La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret1 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE a cura di Suor Wandamaria Clerici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret1 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE a cura di Suor Wandamaria Clerici."— Transcript della presentazione:

1

2 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret1 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE a cura di Suor Wandamaria Clerici

3 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret2 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE Presentazione La Superiora Generale, Madre Maria Luisa Colombo, si rivolge a tutte le Suore della Carità italiane, in particolare a quelle impegnate nei diversi ambiti educativi e ai laici che con loro collaborano e ne condividono la missione. Le Linee Educative sono uno strumento per:. continuare a cimentarsi concretamente nella difficile arte di amare educando;. qualificare la nostra identità carismatica.

4 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret3 Introduzione Premessa Il contesto Attraverso lazione educativa, noi Suore della Carità intendiamo essere fedeli al carisma ricevuto e ravvivarlo, accogliendo le parole che il Papa Giovanni Paolo II ci ha rivolto: « … una chiamata a praticare più intensamente la carità » ( ). Nel nostro impegno educativo non ci fermiamo ai bisogni temporali, la salvezza piena delluomo è ciò che a noi è più caro di qualsiasi altra cosa, quello che anima lardore della nostra missione (cfr. R. 1820, p. 189). Santa Giovanna Antida ha compreso fin dallinizio della sua missione che leducazione è una delle espressioni più alte e più ricche dellamore. « Solo chi ama educa, perché solo chi ama sa dire la verità che è lamore » (GP II, ).

5 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret4 Introduzione Il contesto « Leducazione è uno dei mezzi principali per promuovere una forma più profonda e più armoniosa dello sviluppo umano, e quindi per ridurre la povertà, lesclusione, lignoranza, loppressione e la guerra ». « Nessuno dei talenti che sono nascosti come un tesoro sepolto in ciascuna persona deve essere lasciato inutilizzato » ( ). I quattro pilastri delleducazione per il nostro secolo:. imparare a vivere insieme;. imparare a conoscere;. imparare a fare;. imparare ad essere. È importante offrire ad ogni persona, soprattutto se debole, indifesa ed emarginata, la possibilità di imparare ad imparare. (cfr. J. Delors, Nelleducazione un tesoro, 1997).

6 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret5 Introduzione Il contesto Alcune di noi sono insegnanti, tutte siamo per vocazione educatrici. Con il genio e il coraggio di Santa Giovanna Antida, vogliamo considerare le persone di ogni età a noi affidate come sacri depositi e come talenti posti nelle nostre mani per farli valere (cfr. R. 1820, p. 265).

7 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret6 Introduzione Il documento e il suo significato In Italia, noi Suore della Carità ci sentiamo chiamate ad un coraggioso rinnovamento nellavventura delleducazione. Siamo convinte di dover attuare un sapiente ripensamento del passato, per vivere il presente ed anticipare il futuro. Le Linee Educative (giugno 2000) sono una risposta breve e incompleta, sono uno strumento di lavoro per continuare a qualificare la nostra identità carismatica.

8 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret7 1. Giovanna Antida educatrice 1.1 Il progetto di Giovanna Antida «… ristabilire la fede e i buoni costumi». Ha generato un unico progetto pedagogico, in cui leducazione è la pietra angolare. Giovanna Antida ha dato vita ad unesperienza di educazione che ha investito tutti i campi della sua opera. Leducazione è il più alto servizio che si può rendere ad un povero.

9 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret8 1. Giovanna Antida educatrice 1.2 La passione per Dio e per luomo Deve diventare messaggio di vita, relazione che nutre, energia che da forma alla persona. Giovanna Antida segue lesempio del Maestro e trasforma la compassione di Gesù verso ogni uomo ed ogni donna in tenerezza. tenerezza educativa (cfr. Atti Cap. Gen. 2000, p. 26).

10 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret9 1. Giovanna Antida educatrice 1.3 Gesù Cristo … i poveri Il Vangelo della carità può trovare posto nei nostri progetti educativo-pastorali, se parte da due convinzioni elementari, ma fondanti, da due colonne dellesperienza spirituale cristiana:. Gesù Cristo, il Signore, il Salvatore è il centro della nostra vita di educatrici cristiane;. i poveri, membra preziose di Gesù Cristo sofferente, saranno soccorsi e consolati in tutte le loro miserie spirituali e temporali (cfe. LD, p. 84).

11 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret10 1. Giovanna Antida educatrice Per attualizzare a. Maturare nella fede partendo da una indiscutibile opzione esistenziale: «È Gesù solo che abbiamo sempre seguito dovunque ed è Lui solo che vogliamo sempre seguire» (cfr. LD, p. 89). b. Giovanna Antida ha vissuto intensamente lesperienza della missione condivisa come una delle forme privilegiate di educazione e formazione. Vogliamo impegnarci a passare dal servizio condiviso, al carisma e alla missione condivisi, nella ricchezza di identità vocazionali diverse e complementari (di speciale consacrazione e laicale).

12 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret11 2. La carità come anima delleducazione e principio di formazione Il cuore è il luogo delleducazione vera ed è solo parlando al cuore delle persone che si riesce ad educare. Giovanna Antida possedeva il cuore delle sue compagne. Ella raccomanda di guadagnare il cuore di rendere virtuoso il cuore. La carità soprannaturale è principio di formazione, un linguaggio del cuore che coinvolge educatore ed educando. Giovanna Antida ci chiede di manifestare molta tenerezza verso tutti i poveri, attraverso i nostri tratti caratteristici.

13 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret12 2. La carità come anima delleducazione e principio di formazione La carità è lanima delleducazione. «Spirito concreto, Giovanna Antida sa bene dove vuole giungere e lo richiama energicamente alle sue figlie più volte nella S. Regola: se cura i corpi è per giungere alle anime, se insegna è per educare dei figli di Dio, se assiste e conforta ogni umana miseria è ancora per portare alle anime la luce vitale della verità evangelica. Come S. Paolo esorta le sue figlie a fare la verità nella carità, ad essere sempre e dovunque madri delle anime, alimentando in loro la vita divina della grazia» (cfr. Madre M. Candida Torchio, giugno 1965).

14 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret13 2. La carità come anima delleducazione e principio di formazione «La carità abbraccia tutti i tempi, tutti i luoghi e tutte le persone senza fare distinzione di età, di sesso, di condizione » (cfr. R. 1820, p. 187). Il suo scopo principale è la salvezza delle anime (cfr. R. 1820, p. 189). Levangelizzazione è il motivo principale del servizio e quindi dellazione educativa, secondo S. Giovanna Antida. «Insegnare ai poveri a conoscere, ad amare e servire il Signore è fare in parte quello che il Salvatore del mondo è venuto a fare in terra» (cfr. R. 1820, p. 25).

15 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret14 2. La carità come anima delleducazione e principio di formazione Per attualizzare a. Lazione educativa è efficace nella misura in cui scaturisce dallincontro di persone. c. Lamore è il più rivoluzionario paradigma educativo che coinvolge in modo integrale le persone in un comune processo di crescita. b. La relazione è educativa solo se è il risultato di un amore gratuito; essa è autentica quando … (cfr. LE, p. 13).

16 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret15 3. Lo stile educativo Giovanna Antida possiede un proprio stile di donna e di fondatrice. lo stile della carità educante. Noi Suore della Carità abbiamo ricevuto in eredità lo stile della carità educante. Giovanna Antida ci propone Gesù come il nostro modello di Educatore. Egli sopporta con bontà, raddrizza con maniere dolci, corregge con pazienza. E padre dolce e tenero (cfr. R. 1820, p. 373). Tutte le nostre opere educative sono soggetto ecclesiale, luogo di specifica ed autentica azione pastorale.

17 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret16 3. Lo stile educativo Per attualizzare a. Leducatore come mediatore culturale ed accompagnatore. c. Educare i poveri è ridare loro la dignità di persone e la grandezza di figli di Dio. Leducazione è il tesoro di cui i poveri devono essere resi partecipi. b. Leducatore come facilitatore (supporta, guida, agevola, …). d. Lavorare in rete è un modo di vivere, non può essere solo uno slogan.

18 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret17 3. Lo stile educativo Per attualizzare Siamo chiamate a servire nelleducazione comeserve inutili.

19 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret18 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE PER EDUCARE DIVERSA-MENTE CON UN CHIODO FISSO: IL CARISMA

20 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret19 ESSERE NELLA MISSIONE DELLE SUORE DELLA CARITÀ LA CONSAPEVOLEZZA DI UNA STORIA LA PARTECIPAZIONE AD UN CARISMA LA CONDIVISIONE DELLA MISSIONE LEFFICACIA DI UN LINGUAGGIO COMUNE CON

21 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret20 ALCUNE COMPETENZE/CAPACITA METODOLOGICA DISCIPLINARE RELAZIONALE AFFETTIVO-EMOZIONALE DI LAVORARE IN GRUPPO DI NEGOZIAZIONE DI PROGETTAZIONE DI COMUNICAZIONE DI AUTOVALUTAZIONE DI LAVORARE IN RETE Dati forniti da una ricerca-azione Europea sulla Valutazione delle prestazioni professionali dei Docenti in Italia,

22 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret21 CARATTERISTICHE IMPORTANTI SOLIDA PREPARAZIONE CULTURALE CAPACITÀ DI LAVORARE IN GRUPPO FORTE ORIENTAMENTO AL COMPITO EQUILIBRATA GESTIONE DEL TEMPO CAPACITÀ DI SINTESI SAPERSI ADEGUARE ALLE NUOVE TECNOLOGIE SAPER COMUNICARE CAPACITÀ DI ASCOLTO CAPACITÀ DI EMPATIA TENSIONE ETICA ALLA FORMAZIONE Dati forniti da un Progetto Pilota in Italia: Stage dei Docenti in Azienda,

23 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret22 ALCUNE CARATTERISTICHE DI PERSONALITÀ ATTITUDINE/ATTEGGIAMENTO ELASTICITÀ MENTALE FLESSIBILITÀ CREATIVITÀ Dati forniti da un Progetto Pilota in Italia: Stage dei Docenti in Azienda,

24 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret23 ATTITUDINE/ATTEGGIAMENTO A PASSION TO SERVE LA PASSIONE DI SERVIRE «Per rimanere ragionevolmente felice nello svolgere il proprio lavoro a contatto con gli studenti, anche per lunghe ore e sotto pressione, occorre avere una forte passione per il servizio» Stan Bromley, general manager of the Four Seasons Hotel, in Washington, D.C.

25 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret24 ATTITUDINE/ATTEGGIAMENTO «The right attitude: warm, friendly and with service excellence in their heart» (Marriott). « Il giusto atteggiamento: caldo/empatico, amichevole e con il cuore teso verso un servizio eccellente ».

26 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret25 I SETTE SAPERI NECESSARI ALLEDUCAZIONE DEL FUTURO LE CECITÀ DELLA CONOSCENZA (conoscere la conoscenza; lerrore e lillusione). I PRINCIPI DI UNA CONOSCENZA PERTINENTE (contesto ed insieme). INSEGNARE LA CONDIZIONE UMANA (unità e complessità dellessere umano). INSEGNARE LIDENTITÀ TERRESTRE (una stessa comunità di destino). AFFRONTARE LE INCERTEZZE (apprendere a navigare in un oceano di incertezze attraverso arcipelaghi di certezze). INSEGNARE LA COMPRENSIONE (mezzo e fine della comunicazione umana). LETICA DEL GENERE UMANO (individuo, società, specie). Cf. Edgar Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Raffaello Cortina Editore, 2001.

27 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret26 LINSEGNAMENTO EDUCATIVO deve ridiventare una MISSIONE LA MISSIONE DI TRASMETTERE CULTURA. CONDIZIONI: desiderio e piacere di trasmettere amore per la conoscenza; amore per gli allievi; fede nella cultura e nelle possibilità della mente umana. Cf. Edgar Morin, La testa ben fatta, Raffaello Cortina Editore, 2000.

28 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret27 LINSEGNAMENTO EDUCATIVO deve ridiventare una MISSIONE Il sapere non ci rende migliori né più felici. Ma leducazione può aiutare a diventare migliori e, se non più felici, ci insegna a vivere la parte poetica e ad accettare la parte prosaica delle nostre vite. Cf. Edgar Morin, La testa ben fatta, Raffaello Cortina Editore, 2000.

29 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret28 CÈ UN GAP TRA LE COMPETENZE NECESSARIE E QUELLE DISPONIBILI

30 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret29 NOI CREDIAMO CHE IL CAMBIAMENTO PASSI SOPRATTUTTO ATTRAVERSO LA COMUNICAZIONE

31 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret30 IL CAMBIAMENTO e… Le Suore della Carità voleranno … (cfr. R. 1820, p. 189). … volare alto.

32 Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret31 …voleranno … (cfr. R. 1820, p. 189).


Scaricare ppt "Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret1 RIPARTIRE DALLE LINEE EDUCATIVE a cura di Suor Wandamaria Clerici."

Presentazioni simili


Annunci Google