La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le politiche per la mobilità ciclabile a reggio emilia alessandro meggiato varese 18 maggio 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le politiche per la mobilità ciclabile a reggio emilia alessandro meggiato varese 18 maggio 2009."— Transcript della presentazione:

1 le politiche per la mobilità ciclabile a reggio emilia alessandro meggiato varese 18 maggio 2009

2 abitanti comune di Reggio Emilia ; provincia di Reggio Emilia ; area metropolitana Reggio-Parma-Modena territorio di pianura 58 m. slm 231 kmq temperature medie max 20 min 9 (C°)

3 la mobilità è vitale per il territorio elevato numero di imprese e produzione industriale 2° provincia italiana per propensione allexport insediamenti residenziali e produttivi diffusi

4 tassi di motorizzazione per 1000 abitanti

5 al centro della megalopoli padana

6 il Piano della Mobilità di Reggio Emilia intende modificare lattuale assetto della mobilità urbana, con lobiettivo di ridurre gli effetti negativi che derivano dalluso prevalente dellautomobile. inquinamento atmosferico e altri impatti su ambiente e territorio congestione del traffico e conseguente uso di ingenti risorse finanziarie per potenziare lofferta infrastrutturale incidenti stradali e abbassamento del grado di sicurezza e confidenza verso lambiente urbano

7 tra le strategie del Piano della Mobilità risulta particolarmente efficace lincremento della mobilità ciclabile Più biciclette in città. Oggi a Reggio Emilia la bicicletta è usata per il 16% degli spostamenti. Reggio Emilia gode di condizioni orografiche e climatiche favorevoli alluso della bicicletta il 35% degli spostamenti in città avviene entro i 3 km la bicicletta è il mezzo più ecologico, più economico e entro certe distanze il più veloce gli investimenti necessari a sviluppare la ciclabilità urbana sono molto inferiori a quelli necessari ad altri modi di trasporto

8 Reggio Emilia è già oggi una delle città italiane dove è più diffuso luso della bicicletta come mezzo di trasporto, il Rapporto Ecosistema Urbano 2008 (dati 2007) di Legambiente assegna a Reggio Emilia il secondo posto nellindice di ciclabilità

9 cosa limita lo sviluppo della ciclabilità in città? fattori strutturali - si fattori economici - no fattori culturali - si Fattori strutturali lostilità dellambiente urbano e dello spazio stradale la disponibilità di infrastrutture qualità e sicurezza dei percorsi Fattori culturali la paura del furto la percezione del rischio di ammalarsi la difficoltà a cambiare i comportamenti la percezione della pericolosità

10 le azioni: implementazione della rete ciclabile efficienza della rete ciclabile qualità della rete ciclabile Bike sharing e servizi alla ciclabilità sicurezza e moderazione mobilità ciclabile nei percorsi casa-scuola contrasto del furto Promozione e comunicazione Biciplan Piano della Mobilità e Biciplan

11 attrattività completezza e rilevanza delle polarità servite, con particolare riferimento agli spostamenti sistematici continuità che caratterizza la soluzione tecnica adottata riconoscibilità dei tracciati da parte dei ciclisti e dei conducenti dei veicoli a motore brevità dei tracciati per evitare percorsi tortuosi e indiretti I criteri fondamentali adottati per la progettazione della Rete Ciclabile Strategica sono: Biciplan

12 Biciplan

13 attivo da marzo stazioni iniziali ampliamento a 13 stazioni possibilità di lasciare la bicicletta in stazioni differenti tariffa con franchigia nei primi 30 minuti PedalaRE è il servizio di Bike sharing della città di Reggio Emilia. Bike Sharing

14 201 abbonati spostamenti dal 1° marzo al 31 dicembre 2008 Lintero sistema è caratterizzato da un servizio di monitoraggio in tempo reale Bike Sharing

15 Bike Sharing

16 Bike Sharing

17 consigli per la sicurezza di chi va in bicicletta le politiche sono accompagnate da apposite campagne di informazione e promozione Promozione e comunicazione

18 contrasto al furto 8 regole per prevenire il furto della bicicletta le politiche sono accompagnate da apposite campagne di informazione e promozione Promozione e comunicazione

19 Manifesto per una mobilità sicura, sostenibile e autonoma nei percorsi casa-scuola tra le azioni previste dal Piano della Mobilità e dal Bicicplan una interviene sugli aspetti culturali e in parte su quelli strutturali ed è diretta al mondo della scuola. Manifesto

20 Manifesto per una mobilità sicura, sostenibile e autonoma nei percorsi casa-scuola Bicibus - Pedibus, Miglia Verdi, Pedal messa in sicurezza dei percorsi scuolabus e car pooling campagne di sensibilizzazione e educazione Mobility manager scolastico conciliazione dei tempi e orari Manifesto

21 Bicibus - Pedibus il progetto è rivolto alle scuole elementari (6-10 anni) e coinvolge insegnanti, studenti e genitori. organizza laccompagnamento dei bambini verso e dalla scuola. promuove leducazione alla mobilità sostenibile e la conoscenza della bicicletta. i risultati attesi sono la rinuncia delluso dellauto nellaccompagnamento scolastico da parte del maggior numero possibile di genitori.

22 Bicibus - Pedibus quali obiettivi ci si pone: ridurre il numero di bambini accompagnati in automobile a favore della bicicletta; insegnare luso della bicicletta e aumentare lautonomia; promuovere la bicicletta presso i bambini e le famiglie; rendere più sicuri i percorsi casa scuola e laccesso delle scuole; aumentare la socializzazione e lautonomia dei bambini.

23 come funziona: Bicibus - Pedibus nelle scuole vengono organizzati i percorsi casa- scuola, 1 o 3 linee di Bicibus; si individuano i genitori volontari che faranno da accompagnatori; si sistemano i percorsi selezionati con interventi puntuali di messa in sicurezza si organizzano seminari e lezioni per bambini e genitori, anche con medici pediatri si organizza una festa annuale con le scuole FIAB

24 Bicibus - Pedibus come funziona: i percorsi Bicibus vengono mantenuti nel corso dellintero anno scolastico; gli accompagnatori e i bambini sono coperti da unassicurazione; ai bambini viene fornito un kit formato dal caschetto e pettorina; le fermate del bicibus vengono attrezzate

25 Bicibus - Pedibus quali i risultati ottenuti: 2003 – 2 scuole 100 bambini bambini partecipanti; scuole coinvolte con 26 percorsi attivi; ruolo attivo dei genitori con circa 200 volontari; numerosi interventi di messa in sicurezza e di nuove piste ciclabili; promozione delluso della bicicletta; promozione dellautonomia e della salute presso i bambini.

26 Bicibus - Pedibus I laboratori in classe conoscenza della Bicicletta manutenzione della Bicicletta storia della bicicletta prova di abilità educazione stradale

27 Bicibus - Pedibus I laboratori in classe

28 Bicibus - Pedibus I laboratori in classe

29 Bicibus - Pedibus le gite in bicicletta i bicibus tutti i giorni

30 Bicibus - Pedibus i bicibus tutti i giorni

31 Miglia Verdi il progetto è rivolto alle scuole elementari (6-10 anni) e coinvolge in prima istanza insegnanti e studenti e conseguentemente i genitori. promuove una moderna educazione alla mobilità sostenibile, coinvolgendo direttamente le famiglie e i bambini in comportamenti virtuosi nei percorsi casa-scuola-casa. i risultati attesi sono la comprensione dellimportanza della mobilità sostenibile e lassunzione di comportamenti conseguenti.

32 si tratta di un viaggio-gioco fino a Kyoto e ritorno per prendere il protocollo. Si devono raccogliere Miglia Verdi, ottenibili scegliendo mezzi di trasporto e seguendo comportamenti sostenibili. liniziativa ha visto ladesione nel 2008 di ragazzi di 22 scuole elementari del Comune di Reggio Emilia. Sono state raccolte miglia verdi. Miglia Verdi

33 il viaggio immaginario si svolge per la durata di un mese (ottobre), contemporaneamente in tutte le scuole che partecipano. durante questo periodo i bambini ottengono dei bollini colorati corrispondenti al mezzo utilizzato quotidianamente nel percorso casa-scuola (verdi se il mezzo utilizzato è sostenibile). i bollini vengono attaccati allalbum personale. Miglia Verdi come funziona:

34 le miglia verdi raccolte da tutta la classe sono poi riportate su un poster per conteggiare limpegno collettivo. Miglia Verdi come funziona:

35 un album per ogni bambino e i bollini adesivi un poster da appendere in classe un manuale per gli insegnanti contenente anche proposte di attività collaterali schede per indagini sul traffico presso la scuola volantini di presentazione del progetto per i genitori questionari per rilevare le modalità di spostamento casa-scuola le attività sono state supportate dallinvio, ad ogni classe, di un kit di materiali composto da: Miglia Verdi

36 alla fine vengono assegnati dei premi per le classi e le scuole e viene organizzata una grande festa finale, il progetto prevede anche un seminario finale per discutere i temi inerenti la mobilità casa-scuola, il diritto dei bambini allautonomia, ma anche per verificare concretamente i risultati raggiunti dal progetto Miglia Verdi come funziona:

37 Miglia Verdi il progetto ha un costo di circa Euro i bambini partecipano con entusiasmo le scuole arricchiscono lofferta formativa le Miglia Verdi percorse con mezzi alternativi allauto danno un minore emissione di CO2 pari a circa 70 tonnellate

38 Pedal il progetto è rivolto alle scuole medie (11-13 anni)e coinvolge insegnanti e studenti. Promuove una moderna educazione alla mobilità sostenibile e lapprofondita conoscenza degli effetti ambientali e climatici dellinquinamento. i risultati attesi sono la conoscenza dei problemi ambientali, lassunzione di comportamenti conseguenti e la realizzazione di progetti che favoriscono luso di mezzi di trasporto sostenibili.

39 Pedal riorganizzare lofferta della sosta per le biciclette nella scuola; migliorare la gestione della mobilità casa-scuola; monitorare i risultati, potenziare il supporto informativo delle scuole coinvolte in tema di inquinanti, emissioni di gas serra e cambiamento climatico globale; promuovere negli studenti lassunzione di un ruolo attivo e propositivo; sviluppare lautonomia negli spostamenti; evidenziare gli aspetti sanitari positivi. il progetto, interessa 160 studenti e 10 insegnanti, ha durata biennale e si pone i seguenti obiettivi:

40 Pedal comunicazioni teoriche e laboratori pratici relative ai mutamenti climatici, alle emissioni dei veicoli motorizzati, alle modalità di rilevazione dei dati, agli aspetti sanitari dellinquinamento atmosferico, alla sicurezza stradale, alle azioni e politiche promosse a livello locale. il progetto prevede:

41 Pedal attività degli studenti andare a scuola in bici, a piedi o con i mezzi pubblici ed impegnarsi a fare altrettanto nel tempo libero, compilare il Questionario dei comportamenti individuali, compilare il Diario dei chilometri percorsi, compilare il Questionario di verifica sullattività svolta, partecipare ai laboratori ed alle comunicazioni previste, segnalare le modifiche da apportare al deposito biciclette presente nellarea scolastica il progetto prevede:

42 Pedal monitoraggio relativo ai comportamenti di mobilità degli studenti, lesposizione a sostanze inquinanti e la conoscenza delle nozioni teoriche di base il progetto prevede:

43 Pedal risultati ottenuti dagli studenti conoscenza degli effetti dei gas serra; metodo di contabilizzare gli effetti ambientali delle singole scelte di mobilità; diffusione delluso della bicicletta, risparmiando 1725 Kg di CO2 nellarco di 4 mesi (40% delle emissioni prodotte negli spostamenti casa scuola; nuovo posteggio biciclette realizzato seguendo le indicazioni degli studenti.


Scaricare ppt "Le politiche per la mobilità ciclabile a reggio emilia alessandro meggiato varese 18 maggio 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google