La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LItalia a macchia di leopardo Francesco Pastore Pediatra di famiglia Roma, 26 gennaio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LItalia a macchia di leopardo Francesco Pastore Pediatra di famiglia Roma, 26 gennaio 2007."— Transcript della presentazione:

1 LItalia a macchia di leopardo Francesco Pastore Pediatra di famiglia Roma, 26 gennaio 2007

2 PNV : COME E QUANDO G.U. n. 86 del Suppl. Ordinario n. 63- Determinazione del 3 marzo 2005 che fa seguito a Piani Sanitari Nazionali e Con lintegrazione del Piano nazionale per l'eliminazione del morbillo e della rosolia congenita, approvato nei termini di Accordo Stato-Regioni alla fine del 2003 (Deliberazione 13 novembre 2003, Gazzetta Ufficiale supplemento ordinario n. 195 al n. 297 del 23 dicembre 2003)

3 CONTINUA.. Nel 1999 e' stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il primo Piano nazionale vaccini, che identificava per gli anni gli obiettivi da raggiungere, le aree prioritarie di intervento e le azioni necessarie per migliorare l'offerta delle vaccinazioni sul territorio nazionale. Nello stesso anno e' stato pubblicato il nuovo calendario per le vaccinazioni in età evolutiva (Decreto Ministeriale n. 5 del 7 aprile Gazzetta Ufficiale n. 87 del 15 aprile 1999), che includeva le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite virale B, infezioni invasive da Hib, morbillo, parotite e rosolia, senza distinzione tra le obbligatorie e le raccomandate.

4 OBIETTIVI GENERALI 1) mantenere elevate coperture vaccinali per le malattie per le quali sono stati raggiunti gli obiettivi previsti dai Piani sanitari nazionali e , nonche' dall'Ufficio regionale europeo dell'Organizzazione mondiale della sanita' PNV

5 OBIETTIVI GENERALI 2) promuovere appropriati interventi vaccinali di recupero per le malattie per le quali e' già stata definita una strategia operativa di base, ma per le quali non sono ancora stati raggiunti livelli di copertura ottimali PNV

6 OBIETTIVI GENERALI 3) fornire indicazioni sui nuovi obiettivi perseguibili e sull'avvio di iniziative mirate di prevenzione vaccinale in seguito alla recente disponibilità di nuovi vaccini, come indicato dal PSN PNV

7 OBIETTIVI GENERALI 4) incrementare la sicurezza delle pratiche di immunizzazione; 5) incrementare gli interventi di ordine strutturale, organizzativo, formativo e comunicativo necessari per consentire l'evoluzione della politica vaccinale dall'ambito degli interventi impositivi a quello della partecipazione consapevole delle famiglie PNV

8 Introduzione di nuovi vaccini: obiettivi di salute e strategie di scelta Tre nuovi vaccini sono stati registrati nel nostro Paese negli ultimi anni: il vaccino coniugato antimeningococcico C il vaccino coniugato antipneumococcico eptavalente il vaccino antivaricella e altri vaccini sono stati registrati negli ultimi tempi. PNV

9 PNV: PNEUMOCOCCO Ricerca attiva ed offerta attiva della vaccinazione a tutti i bambini classificati «ad alto rischio» (cfr. Circolare 11/2001); Disponibilità della vaccinazione, gratuita ovvero con partecipazione alla spesa sanitaria sulla base degli orientamenti regionali, nelle Aziende unità sanitarie locali per tutti i bambini nel primo triennio di vita per i quali vi sia uno specifico programma regionale; Miglioramento della diagnostica eziologica delle forme batteriche invasive e delle meningiti PNV

10 VACCINAZIONE ANTIPNEUMOCOCCICA Circolare ministeriale n°11 del 19 novembre 2001 Anemia falciforme Talassemia Asplenia funzionale Broncopneumopatie croniche Immunodepessione Diabete mellito Insufficienza renale e sindrome nefrosica Infezione da HIV Immunodeficienze congenite Malattie cardiovascolari croniche Perdite di liquido cerebrospinale Malattie epatiche croniche Altre condizioni che espongono al rischio di malattie invasive da pneumococco

11 PNV: MENINGOCOCCO Ricerca attiva e vaccinazione gratuita dei soggetti con condizioni di salute che presentano particolare rischio per la meningite meningococcica (es. pazienti splenectomizzati, o con malattie con alterazione della cascata del complemento); Disponibilità gratuita ovvero con partecipazione alla spesa sanitaria sulla base degli orientamenti regionali, nelle Aziende unità sanitarie locali per i bambini nei primi anni di vita per i quali vi sia uno specifico programma regionale; Miglioramento della sorveglianza delle malattie prevenibili, in particolare l'accertamento eziologico, la tempestività di riscontro e la possibilità di ricorrere al vaccino in presenza di cluster (piu' di due casi temporalmente e geograficamente associati) di casi da meningococco C PNV

12 MENINGOCOCCO: soggetti a rischio Soggetti con asplenia anatomica o funzionale (talassemia, drepanocitosi, Ghaucher, altro) Soggetti con malattie con alterazione della fissazione del complemento Tutti i soggetti residenti in unarea definita, nella quale si sia riscontrato un aumento dellincidenza delle patologie da meningococco prevenibili con vaccino superiore a 10/ nel corso di tre mesi (antimeningococco di tipo C).

13 PNV: VARICELLA Garantire la vaccinazione delle persone a rischio (es. persone suscettibili con patologie ad elevato rischio o che vivono con persone immunodepresse, donne in età fertile senza precedenti di varicella), degli operatori sanitari, dei lavoratori che operano in ambienti quali asili nido, scuole materne e comunità della prima infanzia. Offrire attivamente e gratuitamente la vaccinazione agli adolescenti anamnesticamente negativi per varicella. Valutare la fattibilità del raggiungimento di coperture elevate nella prima infanzia. Il raggiungimento di coperture (maggiore o uguale) 80% per MPR costituisce in tal senso un affidabile indicatore PNV

14 VARICELLA: soggetti a rischio circolare 10 marzo 1992, n° 8 Affetti da insufficienza renale cronica Affetti da malattie linfoproliferative in fase di remissione o con infezione da HIV senza immunodepressione Candidati a trapianto epatico, midollare e renale Contatti stretti di soggetti a rischio di gravi complicanze ( es. figli di soggetti immunocompromessi)

15 PNV:VACCINAZIONI DI RICHIAMO POLIO:sembra conveniente spostare la quarta dose di IPV dal 3° anno di vita al 5° anno in concomitanza con il richiamo DTaP. DTP: sembra raccomandabile l'impiego routinario di un vaccino antipertossico per adulti, combinato con quello utilizzato per i richiami di tetano e difterite (12 o 14 anni) PNV

16 E LE REGIONI COSA FANNO? Quasi tutte le regioni hanno un proprio piano regionale per le vaccinazioni o linee guida ad hoc In alcune regioni non esiste neanche una Commissione Regionale Vaccini Soprattutto per i nuovi vaccini regna lanarchia più assoluta!!

17 VALLE DAOSTA Piano Regionale Vaccini approvato nel 2005 PNEUMO: offerta attiva e gratuita a tutti i nuovi nati secondo schedula MENINGO C: (una dose dal 13° mese di vita) per tutti i nuovi nati VARICELLA: si attende luscita del tetravalente MPRV: attualmente solo categorie a rischio. Dal 2009 (coorti 2004) richiamo IPV al 5° anno.

18 PIEMONTE Piano Regionale Vaccini approvato aprile 2006 PNEUMO: solo categorie a rischio MENINGO C: solo categorie a rischio VARICELLA: offerta attiva e gratuita a categorie a rischio e adolescenti >11 anni suscettibili Per tutti e tre i vaccini al di fuori di queste categorie, possibilità al prezzo di costo

19 LOMBARDIA Piano regionale vaccini approvato nel dicembre 2005 PNEUMO: sogg. a rischio MENINGO C: sogg. a rischio VARICELLA: sogg. a rischio Previsto il co-payment su richiesta per Pneumo e Meningo C.

20 LIGURIA Pubblicato il Piano regionale vaccini PNEUMO: universale dal novembre 2003 MENINGO: doppia strategia, 1 dose a mesi oppure 3 dosi su richiesta del curante; 1 dose a anni; sogg. a rischio o su richiesta a tutti tra 0-6 anni VARICELLA: offerta attiva e gratuita agli adolescenti di anni anamnesticamente negativi e ai sogg. a rischio

21 VENETO Piano regionale approvato nel dicembre 2005 PNEUMO: offerta attiva e gratuita MENINGO C: offerta attiva e gratuita al 13° mese VARICELLA: offerta attiva e gratuita al 14° mese e adolescenti suscettibili a 12 anni Sospensione dellobbligo vaccinale dal 1° gennaio 2008

22 TRENTO Piano Provinciale Vaccini approvato in data 1 giugno 2005 PNEUMO: attiva e gratuita per i nuovi nati. Su richiesta e co-payment per gli altri (due dosi tra i 12 e i 24 mesi) MENINGO C: attiva e gratuita in associazione al MPR. Su richiesta e co- payment per le altre fasce di età. VARICELLA: sogg. a rischio e adolescenti suscettibili a anni. Universale dopo completamento piano MPR.

23 BOLZANO Piano Provinciale Vaccini approvato il 10 agosto PNEUMO: offerta attiva e gratuita solo nei sogg. a rischio e bambini sotto i due anni inseriti negli asili nido. MENINGO: come se non ci fosse… VARICELLA: solo soggetti a rischio

24 FRIULI VENEZIA GIULIA Piano regionale vaccini in vigore dal 1° gennaio 2007 PNEUMOCOCCO: bambini a rischio MENINGOCOCCO: bambini a rischio VARICELLA: 13enni suscettibili

25 EMILIA- ROMAGNA Appovazione piano regionale in data 27/06/2005, delibera N. 2005/1012 PNEUMO: offerta attiva e gratuita a tutti i nuovi nati. MENINGO C: offerta attiva e gratuita a tutti i nuovi nati. VARICELLA: offerta gratuita a tutte le categorie a rischio e agli adolescenti suscettibili

26 TOSCANA Piano vaccini regionale in via di approvazione PNEUMO: offerta attiva e gratuita nuovi nati MENINGO C: offerta attiva e gratuita ° VARICELLA: suscettibili da 11 a 14 anni ° possibili a richiesta 3 dosi nel 1° anno di vita

27 UMBRIA PNEUMO: solo soggetti a rischio MENINGO C: solo sogg. a rischio VARICELLA: solo sogg. a rischio Per tutte e tre le vaccinazioni se avanzano dosi possibile il co-payment su richiesta…

28 MARCHE Piano di attuazione approvato il 28/12/2006 PNEUMO: soggetti a rischio MENINGO C: soggetti a rischio VARICELLA: soggetti a rischio Per PNEUMO e MENINGO previsto co- payment. Per VARICELLA si è in attesa di un piano ad hoc.

29 LAZIO Piano Regionale Vaccini approvato il 18/10/2005, delibera 877/05. PNEUMO: offerta attiva e gratuita nei sogg. a rischio, nei nomadi, nei bambini < 36 mesi inseriti in asili nido o comunità. MENINGO C: offerta attiva e gratuita solo ai sogg. a rischio VARICELLA: adolescenti suscettibili > 11 anni e sogg. a rischio EPATITE A: sogg. a rischio o esposti e contatti. Linee guida per la profilassi.

30 ABRUZZO Piano regionale vaccini approvato il 4 agosto 2005 e aggiornato nel PNEUMO: attiva e gratuita per sogg. a rischio e bambini <36 mesi introdotti in comunità MENINGO C: bassa incidenza…nulla VARICELLA: solo soggetti a rischio in co-payment Ticket di 20 Euro

31 CAMPANIA Piano Regionale Vaccini approvato nel 2004 PNEUMO: offerta attiva e gratuita per sogg. a rischio, popolazioni ROM o disagiate socio- economicamente, bambini <36 mesi precocemente inseriti in comunità MENINGO C: solo sogg. a rischio VARICELLA: sogg. a rischio. Quindi adolescenti di anni suscettibili in concomitanza con secondo richiamo dTpa EPATITE A: sogg. a rischio, turisti o lavoratori in zone endemiche, sogg. esposti e contatti in caso di epidemia

32 MOLISE Piano regionale vaccini approvato nel 2006 PNEUMO, MENINGO C* e VARICELLA: gratis solo per i sogg. a rischio e quelli di famiglie con reddito inferiore a Euro. Per gli altri su richiesta la vaccinazione viene offerta col sistema di co-payment. EPATITE A: offerta attiva e gratuita durante epidemie o focolai * schedula a 3 dosi

33 PUGLIA Piano regionale vaccini pubblicato il 24/1/2006 PNEUMO: universale gratuita secondo schedula vaccinale MENINGO C: universale gratuita; una dose dai 12 ai 15 mesi con recupero eventuale agli anni VARICELLA: dal 1° gennaio 2006 a tutti i nuovi nati dal 13° mese di vita; sogg. a rischio e adolescenti suscettibili EPATITE A: universale dal 1998 a partire dai mesi; eventuale recupero a 12 anni o in altra occasione vaccinale

34 BASILICATA Piano regionale vaccini approvato nel settembre 2004 PNEUMO: universale a tutti i nuovi nati MENINGO C: universale a tutti i nuovi nati dopo lanno di età con recupero fino ai 5 anni. Nei sogg. a rischio 3 dosi nel 1° anno di vita VARICELLA: adolescenti suscettibili e nuovi nati al 12° mese

35 CALABRIA Calendario vaccinale approvato settembre 2004 PNEUMO: gratuita su richiesta del pediatra per tutti i nuovi nati, per i sogg. a rischio, per i bambini introdotti in comunità, per i figli di genitori esenti ticket per reddito. Per gli altri partecipazione alla spesa pari al costo del vaccino allAUSL. MENINGO C: gratuita per tutti i sogg. a rischio per tutti i bambini entro il 2° anno di vita (anche schedula prima dei 12 mesi) VARICELLA: offerta attiva e gratuita per i sogg. a rischio e i 12enni anamnesticamente negativi

36 SICILIA Calendario vaccinale approvato il 6 agosto PNEUMO: universale gratuita a tutti i nuovi nati MENINGO C: alcune aziende la offrono ai sogg. a rischio VARICELLA: universale gratuita come da decreto del marzo 2004: ai 15 mesi e ai 12 anni quando anamnesticamente negativi.

37 SARDEGNA In itinere un piano regionale PNEUMO: in alcune aziende solo per sogg. a rischio e bambini inseriti nel nido MENINGO C: idem VARICELLA: tutto fermo

38

39

40

41 La difficoltà non sta tanto nello sviluppare nuove idee quanto nello sfuggire a quelle vecchie John Maynard Keynes Aosta, 29 gennaio 2006


Scaricare ppt "LItalia a macchia di leopardo Francesco Pastore Pediatra di famiglia Roma, 26 gennaio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google