La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Prof. Avv. Marco Mancarella Professore Aggregato di Informatica giuridica Vice Direttore Laboratorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Prof. Avv. Marco Mancarella Professore Aggregato di Informatica giuridica Vice Direttore Laboratorio."— Transcript della presentazione:

1 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Prof. Avv. Marco Mancarella Professore Aggregato di Informatica giuridica Vice Direttore Laboratorio di eGovernment – UniSalento Direttivo AIGA Lecce

2 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Levoluzione tecnologica da sempre influenza ed orienta quella giuridica (Pascuzzi)

3 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Argomenti di Corso: Le politiche di eGovernment in Europa e Italia Cosa si intende per Amministrazione digitale Il Codice dellAmministrazione Digitale (CAD) I nuovi diritti nel CAD Il Sistema Pubblico di Connettività Il documento informatico Le firme elettroniche Il Certificatore Rilevanza giuridica e probatoria del documento informatico La trasmissione informatica dei documenti La Posta Elettronica Certificata (PEC) I dati della Pubblica Amministrazione: sicurezza e accesso I siti della Pubblica Amministrazione LeProcurement e i contratti online della P.A. Le Carte elettroniche Il riuso del software Il telelavoro Gli appalti elettronici Il processo telematico: civile, penale, amministrativo Latto amministrativo elettronico I vizi di legittimità dellatto amministrativo elettronico La tutela giurisdizionale avverso latto amministrativo elettronico illegittimo

4 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Testi di riferimento: Wanda DAvanzo, Le-government, Movimedia, Lecce, 2007 Dispense a cura del docente inviate tramite mailing list

5 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Norme su: normative Ma inviate anche tramite mailing..

6 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Siti di approfondimento su: Links In particolare:

7 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Recapiti docente: Studio c/o stanza 11/A, primo piano, Palazzo Parlangeli Tel

8 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) eGovernment e = electronic + government = governo governo elettronico Ma troppo superficiale e letterale

9 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) ROMANO – MARASSO - MARINAZZO Lottimizzazione continua nellerogazione dei servizi, nella partecipazione dei cittadini, nella governance, attraverso la trasformazione delle relazioni interne ed esterne per mezzo delle tecnologie, di Internet e dei nuovi mezzi di comunicazione di massa, combinati con i cambiamenti organizzativi e le nuove professionalità richieste per migliorare i servizi pubblici e i processi democratici, il tutto finalizzato a supportare le politiche pubbliche

10 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) QUATTRO MODELLI: G2C (Government to Citizen) riguarda lo sviluppo di servizi con destinatario il singolo individuo in quanto cittadino G2B (Government to Business) riguarda invece lo sviluppo dei servizi governativi con destinatari le imprese e gli attori economici G2E (Government to Employee) riguardante lo sviluppo dei servizi in seno alla stessa Amministrazione con destinatari gli impiegati ed i funzionari G2G (Government to Government) riguardante, infine, lo sviluppo di servizi e applicazioni volti ad instaurare o migliorare la collaborazione e la cooperazione tra i servizi delle diverse istituzioni governative

11 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) In Europa: Libro Bianco del 1993 (Rapporto Delors): prima attenzione alla società dellinformazione Piano di azione eEurope 2002 (trienno )– Lisbona Piano di azione eEurope 2005 (triennio )– Siviglia Programma i2010 (2006 – 2010)

12 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Obiettivi i2010: 1.internal market 2.investment in Ict research and innovation 3.inclusion

13 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) In Italia tre fasi: 1.dal 2001 al 2003 (primi progetti per 120 mln) 2.fino al 2005 (ampliamento) 3.ad oggi ancora in corso, avviatasi con lapprovazione nel 2005 del Codice dellAmministrazione Digitale (DLgs n. 82/2005)

14 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) L. COST. N. 3/2001 Riforma del titolo V Art. 117, comma 2, lett. r) Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie: r)..coordinamento informativo statistico e informatico dei dati dell'amministrazione statale, regionale e locale..

15 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Problemi interpretativi: Ma il coordinamento informatico copre lintera informatizzazione della PA?

16 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) C. Cost. nn. 31/2005 – 240/2007 La potestà esclusiva statale non deve sconfinare in altre potestà legislative regionali, come lorganizzazione amministrativa, tranne se non indispensabile e previo accordo con le autonomie

17 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Non si può vietare alle regioni di dotarsi di proprie infrastrutture o organizzare autonomamente i propri servizi informatici

18 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) CONCLUSIONE: La lett. r) non copre tutto il settore dellinformatizzazione amministrativa!

19 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Primi passi dellamministrazione digitale in Italia

20 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Legge n. 241/1990 Art. 22 Documento amministrativo è ogni rappresentazione grafica, cinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni, formati dalle PPAA o comunque utilizzati ai fini dellattività amministrativa

21 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) DLgs. n. 39/1993 Nasce lAutorità informatica per la PA (AIPA) DLgs. n. 196/2003 Centro Nazionale per lInformatica nella PA (CNIPA) DLgs. n. 177/2009 Oggi DigitPA

22 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

23 Legge n. 59/1997 Art. 15,comma 2 Gli atti, dati e documenti formati dalla PA e dai privati con strumenti informatici o telematici, i contratti stipulati con le medesime forme, sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge

24 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) DPR attuativo n. 513/1997 (prof. D. A. Limone) Varie altre normative sino al 2005

25 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Legge delega n. 229/2003 Art CAD (D.Lgs. n. 82/2005) - SPC (Sistema Pubblico di Connettività) e RIPA (Rete Internazionale della PA) (DLgs. n. 42/2005)

26 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Parere CdS – sez. cons. n su schema CAD CAD non esaustivo (manca giustizia telematica, procedimento amm. elettr., ecc.) Niente sanzioni Nessuna attenzione al cd. digital divide

27 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Il CAD entra in vigore il 1 gennaio 2006

28 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) D.Lgs. n. 159/2006 Disposizioni integrative e correttive al CAD Parere CdS – sez. cons. n. 31/2006 Medesime critiche del precedente

29 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

30 Art. 1 CAD: definizioni Art. 2 CAD: ambito di applicabilità

31 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 2 – comma 2 CAD Le disposizioni del presente codice si applicano alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, salvo che sia diversamente stabilito, nel rispetto della loro autonomia organizzativa e comunque nel rispetto del riparto di competenza di cui all'articolo 117 della Costituzione

32 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) D.Lgs. n. 165/2001 – art. 1 – comma 2 Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale

33 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 2 – comma 2-bis CAD Tutte le disposizioni previste dal presente codice per le pubbliche amministrazioni si applicano, ove possibile tecnicamente e a condizione che non si producano nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica ovvero, direttamente o indirettamente, aumenti di costi a carico degli utenti, anche ai soggetti privati preposti allesercizio di attività amministrative

34 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 2 – comma 3 CAD Le disposizioni di cui al capo II concernenti i documenti informatici, le firme elettroniche, i pagamenti informatici, i libri e le scritture, le disposizioni di cui al capo III, relative alla formazione, gestione, alla conservazione, nonché le disposizioni di cui al capo IV relative alla trasmissione dei documenti informatici si applicano anche ai privati

35 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 2 – comma 4 CAD Le disposizioni di cui al capo V, concernenti l'accesso ai documenti informatici, e la fruibilità delle informazioni digitali si applicano anche ai gestori di servizi pubblici ed agli organismi di diritto pubblico

36 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) concessione di servizi (art. 3 Codice dei Contratti Pubblici): è un contratto che presenta le stesse caratteristiche di un appalto pubblico di servizi, ad eccezione del fatto che il corrispettivo della fornitura di servizi consiste unicamente nel diritto di gestire i servizi o in tale diritto accompagnato da un prezzo

37 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) ORGANISMO DI DIRITTO PUBBLICO (art. 2 Codice Contratti): qualsiasi organismo, anche in forma societaria: - istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; - dotato di personalità giuridica; - la cui attività sia finanziata in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico

38 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Addentriamoci nel CAD..

39 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Artt. 3 – 11 Diritti dei cittadini e delle imprese

40 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 3. Diritto all'uso delle tecnologie 1. I cittadini e le imprese hanno diritto a richiedere ed ottenere l'uso delle tecnologie telematiche nelle comunicazioni con le pubbliche amministrazioni e con i gestori di pubblici servizi statali nei limiti di quanto previsto nel presente codice 1-bis. Il principio di cui al comma 1 si applica alle amministrazioni regionali e locali nei limiti delle risorse tecnologiche ed organizzative disponibili e nel rispetto della loro autonomia normativa 1-ter. Le controversie concernenti l'esercizio del diritto di cui al comma 1 sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo

41 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) espressione del principio di buon andamento dellattività amministrativa di cui allart. 97 Cost., e pertanto si può ritenere che sia costituzionalmente protetto allora difficile comprendere comma 1-bis che subordina lapplicazione di quello che definisce non più un diritto ma un principio nei confronti delle Amministrazioni regionali e locali alla disponibilità di adeguate risorse tecnologiche ed organizzative, e prevede anche che venga rispettata, nellapplicazione di tale principio, la loro autonomia normativa UN DIRITTO SOGGETTIVO PER LE AMMINISTRAZIONI STATALI SI TRASFORMA IN INTERESSE LEGITTIMO PER GLI EELL

42 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Sezione Consultiva CdS n /2005 la posizione tutelata dallart. 3 debba configurarsi, sia nei confronti delle Amministrazioni statali che riguardo le Amministrazioni regionali e locali, come un puro interesse legittimo, in quanto la potestà organizzatoria della PA, nel caso in questione esercitata nel decidere i mezzi tecnici utili a garantire il colloquio telematico, è da ritenersi esercizio di potestà autoritativa, a fronte del quale non può che sussistere una mera situazione di interesse legittimo in capo al cittadino

43 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Dal comma 1 sono esclusi i gestori di pubblici servizi locali!

44 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Diversa tutela giudiziaria: 1.Diritto soggettivo: - ricorso nei termini di prescrizione - contenuto risarcitorio e ordinatorio 2. Interesse legittimo: - termini decadenziali - solo annullamento atto e risarcimento, ladeguamento della PA al principio è rimesso allente inadempiente

45 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) È giuridicamente logico?

46 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Sentenza TAR Lecce n. 1153/2009 Click Day lesione interesse pretensivo alla valutazione della domanda secondo criteri correttamente applicati

47 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 4. Partecipazione al procedimento amministrativo informatico 1. La partecipazione al procedimento amministrativo e il diritto di accesso ai documenti amministrativi sono esercitabili mediante l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione secondo quanto disposto dagli articoli 59 e 60 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n Ogni atto e documento può essere trasmesso alle pubbliche amministrazioni con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione se formato ed inviato nel rispetto della vigente normativa

48 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 5. Effettuazione dei pagamenti con modalità informatiche 1.A decorrere dal 30 giugno 2007, le pubbliche amministrazioni centrali con sede nel territorio italiano consentono l'effettuazione dei pagamenti ad esse spettanti, a qualsiasi titolo dovuti, con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione es. libretto assegni elettronico o moneta elettronica (smartcard)

49 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) DIRETTIVA 2009/110/CE «qualsiasi valore monetario immagazzinato elettronicamente o magneticamente rappresentato da un credito nei confronti dell'emittente che sia emesso dietro ricevimento di fondi per effettuare operazioni di pagamento... e accettato da persone fisiche o giuridiche diverse dall'emittente» sia la moneta elettronica detenuta su un dispositivo di pagamento sia quella memorizzata a distanza su un server e gestita tramite un conto specifico

50 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 6. Utilizzo della posta elettronica certificata 1. Le pubbliche amministrazioni centrali utilizzano la posta elettronica certificata, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68, per ogni scambio di documenti e informazioni con i soggetti interessati che ne fanno richiesta e che hanno preventivamente dichiarato il proprio indirizzo di posta elettronica certificata 2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano anche alle pubbliche amministrazioni regionali e locali salvo che non sia diversamente stabilito 2-bis. Le pubbliche amministrazioni regionali e locali hanno facoltà di assegnare ai cittadini residenti caselle di posta elettronica certificata atte alla trasmissione di documentazione ufficiale

51 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

52

53 Art. 77 Codice dei Contratti (DLgs. n. 163/2006) Nelle procedure concorsuali comunicazioni con operatore economico via mail se, obbligatoriamente: 1.Inserito nel bando 2.PEC per le PA obbligate

54 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 7. Qualità dei servizi resi e soddisfazione dell'utenza 1. Le PPAA centrali provvedono alla riorganizzazione ed aggiornamento dei servizi resi; a tale fine sviluppano l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, sulla base di una preventiva analisi delle reali esigenze dei cittadini e delle imprese, anche utilizzando strumenti per la valutazione del grado di soddisfazione degli utenti…

55 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

56 8. Alfabetizzazione informatica dei cittadini 1. Lo Stato promuove iniziative volte a favorire l'alfabetizzazione informatica dei cittadini con particolare riguardo alle categorie a rischio di esclusione, anche al fine di favorire l'utilizzo dei servizi telematici delle pubbliche amministrazioni 9. Partecipazione democratica elettronica 1. Lo Stato favorisce ogni forma di uso delle nuove tecnologie per promuovere una maggiore partecipazione dei cittadini, anche residenti all'estero, al processo democratico e per facilitare l'esercizio dei diritti politici e civili sia individuali che collettivi

57 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

58 10. Sportelli per le attività produttive 1. Lo sportello unico di cui all'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447, è realizzato in modalità informatica ed eroga i propri servizi verso l'utenza anche in via telematica 2. Gli sportelli unici consentono l'invio di istanze, dichiarazioni, documenti e ogni altro atto trasmesso dall'utente in via telematica e sono integrati con i servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni….

59 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

60 IL DOCUMENTO INFORMATICO E LE FIRME ELETTRONICHE

61 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Legge n. 59/1997 Art. 15,comma 2 Gli atti, dati e documenti formati dalla PA e dai privati con strumenti informatici o telematici, i contratti stipulati con le medesime forme, sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge

62 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) DPR attuativo n. 513/1997 (prof. D. A. Limone) DPR n. 445/2000 (modificato da Direttiva 1999/93/CE sulle firme elettroniche)

63 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Definizione di documento informatico – DPR n. 513/97 La rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti

64 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 3 forme di firma elettronica (C.A.D., art. 1): 1) firma semplice 2) firma qualificata (certificato) 3) firma qualificata digitale (certificato e crittografia asimmetrica)

65 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 20 CAD (comma 1) documento informatico valido e rilevante a tutti gli effetti di legge (comma 1 bis) il requisito della forma scritta e' liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle caratteristiche oggettive del doc. inf. di qualita', sicurezza, integrita' ed immodificabilita (doc. senza firma elet. o con firma elet. semplice) (comma 2) Il documento informatico sottoscritto con firma elettronica qualificata o con firma digitale soddisfa il requisito legale della forma scritta (art c.c.)

66 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Ergo: Documento inf. non firmato o con firma elet. semplice rileva solo a fini probatori (art c.c.) Liberamente valutabile dal giudice

67 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Documento inf. con firma qualificata rileva a fini sostanziali (art c.c.) Piena prova sino a querela di falso Se il certificato è scaduto è come se mancasse la sottoscrizione

68 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 23 CAD Copie di atti e documenti informatici. 2. I duplicati, le copie, gli estratti del documento informatico, anche se riprodotti su diversi tipi di supporto, sono validi a tutti gli effetti di legge, se conformi alle vigenti regole tecniche

69 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) C.A.D., art. 34 1) atti aventi rilevanza interna: qualsiasi delle tre tipologie di firma 2) atti aventi rilevanza esterna: nessuna indicazione ma dallimpianto del C.A.D., confermato dal Codice dei Contratti, si evince netta predilezione del legislatore per la firma digitale e firma elettronica qualificata (es. artt. 21 e 65)

70 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Buona parte della giurisprudenza si discosta dal C.A.D.: riconosce valore giuridico agli atti aventi rilevanza esterna non sottoscritti con firma qualificata/digitale

71 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) T.R.G.A. Bolzano n. 63/2008 T.A.R. Veneto n. 3920/2007 in una procedura concorsuale hanno pieno valore giuridico i chiarimenti forniti via (firma elettronica semplice) dalla stazione appaltante ad una ditta partecipante

72 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) T.A.R. Lecce n. 526/2008 linvio allappaltatrice di una semplice (firma elettronica semplice) con indicazioni in merito allesecuzione dellappalto è atto utile a comprovare il perfezionamento di un contratto di affidamento servizi

73 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) C.d.S., sez. IV, n. 296/2008 ammissibile lazione proposta da unassociazione di comuni per lannullamento della determinazione negativa, esternata attraverso un messaggio informatico prodotto automaticamente dal programma (assenza di firma digitale/qualificata) predisposto per la gestione elettronica dei procedimenti di iscrizione allalbo nazionale degli enti di servizio civile

74 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Altra giurisprudenza più vicina al dettato del C.A.D. in tema di firma digitale/qualificata T.A.R. Lazio n. 1129/2008 non si può effettuare unautodichiarazione attraverso una semplice (firma elett. semplice)

75 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) T.A.R. Lazio n /2007 la mera copia di un bilancio societario trasmessa per (firma elettr. semplice) dalla Camera di Commercio non equivale a copia autentica del documento

76 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) T.A.R. Napoli n. 664/2008 se in una gara di appalto è prevista la produzione della documentazione su supporto informatico deve sempre esser apposta la firma digitale

77 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) T.A.R. Toscana n. 411/2008 una nota inviata via (firma elett. semplice) non detiene i requisiti formali di un parere ministeriale

78 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Riflessioni: notevole discrasia tra valore della firma elettronica semplice in base al C.A.D. e valore riconosciuto da buona parte della giurisprudenza amministrativa

79 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) IL PROTOCOLLO INFORMATICO Art. 1 DPR n. 428/1998 Linsieme delle risorse di calcolo, degli apparati, delle reti di comunicazione e delle procedure informatiche utilizzate dalle amministrazioni per la gestione dei documenti

80 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) In ogni PA si devono individuare una o più AOO (Aree Organizzative Omogenee) Ognuna con p.i. (impronta) e registro informatico Ognuna con un responsabile

81 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 41 CAD - Procedimento e fascicolo informatico 2-bis. Il fascicolo informatico direttamente consultato ed alimentato da tutte le amministrazioni coinvolte nel Procedimento 2-ter. Il fascicolo informatico reca l'indicazione: a) dell'amministrazione titolare del procedimento; b) delle altre amministrazioni partecipanti; c) del responsabile del procedimento; d) dell'oggetto del procedimento; e) dell'elenco dei documenti contenuti

82 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) 42 CAD - Dematerializzazione dei documenti delle pubbliche amministrazioni 1. Valutazione costi e benefici delle PA per il recupero su supporto informatico dei documenti e degli atti cartacei dei quali sia obbligatoria o opportuna la sostituzione degli archivi cartacei con archivi informatici 43 CAD - Riproduzione e conservazione dei documenti 1. I documenti ove riprodotti su supporti informatici sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge

83 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) I siti web della PA della PA

84 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Problema: ad oggi comunicazione pubblica online non bidirezionale Spontaneismo Prevalenza siti vetrina

85 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) RUOLO URP: L. 150/2000 Art. 59 DPR 445/2000 Art. 11 D.Lgs. 165/2001 Direttiva PCDM Realmente rispettati? Es. Comune Lecce

86 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

87 CAD (D.Lgs. 82/2005): Art. 3: Diritto alluso delle tecnologie Art. 9: Partecipazione democratica elettronica Art. 53: Caratteristiche necessarie portali istituzionali Art. 54: Contenuto minimo portali istituzionali Realmente rispettati?

88 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) ACCESSIBILITA: Circolare Min. Funz. Pubb. 3/2001 (usabilità siti) L. 4/2004 D.P.R. 75/2005 D.M. 8 luglio 2005 (22 requisiti per i siti) Realmente rispettati? -

89 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) ACCESSIBILITA: Circolare Min. Funz. Pubb. 3/2001 (usabilità siti) L. 4/2004 D.P.R. 75/2005 D.M. 8 luglio 2005 (22 requisiti per i siti) Realmente rispettati? -

90 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) ACCESSIBILITA DISABILI: L. 4/2004 (anche responsabilità dirigenziale) D.P.R. 75/2005 D.M. 8 luglio 2005 Art. 17 CAD Diritto soggettivo ex art. 4 L. 4/2004 Realmente rispettati? Possibile impugnazione acquisti beni informatici Possibile nullità contratti appalto per siti web

91 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) VALUTATORI ACCESSIBILITA: Delibera CNIPA 25/ in tutta Italia! Quale reale funzione? Solo 55 PA con bollino! Es. nel pubblico, sito web UniSalento

92 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

93 Istanze, dichiarazioni, documenti trasmessi online o compilati dal cittadino sul sito web pubblico : Art. 65 CAD occorre firma digitale o CEI o CNS Realmente rispettato? Mai, e prassi e giurisprudenza assecondano

94 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)

95 Pubblicità legale atti online: Art. 54, c. 4 bis, CAD solo nei casi previsti dallordinamento Ancora non preso in considerazione Ma a breve articolo 32, comma 5, legge 2009, n. 69: A decorrere dal 1º luglio 2010 le pubblicazioni PA effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale

96 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Conformità atti online agli originali cartacei: Art. 54, c. 4, CAD presunta garanzia P.A. Realmente rispettato? Risponde mai qualcuno per la non conformità?

97 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)..giurisprudenza confusionaria…

98 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) C.d.S. n. 1949/2007 la difformità tra il bando pubblicato sulla G.U.C.E. e quello apparso sul sito web dellAmministrazione, concretizzatesi nella previsione, in seno alla sola versione web, di taluni requisiti a pena di esclusione, comporta lillegittimità della procedura

99 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Giurisprudenza che nega valore alla pubblicazione di atti in rete T.A.R. Sardegna n. 2241/2007 la pubblicazione sul sito internet della Regione delle cartografie allegate al P.P.R. non è idonea a far decorrere i termini per limpugnazione, non essendo con tale mezzo garantita lautenticità del documento

100 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Riflessioni: incertezza in ordine al valore della pubblicazione atti online

101 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Potenziali effetti mancato rispetto normativa siti: devalorizzazione dati illegittimità atti amm. elettr.

102 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Es. appalti informatici (D.Lgs. 163/2006)

103 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Legge 18 marzo 2008, n. 48: "Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio dEuropa sulla criminalità informatica (Budapest 23 novembre 2001)

104 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Nuovi reati, connessi, in caso di siti web, alla scarsa sicurezza del portale..

105 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Sicurezza dati e sistemi: Art. 51 e 71 CAD Obiettivo 24 Piano eGov 2012 (SPC) Ma ad oggi?

106 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Es. art. 635 ter c.p.: Danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici utilizzati dallo Stato o comunque di pubblica utilità

107 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Es. art. 635 quinquies c.p.: Danneggiamento di sistemi informatici o telematici di pubblica utilità

108 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)..delicatezza questione penale nellottica del federalismo fiscale digitale..

109 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Art. 119 Cost. INATTUATO autonomia e responsabilizzazione finanziaria EELL Ausilio ICT (in base ai principi governativi): 1.accesso personale allanagrafe tributaria 2.monitoraggio anti-evasione 3.trasparenza ed efficienza nelle decisioni di entrata e di spesa..e se alterazione dati o danneggiamento sist. inform.?? scale/index.html

110 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)..il futuro prossimo..

111 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Direttiva n. 8/2009 Brunetta eliminazione sottobosco siti pubblici, solo.gov.it Linee guida e Vademecum per siti pubblici entro 90 gg.

112 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) DPCM 6 maggio 2008: Modello Unico Digitale per lEdilizia Piena applicazione art. 3 CAD? Superamento principio del doppio invio?

113 Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica)..ai posteri lardua sentenza!

114 Grazie! Prof. Avv. Marco Mancarella


Scaricare ppt "Diritto dellinformatica 2 (Informatica giuridica) Prof. Avv. Marco Mancarella Professore Aggregato di Informatica giuridica Vice Direttore Laboratorio."

Presentazioni simili


Annunci Google