La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

- 1 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Centro Studi Per Le strategie produttive e di approvvigionamento dei confezionisti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "- 1 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Centro Studi Per Le strategie produttive e di approvvigionamento dei confezionisti."— Transcript della presentazione:

1 - 1 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Centro Studi Per Le strategie produttive e di approvvigionamento dei confezionisti di beachwear e intimo

2 - 2 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata AGENDA Breve premessa metodologica Beachwear ed intimo: la tessitura e nobilitazione Beachwear ed intimo: la confezione Lo sviluppo futuro del mercato beachwear/intimo: le opinioni di un panel di confezionisti Conclusioni (provvisorie)

3 - 3 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Dati quanti/QUALITATIVI raccolti fra settembre ed ottobre da 30 aziende espositrici e visitatrici di Mare Di Moda: Prevalenza di risposte provenienti dal comparto intimo Assenza di copertura statistica sistematica e rilevanti problemi di disclosure delle informazioni Le informazioni a disposizione I risultati presentati non descrivono compiutamente la realtà media che caratterizza le relazioni di filiera nel comparto beachwear/intimo ma possono evidenziare alcune linee di tendenza diffuse fra gli operatori

4 - 4 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Le caratteristiche delle imprese aderenti allindagine Tessitura Fatturato-0.1 Produzione-3.2 Addetti-2.5 Confezione Fatturato1.0 Export/Fatt. (%)27.4 Produzione-1.8 I risultati ottenuti nel 2006 (Var. %) La tipologia di produzione (2006) Imprese simili che ottengono risultati simili BasicMedioAlto Tessitura Confezione

5 - 5 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Beachwear e intimo: la tessitura e nobilitazione

6 - 6 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Struttura dei costi per le imprese di tessitura/nobilit. Struttura dei costi per produzioni realizzate interamente nel paese di origine (%) (*) (*) Italia, Spagna e Portogallo Le materie prime si caratterizzano ormai comecommodity e diventano un costo fisso Lenergia conta …. Lincidenza del fattore lavoro cresce con la qualità (controlli di qualità, laboratori, verifiche, ecc.) Anche lincidenza del contenuto di servizio della produzione è direttamente proporzionale alla qualità (marketing, costi commerciali, ecc.)

7 - 7 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Prezzi di vendita, ordini e tipologia di clientela (1/2) Prezzo Basic100 Fascia media133 Fascia alta264 Prezzi medi al metro praticati al confezionista (Indici, prezzo tessuto basic = 100) < 60 giorni Fra 60 e 120 giorni > 120 giorni Mercati UE84142 Mercati Extra-UE84151 Gli ordini raccolti: analisi per scadenza (% rispetto al portafoglio ordini totali)

8 - 8 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Prezzi di vendita, ordini e tipologia di clientela (2/2) Aziende manifatturiere Aziende commerciali Retailers Mercati UE82612 Mercati Extra-UE Tipologia della clientela: confezionisti, importatori e retailers (% rispetto al portafoglio ordini totale) Lanalisi del mix produttivo e della struttura dei costi testimonia degli sforzi che la tessitura sta compiendo per offrire prodotti distintivi garantendo, al contempo, un elevato livello di servizio Questi sforzi faticano a riflettersi in incrementi di fatturato (e, probabilmente, di redditività) Alcune riflessioni

9 - 9 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Intimo e beachwear: la confezione

10 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Organizzazione internazionale della produzione (1/2) BeachwearIntimo UE Altri Europa e Mediterraneo2736 Asia4246 Peso relativo delle varie aree geografiche nelle attività di produzione e/o di acquisto di capi finiti (%) Le attività di confezione sono localizzate in due grandi bacini produttivi: Area Euromediterranea ed Asia Per quanto riguarda la sola UE15, è nel beachwear che si identificano i poli manifatturieri più rilevanti

11 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Organizzazione internazionale della produzione (2/2) TessutoUE25 CINAALTRI ConfezioneUE25E-MEDCINA ALTRI Incidenza % Indice di costo (*) Geografia degli acquisti di tessuto in base alle Aree di produzione del capo finito (%) – dati provvisori Quasi il 58% della filiera tessitura/confezione opera ancora nellarea Euromediterranea La confezione in Cina non attiva produzione di tessuto europeo e consente risparmi del 40% rispetto alle produzioni EUROMED (*) Costo di produzione nella UE25 di un capo di tessuto UE25

12 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata La stabilità nelle relazioni di fornitura A breve termine A medio termine A lungo termine < 60 gg gg> 120 gg Beachwear e intimo Ordini di tessuto a fornitori stabili con i quali la relazione daffari è in essere da almeno cinque anni (%) Per i confezionisti, la velocità è un fattore determinante per assicurare stabili rapporti di fornitura

13 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Il giudizio dei confezionisti sui propri fornitori RISPETTO DEI TEMPI QUALITA CONTENUTO MODA VELOCITA FORNITORI UE 25 (0-5) + + FLESSIBILITA OPERATIVA PREZZO FORNITORI ASIA (0-5) Qualità, contenuto moda e flessibilità operativa distinguono i fornitori UE Asiatici ben posizionati … non solo sul fronte dei prezzi

14 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Lo sviluppo futuro del mercato beachwear/intimo: le opinioni di un panel di confezionisti

15 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Le relazioni di filiera (*) 82% 36% 27% (*) % Risposte affermative (blu) e negative (rosso). Il grafico riporta il saldo. In futuro, sarà sempre più fondamentale che lacquisto del tessuto avvenga nella stessa Area/Paese della confezione Per la confezione unbranded, solo mantenendo una quota significativa di acquisti di tessuto in zona EUROMED, sarà possibile mantenersi/spostarsi nelle fasce alte del mercato In futuro, la qualità del tessuto avrà un ruolo crescente nelle decisioni di acquisto del consumatore finale Per i marchi forti, il brand continuerà ad essere la principale garanzia di qualità, indipendentemente dalle scelte di allocazione dellattività Il prezzo diventerà meno determinante nelle scelte di approvvigionamento tessuti. In futuro, sarà fondamentale che lacquisto del tessuto avvenga nella stessa Area/Paese in cui il prodotto finito sarà venduto

16 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Il ruolo degli approvvigionamenti di tessuto in Asia (*) 55% (*) % Risposte affermative (blu) e negative (rosso). Il grafico riporta il saldo. Nella qualità, le produzioni di tessuto cinesi stanno facendo importanti passi avanti In futuro, nelle forniture di tessuto lindia ed altri paesi asiatici potranno avere un ruolo analogo a quello della Cina La quota degli acquisti di tessuto effettuata in Cina ed in altri paesi asiatici aumenterà (dal besic al medio, dal programmato al breve) Sul fronte del servizio (velocità, lotti minimi, riass., ecc.), le produzioni di tessuto cinesi stanno facendo importanti passi avanti I rischi di mkt (cambi, concentrazione dei fornitori, ecc.) legati alle forniture cinesi, indurranno la az. di confezione a ritornare in EUROMED

17 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata UE25 e ASIA in tessitura: driver competitivi a confronto nel giudizio dei clienti QUALITA Il primato europeo è ancora solido (+40% nei giudizi qualitativi), ma i clienti percepiscono un rapido miglioramento dellofferta cinese CONTENUTO MODA Il giudizio dei clienti sui fornitori UEè (quasi) ottimo; si tratta del fattore non- price per il quale è maggiore la distanza fra lofferta UE e quella asiatica VELOCITA Si tratta di un fattore cruciale per assicurarsi stabili relazioni di fornitura. Le distanze fra lofferta UE e quella asiatica sono ormai contenute, m occorre tuttavia tener conto dei diversi tempi di delivery richiesti ai diversi fornitori. FLESSIBILITA OPERATIVA Il giudizio dei clienti sui fornitori UE è molto positivo (2x rispetto ad asiatici); la richiesta implicita proveniente dal mercato è quella di mantenersi sulla frontiera RISPETTO DEI TEMPI Non si evidenziano più giudizi significativamente diversi fra le forniture UE e quelle asiatiche, ma le prime – stante la netta prevalenza di ordini a breve – presuppongono organizzazioni molto più flessibili PREZZO Il giudizio delle imprese di confezione in favore delle forniture asiatiche è netto

18 Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Conclusioni preliminari 1.I differenziali di costo reali fra filiere produttive (tessuto/nobiitazione/confezione) localizzate in Cina e nellarea EUROMED sono inferiori al percepito 2.Lattività di confezione realizzata in Cina non alimenta la tessitura EUROMED e non può quindi contare sui primati non-price delle forniture UE 3.I tratti distintivi dellofferta di tessuto europea fanno riferimento alla qualità, al contenuto moda ed alla flessibilità operativa I vantaggi competitivi dellofferta asiatica non sono più limitati a soli fattori price … La strada verso lAsia è senza ritorno? La possibilità di avere costi cinesi (in confezione) nei Paesi del Mediterraneo potrebbe portare a qualche ripensamento rispetto al sentiment attuale in confezione …. specie se analizzata congiuntamente alla possibilità di contare sui vantaggi non-price garantiti dai tessuti UE25


Scaricare ppt "- 1 - Cannes, 28 Novembre 2007 Dati riservati – riproduzione vietata Centro Studi Per Le strategie produttive e di approvvigionamento dei confezionisti."

Presentazioni simili


Annunci Google