La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rete nazionale Qualità e sviluppo dei licei musicali e coreutici Seminari interregionali di Validazione del portale della rete e di condivisione di protocolli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rete nazionale Qualità e sviluppo dei licei musicali e coreutici Seminari interregionali di Validazione del portale della rete e di condivisione di protocolli."— Transcript della presentazione:

1 Rete nazionale Qualità e sviluppo dei licei musicali e coreutici Seminari interregionali di Validazione del portale della rete e di condivisione di protocolli operativi per la collaborazione e lintegrazione delle reti di docenti e di studenti A cura di Gemma Fiocchetta Bisceglie, Salerno, Venezia, Ancona, Lucca, Bisceglie Dicembre 2012 Febbraio, Marzo, Aprile 2013

2 Obiettivi del Seminario I 6 seminari al centro di questo nuovo intervento promosso e organizzato della Rete Qualità e sviluppo dei licei musicali e coreutici sono stati ideati e strutturati quali interventi dedicati: a poter condividere la struttura e il funzionamento del portale le forme di collaborazione da realizzare al suo interno con riferimento sia ai processi di condivisione e scambio possibili che alla loro dimensione culturale le modalità di costruzione e integrazione delle reti di scuole, docenti e studenti, conservatori e accademia le modalità di animazione di tutti i nodi di rete (docenti e studenti di tutti i licei musicali e coreutici) le diverse forme di coinvolgimento nelle attività collaborative offerte dal portale

3 Obiettivi del Seminario I docenti e i dirigenti presenti nei seminari verranno coinvolti in attività laboratoriali strutturate e finalizzate a: sperimentare il funzionamento e modalità di implementazione e di collaborazione di ogni area interattiva presente nel portale Valutare e validare 1. la struttura del portale e il suo funzionamento 1. la capacità del portale di supportare da un punto di vista sia tecnologico che pedagogico le attività collaborative previste al suo interno così come gli obiettivi della rete

4 Gestione condivisa del portale Nel corso dei 5 seminari programmati dovremo definire e condividere: ruoli ( chi fa che cosa) modalità e tempi di accesso ( chi, come e quando) protocolli di verifica della partecipazione di docenti, di studenti e delle scuole in generale all implementazione delle aree collaborative presenti nel portale (chi, come e quando) Protocolli di animazione delle reti: struttura di supporto ( chi, come e quando)

5 Finalità del Portale Coerentemente agli obiettivi della rete abbiamo cercato di integrare il piano tecnologico e quello pedagogico in relazione alla necessità/possibilità di : rendere trasparente, accessibile e tracciabile lattività educativa, i suoi risultati e i processi innovativi messi in campo dai licei musicali e coreutici parte della rete supportare luso attivo e orizzontale di ambienti collaborativi web 2.0 allinterno della scuola e con esso lacquisizione di conoscenze e abilità collegate alluso consapevole e competente di tali ambienti promuovere processi di apprendimento capaci di innovare le pratiche didattiche nei sistemi formali..

6 Finalità del Portale Il portale realizzato è stato perciò sviluppato a partire dallesigenza di dar vita a nuovi spazi educativi in grado di garantire ricchezza, varietà e a complessità delle pratiche di produzione condivisa di prodotti e saperi trasparenza, accessibilità e tracciabilità dellattività educativa e dei suoi risultati una maggiore consapevolezza dei nuovi profili psicologici e delle nuove mappe cognitive e operative alla base delle pratiche sociali, virtuali e reali, nate con lo sviluppo della rete

7 Quale dimensione collaborativa Una esperienza di 10 anni nella progettazione di ambienti di apprendimento collaborativi nel campo musicale: Musinet Musiweb.org Musiweb lingue minoritarie Modem Net Music 0.1 Net Sounds Musiweb.eu Open Sounds e di 10 anni di studi e di ricerca sulle principali innovazioni concettuali ed operative collegate alle pratiche di rete possibili in ambienti web 2.0

8 Quale dimensione collaborativa Gli ambienti di apprendimento presenti sul portale sono stati progettati e realizzati per essere: Partecipati : permettere la massima partecipazione di studenti e docenti intesa come possibilità di esprimere motivazione / vocazione/ passione alla condivisione, al conoscere e al fare. La motivazione e il coinvolgimento emotivo nellesperienza costituiscono, infatti, la condizione imprescindibile perché un ambiente collaborativo di rete possa svilupparsi, tanto più se ad esso è riconosciuta la valenza formativa Condivisi: Massima attenzione perciò dovrà essere data alla costruzione di protocolli di comunicazione e interazione che facilitino la condivisione costruttiva di obiettivi, pratiche e regole così come l effettiva autonomia nella gestione delle pratiche Multiattoriali : ovvero essere in grado di accogliere e valorizzare sollecitazioni che vengono dal contesto sociale culturale ed economico in cui opera la scuola e di favorire uno scambio continuo tra interno e esterno finalizzati alla Progettualità: permettere la realizzazione di pratiche di costruzione condivisa di saperi capaci di sostenere e sviluppare una forte cultura della progettazione e lespressione della creatività (obiettivi cardine dellAgenda 2020)

9 Dimensione collaborativa: Ambiente Partecipato Per garantire un reale incoraggiamento e una reale facilitazione dellinteresse a partecipare, l ambiente di apprendimento è stato progettato come luogo dove la partecipazione ad ogni attività deve poter essere volontaria siano riconosciute le diverse modalità di esercizio - dell intelligenza (empiriche, formali, non formali, induttive, deduttive, costruttive, analitiche, globali, ecc.) - e le diverse intelligenze ( scientifica, musicale, cinetica, organizzativa etc) Sia presa in carico la dimensione emotiva e vocazionale dellesperienza

10 Dimensione collaborativa: ambiente Condiviso Il nostro portale è stato perciò progettato come un luogo dove: le persone si incontrano e trovano lo spazio per costruire attività finalizzate, in piena autonomia ideativa e creativa lattenzione non è concentrata sull erogazione di contenuti ma sui contesti e sui processi prodotti al loro interno sono presenti le condizioni operative che possono garantire una reale coesione tra gli individui (tipica delle classi fisiche, o almeno di quelle in cui si siano create le condizioni per un positivo affiatamento tra i membri del gruppo) la coesione è la condivisione dovranno inoltre essere sollecitate e sostenute prolungando lattività di rete con una serie di eventi sociali (dunque, eventi fisici, accanto a quelli virtuali) nel corso dei quali i partecipanti ai gruppi di progetto potranno interagire in forme più dirette e dunque sviluppando ulteriori legami rispetto a quelli connessi al tema aggregante della comunità.

11 Dimensione collaborativa : Ambiente Multiattoriale Nel portale altro elemento centrale è costituito da una presenza significativa del mondo esterno alla scuola ( eventi esterni, attività scambi e tirocinio, reti di conservatori e accademia, piattaforma collaborativa Open Sounds). nel corso delle attività sarà necessario perciò favorire: la massima apertura nei confronti di contributi esterni la convergenza di più attori (studenti, docenti, istituzioni di settore, comunità on line, comunità territoriali, famiglie) in grado di garantire una cornice condivisa allemergere e al consolidarsi di nuclei di aggregazione tematica, e di favorire, in particolare, linterazione/integrazione di contenuti locali in una prospettiva globale.

12 Dimensione collaborativa: ambiente ORIENTATO ALLA PROGETTUALITA Il nostro portale è stato progettato come modello di lavoro e di ricerca in grado di valorizzare competenze di tipo progettuale e interindividuale. Pratiche di rete coerenti con questi obiettivi devono innanzi tutto garantire e promuovere: la messa in comune di più soggettività e più punti di vista in relazione allo sviluppo dei progetti aggregazioni di tipo reticolare, mobili e aperte a contributi originali meccanismi che supportano un circuito ininterretto di comunicazione-partecipazione-collaborazione- fruizione tra linsieme dei prodotti e dei soggetti dello scambio cooperativo.

13 Aree collaborative del portale Area Community Area reti: Reti scuole, reti docenti, reti studenti, reti Conservatori Accademia Area Crea e Partecipa Area Collabora: Repository risorse per la formazione (Convenzioni e accordi di rete; materiali didattici; materiali di certificazione; progetti ; ricerca e contributi scientifici ) Repository Musica Repository Danza Scambi e tirocini Area Eventi

14 Community La Community della rete è lo spazio dove sono presenti e accessibili i diversi attori della rete. La community investe e coinvolge direttamente: Dirigenti insegnati e studenti presenti nella scuola, nei conservatori, nell'accademia nazionale di danza, Conservatori che hanno sottoscritto convenzioni con i licei; Accademia di danza I soggetti esterni alla rete che attraverso il portale potranno avere accesso a materiali, prodotti, attività creative, esperienze educative condivise sono un vasto universo costituito da : famiglie, referenti per la musica presso gli USP e USR, decisori politici, università, centri di ricerca, associazioni e scuole di musica e di danza, operatori della formazione professionale pubblica e privata; aziende della filiera produttiva multimediale, ogni altra istituzione pubblica e privata di settore.

15 Area RETI Reti di scuole Reti di docenti Reti di studenti Reti Conservatori Accademia Nazionale di Danza Google maps delle reti con accesso diretto alle scuole – applicazioni dedicate alla presentazione delle scuole e alla condivisione delle principali informazioni e materiali multimedialidi particalre interesse Google maps delle reti di docenti – applicazioni dedicate alla condisione e valorizzazione del profilo professionale dei docenti Google maps delle reti di studenti – applicazioni dedicate alla presentazione del profilo degli studenti, della partecipazione alle attività collettive permanenti e dei di prodotti/materiali creativi realizzati a livello individuale e collettivo Google maps della rete di Conservatori – applicazioni dedicate alla presentazione dei Conservatori che hanno stretto accordi di rete con i Licei musicali Google maps e presentazione dell Accademia Nazionale di Danza

16 Area Collabora I Repository Risorse per la Formazione sono dedicati a: costruire un grande contenitore di varie tipologie di materiali educativi e formativi e di supporto allorganizzazione, alla comunicazione e ai rapporti con il territorio : accordi di rete e convenzioni; materiali didattici; di valutazione di certificazione; progetti; prodotti creativi musicali e coreutici; attività di scambio e tirocinio; caratterizzanti lofferta formativa del liceo musicale e coreutico Condividere le risorse comuni con tutti gli utenti della rete

17 Area COLLABORA Sintesi Repository risorse per la formazione Repository risorse per la formazione area musicale area coreutica n 10 Repositories : Convenzioni e accordi di rete ( 1 musicali -1 coreutici) materiali didattici (1 musicali -1 coreutici ) materiali di certificazione (1 musicali -1 coreutici ) Progetti ( 1 musicali -1 coreutici) indagine e ricerche – contributi scientifici (1 musicali -1 coreutici)

18 Area COLLABORA Repository prodotti creativi Due Repository prodotti creativi Repository musica Repository danza Questione del diritto dautore Caricare soltanto: - Opere originali - Rielaborazione di opere di pubblico dominio - Link diretti verso materiali audiovideo prodotti dalla scuola di appartenenza e caricati su Yuo tube

19 Area COLLABORA Scambi e tirocini L'area scambi e tirocini permette di: Di accedere a esperienze di ampliamento, diffusione e potenziamento dell'attività formativa dei licei musicali e coreutici oltre i confini nazionali e più in particolare Più in particolare relativamente allarea scambi e tirocini è possibile condividere azioni progettuali proposte alle scuole nell'ambito del Programma d'azione comunitaria per l'apprendimento permanente, Lifelong Learning Programme (LLP), con particolare riferimento alle azioni di Mobilità azioni di scambio che vedono coinvolti studenti dei licei musicali e coreutici italiani e quelli di altri paesi europei ed extraeuropei azioni di tirocinio formativo realizzate presso istituzioni di settore presenti nel nostro paese e in altri paesi europei

20 Area Crea e partecipa L'area Crea e partecipa permette di: presentare e condividere le attività collettive permanenti dei licei musicali e di quelli coreutici ( cori, orchestre, gruppi strumentali; gruppo danza classica e contemporanea, etc) accedere allarea make music unarea dedicata allo sviluppo di progetti creativi musicali realizzati collaborativamente allinterno di team di lavoro virtuali e transnazionali

21 Area Make Music Area dedicata allo sviluppo di Progetti creativi musicali realizzati collaborativamente a livello locale, nazionale, transnazionale Link permanete alla piattaforma Open Sounds dedicata alla produzione condivisa di prodotti creativi musicali allinterno di comunità di lavoro virtuali e transnazionali

22 Area Eventi Eventi cabina di regia Eventi interni : s pettacoli, seminari e conferenze, formazione e aggiornamento Eventi esterni: s pettacoli, seminari e conferenze, formazione e aggiornamento

23 Cosa ci aspettiamo Presentazione del portale a tutti docenti e agli studenti La partecipazione dei dirigenti e dei docenti e vigilanza ( presenza dei contenuti,continua animazioneità tracciabilità completa dell esperienza costruita attraverso la progettazione e la pratica formativa per il successo di questa nuova e tanto a attesa tipologia liceale)

24 Tipo di file condivisibili nellare a Make Music File audio non compressi: file contenenti i campioni sonori File audio compressi: file compressi (mp3, aac, mp4) con perdita di informazione MIDI: file contenenti la descrizione a livello simbolico di una partitura o di unesecuzione

25 Tipo di file condivisibili nellare a Make Music File DAW: file di progetto di lavori sviluppati con Digital Audio Workstation (DAW), sistemi informatici progettati per la registrazione, l'editing e la riproduzione dellinformazione musicale ai livelli sia audio sia simbolico (esempi di DAW: Logic Pro, Pro Tools, Cubase, ACID Pro, FL Studio, Ableton Live, Ardour, etc ). ( immagine Ardour )

26 Tipo di file condivisibili nellare a Make Music Patches: file di progetto di opere muscali (o parte di esse) in cui il compositore fa uso di suoni di sintesi o di voci o strumenti tradizionali che devono essere elaborati elettronicamente dal vivo. I Patches sono generalmente notati fornendo gli algoritmi di sintesi, ovvero le regole di produzione del suono e le variazioni nel tempo dei parametri richiesti dagli algoritmi stessi. La possibilità di scambiare questi file permette di modificare in modo collaborativo direttamente il modello compositivo dellopera. I linguaggi più utilizzato per scrivere i patches sono: PureData (PD), MAX/MSP, SuperCollider. Esempio di Patch sviluppata in PureData)

27 Creative Commons (CC) I prodotti e i materiali delle scuole sono condivisi da studenti e docenti nel portale attraverso due delle licenze Creative Commons. Più in particolare: Nel Repository Risorse per la Formazione per condividere materiali didattici sono utilizzate due delle Licenze CC Attribuzione – Non commerciale - Condividi allo stesso modo ( Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore - Si può modificare l'opera ma l'opera modificata deve essere rilasciata secondo le stesse condizioni scelte dall'autore originale -– Non sono consentiti usi commerciali dell'opera creativa - ) Attribuzione - Non commerciale- Non opere derivate, ( Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore Non sono consentite rielaborazioni dell'opera creativa -l Non sono consentiti usi commerciali dell'opera creativa - ) Nei Repository musica e nel Repositiry danza per condividere produzioni musicali e/o coreutiche è utilizzata una sola Licenze CC Attribuzione - Non commerciale- Non opere derivate, (Non sono consentite rielaborazioni dell'opera creativa -l Non sono consentiti usi commerciali dell'opera creativa - )

28 Mobile Device Il Portale sarà visualizzabile su supporti mobili quali Smartphone, Tablet, Iphone, Ipad (Android, IOS5) Verrà fornita la possibilità a studenti e docenti di ampliare i servizi di rete attraverso Google Apps for education (internet Cluod) Attraverso questo servizio Cluod ogni studente e docente potrà avere una propria casella accessibile da qualsiasi dispositivo fisso o mobile connesso a Internet, oltre a servizi che consentiranno la condivisione via web di ogni documento a supporto dello studio -

29 Google Apps Rete dei licei Reti singole istituzioni scolastiche A partire dalla rete della istituzioni scolastiche verranno costituiti e organizzati gruppi di lavoro variamente composti allinterno di ogni singola scuola (classi, Dipartimenti, etc) Ciascuna attività realizzata dal singolo utente potrà essere condivisa allinterno di un gruppo, di più gruppi, di una istituzione scolastica, di più istituzioni scolastiche o di tutta la rete Inserimento e sviluppo delle metodologie della Smart Education (cloud information nellistruzione) a partire dai documenti programmatico: - Agenda Digitale europea (2010) - Piano Italia Digitale Ministero dello sviluppo economico (2011) - Atto di indirizzo priorità del MIUR ( 3 aprile 2012)

30 Elenco Materiali Elenchi alunni delle classi attivate del liceo musicale coreutico (uno due o tre elenchi a seconda dellanno di avvio) Copia digitale di: Presentazione sintetica Scuola di appartenenza ( + link sito immagini, altro) Presentazione sintetica Conservatorio con il quale il Liceo ha sottoscritto la Convenzione. In questo caso sarebbe opportuno coinvolgere nellorganizzazione della presentazione il professore del Conservatorio di riferimento per le ( + link sito, + immagini, altro) Presentazione sintetica del proprio profilo come insegnate/artista/musicista ( + curriculm vitae formato pdf + una propria immagine +, immagini concerti + allegati multimediali con musica, link a video, link al proprio sito Copia digitale di Convenzione con Accademia /Conservatori Accordi di rete orizzontali e verticali sottoscritti dalla scuola Copia digitale di: Presentazione sintetica attività di Stage e tirocini in Italia e allestero organizzati dalla scuola ( acquisire i link alle pagine dedicate di informazioni presenti sul portale della scuola per gli approfondimenti + immagini, altro) Copia digitale di : Presentazione sintetica di Eventi interni e/o esterni quali: concerti, seminari, attività di formazione, altro, se programmati

31 Elenco Materiali File con copia di almeno un esempio di materiale didattico prodotto per ogni disciplina / ambito interdisciplinare Materiali Interdisciplinari area linguistica artistico letteraria Materiali interdisciplinari area scientifico tecnologico Materiali Storia della musica Materiali Tecnologie musicali Materiali Teoria analisi e composizione Materiali Laboratorio musica dinsieme Materiali Esecuzione e Interpretazione Materiali Certificazione File con copia di almeno un esempio di ognuna delle seguenti tipologie di materiali prodotti/utilizzati dalla scuola 0 Materiali certificazione competenze in entrate Materiali Certificazione fine primo biennio 0 Materiali Certificazione fine secondo biennio 0 materiali Certificazione monoennio finale 0 Materiali certificazione stage 0 Materiali certificazione tirocini formativi


Scaricare ppt "Rete nazionale Qualità e sviluppo dei licei musicali e coreutici Seminari interregionali di Validazione del portale della rete e di condivisione di protocolli."

Presentazioni simili


Annunci Google