La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La normativa generale e speciale per singolo contratto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La normativa generale e speciale per singolo contratto."— Transcript della presentazione:

1

2 La normativa generale e speciale per singolo contratto

3 1321 c.c.: Il contratto è laccordo di due o più parti per costituire regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale c.c.: Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge (art.41). Le parti possono anche concludere contratti che non appartengano ai tipi aventi disciplina particolare purchè siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo lordinamento giuridico c.c.: 1)Laccordo delle parti accettazione 2) La Causa esplicitazione degli interessi contrapposti 3) LOggetto possibile, lecito, determinato o determinabile 4) La Forma se richiesta

4 Non è un contr. di lavoro Soggetti ospitanti devono essere convenzionati con i promotori obiettivi e modalità di svolgimento del tirocinio nominativi del tutore e del responsabile aziendale durata e settore aziendale di inserimento periodi di 4, 6, 12 e 24 mesi, a seconda delle caratteristiche soggettive dei tirocinanti riconoscimento di una congrua indennità sanzione amministrativa Competenza regionale

5 2094 c.c.: Chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nellimpresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dellimprenditore Eterodirezione vincolo di carattere personale che assoggetta il prestatore d'opera al potere direttivo del datore di lavoro (Cass. S.U., 30 giugno 1999, n. 379): impartire ordini ed istruzioni Dipendenza svolgimento della prestazione lavorativa in un contesto organizzativo/produttivo altrui (quello del datore di lavoro) ed in vista di un risultato di cui il titolare dell'organizzazione (e dei mezzi di produzione) è immediatamente legittimato ad appropriarsi (ROCCELLA M., cit.)

6 È sempre subordinato a tempo indeterminato Causa mista formazione e lavoro per la qualifica e per il diploma professionale: 15 e 25 anni durata max. tre anni professionalizzante o contratto di mestiere: 18 e 29 anni formazione sul lavoro ed apprendimento tecnico-professionale durata max. 3 anni/5 per lartigiano alta formazione e di ricerca: 18 e 29 anni per il conseguimento di diplomi di istruzione superiore, di titoli di studio universitari, compresi dottorati di ricerca, nonché per la specializzazione tecnica superiore o per il praticantato nellambito di professioni ordinistiche e la durata e la regolamentazione è di competenza delle Regioni qualificazione o riqualificazione professionale di lavoratori in mobilità

7 Forma scritta Piano formativo individuale entro 30 gg. dalla stipula Sottoinquadramento di 2 livelli Max. apprendisti/maestranze=3/2 o 1/1 se con meno di10 dipendenti Si può recedere solo terminata la formazione con preavviso, decorsa diventa indeterminato trentasei mesi precedenti almeno del 30% degli assunti per altre assunzioni Può essere anche in somministrazione a tempo indeterminato

8 2096 c.c.: Deve risultare da atto scritto Ciascuna parte può recedere senza obbligo di preavviso o dindennità Se vi è un termine, si può recedere solo dopo Compiuto il periodo di prova, lassunzione diviene definitiva

9 Legge 230/1962 stagionale o sostituzione Cassazione ha affermato che, anche dopo l'entrata in vigore della nuova disciplina legislativa, il contratto di lavoro normale è quello a tempo indeterminato, mentre il contratto a termine resta un'ipotesi eccezionale Forma scritta della causale di ricorso al contratto a termine: tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo Non richiesto: se il 1° non è superiore a 12 mesi esigenza oggettiva di carattere transitorio massimo 36 mesi Non può essere rescisso prima del termine

10 Per sostituire i lavoratori in sciopero sei mesi precedenti, siano stati effettuati licenziamenti collettivi unità produttive nelle quali sia in atto una sospensione dei rapporti di lavoro o una riduzione dell'orario, con diritto al trattamento di integrazione salariale Nelle imprese che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi tutela e saute

11 No per quelli a causali Trasformazione se: oltre il 30° giorno se inferiore a 6 mesi, oltre il 50° se superiore a 6 mesi senza copertura da proroga maggiorazione del 20% della paga primi 10 gg. 40% i successivi Vacanza di 60 gg. se inferiore a 6 mesi Vacanza di 90 gg. se superiore a 6 mesi

12 Entro 120 giorni 180 giorni successivi per la via giudiziaria

13 Obbligo alla risposta indennità di disponibilità con annessi oneri contributivi Non obbligo alla risposta senza indennità Max.24 anni o più di 55 anni Può essere a termine o indet. Và espressa lipotesi che ne giustifica lapplicazione Preavviso di almeno un giorno Sorge con leffettiva prestazione lavorativa

14 Agenzia per Il lavoro Impresa Utilizzatrice Lavoratori Contratto di somminis trazione Contratto di lavoro Potere direttivo

15 Max.36 mesi Max. 6 proroghe o rinnovi

16 Art.2222c.c.:Quando una persona si obbliga a compiere verso un corrispettivo unopera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente, salvo il rapporto di appalto. Determinazione del corrispettivo anche per via equitativa del giudice. E residuale rispetto alla nozione di subordinazione

17 la collaborazione abbia durata complessivamente superiore ad otto mesi nellarco dellanno solare il corrispettivo derivante da tale collaborazione, anche se fatturato a più soggetti riconducibili al medesimo centro di imputazione di interessi, costituisca più dell80 per cento dei corrispettivi complessivamente percepiti dal collaboratore nellarco dello stesso anno solare il collaboratore disponga di una postazione fissa di lavoro presso una delle sedi del committente

18 Deve essere stipulato per iscritto, sennò rientra nel subordinato Volontà di entrambe le parti di non subordinazione Attività di collaborazione coordinata e continuata Divieto del periodo di prova Progetto che identifica le mansioni e il risultato da svolgere Il rapporto è gestito autonomamente dal collaboratore in funzione del risultato, nel rispetto del coordinamento con l'organizzazione del committente e indipendentemente dal tempo impiegato per l'esecuzione dell'attività. No per le professioni con Albo

19 l'indicazione della durata (determinata o determinabile) della prestazione la descrizione del progetto con individuazione del suo contenuto caratterizzante e del risultato finale che si intende proseguire il corrispettivo e i criteri della sua individuazione le forme di coordinamento del lavoratore a progetto al committente sulla esecuzione della prestazione lavorativa eventuali misure per tutela della salute e della sicurezza del collaboratore Retribuzione: non potrà essere inferiore ai minimi stabiliti dalla contrattazione collettiva in modo specifico per ciascun settore di attività e in ogni caso sulla base dei minimi salariali applicati nel settore medesimo alle mansioni equiparabili svolte dai lavoratori subordinati Invenzione: realizzata nello svolgimento del rapporto lavorativo, il lavoratore a progetto ha il diritto di essere riconosciuto autore

20 In caso di gravidanza, di malattia e di infortunio del collaboratore, il rapporto di lavoro risulta sospeso, senza erogazione del corrispettivo Gravidanza: la durata del rapporto è prorogata (per un periodo di 180 giorni) Malattia e infortunio: non è prorogabile e può comunque recedervi se la sospensione si protrae per più di un sesto della durata stabilita dal contratto, oppure superiore a trenta giorni per i contratti a durata determinabile Può svolgere lattività per più committenti in caso di assenza del progetto o del programma di lavoro, sia in caso di loro formulazione generica, la conseguenza, che dovrà essere dichiarata dal Giudice del lavoro, è la conversione del rapporto in un ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato sin dalla data di stipulazione del contratto.

21 il compenso da versare al collaboratore non possa comunque essere inferiore, a parità di estensione temporale dellattività oggetto della prestazione, alle retribuzioni minime previste dai contratti collettivi nazionali di categoria applicati nel settore di riferimento alle figure professionali il cui profilo di competenza e di esperienza sia analogo a quello del collaboratore a progetto non potrà essere inferiore ai minimi stabiliti dalla contrattazione collettiva in modo specifico per ciascun settore di attività e in ogni caso sulla base dei minimi salariali applicati nel settore medesimo alle mansioni equiparabili svolte dai lavoratori subordinati

22 Recedere dal rapporto prima della scadenza solo in presenza di giusta causa, ossia una causa tale da non consentire la prosecuzione nemmeno provvisoria del rapporto stesso Committente: quando siano emersi oggettivi profili di inidoneità professionale del collaboratore tali da rendere impossibile la realizzazione del progetto Collaboratore: quando tale facoltà sia prevista dal contratto individuale e sempre salvo preavviso

23 Un contratto a progetto che faccia semplicemente riferimento al tipo di attività da compiere, e dunque una formulazione generica del progetto (ad es. inserimento dati), non è pertanto conforme al modello legale; il lavoratore avrà quindi la possibilità di chiedere al Giudice del Lavoro la conversione del rapporto in un ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. In quanto del tutto slegata dall'obiettivo che si intende raggiungere e dalle attività preparatorie e funzionali a quell'obiettivo E vietato la stipula di contratti a progetto per lo svolgimento di compiti meramente esecutivi o ripetitivi

24 agenti e rappresentanti di commercio, che continuano ad essere regolati dalle discipline speciali professioni intellettuali, per le quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi professionali collaborazioni rese nei confronti delle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI componenti di organo di amministrazione e controllo di società partecipanti di collegi e commissioni titolari di pensione di vecchiaia la prestazione di lavoro sia connotata da competenze teoriche di grado elevato acquisite attraverso significativi percorsi formativi ovvero capacità tecnico-pratiche acquisite attraverso rilevanti esperienze maturate nellesercizio concreto di attività; * la prestazione sia svolta da soggetto titolare di un reddito annuo da lavoro autonomo non inferiore a 1,25 volte il livello minimo imponibile ai fini del versamento dei contributi previdenziali di cui allarticolo1 comma 3, l. 233/1990. Per il 2012 il limite che si ricava dalla norma ammonta ad

25 posizione ausiliaria e funzionale rispetto ad una attività o situazione principale rapporto di lavoro di durata complessiva non superiore a trenta giorni nel corso dell'anno solare con lo stesso committente, salvo che il compenso complessivamente percepito non sia superiore ad 5.000,00 assenza del coordinamento con l'attività del committente mancanza dell'inserimento nell'organizzazione aziendale carattere episodico dell'attività completa autonomia del lavoratore circa il tempo ed il modo della prestazione Esenzione fiscale fino a 5.000

26 forme di lavoro marginali residuale Compensi non superiori a euro nel corso dellanno solare con riferimento alla totalità dei committenti a favore di ciascun committente per compensi non superiori a euro sistema di buoni che cartolarizzano il credito dovuto al lavoratore: il compenso dovuto al lavoratore, una quota previdenziale destinata alla gestione separata INPS (13%), una quota per lassicurazione INAIL (7%), una quota ulteriore a favore dellINPS per la gestione del servizio (5%) 10 euro unora di lavoro

27 Alle attività lavorative di natura occasionale rese nellambito delle attività agricole di carattere stagionale effettuate da pensionati e da giovani con meno di venticinque anni di età se regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado, compatibilmente con gli impegni scolastici, ovvero in qualunque periodo dellanno se regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso luniversità Alle attività agricole svolte a favore dei produttori agricoli indicati dallart. 34 comma 6 dPR 633/1972 che non possono essere tuttavia svolte da soggetti iscritti lanno precedente negli elenchi anagrafici dei lavoratori agricoli

28 possono essere altresì rese, in tutti i settori produttivi da percettori di prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito nel limite massimo di di corrispettivo dellanno solare (ferma restando la sottrazione del compenso derivante dalle prestazioni di lavoro accessorio dalle prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito)


Scaricare ppt "La normativa generale e speciale per singolo contratto."

Presentazioni simili


Annunci Google