La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 5 Thomson Rutherford Esperimento Modello Particelle subatomiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 5 Thomson Rutherford Esperimento Modello Particelle subatomiche."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 5 Thomson Rutherford Esperimento Modello Particelle subatomiche

2 J.J. THOMPSON Nel 1897 identifica nei raggi catodici le particelle più piccole che formano la materia: gli elettroni Gli elettroni hanno una massa di 9,1· grammi, pari a circa 1/2000 dellatomo più leggero, idrogeno H portano una carica di segno (– ) pari a 1,6· coulomb hanno sempre le stesse caratteristiche, qualunque sia il materiale da cui provengono e-e- H+H+

3 MODELLO A PUDDING Thomson nel 1906 presentò il modello dellatomo come un insieme di particelle con carica positiva, massicce e voluminose, tra le quali si muovevano gli elettroni, con massa molto inferiore e con carica negativa ma uguale a quella delle particelle positive per cui latomo elettricamente neutro è formato da parti positive e negative in numero uguale

4 Ernest RUTHERFORD Nel 1899 inizia a studiare la natura delle radiazione α e β emesse da elementi radioattivi Particelle β sono gli elettroni - e - - Particelle α sono nuclei di elio con due cariche positive - He ++ - eβ + + α

5 Esperimento di Rutherford se esistono atomi che si spezzano spontaneamente, come dimostrato dagli esperimenti dei Curie e di Becquerel sulla radioattività (Nobel 1903) è possibile rompere artificialmente latomo in laboratorio e dallanalisi dei pezzi ricavarne la struttura una foglia doro è costituita da pochi strati di atomi voluminosi e massicci (modello di Thomson) una sorgente radioattiva di particelle α -come il polonio- funge da mitragliatrice si studiano i frammenti degli atomi di oro colpiti e spezzati ipotesi Progetto di esperimento

6 Esperimento di Rutherford procedimento materiale polonio che emette particelle α foglia doro contattore Geiger montato su meccanismo che ruota attorno alla lamina

7 Esperimento di Rutherfordconclusioni quasi tutta la massa dellatomo occupa una ridottissima porzione del suo volume totale, al centro nucleo esso è costituito da particelle positive-protoni- e probabilmente da altre neutre. Il nucleo è, perciò, elettricamente positivo gli elettroni, dotati di carica elettrica negativa, ruotano su orbite a grande distanza dal nucleo, come pianeti attorno al sole quando protoni ed elettroni sono nello stesso numero, latomo è elettricamente neutro

8 modello atomico di Rutherford (1911) - nel nucleo è concentrata tutta la carica positiva dellatomo e la gran parte della massa di esso raggio dellatomo cm raggio del nucleo cm - la carica del nucleo corrisponde al numero dei protoni che contiene e viene chiamata il nucleo è volte più piccolo dellintero atomo di cui fa parte = NUMERO ATOMICO gli elettroni vengono trattenuti dal nucleo mediante forze di natura elettrostatica (coulombiane)

9 particelle subatomiche NOME dove si trova carica quantità (coulomb) massa (grammi unità chimica) scopritoredata + - protone nucleo + 1, , g 1 E.Rutherford 1911 neutrone nucleo 0 1, g 1 J. Chadwich 1932 elettrone spazio esterno al nucleo - 1, , g 1/1836 J.J. Thomson 1897


Scaricare ppt "Lezione 5 Thomson Rutherford Esperimento Modello Particelle subatomiche."

Presentazioni simili


Annunci Google