La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Noi e gli Altri La RELAZIONE con l'altro, sia esso un adulto, un bambino o anche un animale, rappresenta un momento di grande intensità emotiva per il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Noi e gli Altri La RELAZIONE con l'altro, sia esso un adulto, un bambino o anche un animale, rappresenta un momento di grande intensità emotiva per il."— Transcript della presentazione:

1 Noi e gli Altri La RELAZIONE con l'altro, sia esso un adulto, un bambino o anche un animale, rappresenta un momento di grande intensità emotiva per il bambino, sia essa gioiosa o deludente. La scuola, per la sua finalità specificatamente educativa, rappresenta il luogo ideale dove il bambino supera la fase egocentrica, si accorge degli altri e comincia a capire che il rapporto con essi é regolato da una serie di NORME che discriminano ciò che SI PUO' FARE da cio' che NON SI PUO' FARE Queste regole, pero', non vanno imposte, ma fatte scaturire direttamente dalle esperienze vissute, tramite semplici ragionamenti logici guidati dall'insegnante sulla base delle risposte individuali. Attraverso questo metodo di lavoro, sono state trovate insieme risposte a domande apparentemente "difficili, e sono state formulate REGOLE CONDIVISE DA TUTTI, più facili da ricordare e rispettare. Scuola dellinfanzia Falcone a.s

2 Gli Amici Una mattina ci siamo ritrovati tutti in cerchio a parlare di Amicizia ….. Ognuno di noi ha detto chi è, o chi sono, i suoi amici, e per quale motivo li ha scelti. La maestra ha segnato le risposte su un tabellone e alla fine abbiamo riletto tutto, scoprendo anche da chi siamo stati scelti come amici e perché.Che sorprese che sono venute fuori!!!! A quel punto abbiamo deciso di disegnare ognuno il suo amico più caro e di incollarli tutti su un cartoncino, per ricordare che il legame che ci unisce non è solo la scuola!!!!

3

4

5

6 SI FA O NON SI FA??? Quando siamo insieme agli altri, possiamo fare tutto quello che ci passa per la testa?????? Cerchiamo di capire insieme cosa si può fare, cosa no, e perché. Ognuno di noi prova a fare un esempio di cosa non si dovrebbe fare. Lelenco è lunghissimo: calci, pugni, merendine rubate, urla, bugie ecc… La maestra prende appunti. Poi rileggiamo, ed ad ogni risposta cerchiamo di spiegare PERCHEQUELLAZIONE NON SI DOVREBBE FARE. Le risposte si racchiudono in tre PERCHE principali. 1.Ci facciamo male 2.Facciamo male a qualcuno 3.Diamo fastidio a qualcuno Poi proviamo a disegnare cosa abbiamo scoperto oggi….

7

8 LE REGOLE Dopo aver scoperto come fare a capire quali sono le cose che non si devono fare quando si sta insieme agli altri, proviamo a dire quelle che ci danno più fastidio… Facciamo un grande cerchio e poi, ad alta voce ci promettiamo che…..

9

10

11 I fratellini nella pancia In questi giorni sono nati due fratellini, Luca ed Alessio, ai nostri compagni Emanuele e Sabrina. Ma da dove vengono???? E come ci dobbiamo comportare dopo che sono usciti dal pancione di mamma????? Dopo tante domande, tante risposte, escludendo quelle più strane, abbiamo concluso che i bambini vengono dallamore di mamma e papà. E che, per crescere, hanno bisogno anche del nostro, di amore.

12

13 Gli amici che miagolano, abbaiano e nuotano Ma gli amici possono essere solo bambini come noi?????? Pensiamoci… Marcella parla della sua Tartaruga…Gennaro del suo cagnolino…e poco a poco tutti quanti ricordano qualche animale a cui hanno voluto bene… Fin quando un giorno alcuni di essi vengono a trovarci a scuola!!!!

14 TARTINA..la testuggine di Marcella…

15 e GIULIETTA, una simpatica cagnolina che è venuto a trovarci!

16 Poiché oggi era anche il compleanno di un nostro amico, abbiamo pensato di festeggiarlo anche insieme a lei, e le abbbiamo portato un po di leccornie….

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33 Alla fine lei non ce lha fatta più a mangiare tanti dolci…e noi ce ne siamo ritornati in classe… CIAO GIULIETTA!!


Scaricare ppt "Noi e gli Altri La RELAZIONE con l'altro, sia esso un adulto, un bambino o anche un animale, rappresenta un momento di grande intensità emotiva per il."

Presentazioni simili


Annunci Google