La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Democrito Autori: Menu Biografia Cronologia Filosofia & Scienze Morale Galleria L.S.S. Democrito Democrito & Noi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Democrito Autori: Menu Biografia Cronologia Filosofia & Scienze Morale Galleria L.S.S. Democrito Democrito & Noi."— Transcript della presentazione:

1

2 Democrito Autori:

3 Menu Biografia Cronologia Filosofia & Scienze Morale Galleria L.S.S. Democrito Democrito & Noi

4 Biografia Democrito nasce ad Abdera intorno al ; Cresce tra gli agi e le ricchezze cui ha,in seguito, rinunciato per dedicarsi esclusivamente agli studi e ai viaggi. Egli stesso ha detto di se stesso: >. Ad Atene ha conosciuto la filosofia sofistico-socratica ma le sue idee non hanno ricevuto alcuna considerazione. Latomismo di Democrito, infatti, la sua concezione quantitativa della realtà, rivalutate dalla scienza moderna, sono state invece emarginate, nellantica Grecia, dal successo dellapproccio qualitativo della scienza aristotelica. Democrito rappresenta, dunque, anche un primo esempio di scienziato le cui conclusioni sono state sacrificate dal successo di un approccio più rispondente alle esigenze della società dellepoca.E morto vecchissimo, secondo alcuni più che centenario.

5 Cronologia The end of the Persian Wars marked the beginning of the Classical period. In this period Athens reached its greatest political and cultural heights: the full development of the democratic system of government under the Athenian statesman Pericles; the building of the Parthenon on the Acropolis; the creation of the tragedies of Sophocles, Aeschylus and Euripides; and the founding of the philosophical schools of Socrates and Plato.

6 In the late 5th century, the Peloponnesian Wars between Athens and Sparta caused turmoil throughout the Greek world. After the surrender of the Athenians, democracy was restored. Meanwhile, in Sicily and Italy a conflict was being played out between the Carthaginians and the Greeks of the region. By the end of the 5th century the Carthaginians and their main adversary, the Syracusans, arrived at a truce. During the 4th century Athens, Sparta and Thebes vied for political dominance of Greece. Peace was finally established when Sparta, backed by Persia, won control. In the second half of the 4th century, a divided Greece and the decline of the polis gave rise to the powerful Macedonian state under Philip II and his son, Alexander the Great. After bringing all of the eastern world to the continent of India under his control, Alexander died in Babylon at the age of 32 (323 BC). By the time of his death Hellenism had reached much of the known world and the Classical period was over.

7 460s : Cimon, commanded operations at Eion, Skyros & Thasos, was most powerful man in Athens. Cimon favored Sparta over Persians. 469 to 399: Socrates, called the "moral" philosopher, born in Athens, the son of a sculptor and a midwife; Plato was his student. 465: Artaxerxes becomes Persian king, gives Themistocles asylum. 464: Earthquake at Sparta and revolt of Messenia. 462: Ephialtes, opponent of Cimon, reforms Athenian courts - Several popular courts, jury of 500 over 30 years of age. Each case was brought before an archon that gave a preliminary hearing. 462: Athenians Cimon ostracized and Ephilates murdered. 461 to 429: The "Golden Age of Pericles.Pericles, born 490, passed proposal introducing pay for jurors. Pericles preferred to make peace with Persians and oppose Spartans.

8 460 to 446: 1st Peloponessean War due to rejection of aid to Sparta in 462 and alliance with Thessaly, Megara & Argos, at war with Sparta. Indecisive outcome. 460 to 454: Athens and allies send fleet of 200 to conquer Egypt from Persians. Expelled in 454. Greatest disaster for Delian League. 454: Transfer of Delian League treasury to Athens. Disaffection of League allies from 454 to 450. Miletus revolts. 451: Five year truce between Athens & Sparta. 450: Cimon leads 200 ships against Persians in Egypt and Cyprus. Cimon dies in battle."Peace of Callias. 450 to 400: Thucydides, historian of Peloponesean Wars. 447 to 433: Parthenon built. 446: 1st Peloponessean War ends. Thirty Years Peace.

9 443 to 428: Pericles hold office of general. 440s: Samos & Byzantium Revolt from Delian League suppressed by Pericles. 438: Statue of Athene Parthenos created by Phidias set up in Parthenon. 437: Prosecution of Phidias by enemies of Pericles. First accused of stealing gold from statue of Athena, then of impiety for putting likeness of himself and Pericles on Athena's Shield. 431 to 404: Great Peleponnesean War,(431 to 421 called Archimadamian War) though friendship between Spartan King Archidamus and Pericles. 431 to 425: Attica inhabitants moved from countryside to within Athens walls because of war : Plague in Athens; second Attic invasion. Pericles deposed from office of general, tried, fined and reappointed. Death of Pericles. 428 to 348: Plato, born in Athens or Aegina to aristocratic family.

10 Io sono, tra i miei contemporanei, quello che ha percorso la maggior parte della Terra, facendo ricerca delle cose più strane; e vidi cieli e terre numerosissime; e udii la maggior parte degli uomini dotti ….. E di ciò furono consapevoli gli antichi, i quali ammirarono questo filosofo per leccezionale sete di sapere e la rara coerenza di vita. Tantè vero che la stessa tradizione secondo cui Democrito, per meglio concentrarsi in se stesso, si sarebbe volontariamente accecato, esponendo i propri occhi ai raggi del sole riflessi in uno scudo argentato, esprime significativamente se pure nella forma paradossale e deformante dellaneddoto, lesasperata fedeltà di un uomo alla propria missione conoscitiva di filosofo e scienziato. Filosofia & Scienze

11 Democrito è stato il primo filosofo greco ateo. Per molti e vari aspetti è considerato vicino al pensiero filosofico di Anassagora secondo il quale la realtà fenomenica è il risultato dellaggregazione di piccolissime particelle. Ci sono,però,particolari differenze tra il pensiero di questi due filosofi. Democrito afferma che la materia che rappresenta lessere e il pieno è costituita da un insieme di atomi, cioè di particelle indecomponibili : gli atomi. Gli atomi hanno caratteristiche essenziali : sono pieni, immutabili, ingenerati ed eterni. Tra di loro non vi sono differenze qualitative, infatti si distinguono solo per le note quantitative della forma geometrica e della grandezza. Gli atomi determinano la nascita e la morte delle cose con la reciproca unione e separazione, cosi come determinano la diversità e il mutamento di esse con i loro rapporti dordine e di posizione. Infatti tutte le qualità dei corpi dipendono dagli atomi e dalla loro combinazione.

12 Gli atomi, secondo Democrito, sono immersi in uno spazio vuoto, lidea di vuoto è anchessa dedotta per via razionale. Il movimento degli atomi si configura come un loro volteggiare caotico in tutte le direzioni. Questo moto da origine ad incessanti contatti e a continue aggregazioni di corpuscoli simili,concretizzatisi in veri e propri vortici atomici, con le particelle più grandi al centro e quelle più piccole alla periferia. Poiché gli atomi sono infiniti ed infinite sono le loro possibilità di combinazione, Democrito ritiene che vi siano infiniti mondi che perpetuamente nascono e muoiono. Esisteranno ad esempio mondi senzacqua, quindi privi di esseri viventi oppure mondi con più soli e più lune. Anche luniverso risulta dal punto di vista dello spazio infinito, poiché non è pensabile un limite oltre il quale non si può procedere. Questa dottrina filosofica, per la prima volta formulata da Leucippo e Democrito, prende il nome di ATOMISMO.

13 ATOMI Eterni, immutabili Qualitativamente Identici Quantitativamente diversi per forma e grandezza Unendosi e dividendosi generano mondi Materialismo Ateismo Meccanicismo Casualismo In natura nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

14 La deduzione razionale del concetto di atomo LA REALTA essere=pieno=materia non essere=vuoto=spazio

15 Morale La morale di Democrito ha un tono elevato e si esprime in profonde sentenze. Molti studiosi si sono più volte chiesti perché il materialismo in metafisica di Democrito non corrispondesse alledonismo in morale (=dottrina secondo cui lunico ideale della vita sono i piaceri dei sensi). In realtà essa si lega fermamente alla mentalità razionalistica che pervade tutto latomismo ed è una forma di razionalismo morale, che elegge la ragione a giudice e guida dellesistenza e fa dell equilibrio e della misura il supremo ideale della condotta. Per Democrito il bene più alto è la felicità che risiede non nelle vanità mondane, ma nellinteriorità dellanimo:

16 fama e ricchezze senza mente non sono beni utili. Per gli uomini la gioia spirituale nasce dalla misura e dalle proporzioni; se si passa la misura, anche la cosa più gradevole ti diventa sommamente sgradevole. Questa morale mette capo ad unetica del dovere fondata sul rispetto verso se stessi: non devi avere rispetto per gli altri uomini più che per te stesso, ne agir male quando nessuno lo sappia più che quando lo sappiano; ma devi aver per te stesso il massimo rispetto e imporre alla tua anima questa legge: non fare ciò che non si deve fare; il bene non sta nel non compiere ingiustizie, ma nel non volerle; una vita cattiva e insipiente non è un vivere male, ma un lungo morire;colui che fa ingiustizia è più infelice di chi la soffre

17 Un altro aspetto notevole della morale di Democrito è il cosmopolitismo. Per luomo saggio tutta la terra è praticabile, perché la patria dellanima eccellente è tutto il mondo Egli riconosce tuttavia il valore dello stato e dice: niente è preferibile a un buon governo,giacchè il governo abbraccia tutto: se si mantiene tutto si mantiene, se cade tutto perisce; è meglio il vivere povero e libero in una democrazia, piuttosto che ricco e servo in unoligarchia. Dal punto di vista della religione,Democrito ritiene che essa deriva dal terrore e dello sbigottimento degli uomini primitivi dinanzi alle forze scatenate della natura:in balìa dei tuoni, dei lampi, dei fulmini,delleclissi di sole,…i mortali cedettero che di tali fenomeni fossero causa dei dèi, cui offrirono, di conseguenza, voti e preghiere affinché non facessero loro del male. Democrito rifiuta tale concezione seguendo lateismo, che si identifica anche con la negazione della casualità di Dio.

18 Galleria

19

20 LATOMIUM DI BRUXELLES. Imponente costruzione in acciaio e alluminio realizzata nel 1958 in occasione dellesposizione mondiale, rappresenta, ingrandita 165 miliardi di volte la struttura di una molecola di metallo e viene considerata simbolo dellera atomica. LAtomium, alto in tutto 102 metri, è composto da 9 sfere ognuna di 18 metri di diametro allinterno delle quali sono allestite mostre di vario genere.

21

22 Rappresentazioni grafiche dell Atomo

23 Intitolazione a Democrito dalla pagina 316,riportiamo:La Preside riferisce al consiglio che il Collegio dei Docenti ha votato a maggioranza la scelta del nome Democrito; tale scelta è motivata dal fatto che il nome è in armonia con la toponomastica del quartiere e che il personaggio, scienziato e filosofo, è particolarmente aderente allo spirito dell ordine di studi di un liceo scientifico.Il consiglio prende atto della scelta e delibera conformemente. A Casal Palocco e zone limitrofe la scuola superiore nasce nel 1985 come succursale del L.S. Enriques di Ostia.Successivamente, diventata autonoma, nel 1989 con delibera del Consiglio d Istituto del 29/5/1989,viene fatta l

24 Democrito & Noi Poesia Impossible interview Cartoon

25 DEMOCRITO Io che vi parlo qui son Democrìto dell'atomo uno la natura appresi e con ausilio di parola l diedi come fa il sole nel giorno imbrunìto di matematica principia sapere, che ci cela lindivisibilità; ma non e statica questa realtà: con l astrazione lo riuscii a vedere complessità dunione di questi enti al mondo intero a dato tanta vita con rispetto per sé legge seguita; ma morte disunisce i corpi spenti. Tra le pieghe del tempo ritornato tra molti lumi greci collocato dopo mill anni d'Italia cambiata nella scuola al futuro proiettata Con le mie parole intendo istruirvi Sul bel nome donato all istituto Sperando che possiate divertirvi Nel tempio del saper da voi vissuto

26 Interwiewer: Hi! Now we are here with a master of philosophy, the famous Democritus. Democritus:Hello everybody. Interwiewer: Well, we are glad to have you here, because we have some questions to ask you, first of all, where were you born? Democritus: I was born in Greece, in Abdera in 460 B.C. Interwiewer: What was it like to live in Athens at that time? Democritus: When I was young, I saw Athens become stronger and famous, full of great artists but later the war and the plague arrived in a violent way. La classe III B in preparazione dello scambio culturale virtuale ad Atene per visitare la città ma anche il Democritus Nuclear Research Laboratory ha impostato una video-conferenza con Democrito della quale diamo il testo della IMPOSSIBLE INTERVIEW

27 Interwiewer: Lets talk about your trip to Athens! Democritus: Oh, Ive done that experience a long time ago… I went to Athens for the first time to meet Anaxagoras, but he refused to see me. Later I made many other journeys to Athens. Interwiewer: We know that you visited other lands of the world, too. Democritus: Yes, I travelled far in Southern and Eastern land in search of knowledge, and I spent a few years in Egypt and Persia but after this period I returned to Abdera, where I live now. I have covered the most ground in my travels, making the most exhaustive inquiries the while; I have seen the most climates and countries and listened to the greatest number of learned men. Interwiewer: Have you studied other subjects apart from philosophy? Democritus: Ive studied Mathematic, Physics, Ethics and Poetry too. Ive elaborated a theory which has become known as atomism that is strongly linked with my philosophy, but scholars like Aristotele disagreed with my ideas. Interwiewer: What does your theory consist of? Democritus: I think that space, or the Void, have an equal right with reality, or Being, to be considered existent. I conceived of the Void as a vacuum, an infinite space in which moved an infinite number of atoms that made up Being (i.e. the physical world).

28 Interwiewer: Can you tell us more about atoms? Democritus: These atoms are eternal and invisible; absolutely small, so small that their size cannot be diminished (hence the name atomon, or "indivisible"); absolutely full and incompressible, as they are without pores and entirely fill the space they occupy; and homogeneous, differing only in shape, arrangement, position, and magnitude. In other words, all changes in the world as changes in the motion of the atoms. This theory attempted to explain the whole of physics based on a small number of ideas and also brought mathematics into a fundamental physical role since the whole of the structure was quantitative and subject to mathematical laws. Interwiewer: Do you have other theories? Another fundamental theory is that nature behaves like a machine, it is nothing more than a highly complex mechanism Interwiewer: Where do qualities such as warmth, colour, and taste fit into the atomic theory? Democritus: Atoms differ only in quantity, and all qualitative differences are only apparent and result from impressions of an observer caused by differing configurations of atoms. The properties of warmth, colour, taste are only by convention - the only things that actually exist are atoms and the Void. Atoms are eternal and so is motion.

29 Interwiewer: So, if we get it right, you dont believe in Gods and in a God created universe! Democritus: I explained the origin of the universe through atoms moving randomly and colliding to form larger bodies and worlds. There was no place for divine intervention.Vortex motions occurred due to collisions of the atoms and in resulting vortex motion created differentiation of the atoms into different levels due only to their differing mass. This was not a world which came about through the design or purpose of some supernatural being, but rather it was a world which came about through necessity, that is from the nature of the atoms themselves. Interwiewer: Are you an atheist? Democritus: Well, I dont know, the trouble is that I think that the belief in gods was only introduced to explain phenomena for which no scientific explanation was then available. Interwiewer: We know that you have built an ethical theory on top of your atomist philosophy… Democritus: My system was purely deterministic so I could not admit freedom of choice to individuals. Freedom of choice was an illusion since we are unaware of all the causes for a decision. The soul will either be disturbed, so that its motion affects the body in a violent way, or it will be at rest in which case it regulates thoughts and actions harmoniously. Freedom from disturbance is the condition that causes human happiness, and this is the ethical goal.

30 Interwiewer: Did you write any other works? Democritus: I wrote some mathematical works: On numbers, On geometry, On tangencies, On mappings, On irrationals and some philosophical works: On cosmology, On nature, On atoms. Interwiewer: Can you show us an example of your works? Democritus: Uhm…let me think…I discovered that the volume of a cone is one third of that of a cylinder having the same base and equal height, and that the volume of a pyramid is one third of that of a prism having the same base and equal height. Now Im working about a dilemma that I proposed to Plutarch: If a cone were cut by a plane parallel to the base [by which he means a plane indefinitely close to the base], what must we think of the surfaces forming the sections? Are they equal or unequal? For, if they are unequal, they will make the cone irregular as having many indentations, like steps, and unevennesses; but, if they are equal, the sections will be equal, and the cone will appear to have the property of the cylinder and to be made up of equal, not unequal, circles, which is very absurd. There are important theory in this dilemma. I have the idea of a solid being the sum of infinitely many parallel planes and I have used this idea to find the volumes of the cone and pyramid as reported by Archimedes. Interwiewer: Thank you very much for the very interesting and inspiring interwiew, unfortunately our time is finished, thanks for your precious time, we hope to meet you again! Democritus: Thanks to you!

31 A::Maestro, qual è la sua morale? D.:Ricorda, il bene più alto è la felicità A.:Non capisco? D.:Ricorda, non devi aver rispetto per gli uomini più che per te stesso. A.:Maestro, ma tu non dicevi che colui che fa ingiustizia è più infelice di chi la soffre? D.:Vero, ma ricorda:il bene non sta nel non compiere ingiustizia, ma nel non volerla!

32


Scaricare ppt "Democrito Autori: Menu Biografia Cronologia Filosofia & Scienze Morale Galleria L.S.S. Democrito Democrito & Noi."

Presentazioni simili


Annunci Google