La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anno Scolastico : 2011/12 Classe : IIIEE GLI ADDITIVI ALIMENTARI S.M.S. Norberto BOBBIO Succursale - Via Ancina, 15 Succursale - Via Ancina, 15.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anno Scolastico : 2011/12 Classe : IIIEE GLI ADDITIVI ALIMENTARI S.M.S. Norberto BOBBIO Succursale - Via Ancina, 15 Succursale - Via Ancina, 15."— Transcript della presentazione:

1 Anno Scolastico : 2011/12 Classe : IIIEE GLI ADDITIVI ALIMENTARI S.M.S. Norberto BOBBIO Succursale - Via Ancina, 15 Succursale - Via Ancina, 15

2 Cosa hai mangiato a colazione? Gli alimenti sono stati conservati? Perché conservare un alimento? Per poterlo consumare in tempi e luoghi diversi da quelli di produzione. A tal fine, nellindustria alimentare, sono utilizzate delle sostanze naturali o sintetiche.

3 Cosa sono gli Additivi Alimentari? Sono sostanze naturali o sintetiche prive di potere nutritivo, che si aggiungono per conferire ai cibi caratteristiche di colore, sapore, odore, aspetto e consistenza evitandone lalterazione spontanea. (Decreto Ministeriale 19/01/83).

4 CONSERVAZIONE CON ADDITIVI NATURALI ADDITIVI NATURALI SALE ZUCCHERO OLIO ACETO ALCOOL Sin dallantichità la conservazione è stata garantita dallimpiego di grandi quantità di sostanze naturali. La funzione di queste sostanze può essere di tipo: Disidratante Disidratante : lacqua presente nel cibo viene inglobata o eliminata ad opera degli additivi naturali e così viene bloccata la crescita e lattività microbica (causa dellalterazione degli alimenti). Gli additivi usati sono: sale, zucchero, alcool. Protettiva Protettiva : gli alimenti immersi in liquidi non sono più a contatto con laria; la soluzione impedisce lo sviluppo di microrganismi che necessitano di aria per vivere. Additivi impiegati: aceto, alcool e olio.

5 CONSERVAZIONE CON ADDITIVI ARTIFICIALI Negli ultimi 40 anni lincremento di richiesta da parte del consumatore ha determinato, nellindustria alimentare, un aumento sostanziale delluso di additivi sintetici a basso costo. Gli additivi artificiali sono suddivisi nelle seguenti categorie: conservanti e antiossidanti; coloranti; gelificanti o addensanti; emulsionanti; edulcoranti o dolcificanti; esaltatori di sapidità; aromatizzanti; stabilizzanti.

6 CONSERVANTI: (E200-E290) rallentano il deterioramento del cibo causato da microrganismi. Il loro impiego potrebbe essere diminuito selezionando materie prime di buona qualità ed aumentando l'igiene nei processi produttivi. Alcuni conservanti hanno arrecato effetti cancerogeni negli animali. COLORANTI: (E100-E199): colorano il prodotto e lo rendono più invitante. La Tartrazina (E 102) è un colorante giallo utilizzato nella conservazione di bibite, frutta sciroppata, caramelle. In Australia è stato vietato il suo impiego per la manifestazione di orticaria, insonnia e irritabilità nei bambini.

7 In Etichetta Sono indicati con la lettera E maiuscola e da un numero a tre cifre (specifico delladditivo considerato). È indicata la dose giornaliera ammissibile o DGA, cioè la quantità di additivo che può essere assunta giornalmente nella dieta quotidiana senza rischi.

8 Un additivo deve superare delle prove di tossicità per essere approvato e ammesso nella lista delle sostanze utilizzabili nei cibi. La sperimentazione viene effettuata sugli animali ed ha vari limiti: EFFETTI BLANDI SULLE CAVIE. EFFETTI BLANDI SULLE CAVIE. TEMPI DI SPERIMENTAZIONE BREVI. INTERAZIONI

9 Per la maggior parte delle persone gli additivi alimentari sono innocui, ma nei soggetti che soffrono di allergie specifiche possono accentuarne i disturbi.

10 RICORDATE RICORDATE: qualsiasi sostanza è tossica se consumata in eccesso!!! FINE


Scaricare ppt "Anno Scolastico : 2011/12 Classe : IIIEE GLI ADDITIVI ALIMENTARI S.M.S. Norberto BOBBIO Succursale - Via Ancina, 15 Succursale - Via Ancina, 15."

Presentazioni simili


Annunci Google