La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Impostazione dellanalisi: 1) questione sottoposta 2) questioni esaminate dalle S.U. 553/2009 3)premessa sullistituto della caparra e del recesso 4)rapporto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Impostazione dellanalisi: 1) questione sottoposta 2) questioni esaminate dalle S.U. 553/2009 3)premessa sullistituto della caparra e del recesso 4)rapporto."— Transcript della presentazione:

1 1 Impostazione dellanalisi: 1) questione sottoposta 2) questioni esaminate dalle S.U. 553/2009 3)premessa sullistituto della caparra e del recesso 4)rapporto recesso-risoluzione 5)rapporto caparra-risarcimento 6)diffida ad adempiere e disponibilità delleffetto 7) risposte delle S.U.

2 2 S.U. 553/2009 La questione sottoposta: è possibile proporre in appello la domanda di recesso e ritenzione della caparra dopo che in primo grado è stata accolta la domanda di risoluzione del contratto e rigettata quella di risarcimento del danno per difetto di prova dellan oppure costituisce domanda nuova? Il contrasto di giurisprudenza sul punto ha comportato la rimessione della questione alle SU

3 3 Questioni esaminate: A) Rapporto di alternatività o complementarietà tra rimedi specifici (risolutori e risarcitori) e generali (satisfattori, risolutori e risarcitori)? 1) il recesso è il passaggio obbligato per chiedere la caparra? 2)chiesta la risoluzione e incontrati problemi probatori, si può poi chiedere solo la caparra?

4 4 B) È Possibile di rinunciare alleffetto risolutorio nella diffida ad adempiere

5 5 Premessa: Natura giuridica della caparra confirmatoria Negozio accessorio con collegamento genetico unilaterale. È inoltre contratto reale. 1) garantisce lesecuzione del contratto 2) funzione di autotutela consentendo il recesso senza ricorso al giudice 3) liquidazione preventiva, convenzionale e forfetaria del danno

6 6 Differisce da: Caparra penitenziale (art c.c.): corrispettivo per il recesso Clausola penale (art c.c.): pone dei limiti al danno risarcibile

7 7 Produce diversi effetti a seconda delle fasi negoziali: 1) al momento della consegna determina lacquisto della proprietà da parte di chi le riceve-salvo eventuale obbligo di restituzione

8 8 2)in caso di adempimento: restituzione o imputazione alla prestazione 3) in caso di inadempimento: la disciplina è più complessa.

9 9 È prevista la facoltà di recesso ex art. 1385, comma 2, c.c. (diverso dal recesso ex art c.c. che consente una mera valutazione di opportunità, con il solo limite della buona fede e a prescindere dallinadempimento) Secondo lorientamento maggioritario questo recesso non è nientaltro che una particolare ipotesi di risoluzione di diritto. Ne consegue che linadempimento rilevante deve essere quello di cui allart c.c.

10 10 La specialità del rimedio ex art c.c. non esclude il ricorso ai generali mezzi di tutela: risolutiva (costitutiva o di diritto) o satisfattoria (di esatto adempimento) In tal caso la restituzione della caparra è leffetto restitutorio della risoluzione- del venir meno della causa della sua corresponsione

11 11 Rapporto recesso-risoluzione: 3 orientamenti: 1) alternatività: (per alcuni in caso di mancanza di prova dellan non cè risarcimento oppure risarcimento anche inferiore alla caparra;per altri, la caparra è il minimo del danno risarcibile) 2)omogeneità: il recesso è modalità di risoluzione stragiudiziale del contratto. Stessi caratteri della risoluzione stragiudiziale; quadro probatorio semplificato

12 12 3) il recesso è istanza ridotta rispetto a risoluzione, ma è comunque domanda nuova: -Uguale è la causa petendi (inadempimento dellaltro contraente) -diverso è il petitum (sentenza costitutiva quella di risoluzione; dichiarativa quella di risoluzione stragiudiziale)

13 13 (segue):parimenti questa dottrina esclude la possibilità di chiedere il recesso dopo aver chiesto in giudizio la risoluzione sul presupposto indisponibilità delleffetto risolutorio

14 14 Lalternatività è piuttosto tra caparra e risarcimento del danno: sono però entrambe species del più ampio genus domanda di risarcimento. entrambe autonome rispetto a quelle di adempimento, risoluzione e recesso: si è affermato che il contraente adempiente può provare il maggior danno senza però perdere quanto già garantito dalla caparra

15 15 In tal modo si garantisce il rispetto della funzione della caparra: tutelare il contraente non colpevole che, non riuscito nella prova del danno integrale, può accontentarsi di meno

16 16 B) Possibilità di rinunciare alleffetto risolutorio nella diffida ad adempiere: Per costante e consolidato orientamento della Cassazione si può rinunciare alleffetto risolutorio, anche dopo linutile decorso del tempo assegnato allinadempimente mediante diffida ad adempiere

17 17 La ratio dellart c.c. non risiede nella tutela delinteresse del contraente diffidato alla certezza del rapporto Tutela invece linteresse del diffidante che, potendo ancora disporre delleffetto può ancora agire per ladempimento

18 18 A sostegno: si muove dalla natura giuridica della diffida. Poiché si tratta di negozio giuridico unilaterale non può ammettersi che produca effetti contro e oltre la volontà dellautore

19 19 Contra: attenta dottrina sostiene lindisponibilità dellatto. Allo scadere del termine la risoluzione avviene ope legis, immediatamente. Ratio: contemperare due opposte esigenze: 1) bilanciamento di contrapposti interessi negoziali-tra cui evitare che linadempiente rimanga esposto allarbitrio dellaltra parte-

20 20 2) reimmettere nel circolo economico i beni relativi alla vicenda contrattuale patologica.

21 21 Lettura degli istituti da parte delle S.U.: Occorre leggere e interpretare listituto della caparra nellottica del giusto processo di cui allart. 111 Cost e della ragionevole durata dello stesso; Vagliare la situazione non dal punto di vista egoistico della parte adempiente, ma sotto quello della buona fede, anche processuale ( v. anche S.U.23726/2007 su abusivo frazionamento del credito)

22 22 Le domande di risoluzione e risarcimento comportano intensa attività istruttoria, lavoro lungo ed estenuante. Lemergenza giustizia, il carico del lavoro nei tribunale non consente di sprecare le risorse per un interesse egoistico della part che, incontrate difficoltà probatorie, cambia idea

23 23 Il diritto di recesso è forma di risoluzione stragiudiziale per inadempimento (coi medesimi caratteri della risoluzione per inadempimento: inadempimento colpevole- imputabile e di non scarsa importanza) In caso contrario: assurda conseguenza che inadempimento lieve porta al recesso, ma non anche alla risoluzione

24 24 Pertanto il vero rapporto da vagliare è quello tra caparra e risarcimento. Domanda: cè anche qui un rapporto di fungibilità tra le due domande? Risposta delle S.U.: no. La caparra non è misura minima del danno da riconoscersi comunque anche nel caso di esperimento dei rimedi ordinari di tutela.

25 25 Lart. 1385, comma 3, c.c. non prevede il risarcimento del maggior danno, ma il risarcimento integrale del danno se provato nellan e nel quantum A sostegno: confronto con la clausola penale: solo art c.c. prevede la possibilità, in caso di relativa pattuizione, che si possa agire in giudizio per il danno ulteriore.

26 26 Electa una via non datur ricursu ad alteram Evitare gioco dazzardo a rilancio senza rischio

27 27 Conseguenze: Inammissibile la conversione della sola domanda di risoluzione in sola domanda di recesso- perché si riattiverebbe il meccanismo dellart. 1385, comma 2, c.c. Inammissibile anche la richiesta giudiziale di risoluzione dopo lesercizio del diritto di recesso: il contratto ormai è risolto; si è già ritenuta la caparra, non si può avere il maggior danno

28 28 B)Rinuciabilità delleffetto risolutorio: Revirement: accolta tesi dottrinale per cui leffetto non è disponibile. Argomenti: 1) ex art c.c. leffetto è automatico e si verifica con lo spirare del termine

29 29 2)Si verificherebbe una ingiustificata e sproporzionata lesione dellinteresse del debitore nel definitivo affidamento nella risoluzione- in contrasto con le altre ipotesi di risoluzione di dirittto

30 30 3)la natura di giuridica di negozio unilaterale non prova nulla: si prenda ad esempio lart c.c.- irrevocabilità del mandato in rem propriam- che dimostra che, in realtà, è tutelato il principio dellaffidamento incolpevole ogni volta in cui latto unilaterale incide anche sugli interessi del destinatario


Scaricare ppt "1 Impostazione dellanalisi: 1) questione sottoposta 2) questioni esaminate dalle S.U. 553/2009 3)premessa sullistituto della caparra e del recesso 4)rapporto."

Presentazioni simili


Annunci Google