4 spetta una retribuzione pari alle seguenti percentuali con riferimento alla paga tabellare conglobata del livello di riferimento: 80%, 1° anno; 85%, 2° anno; 96,65%, 3° anno;

13 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 26Apprendistato /segue j.malattia: indennità pari al 100% della retribuzione per i primi 3 giorni; pari al 25% della retribuzion per i giorni dal 4° al 20° e pari al 33% della retribuzione per i giorni dal 21° al 180° giorno; k. infortunio: indennità pari al 100% della retribuzione globale per il 1° giorno; pari al 60% per i giorni dal 2° al 4° (carenza) e dal 5° giorno in poi integrazione dellindennità Inail fino a raggiungere il 75% della retribuzione giornaliera 27Contratto intermittente Non regolamentato 28Contratto tempo determinato è consentito nelle seguenti ipotesi: a)incrementi di attività straordinaria di prestazioni professionali e/o progetti; b)punte di più intensa attività non ricorrenti, derivate da richieste di servizi ai quali non si riesca a far fronte con i normali organici della struttura lavorativa; c)per sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto di lavoro. Nei citati casi, il rapporto di lavoro può essere instaurato con contratto part-time a tempo indeterminato di tipo Verticale o Misto. Per la sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto e per lintero periodo della loro assenza, il datore di lavoro potrà assumere con contratto a tempo determinato. In caso di necessità organizzative la lavoratrice/ore potrà essere affiancata dalla sostituta/o per un periodo non superiore a 90 giorni di calendario, sia prima dellassenza che al momento del rientro. In caso di sostituzione di lavoratrice/ore di cui sia programmata lassenza derivante da una o più aspettative e/o congedi previsti dal Dlgs n. 151/2001, oltre alla possibilità di affiancamento così come indicato al comma precedente, il contratto potrà essere prorogato fino alla scadenza del diritto della lavoratrice/ore sostituita/o di poter usufruire dei permessi giornalieri/orari previsti per lallattamento

14 Altri elementi contrattuali VociDescrizione 29Part-time può essere di tipo orizzontale, verticale o misto; la prestazione giornaliera fino a 4 ore non potrà essere frazionata nellarco della giornata lavorativa, con esclusione del personale addetto esclusivamente alle pulizie; facoltà di prevedere clausole flessibili (variazione della collocazione temporale della prestazione lavorativa) ed elastiche (variazione in aumento della prestazione lavorativa); lesercizio da parte del datore di lavoro di variare la collocazione temporale della prestazione lavorativa a tempo parziale comporta a favore del lavoratore un preavviso di almeno 3 giorni lavorativi. Lo svolgimento delle ore lavorative richieste in regime di clausola flessibile, comportano a favore del lavoratore, il diritto ad una maggiorazione della retribuzione nella misura del 10% limitatamente alla durata della variazione. Lo svolgimento delle ore lavorative richieste in regime di clausola elastica comporta a favore del lavoratore il diritto ad una maggiorazione della retribuzione oraria globale di fatto dellintera prestazione, nella misura prevista dal lavoro supplementare; consentita la prestazione di lavoro supplementare con riferimento a specifiche esigenze organizzative (eventuale intensificazione dellattività lavorativa; particolari difficoltà organizzative derivanti da concomitanti assenze per malattia e infortunio di altri dipendenti). Le ore di lavoro supplementare verranno retribuite con la maggiorazione del 40% 30Telelavoropossibili tipologie: telelavoro mobile; hoteling, ovvero una postazione di telelavoro di riferimento della struttura lavorativa per i lavoratori che per le loro mansioni svolgono la loro attività prevalentemente presso realtà esterne 31Lavoro ripartito (job sharing) il contratto deve indicare la misura percentuale e la collocazione temporale del lavoro giornaliero, settimanale, mensile o annuale che si prevede venga svolto da ciascuno dei lavoratori interessati, ferma restando la possibilità per gli stessi di determinare discrezionalmente, in qualsiasi momento, la sostituzione ovvero la modifica consensuale della distribuzione dellorario di lavoro; conseguentemente la retribuzione verrà corrisposta a ciascun lavoratore in proporzione alla quantità di lavoro effettivamente prestato

15 Altri elementi contrattuali Voci Descrizione 32Previdenza integrativa/ complement are Fondo di previdenza Previprof – Contribuzione: 1,55% della retribuzione utile al computo del Tfr (comprensivo dello 0,05% a titolo di quota associativa), a carico datori, per ogni lavoratore iscritto al Fondo; 0,25% a carico lavoratori; quota di iscrizione 10,00 per ogni dipendente ( 8,00 carico datori e 2,00 carico lavoratori); ove liscritto al Fondo Previprof sia anche iscritto alla Cassa Cadiprof e vi sia stata ladesione a Fondo Professioni da parte del datore tale intera quota di iscrizione sarà a carico Cadiprof; per i lavoratori di prima occupazione successivamente al 28/04/1993 è prevista lintegrale destinazione del Tfr maturando dal momento delladesione al fondo 33Assistenza integrativa cassa di assistenza sanitaria supplementare Cadiprof; Finanziamento alla Cassa: contributo mensile pari a 13,00 per ogni dipendente (per 12 mensilità); quota di iscrizione pari a 24,00 per ogni dipendente. Dette somme non sono imponibili sia ai fini fiscali che previdenziali e non influiscono sugli altri istituti contrattuali (Tfr, ecc.). Per i lavoratori assunti a tempo parziale i versamenti saranno comunque dovuti in misura intera. In caso di un dipendente con più rapporti part-time sarà dovuta una sola iscrizione alla Cassa. Inoltre per i lavoratori assunti a tempo determinato nessun versamento sarà dovuto per i contratti di durata inferiore a 3 mesi, comprese eventuali proroghe; per i contratti superiori a 3 mesi, comprese le eventuali proroghe, saranno dovuti integralmente i versamenti. Modalità di versamento – il versamento della quota una tantum di 24,00 e il versamento di 13,00 mensili dovrà essere effettuato come indicato in


Scaricare ppt "Civitavecchia, 13/11/2008 Commissione Lavoro Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Civitavecchia Convegno di Formazione Professionale Continua."

Presentazioni simili


Annunci Google