La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Fa la cosa giusta IL SOCIO E LA COOPERATIVA 2 La Repubblica e la Cooperazione Art. 45 della Costituzione: (titolo III° - rapporti economici) La Repubblica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Fa la cosa giusta IL SOCIO E LA COOPERATIVA 2 La Repubblica e la Cooperazione Art. 45 della Costituzione: (titolo III° - rapporti economici) La Repubblica."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Fa la cosa giusta IL SOCIO E LA COOPERATIVA

3 2 La Repubblica e la Cooperazione Art. 45 della Costituzione: (titolo III° - rapporti economici) La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata La legge ne promuove e favorisce lincremento con i mezzi più idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità La legge ne promuove e favorisce lincremento con i mezzi più idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità

4 3 Cosè la Cooperativa? Associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per rispondere alle proprie esigenze economiche, sociali e culturali ed alle proprie aspirazioni attraverso la creazione di una società a proprietà comune, controllata democraticamente E unimpresa fondata sulla gestione partecipata e democratica di unattività economica Le cooperative sono società a capitale variabile con scopo mutualistico (art c.c.)

5 4 I PRINCIPI COOPERATIVI Porta aperta: adesione libera e volontaria Una testa un voto: controllo democratico dei soci Partecipazione economica dei soci: i soci contribuiscono equamente al capitale sociale Autonomia e indipendenza: sia dei soci che dellimpresa Educazione, formazione e informazione: nei confronti dei soci, dirigenti, personale, opinione pubblica Cooperazione tra cooperative: attraverso il movimento cooperativo nazionale, regionale e internazionale Interesse verso la comunità: le cooperative lavorano per lo sviluppo sostenibile della comunità

6 5 La MUTUALITA: una parola differente E IL VANTAGGIO CHE I SOCI INTENDONO PERSEGUIRE MEDIANTE LADESIONE ALLA SOCIETA COOPERATIVA IL VANTAGGIO E RECIPROCO E SCAMBIEVOLE NELLA MUTUALITA SI CONCRETIZZA LO SCOPO SOCIALE IL VANTAGGIO NON E ESCLUSIVAMENTE DI TIPO ECONOMICO, PUO ESSERE DI TIPO PROFESSIONALE, SOCIALE, PUO CONSISTERE NELLA CONCRETA POSSIBILITA DI FRUIRE DI UN BENE O DI UN SERVIZIO

7 6 ASSENZA DELLO SCOPO DI LUCRO: non significa non guadagnare…… Nella cooperativa lo scopo è mutualistico e quindi alternativo e diverso rispetto allo scopo di lucro, che invece è lo scopo dellimpresa lucrativa o capitalistica La definizione è a contrario: senza scopo di lucro, vuol dire che non si persegue la remunerazione di un investimento di capitale Non significa che le cooperative non devono produrre utili….se sono ben gestite, anzi, creano ricchezza

8 7 LA DESTINAZIONE DEGLI UTILI Gli eventuali utili e le riserve con questi costituite non sono divisibili tra i soci La riserva indivisibile infatti non è disponibile per i soci né durante la vita della cooperativa, né allatto del suo scioglimento Una quota di utili può remunerare il capitale sottoscritto dal socio entro limiti stabiliti dalla legge e dallo statuto: questo è il dividendo

9 8 QUANDO LA MUTUALITA E PREVALENTE Si realizza quando lo scambio mutualistico caratterizza la prevalenza delle attività sociali: In In questi casi: la la cooperativa svolge la sua attività prevalentemente in favore dei soci, consumatori, fruitori di beni o di servizi Oppure Oppure la cooperativa si avvale, nello svolgimento della sua attività, prevalentemente dellapporto lavorativo dei suoi soci La La prevalenza della mutualità va dimostrata conti alla mano nel bilancio annuale Banche Banche di Credito Cooperativo e Cooperative Sociali sono a mutualità prevalente per previsione di legge, vuol dire che non devono dimostrarlo

10 9 SCOPO E OGGETTO SOCIALE LO SCOPO: Causa contrattuale che giustifica ladesione dei soci La sua natura è mutualistica, tende cioè a produrre un vantaggio reciproco e scambievole LOGGETTO: Identifica lattività economica esercitata In alcuni casi loggetto è tipico, cioè individuato e circoscritto dalla normativa (coop. sociali di tipo A)

11 10 COSA DISTINGUE LA SOCIETA COOPERATIVA DA QUELLA LUCRATIVA ? COOPERATIVA I soci perseguono un vantaggio economico, culturale o sociale Il socio conta perché è tale, non in base al capitale versato Utili e riserve sono indivisibili e in caso di scioglimento sono destinati a scopi di pubblica utilità I soci sono gestori e non proprietari del patrimonio cooperativo SOCIETA LUCRATIVA I soci perseguono la remunerazione dellinvestimento di capitale Il socio conta in rapporto allentità del capitale versato Gli utili e le riserve si possono dividere e sono disponibili per i soci in caso di scioglimento I soci sono proprietari del patrimonio sociale

12 11 OBBLIGHI E DIRITTI DEI SOCI Versare la quota sottoscritta Apportare il proprio contributo Rispettare lo statuto Rispettare i principi cooperativi Non esercitare concorrenza Partecipare ed esercitare il diritto di voto Partecipare agli organi di gestione Esercitare il controllo sugli organi

13 12 I POTERI NELLA COOPERATIVA AMMINISTRAZIONE: Spettano allorgano di amministrazione/gestione CONTROLLO: Spettano ai soci con diversa intensità secondo il modello gestionale prescelto Al collegio dei Sindaci se previsto ed eletto oppure se obbligatorio RAPPRESENTANZA: Spettano al presidente e/o a chi ne fa le veci

14 13 LA DISCIPLINA DELLE COOPERATIVE SOCIALI Legge 381 dell8 novembre 1991 La legge introduce un nuovo tipo di mutualità: cosiddetta allargata Introduce la figura del socio volontario Indica le categorie beneficiarie (persone svantaggiate – destinatari dei servizi) Stabilisce loggetto sociale (nelle A) Rafforza il controllo pubblico Rinvia alla legislazione regionale

15 14 LE CARATTERISTICHE DELLA COOPERATIVA SOCIALE Lo scopo mutualistico non è più soltanto interno, cioè limitato ai soci, ma è il perseguimento dellinteresse generale della comunità alla promozione umana e allintegrazione sociale dei cittadini (art. 1 della legge 381/91) La mutualità pertanto va oltre la cerchia dei soci Loggetto sociale può riguardare: A la gestione di servizi socio sanitari ed educativi B linserimento lavorativo di soggetti svantaggiati


Scaricare ppt "1 Fa la cosa giusta IL SOCIO E LA COOPERATIVA 2 La Repubblica e la Cooperazione Art. 45 della Costituzione: (titolo III° - rapporti economici) La Repubblica."

Presentazioni simili


Annunci Google