La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Primo Intervento per personale non medico Dott. Lorenzo Chiarion Casoni Ospedale S. Andrea, Roma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Primo Intervento per personale non medico Dott. Lorenzo Chiarion Casoni Ospedale S. Andrea, Roma."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Primo Intervento per personale non medico Dott. Lorenzo Chiarion Casoni Ospedale S. Andrea, Roma

2 Obiettivo della lezione Riconoscere la gravità dellevento Attivare correttamente il 118 Garantire assistenza senza causare danni Somministrare farmaci (chiedendo se possibile ad un medico) Cercare di non annoiarvi

3 Trauma cranico

4

5 Non commotivo Non commotivo senza perdita di coscienza Commotivo Commotivo con perdita di coscienza Classificazione del trauma cranico

6 Trauma cranico

7 Immobilizzare la colonna cervicale

8 Collare cervicale Immobilizzazione di fortuna

9 Mobilizzazione del paziente

10 Indicazione allinvio in PS Perdita di coscienza anche transitoria Amnesia transitoria Mal di testa severo o persistente Nausea e vomito Irritabilità e modificazioni del comportamento Convulsioni

11 Fratture e Traumatismi

12 Fratture di arti Chiama il 118

13 Fratture - immobilizzazione Stecche, coperte, stracci, cravatte, lacci, spille da balia…tutto è utile

14 Distorsioni >La più frequente è della caviglia. >Applicare ghiaccio e immobilizzare con bendaggio. >Assumere antiinfiammatori SOLO dopo consiglio medico >Se dopo 24 ore si gonfia causando impotenza funzionale rivolgersi a ortopedico

15 Distorsioni

16 Lussazioni Spalla Gomito

17 Lussazione della spalla

18 Immobilizzazione e trasporto in PS Non provate mai a ridurre una lussazione da soli!!!

19 Contratture muscolari

20 Ghiaccio Fasciatura del muscolo Riposo per almeno 10 giorni Lasonil pomata 2-3 volte al giorno sulla cute integra

21 Ferite lacero-contuse (i tagli!)

22 Le Emorragie Un po di sana anatomia per gli archeologi

23 Le Emorragie Compressione

24 Punti di compressione Fino allarrivo del 118

25 Colpo di calore e ustioni Prevenzione Prevenzione: - cappello; - occhiali da sole; - crema protettiva; - bere almeno 3-4 litri di acqua in 12 ore.

26 Colpo di calore Posto fresco e allombra Il più denudato possibile Applicare lenzuola fredde o bottiglie fredde su fronte, collo, ascelle e inguine Dare Tachipirina fino a 3 grammi al giorno Portare in PS se compaiono convulsioni

27 Ustioni

28 I grado arrossamento della pelle II grado formazione di vesciche III grado morte tessuti

29 Le ustioni Interessamento > del 27% ustione gravissima Portare in ospedale con ustioni che interessano il 5% della superficie cutanea

30 Ustioni I grado

31 Ustioni di II grado Non bucare mai le vesciche da soli

32 Ustioni di III grado

33 Morso di serpente

34 Niente panico

35 Riconoscere la vipera ViperaSerpe Distanza 1 cm

36 Morso di vipera NON Cose da NON fare NONNON SUCCHIARE IL VELENO DALLA FERITA CON LA BOCCA NONNON SOMMINISTRARE ALCOLICI (hanno effetto depressivo sul sistema nervoso centrale e vasodilatatore periferico, facilitando quindi lassorbimento del veleno) NONNON SOMMINISTRARE IL SIERO ANTIVIPERA (il siero DEVE essere somministrato SOLTANTO in ospedale o sotto il diretto controllo medico NONNON DISINFETTARE CON ALCOOL NONNON UTILIZZARE IL LACCIO EMOSTATICO TROPPO STRETTO

37 Morso di cane Chiedere se ha fatto vaccino anti-rabbica Lavare con acqua Andare in PS per denuncia morso di cane e per antitetanica/antirabbica

38 Morso di pantegana Lavare con acqua e disinfettare Andare in PS per antitetanica Se compare febbre dopo 2-15 giorni andare dal medico per escludere SODOKU (febbre da streptobacillo SO ratto DOKU avvelenamento

39 Puntura di zecca Zecca a digiunoZecca sazia

40 Rimozione della zecca Utilizzare una pinzetta Afferrare la testa della zecca il più vicino possibile alla pelle Tirare verso lalto senza oscillazioni della pinzetta Se rimane la testa bisogna rimuoverla con ago sterile o con le pinzette Disinfettare la pelle con alcool

41 Puntura di zecca Eritema migrante a occhio di toro (eyebull)

42 Punture di insetti

43 Punture di api o vespe Rossore, dolore e arrossamento sono normali Estrarre il pungiglione senza sfregare Disinfettare e applicare crema anti-istaminica coprendo con un cerotto

44 Reazione allergica (orticaria)

45 Se non riesce a respirare 118 Se non riesce a respirare 118 Qualsiasi cortisone per via intramuscolare Qualsiasi cortisone per via intramuscolare Adrenalina sottocute (chi è allergico dovrebbe avere sempre con sé la penna con adrenalina) Adrenalina sottocute (chi è allergico dovrebbe avere sempre con sé la penna con adrenalina)


Scaricare ppt "Corso di Primo Intervento per personale non medico Dott. Lorenzo Chiarion Casoni Ospedale S. Andrea, Roma."

Presentazioni simili


Annunci Google