La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un mondo a colori Non basta un giocattolo per farli sorridere…

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un mondo a colori Non basta un giocattolo per farli sorridere…"— Transcript della presentazione:

1 Un mondo a colori Non basta un giocattolo per farli sorridere…

2

3 Si parte da lontano… Nel giugno 2002 il nostro Istituto è stato intitolato al bambino simbolo dello sfruttamento minorile: Iqbal Masih

4 PIANO DELLOFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo Iqbal Masih dei Comuni di Bientina e Buti Gli unici strumenti che un bambino dovrebbe prendere in mano sono la penna e la matita IQBAL MASIH

5 Gli alunni della classe quarta della Scuola Primaria di S.Colomba presentano il loro percorso nellambito del Progetto Scream Anno scolastico 2005/06

6 Ecco il nostro collage con immagini di bambini al lavoro nel mondo

7 In Asia Keshar lavora tutti i giorni a produrre mattoni

8 Amina, invece, trasporta, con il suo esile corpo, i pesanti mattoni

9 Amid è costretto a stare tutto il giorno con i piedini nellargilla

10

11 Per Asisa non è facile trovare un compratore al mercato nello Yemen del nord

12 Said, in India, cuce nella strada

13

14 Taoa lavora al telaio per produrre tappeti.

15 Emi è una piccola fiammiferaia. Lavora in una fabbrica per produrre fiammiferi.

16 Omar lavora in una vasca contenente acido e sale per la conciatura delle pelli a Meknes in Marocco. Deve restare per ore immerso in una melma maleodorante e nociva. Limmagine rappresenta un breve momento di pausa dal lavoro.

17

18 Limmagine della diapositiva successiva è una veduta dinsieme delle vasche usate per tingere le pelli; anche le tinte sono sostanze chimiche nocive e pericolose.

19

20 Rashid trascorre la sua giornata a raccogliere immondizie.

21 Asisa rappresenta, per noi, tutti i bambini lavoratori

22 NON BASTA UN GIOCATTOLO PER FARLA SORRIDERE

23

24

25

26

27

28

29

30 Un sentito GRAZIE A tutti coloro che ci hanno guidato in questo percorso: la nostra maestra Nicoletta Carlotti, che ha aderito e ha coordinato il Progetto Scream;

31 alla prof.ssa di educazione artistica Lucia Pellegrini, per la consulenza come esperta di arte e tecniche dimmagine; alla maestra Franca Giovannetti, per la gentile concessione di fotografie scattate durante i suoi viaggi nel mondo; alla maestra Maura Biasci, per la realizzazione di questo CD-Rom

32 e alla Scuola Media di Bientina che ci ha ospitato durante i lavori nel laboratorio di Educazione Artistica

33

34

35

36

37 Iqbal Masih è uno dei tanti bambini che sono vissuti come schiavi, sfruttati da adulti senza scrupoli. Di loro nulla sappiamo, ma di Iqbal sì, perché ebbe il coraggio di lottare. Lottò per il diritto di essere bambino, di non avere le mani legate da fili di ferro o di cotone, ma sporche dei colori delle matite, per il diritto di ogni bambino di giocare e di studiare. Iqbal, forse, non ha scritto in neretto il suo nome sui libri di storia, ma certo la sua voce rimarrà per sempre nella memoria e nel cuore di chi lo ha conosciuto, anche solo attraverso unimmagine, di chi ogni giorno lavora e per affermare i diritti dei bambini e dei ragazzi. Unalunna dellIstituto Comprensivo Iqbal Masih

38 Tutti insieme contro il lavoro dei bambini… per la PACE!

39

40

41


Scaricare ppt "Un mondo a colori Non basta un giocattolo per farli sorridere…"

Presentazioni simili


Annunci Google