La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VENETO, MODELLI DI PRODUZIONE INFRASTRUTTURE CoMPoRTAMENTI MODALI UNIVERSITAIUAVVENEZIAUNIVERSITAIUAVVENEZIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VENETO, MODELLI DI PRODUZIONE INFRASTRUTTURE CoMPoRTAMENTI MODALI UNIVERSITAIUAVVENEZIAUNIVERSITAIUAVVENEZIA."— Transcript della presentazione:

1 VENETO, MODELLI DI PRODUZIONE INFRASTRUTTURE CoMPoRTAMENTI MODALI UNIVERSITAIUAVVENEZIAUNIVERSITAIUAVVENEZIA

2 Il modello veneto di sviluppocc Il modello Veneto di sviluppo Piemonte Lombardia Liguria Il triangolo industriale MODELLO RIGIDO grande impresa lavoro non qualificato produzione di beni standardizzati Il modello veneto MODELLO FLESSIBILE elevato numero di piccole imprese manodopera qualificata produzione di beni specializzati legame con il territorio distretti produttivi

3 Il modello veneto di sviluppocc Imprese e distretti DISTRETTO MARSHALL : agglomerato di piccole imprese, specializzate per prodotto, parti o fasi del processo tenuta assieme da vincoli interpersonali, dalla comune cultura sociale dei lavoratori, imprenditori e politici. I sistemi territoriali di piccole imprese sono il frutto di un intenso lavoro degli attori sociali ed istituzionali che garantiscono il consenso di massa e gli strumenti della regolazione dei conflitti sociali AREE-SISTEMA: bacini di specializzazione produttiva flessibili formati da un gran numero di piccole imprese industriali e terziarie indipendenti dai cicli produttivi delle grandi imprese centrali, ma dedicate alla produzione per il settore in cui larea è specializzata Garofani, SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI: zone di evidente linterrelazione tra le dinamiche produttive e industriali tra piccole e medie imprese, in cui emerge un identità socio- economica locale Garofani, UN GRUPPO DI IMPRESE IN UN AREA LIMITATA SPECIALIZZATE NELLE DIVERSE FASI DELLA PRODUZIONE COLLABORAZIONE COMPETIZIONE

4 Unità locali nell'Industria per comune al Censimento dell'Industria e Servizi comuni: 0 <= u.l. < <= u.l. < <= u.l. < <= u.l. < <= u.l. <= 4461 VENETO D%D% Unità locali industria ,6% Unità locali totali % Addetti industria ,2% Addetti totali ,4% N° medio di addetti per u.l 4,84,2-0,6

5 Il modello veneto di sviluppocc Economia manifatturiera

6 Il modello veneto di sviluppocc Le principali produzioni del manifatturiero che caratterizzano il Veneto il vetro artistico tessile-abbigliamento: alto vicentino trevigiano calzaturiero: riviera del Brenta per la calzatura tradizionale-elegante, basso veronese e alto rodigino per la calzatura media qualità, Marca trevigiana per la calzatura sportiva. il legno-mobile, Marca Trevigiana, mobile moderno Cerea nel veronese, Bassano, mobile darte e di tradizione, oreficeria- gioielleria concia delle pelli ceramica artistica il marmo lapideo la grafica e la stampa locchialeria AREA METALMECCANICA

7 I 4 distretti Verona: marmo Vicenza: metalmeccanico Treviso: mobile moderno Riviera del Brenta: scarpa classica

8 Verona, il distretto del marmo Veneto lavorazione delle pietre e del marmo Addetti % Verona Vicenza Belluno1692 Treviso4506 Venezia2824 Padova3595 Rovigo741 Totale: Distretto: Valpolicella Provincia: Verona Regione: Veneto Imprese: 527 Addetti: Fatturato: milioni di Exp/produzione: 18% Export: 360 milioni di euro ( 9,5% dellexport mondiale) 43, estrazione 484, lavorazione

9 London MunchenWienParis San Mauro Latina Mi-Bg Modena Carrara Catania Trieste Barcelona Rotterdam Damnica APPROVVIGIONAMENTO% n sped/anno Valpolicella48,13 Sardegna25,30 Brescia17,13 Carrara6,55 Latina1,17 Spagna0,81 Turchia – Brasile – India – Egitto – Croazia - Norvegia< 0,8 DISTRIBUZIONE% nsped/anno Germania30,32 Verona21,78 USA18,95 Venezia4,15 Emilia3,83 Milano3,65 Bergamo3,11 Corea2,13 Australia2,07 Polonia2,07 Trieste2,07 India1,52 Austria – Cina – Francia – Giappone – Sicilia - Nepal<1 Usa Approvvigionamento e distribuzione distretto del marmo

10 Distretto: Riviera del Brenta Provincie: Padova, Venezia Regione: Veneto Imprese: Addetti: Produzione: paia di calzature. Il 95% della produzione è caratterizzato da calzature da donna di tipo lusso, fine e medio fine che hanno un costo medio alla produzione di circa 4 volte quello nazionale Molte di queste aziende sono licenziatarie o collaborano con le più importanti griffe internazionali (circa 80) Fatturato: 1.697,70 milioni di Exp/produzione: 89% Fabbricazione di calzature Addetti 2001% Verona , Vicenza 9714, Belluno 100, Treviso , Venezia , Padova , Rovigo 6172,71 Totale: ,00 Riviera del Brenta, il distretto della scarpa classica 400, progettazione- produzione 600, producono parti, commercializzano materiali Numero aziende Fonte: dati ISTAT, 2001

11 London Amsterdam MunchenWien Bucarest Mosca Paris Timisoara Brussel Bonn Salerno Napoli San Mauro Pisa/Firenze Siena/Arezzo Ancona Milano APPROVVIGIONAMENTO% n sped/anno Toscana73,11 Campania13,32 Lombardia5,09 Marche3,39 Romania5,09 Sardegna – India -<1 DISTRIBUZIONE% n sped/anno Germania38,58 Belgio25,28 Marche17,70 Olanda12,93 Austria2,21 Francia1,29 USA - Russia<1 Approvvigionamento e distribuzione distretto della scarpa

12 Distretto: Alto Vicentino Provincia: Vicenza Regione: Veneto Unità locali: Addetti: Vicenza, il metalmeccanico DK - FABBRICAZIONE MACCHINE ED APPARECCHI MECCANICI; Addetti % Verona , Vicenza , Belluno , Treviso , Venezia , Padova , Rovigo ,47 Totale: DJ - PRODUZIONE DI METALLO E FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN METALLO Addetti% Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Totale: , fabbr. macchine 3166, prodz prodotti metallo , fabbr. macchine , prodz prodotti metallo

13 Lyon London Rotterdam Zurich Munchen Cophenaghen Wien Bucarest Damnica Archangelsk Stockholm Modena Milano Trieste Catania Bari Torino Napoli Barcelona APPROVVIGIONAMENTO% n sped/anno Triveneto66,88 Lombardia18,12 Schio4,97 Romania4,97 Austria2,78 Germania1,26 Svizzera – Francia – Spagna- Emilia -Usa<1 DISTRIBUZIONE% n sped/anno Lombardia20,54 Germania15,68 Sicilia9,22 USA8,43 Veneto7,71 Francia5,96 Piemonte4,67 Campania4,46 UK4,21 Olanda- Romania – Turchia-Svezia- Russia- Polonia- Spagna- Danimarca <4 Marche – Puglia – Toscana – Friuli – Lazio - Emilia <3 Brasile- Medio Oriente – Canada – Perù- India - Cina <2 Approvvigionamento e distribuzione distretto metalmeccanico Usa

14 Distretto: Opitergino- Mottense Provincia: Treviso Regione: Veneto Unità locali: Addetti: Fatturato: 950 milioni di euro Veneto DN361 fabbricazione di mobili Addetti % Verona , Vicenza , Belluno 6521, Treviso , Venezia , Padova , Rovigo 8701,82 Totale: ,00 Treviso, il distretto del mobile moderno

15 Lyon Wien Fiume Archangelsk Modena Milano/Varese Trieste Catania Bari Torino Barcelona PratoAncona/Pesaro Mantova APPROVVIGIONAMENTO% n sped/anno Austria55,81 Triveneto11,65 Mantova8,97 Pesaro8,97 Treviso5,24 Piemonte3,93 Marche2,62 Ascoli2,42 Brasile - Africa<1 Munchen DISTRIBUZIONE% n sped/anno Lombardia19,79 Triveneto17,62 Emilia Romagna16,03 Sicilia13,06 Francia12,60 Pordenone5,87 Pesaro5,87 Puglia2,57 UK2,11 USA1,91 Toscana - Spagna - Piemonte - Croazia - Germania - Belgio <1 Approvvigionamento e distribuzione distretto mobile moderno

16 - Rete stradale per tipo di strada – Anno 2000 KmComposizione % Autostrade4571,52 Strade statali2.3817,92 Strade provinciali ,42 Strade comunali extraurbane ,12 Totale Fonte: Ente Nazionale Strade e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti VenetoItaliaD% Autostrade ,4 Statali ,5 Provinciali ,8 VenetoItaliaD% Autostrade ,1 Statali ,6 Provinciali Auto/km di reteVeicoli industriali/km di rete Lofferta stradale

17 PORTI AEROPORTI INTERPORTI Le principali infrastrutture Traffico merci nei principali aeroporti del Veneto (tonn/anno) Treviso Venezia Verona741 Fonte: Annuario statistico 2002 ENAC Venezia Traffico merci ferroviario nei principali interporti del Veneto tonn _2002 Padova Venezia "Quadrante Europa" VR Traffico merci nei principali porti del Veneto_1999 (tonellate) PORTISbarchiImbarchiTotale Venezia Chioggia Fonte: Istat Treviso Padova Verona Rovigo Vicenza

18 Rete in esercizio di Rfi e regionali, per tipo di trazione (km) Linea elettrificata Linea non elettrificata Totale Rfi Ferrovie regionali-101 Totale Fonte: Istat Lofferta ferroviaria

19 tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn Import PADOVA INTERPORTO% tonn/anno BELGIO43,84 OLANDA39,7 AUSTRIA8,25 LUSSEMBURGO2,46 FRANCIA1,34 SLOVENIA1,31 Varie<1 TOT tonn/anno Import VERONA % tonn/anno GERMANIA68,86 AUSTRIA17,60 POLONIA3,50 DANIMARCA3,39 SVEZIA2,51 Varie<2 TOT tonn/anno Import ROVIGO GERMANIA53,90 FRANCIA24,08 SVIZZERA9,07 UNGHERIA5,15 AUSTRIA4,24 Altre<2 TOT tonn/anno Import VENEZIA SVIZZERA25,18 AUSTRIA20,33 GERMANIA15,34 UNGHERIA13,75 FRANCIA8,31 BELGIO4,53 Altre<3 TOT tonn/anno Import ferroviario Veneto_2002

20 Export ROVIGO% tonn/anno ROMANIA42,23 FRANCIA25,07 SPAGNA18,12 AUSTRIA14,59 TOT tonn/anno tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn Export VERONA % tonn/anno GERMANIA66,64 AUSTRIA20,87 DANIMARCA4,76 POLONIA4,11 SVEZIA2,41 VArie<1 TOT tonn/anno Export VENEZIA % tonn/anno AUSTRIA88,03 SLOVENIA3,84 GERMANIA2,04 UNGHERIA1,76 CROAZIA1,45 Varie<1% TOT tonn/anno Export PADOVA INTERPORTO% tonn/anno OLANDA59,77 BELGIO20,03 GERMANIA5,44 SLOVENIA4,54 POLONIA3,32 LUSSEMBURGO3,19 FRANCIA2,5 Varie<1% TOT tonn/anno Export ferroviario Veneto_2002

21 IMPORT Interporto Padova % tonn/anno Liguria30,00 Sicilia25,80 Puglia24,00 Toscana12,50 Veneto4,70 Calabria2,25 Altre< ,098 IMPORT ROVIGO % tonn/anno Toscana69,00 Piemonte18,90 Veneto7,30 Friuli1,51 Puglia1,50 Emilia0,70 Calabria0,18 Campania0, ,521 IMPORT Venezia Lombardia47,3 Veneto38,5 Piemonte3,8 Basilicata2,8 Friuli2,2 Liguria1,9 Altre< ,931 IMPORT VERONA % tonnn/anno Veneto65,87 Liguria27,96 Emilia2,44 Trentino1,4 Altre< , tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn tonn Arrivi Spedizioni Interscambio ferroviario nazionale del Veneto _2002

22 Tonnellate di merce movimentata nel Veneto OrigineDestinazioneMov interna Strada Ferrovia (trenitalia) % della ferrovia3,043,19 Confronto traffici movimentati strada-ferrovia Fonte: Istat e RFi

23 Le modalità di trasporto dei 4 distretti Aereo >>USA Stradale >>EUROPA Strad+ferroviario >>EUROPA LUNGHE DISTANZE Strad+navale >>INTERCONTINENTALE Strad+ferroviario >> INTERCONTINENTALI Strad+navale >> INTERCONTINENTALI Stradale >>ITALIA - EUROPA Strad+navale >>INTERCONTINENTALI Stradale >>EUROPA BREVI DISTANZE Stradale >> ITALIA - EUROPA

24 Assenza di ritardi danni o ammanchi. Il preavviso da darsi è giornaliero Garanzia di consegna al dettaglio Scelta delloperatore stradale che più si adatta alle caratteristiche della spedizione PRESTAZIONI RICHIESTE Affidabilità Flessibilità Puntualità di consegna Tempi ridotti (scarpa) >> consegne urgenti Sicurezza (mobile) Più di 10 anni fa spedivamo tanto per ferrovia. Il padroncino faceva il giro dei calzaturifici e portava tutto in ferrovia alle 19.00; il giorno dopo era in consegna. Tutto sommato il servizio era buono sia come prezzi che come efficienza...poi i prezzi sono stati equiparati dagli spedizionieri ed il servizio ferroviario non è stato più utilizzato Assenza di magazzino>> produzione just in time Non usa più la ferrovia in seguito ad un peggioramento del servizio in termini di costi, puntualita` danni ammanchi.>> bassa efficienza Uso della ferrovia solo a pari prestazioni del trasporto stradale MODALITA UTILIZZATA STRADALE Scelte modali: la scarpa e il mobile FERROVIARIA

25 abbiamo avuto frequenti inconvenienti presso il terminal ferroviario del Belgio dovuto ad incuria nella composizione dei treni durante la quale i carri venivano lanciati luno verso laltro con conseguenti grossi urti NAVALE i ritardi sono frequenti e dovuti al fatto che gli armatori hanno ridotto il numero di navi a disposizione Grandi scorte di magazzino>> tempi di consegna non rilevanti Il sistema ferroviario viene rifiutato in quanto >> inaffidabile >> insicuro per lintegrità della merce Rapporto di esclusività tra fornitore e trasportatore Qualità Sicurezza Costo: se il costo del materiale è basso il trasporto incide in % rilevante Uso della ferrovia comporta tempi di viaggio + lunghi ma costi più contenuti, si concilia con il sistema navale dove sono frequenti i ritardi Uso limitato dellautostrada ferroviaria e delle casse mobili Utilizzato per tutte le destinazioni europee Solo per urgenze Scelte modali: il marmo PRESTAZIONI RICHIESTE MODALITA UTILIZZATA STRADALE FERROVIARIAAEREO

26 Per alcune spedizioni intercontinentali Per trasportare in Svezia qualche volta sono riusciti ad usare la ferrovia risparmiando circa 1500 euro ma impiegandoci 5 giorni in più, il ritardo non è dovuto al tempo di viaggio ma al fatto che prima di partire il carro ferroviario deve essere ispezionato e questa pratica non viene mai svolta rapidamente (passa troppo tempo dal carico alla partenza del treno). Per rispondere alle esigenze del mercato risulta molto importante le celerità del trasporto, il t ferroviario viene spesso scartato in quanto troppo lento e macchinoso dal punto di vista burocratico. Carenza di attrezzature negli scali Utilizzato per consegne non urgenti su destinazioni europee di lunga percorrenza. Per quanto riguarda l'approvvigionamento dalla Romania è stato tentato un trasporto via ferro, il tempo di viaggio è stato i 16 giorni a causa della perdita del vagone da parte delle ferrovie rumene. Tale modalità determina tempo dilatati in quanto legati alle date di partenza e al transit time. Accettata per la maggioranza delle spedizioni in quanto rispondente alla maggior parte delle prestazioni richieste Scelte modali: il metalmeccanico NAVALE PRESTAZIONI RICHIESTE Tempo di viaggio Puntualità Sicurezza>>riduzione delle fasi di carico e scarico. Flessibilità Affidabilità MODALITA UTILIZZATA FERROVIARIA AEREO STRADALE Numerosi trasporti di dimensione eccezionale non compatibili con lorganizzazione del trasporto ferroviario


Scaricare ppt "VENETO, MODELLI DI PRODUZIONE INFRASTRUTTURE CoMPoRTAMENTI MODALI UNIVERSITAIUAVVENEZIAUNIVERSITAIUAVVENEZIA."

Presentazioni simili


Annunci Google