La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D.A. Procaccini Direttore D.I.A.N. S.C. Nefrologia e Dialisi a direzione ospedaliera Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia Le Nuove Sfide Organizzative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D.A. Procaccini Direttore D.I.A.N. S.C. Nefrologia e Dialisi a direzione ospedaliera Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia Le Nuove Sfide Organizzative."— Transcript della presentazione:

1 D.A. Procaccini Direttore D.I.A.N. S.C. Nefrologia e Dialisi a direzione ospedaliera Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia Le Nuove Sfide Organizzative e Gestionali in ambito Nefrologico Udine, 3-4 febbraio 2006 Regione Puglia D.I.A.N. D ipartimento I nteraziendale per l A ssistenza in N efrologia, Dialisi e Trapianto di Rene Comprensorio Provinciale di Foggia

2 DIAN Il Dipartimento interaziendale a valenza provinciale è una Struttura operativa di livello sovraordinato, rispetto a quello delle strutture, complesse o semplici, nello stesso aggregate, organizzata secondo un sistema di rete. Il Dipartimento interaziendale a valenza provinciale è una Struttura operativa di livello sovraordinato, rispetto a quello delle strutture, complesse o semplici, nello stesso aggregate, organizzata secondo un sistema di rete. DGR. n.681 del giugno 2001

3 Dipartimento Interaziendale per lAssistenza in Nefrologia, Dialisi e Trapianto di Rene Comprensorio Provinciale di Foggia Aziende Territoriali della Provincia di Foggia Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia

4 Mission del DIAN Garantire uniformità e continuità assistenziale su tutto il territorio provinciale, nel rispetto di equità di accesso e di omogenea qualità. Garantire uniformità e continuità assistenziale su tutto il territorio provinciale, nel rispetto di equità di accesso e di omogenea qualità.

5 Caratteristiche del DIAN Interaziendale Interaziendale Interarea Interarea Transmurale Transmurale Strutturale Strutturale Orizzontale Orizzontale Ad attività integrata Ad attività integrata

6 Aree di attività del D.I.A.N.

7 Area Organizzativa 1.Elaborazione dei documenti programmatici ed organizzativi

8

9 Area Organizzativa 1.Predisposizione dei documenti programmatici ed organizzativi 2.Ridistribuzione dei postiletto

10 Piano di Riordino della Rete Ospedaliera

11 D.G.R Pagina 23

12 Distribuzione postiletto Azienda Piano Regionale Comitato Dipartimento OO.RR. Foggia - a direzione ospedal. - a direzione ospedal a direzione univers. - a direzione univers.812 ASL FG/1 San Severo -10 ASL FG/2 Cerignola 2012 Totale4848

13 Area Organizzativa 1.Predisposizione dei documenti programmatici ed organizzativi 2.Ridistribuzione dei postiletto 3.Analisi tramite questionario dello stato delle Strutture per lAccreditamento dEccellenza

14 Aree indagate Degenza Degenza Dialisi Dialisi

15 Area: Degenza - Dimensione: Trattamento 1. 1.Specialità 2. 2.Tempestività 3. 3.Continuità 4. 4.Integrazione 5. 5.Responsabilità 6. 6.Verifica 7. 7.Tutela salute 8. 8.Risorse 9. 9.Accesso Accoglienza Comodità pz Rispetto pz Rispetto dip insuff suff discrbuono ottimo

16 Area: Dialisi - Dimensione: Trattamento 1. 1.Specialità 2. 2.Tempestività 3. 3.Continuità 4. 4.Integrazione 5. 5.Responsabilità 6. 6.Verifica 7. 7.Tutela salute 8. 8.Risorse 9. 9.Accesso Accoglienza Comodità pz Rispetto pz Rispetto dip insuff suff discrbuono ottimo

17 Aree di attività del D.I.A.N.

18 Area Economica Analisi comparativa dei prezzi del materiale per dialisi, per consentire di rilevare possibili economie. Analisi comparativa dei prezzi del materiale per dialisi, per consentire di rilevare possibili economie. Allineamento al prezzo minimo praticato Allineamento al prezzo minimo praticato

19 Area Economica Acquisizione di materiale per dialisi e servizi tramite gara: - base dasta : prezzo pre-esistente - al ribasso Acquisizione di materiale per dialisi e servizi tramite gara: - base dasta : prezzo pre-esistente - al ribasso

20 Aree di attività del D.I.A.N.

21 Area Assistenziale incremento dellattività di dialisi presso il P.O. Lastaria di Lucera della A.U.S.L. FG/ programma di ospedalizzazione domiciliare turno notturno di emodialisi presso lAzienda Ospedaliero-Universitaria "OO.RR." Foggia

22 Aree di attività del D.I.A.N.

23 Area Prevenzione Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nellAzienda USL FG/1 2004: -Presentazione del progetto di Prevenzione Secondaria delle Nefropatie PREDIAL -Ottobre 2004 Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nella Provincia di Foggia Volontariato in Piazza - Week-end della Salute -Ottobre 2005:Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nella Provincia di Foggia - Pedalata per la Salute

24 Attività ambulatoriale Ambito territoriale Annon.Comuni Ore ambulatorio gratuito ASL FG/ DIAN DIAN

25 Area Prevenzione

26 Attività ambulatoriale Città di Foggia Circoscrizione Comunale 1 Arpi Circoscrizione Comunale 2 Cattedrale Circoscrizione Comunale 3 Puglie Circoscrizione Comunale 4 San Lorenzo Circoscrizione Comunale 5 Camporeale Circoscrizione Comunale 6 Croci

27 Informazione Ambito territoriale Anno Opuscoli informativi distribuiti Eventi divulgativi (gg) ASL FG/ DIAN DIAN

28 Progetto PREDIAL Riconoscere precocemente i pazienti affetti da Nefropatia cronica. Riconoscere precocemente i pazienti affetti da Nefropatia cronica. Facilitare i livelli di integrazione ospedale-territorio-medicina di Base. Facilitare i livelli di integrazione ospedale-territorio-medicina di Base. Utilizzare il progetto per programmi di educazione sanitaria. Utilizzare il progetto per programmi di educazione sanitaria. OBIETTIVI

29 (2001) Indice di Vecchiaia (2001)

30 Indice di Dipendenza 2001

31 Strutture Nefrologiche della Provincia di Foggia DPT IRCCS

32 Progetto PREDIAL Riconoscere precocemente i pazienti affetti da Nefropatia cronica. Riconoscere precocemente i pazienti affetti da Nefropatia cronica. Facilitare i livelli di integrazione ospedale-territorio-medicina di Base. Facilitare i livelli di integrazione ospedale-territorio-medicina di Base. Utilizzare il progetto per programmi di educazione sanitaria. Utilizzare il progetto per programmi di educazione sanitaria. OBIETTIVI

33

34

35 Aree di attività del D.I.A.N.

36 Area Ricerca PROGETTO S.I.G.A.N.A. PROGETTO S.I.G.A.N.A. -Il Riferimento Tardivo nelle Strutture nefrologiche italiane. - Valutazione degli Outcomes delle malattie renali croniche. Studio genetico delle malattie renali rare presso il Centro di Medicina Molecolare degli OO.RR. Studio genetico delle malattie renali rare presso il Centro di Medicina Molecolare degli OO.RR.

37 Aree di attività del D.I.A.N.

38 Finalità della Formazione Coinvolgimento Coinvolgimento Omogeneità Omogeneità Confronto Confronto Interscambio culturale Interscambio culturale

39 Formazione per MMG Conferenze Nefrologiche: Ospedale & Territorio - Marzo 2003 Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nellAzienda USL FG/ Conferenze Nefrologiche: Ospedale & Territorio - Marzo 2003 Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nellAzienda USL FG/ Il MMG e lAssistenza al paziente Nefropatico Accreditato 13 E.C.M. - Convegno Ottobre 2004 Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nella Provincia di Foggia Il MMG e lAssistenza al paziente Nefropatico Accreditato 13 E.C.M. - Convegno Ottobre 2004 Mese della Prevenzione delle Malattie Renali nella Provincia di Foggia Nefropatie da Farmaci Accreditato 5 E.C.M Nefropatie da Farmaci Accreditato 5 E.C.M.

40 Formazione per Infermieri Lassistenza infermieristica al paziente nefropatico Accreditato 5 E.C.M. (n.3 Edizioni) I Determinanti della Efficienza Dialitica Accreditato 4 E.C.M. (n.2 Edizioni) -Nozioni di Informatica applicate alla Nefrologia Accreditato 23 E.C.M. (n.4 Edizioni) La Documentazione infermieristica come Fattore della Qualità delle Strutture Nefrologiche Accreditato 46 ECM (n.5 edizioni)

41 Formazione per Infermieri

42 Costi della formazione

43 Punti di debolezza Assenza di precedenti normative e documenti di riferimento Assenza di precedenti normative e documenti di riferimento Eccessiva burocratizzazione Eccessiva burocratizzazione Timore verso le novità ed i cambiamenti Timore verso le novità ed i cambiamenti Mancanza di cultura partecipativa Mancanza di cultura partecipativa Scarsa abitudine al coordinamento e allintegrazione degli operatori Scarsa abitudine al coordinamento e allintegrazione degli operatori Autonomia gestionale del dipartimento subordinata alle Direzioni Generali, nonostante lattribuzione di un governo forte Autonomia gestionale del dipartimento subordinata alle Direzioni Generali, nonostante lattribuzione di un governo forte

44 Due indagini a confronto 2001n.(%)2004n.(%) Aziende sanitarie ed IRCCS Risposte al questionario 171(55%)244(76%) ANAAO-ASSOMED, Iniziativa Ospedaliera 1/2004

45 Stato di attuazione dei Dipartimenti, secondo la normativa vigente ANAAO-ASSOMED, Iniziativa Ospedaliera 1/2004 %

46 Stato di attuazione dei Dipartimenti (2004) Organizzazione Dipartimentale completata Organizzazione Dipartimentale completata ANAOO-ASSOMED Iniziativa Ospedaliera 1/2004

47 Punti di forza Orientamento al paziente Orientamento al paziente Razionalizzazione e ottimizzazione delle risorse economiche Razionalizzazione e ottimizzazione delle risorse economiche Definizione del Percorso del Paziente Definizione del Percorso del Paziente Miglioramento dei rapporti ospedale – territorio Miglioramento dei rapporti ospedale – territorio Garanzia di continuità assistenziale Garanzia di continuità assistenziale Valorizzazione e sviluppo delle risorse umane Valorizzazione e sviluppo delle risorse umane Scambio culturale Scambio culturale

48

49

50 Misure di frequenza del trattamento dialitico Incidenza (n./pmp.) Prevalenza (n./pmp.) Paz. in PD (%) Mortalità (%/anno) Foggia ,512,3 Puglia ,411,2 Italia ,312,9 Censimento SIN 2004

51

52

53 Il DIAN Dirigenti Medici: F. Aucella, C.Avanzi, M. Capotorto, F.Carusillo, C.Casale, M. Castronovi, A. Crisetti, D. dAltilia, R.dellAquila, P. delli Carri, M.Di Dio, V. Di Gioia, A.M. Di Palma, M. Forcella, G.Gatta, B. Infante, M. Ktena, A. Latino, A. Pappani, R. Perulli, T.Prisco, M. Querques, F.Ruscitto, G. Salatino, A.M.Savastano, A. Specchio, G. Stallone, S.Spada, I.Stella, M. Vigilante,V.Vocino, N. Ungaro, M.A.Zizza Dirigenti Medici: F. Aucella, C.Avanzi, M. Capotorto, F.Carusillo, C.Casale, M. Castronovi, A. Crisetti, D. dAltilia, R.dellAquila, P. delli Carri, M.Di Dio, V. Di Gioia, A.M. Di Palma, M. Forcella, G.Gatta, B. Infante, M. Ktena, A. Latino, A. Pappani, R. Perulli, T.Prisco, M. Querques, F.Ruscitto, G. Salatino, A.M.Savastano, A. Specchio, G. Stallone, S.Spada, I.Stella, M. Vigilante,V.Vocino, N. Ungaro, M.A.Zizza Direttori: A.M. De Min, L. Gesualdo, C.Montemurno Direttori: A.M. De Min, L. Gesualdo, C.Montemurno Personale di Comparto Personale di Comparto


Scaricare ppt "D.A. Procaccini Direttore D.I.A.N. S.C. Nefrologia e Dialisi a direzione ospedaliera Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia Le Nuove Sfide Organizzative."

Presentazioni simili


Annunci Google