La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DA MUNARI AL CUORE …E VICEVERSA Tina Festa – Ass. Culturale Genius Loci - Matera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DA MUNARI AL CUORE …E VICEVERSA Tina Festa – Ass. Culturale Genius Loci - Matera."— Transcript della presentazione:

1 DA MUNARI AL CUORE …E VICEVERSA Tina Festa – Ass. Culturale Genius Loci - Matera

2 Un mondo di pace è possibile! … giocando insieme con larte.

3 1994 Faenza – Metodo Munari Scuola dellInfanzia Istituto Professionale Mostra di Scultura David Hare Corsi per docenti

4 Da Munari al cuore Giornate dedicate a Munari Bambini e genitori insieme Corso Giocare con larte: Casa delle Buone Pratiche - Tolbà (Associazione Medici Volontari) Beneficiari: minorenni vulnerabili

5 Sul piano sociale e affettivo il riscontro di tale progetto è indiscutibile. Questa esperienza ci ha consentito di riconoscere in ogni alunno un mondo di potenzialità umana a noi in parte sconosciuta. Grazie al corso Giocare con larte è stato possibile attuare una sorta di esplorazione della personalità di ogni ragazzo al fine di incanalare in una giusta via, attitudini, capacità e competenze. Munari parla al cuore: Da Intervista su televisione locale D. Perché proprio il corso Giocare con larte? R. Perchè accanto ad un arte da guardare legata a rigidi schemi di produzione vi è un "arte da toccare e vivere, che ha come oggetto il movimento e la corporeità del soggetto Insegnanti del Liceo Pedagogico – Matera – A. S Progetto Giocare con larte finalizzato allintegrazione dei portatori di handicap in contesto scolastico.

6 Arte: strumento privilegiato di riconoscimento di sé e di condivisione delle proprie paure e speranze Larte non conosce barriere ed il suo linguaggio diventa un fattore unificante che non esclude nessuno. …Vedere linvisibile Arte strumento espressivo non verbale e simbolico permette di ….

7 Processo creativo come metafora della vita quotidiana. …Ci poniamo in cerchio e prendiamo il pezzo di argilla che useremo durante il lavoro e lo facciamo diventare una palla, questa forma sferica ci rimanda al mondo e alla creazione della terra. Battendo il pezzo di argilla affinché diventi una sfera noi trasferiamo ad essa la nostra energia. I diversi mondi vengono passati a tutti i partecipanti in cerchio che diventano co- costruttori insieme a noi del nostro mondo. Maschera interiore, intesa come un diario intimo, che non è in contrapposizione al volto ma al contrario va oltre quello che il volto riesce a dire. Una maschera che ci costringe a dire la verità. Una maschera per rendere riconoscibile lidentità umana, per svelarla pienamente

8 Il potenziamento delle abilità individuali il miglioramento dell'autonomia operativa il raggiungimento di una più personale capacità creativa il riuscire a considerare le proprie impressioni e a valutare le proprie espressioni conquistando un maggior senso d'identità la concreta possibilità di rapportarsi con se stessi e con gli altri con senso di maggior ben-essere = MUNARI : un individuo creativo è un individuo completo … e felice! Finalità delle artiterapie :

9 Arteterapia e metodo Giocare con larte imparare ad apprendere, uneducazione che aiuta luomo a crearsi (=I laboratori munariani) Conduttore dei laboratori di AT: è mosso non da finalità didattiche, estetiche e divulgative, ma da finalità di tipo esperienziale dando grande risalto alla rilevanza simbolica del percorso ed alla sua continuità affettiva. (Azione senza imposizione di sé) Arte terapia: terapia come concetto di trasformazione e ricerca del benessere pisco fisico.

10 - Corso di ceramicallegra Mi scappa di essere felice– Bari - Campo estivo Gruppo Educatori per la Pace – Fasano -Dal deserto nascono i fiori. Anniversario 11 Settembre. Incontro di arte terapia nellambito della mostra di Scultura Deserto Etico. -La fioritura del sè.. Centro Pedagogico Paideia, Putignano

11 Importanza del setting

12 I MATERIALI La scelta del materiale, nel senso della qualità e la quantità di materiale utilizzato sono parte della storia di ogni attività. Importanza del gesto usato per utilizzare il materiale.

13 Il lavoro svolto – i lavori realizzati. Tracce sulle quali costruire percorsi significativi, sulle quali fondare il processo /percorso educativo e formativo.

14 ARTETERAPIA: le attività Pittura Manipolazione dellargilla Laboratori tattili Arte del rilassamento Creazione di libri Teatro di figura

15 ARTETERAPIA: le attività Collage con materiali diversi Teatro terapia, Arte del rilassamento Immaginazione creativa Giochi cooperativi ed attività condivise … e così via….

16 Immaginazione Guidata … penso ai momenti di pienezza, di gioia, di serenità o a quelli di abbandono, di dolore, vediamo le tracce dentro di noi e le vediamo cose se fossero paesaggi naturali… Quali paesaggi sono? Un canyon, un grande solco nel terreno, un campo arato dove dallalto i solchi si leggono appena, volute leggere, sono spirali, o riccioli di spuma di mare… … e dal cuore a Munari Memorie della terra (riflessione sulle tracce e segni che ognuno di noi lascia durante la sua vita) Tecnica della sfoglia, traccia ed impronte … per lasciare unimpronta è necessaria una certa energia, e per noi oggi questa energia sarà una forza che parte da dentro di noi, unenergia positiva, consapevole… Condivisione dellesperienza in coppia o in gruppo

17 I laboratori munariani ambienti di pace. Munari Maestro che continua a parlarci al cuore. Gli adulti di domani, per poter seminare la pace devono averla vissuta da piccoli. (Miriam Nocchi Croccolo)

18 - E. Kramer, Arte come terapia nellinfanzia, La Nuova Italia, B. Munari, Fantasia, Roma-Bari, Laterza, 1987 Da cosa nasce cosa, Bari, Laterza, 1999 Arte come mestiere, Bari, Laterza, M. D ALLARI – C. F RANCUCCI, Lesperienza pedagogica dellarte, Firenze, La Nuova Italia, M USEO I NTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE DI F AENZA (a cura di) Munari, arte come didattica, Firenze, Centro Di, W. Orioli, Teatro come terapia, Macro Edizioni, G. Trani, Dalla Creta alla cretazione, largilla in arteterapia, Edup, C. Golomb, Larte dei bambini, Raffaello Cortina Ed M. Biavati, La relazione che cura, EDB, C. Edwards, L. Gandini, G. Forman (a cura di), I cento linguaggi dei bambini,lapproccio di Reggio Emilia alleducazione dellInfanzia, Ed. Junior, Bergamo Beba Restelli, Giocare con Tatto, Franco Angeli, Miriam Nocchi Croccolo, Un progetto a lungo termine, Edizioni ETS, 2005


Scaricare ppt "DA MUNARI AL CUORE …E VICEVERSA Tina Festa – Ass. Culturale Genius Loci - Matera."

Presentazioni simili


Annunci Google