La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith John Kenneth Galbraith (Iona Station, 15 ottobre 1908 – Boston, 29 aprile 2006) è stato un economista.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith John Kenneth Galbraith (Iona Station, 15 ottobre 1908 – Boston, 29 aprile 2006) è stato un economista."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith John Kenneth Galbraith (Iona Station, 15 ottobre 1908 – Boston, 29 aprile 2006) è stato un economista canadese, naturalizzato cittadino americano nel 1937, fra i più celebri e influenti del suo tempo.

2 Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith La società opulenta In questo libro Galbraith esprime la tesi secondo cui l'evoluzione della società e dell'economia va verso una direzione in cui ciò che contano sono soprattutto, se non soltanto, i livelli dei consumi che i consumatori, appunto, esprimono, tanto che, da quegli anni in poi, i cittadini non vengono quasi più considerati persone portatrici di idee e valori, ma solo "consumatori", esplicitando, in tal modo, il fatto che a livello sociale si conta solo in funzione del proprio livello di consumi. Siamo alla fine degli anni '50 quando Galbraith pubblica negli Stati Uniti questa opera, per molti versi profetica, e il tono polemico e dichiaratamente negativo con cui illustra questa tendenza che vede affermarsi, gli vale le prime feroci critiche da parte dell'establishment politico ed economico statunitense, che è tutto proiettato, invece, alla massimizzazione degli indici quantitativi di crescita economica. L'idea che si potesse mettere in discussione il "progresso" economico, inteso come sviluppo industriale e misurato esclusivamente da indicatori quantitativi come la crescita del prodotto interno lordo, per motivi, ad esempio, ambientali suonava come un'eresia, e venne bollata come qualcosa a metà fra il luddismo e la negazione della libera iniziativa, con pericolose propaggini verso il bolscevismo, specie poi se ciò accadeva negli anni dell'escalation della guerra fredda con l'Unione Sovietica.

3 Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith Il nuovo Stato Industriale L'idea centrale de Il nuovo Stato Industriale è piuttosto semplice, e sembra persino autoevidente, oggi, ma all'epoca non mancò di suscitare rumore ed accese polemiche: Galbraith parte dalla considerazione che, mentre una volta lo scenario economico sembrava dominato dall'imprenditore, figura centrale del progresso e incarnazione stessa della "mano invisibile" di Adam Smith, al giorno d'oggi, i processi aziendali sono diventati talmente complessi che è impensabile che una sola persona sia in grado di detenere le conoscenze necessarie a guidare ed indirizzare l'intero processo produttivo- Galbraith, alla fine di una serie di ragionamenti che altro non fanno che configurare la realtà effettuale delle varie "corporations" statunitensi, cioè delle grandi imprese, in genere multinazionali, che rappresentano il nerbo delle economie dei grandi paesi sviluppati, espone la tesi che il potere in queste grandi imprese, che dal punto di vista della "quantità" del potere gestito si possono assimilare tranquillamente a dei moderni imperi. Galbraith battezzò questo insieme "tecnostruttura", sintetizzando, in questo nome, i due concetti di insieme di persone e delle loro competenze "tecniche"; non tecniche in senso di tecnologiche, ma dei vari aspetti che intervengono nella vita aziendale, a cominciare dal marketing, dal commerciale, alla produzione, alla logistica, alla manutenzione, al customer care e così via. Il potere decisionale non è più, dunque, nelle mani dell'imprenditore, che in quanto tale non esiste più; almeno non come lo si intendeva un tempo, quando l'imprenditore decideva senza chiedere niente a nessuno ed esercitava il potere totale nell'azienda. A questo punto occorre chiedersi, fa notare Galbraith, a chi risponda la tecnostruttura. Non certo agli azionisti, che dovrebbero essere i suoi padroni, ma che, essendo centina di migliaia di piccoli azionisti, non hanno di fatto rappresentanza, essendo i consigli di amministrazione dei vecchi orpelli che rimasti a coprire, come una foglia di fico, la realtà. La quale, a chi la guarda con occhi disincantati, è del tutto evidente. Per cui, di fatto, continua Galbraith, la Tecnostruttura è autoreferenziale, e non risponde di fatto a nessuno, se non a se stessa.


Scaricare ppt "Prof. Bertolami Salvatore John Kenneth Galbraith John Kenneth Galbraith (Iona Station, 15 ottobre 1908 – Boston, 29 aprile 2006) è stato un economista."

Presentazioni simili


Annunci Google