La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO DI PSICOLOGIA SOCIALE Prof. Salvatore Sasso www.unich.it/~ sasso COSE LA PSICOLOGIA SOCIALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO DI PSICOLOGIA SOCIALE Prof. Salvatore Sasso www.unich.it/~ sasso COSE LA PSICOLOGIA SOCIALE."— Transcript della presentazione:

1 CORSO DI PSICOLOGIA SOCIALE Prof. Salvatore Sasso sasso COSE LA PSICOLOGIA SOCIALE

2 PROCESSI DI BASE IN PSICOLOGIA SOCIALE Introduzione: Principali orientamenti teorici (comportamentismo, cognitivismo)

3 Che cosè la Psicologia sociale Psicologia sociale è un etichetta che indica studiosi e attività diverse. 1908: pubblicati i due primi volumi dal titolo Psicologia sociale uno ad opera di uno psicologo, William McDougall (psicologia sociale psicologica ), e laltro di un sociologo, Edward E. Ross (psicologia sociale sociologica).

4 Psicologia sociale psicologica Gordon Allport (1968):la psicologia sociale è il tentativo di spiegare come il pensiero, i sentimenti e i comportamenti delle persone sono influenzati dalla presenza reale, immaginata o implicita di altre persone, tuttora ampiamente condivisa e riportata nei testi di psicologia sociale psicologica.

5 Psicologia sociale psicologica centra lattenzione sui processi psicologici considera i fattori sociali in termini di forze che intervengono per deviare o distorcere processi intraindividuali Lunità di analisi nella psicologia sociale psicologica è lindividuo.

6 Psicologia sociale sociologica Hewitt (1996): tratta la struttura sociale, la cultura, i ruoli, i gruppi, le organizzazioni e i comportamenti collettivi non come ambienti nei quali vive lindividuo, ma anche come realtà in sé. Lo scopo finale non è spiegare cosa fanno gli individui e perché, ma capire come la vita sociale sia possibile, come funzioni e come cambi nel tempo.

7 Radici storiche Linteresse per natura sociale delluomo, è certamente antico e già molti secoli prima della nascita della psicologia sociale molti autori (filosofi, storici, politici) se ne sono occupati. Le radici P.S. = nelle radici della cultura occidentale (Platone, Aristotele, Hobbes, Comte, Hegel, Tarde ed altri ancora).

8 Spiegazioni in base a principi unitari Edonismo (Epicuro, Aristippo/ Hobbes e Adam Smith), più recentemente Jeremy Bentham ( ) ha messo in relazione ledonismo, che egli chiamava Principio di utilità (Bentham, 1789), e la psicologia sociale: luomo agisce esclusivamente per ottenere piacere ed evitare dolore (calcolo edonistico)

9 Secondo Bentham: il piacere è misurabile lungo diverse dimensioni (durata, intensità, sicurezza, prossimità, fecondità, purezza, ed estensione). luomo è un essere essenzialmente razionale

10 teorie contemporanee influenzate da edonismo le teorie della condotta economica la teoria dello scambio la teoria dellapprendimento mediante rinforzo (comportamentismo).

11 Egoismo : Hobbes unica motivazione umana: il desiderio di avere sempre più potere la vita sociale è resa possibile in quanto gli uomini si sottomettono al potere comune dello stato. già nel 1651, considera il condizionamento dei sistemi di comunicazione e la creazione delle ideologie come forma di potere

12 Se la ricerca del potere è la principale motivazione umana, lordine sociale è reso possibile solo dalla presenza di un potere sovrastante i poteri individuali, che agisce come minaccia comune.

13 Simpatia Imitazione Suggestione visione estremizzata delluomo come dominato dalla motivazione allamore ed allaffiliazione nei confronti di altri esseri umani (relazione madre- bambino). Comp. affettiva: simpatia Comp.intenzionale: imitazione Comp. cognitiva: suggestione

14 Influenze del contesto storico-politico sulla nascita della P.S. contesto nord americano -subito dopo la prima guerra mondiale interesse per i fenomeni politici in Europa (comunismo in Russia, Mussolini e Hitler e il genocidio degli ebrei) ma anche per problemi del contesto nord americano (morale delle truppe/i tumulti razziali).

15 La nuova disciplina (Allport anni 60) doveva rispondere ad una sfida: come è possibile difendere i valori della libertà e dei diritti individuali in condizioni di crescente pressione sociale e di irregimentazione. questa sfida è ancora attuale Influenze del contesto storico-politico sulla nascita della P.S.

16 Per rispondere alla sfida gli psicologi sociali studiano: la leadership, la persuasione e la propaganda, il pregiudizio, le relazioni razziali e i conflitti di valore, la comunicazione.

17 Principali orientamenti teorici Il Comportamentismo ha dominato la psicologia americana durante la prima metà del 900 e si è sviluppato a partire dalle ricerche sullapprendimento negli animali. Lassunzione di base = rifiuto di prendere in considerazione fenomeni non osservabili (mentali o soggettivi)

18 Condizionamento classico Pavlov (1927) cane saliva naturalmente alla vista del cibo presentando ripetutamente il cibo assieme ad un altro stimolo (campanello) si crea una associazione fra cibo e campanello cane saliva quando sente il campanello anche se non è presente il cibo

19 condizionamento operante Skinner (1938) piccione in una gabbia: tutte le volte che becca (risposta) un punto preciso della gabbia riceve un chicco di grano (stimolo). lo stimolo (chicco) ha valore positivo per lorganismo = rinforzo positivo il comportamento iniziale diventa più frequente

20 condizionamento operante Skinner (1938) Viceversa, se il comportamento fosse seguito da un rinforzo negativo (ad es. punizione), il comportamento dovrebbe tendere a scomparire dal repertorio comportamentale dellanimale.

21 estensioni al comportamento umano Watson ( 1924), Skinner (1938): il comportamento umano può essere spiegato facendo riferimento ai premi e alle punizioni presenti nellambiente non cè alcun bisogno di concetti vaghi quali pensieri, emozioni, conoscenze (non direttamente osservabili).

22 bambino acquisisce repertorio comportamentale in base a premi e delle punizioni dei genitori. Inoltre…. lapprendimento può avvenire semplicemente sulla base dellosservazione dei rinforzi ricevuti da altri (apprendimento da un modello, Bandura, 1977). estensioni al comportamento umano Watson ( 1924), Skinner (1938):

23 Condizionamento classico (Staats) Processo a due stadi Ricompensa Positiva cibo, carezza + buono, bello Reazioni affettive I stadio

24 Condizionamento classico (Staats) II stadio Oggetto nuovo + buono, bello Reazione affettiva

25 Condizionamento operante Risposta spontanea della persona Conse- guenze positive Conse- guenze negative + + = = R più frequente R meno frequente

26 apprendimento da un modello (Bandura) Altro aggressivo premio Bambino Che osserva Comp. aggressivo

27 Neocomportamentismo Comportamento umano è troppo complesso per Dal comportamentismo radicale al neocomportamentismo SR ROS

28 Cognitivismo O OR S Markus e Zajonc (1985) Ruolo attivo e costruttivo dellorganismo conoscente

29 Cognitivismo I faseII fase Orientamento cognitivo Fattori dinamici Lewin, Heider, Asch Influenza Gestalt Social cognition Processi cognitivi freddi

30 Cognitivismo: I fase Come orientamento teorico: origini nella psicologia della Gestalt insieme di stimoli elementari creazione configurazioni significative oggetto significativo += Operazione costruttiva del soggetto

31

32 Cognitivismo secondo i Gestaltisti il processo percettivo non è un mero rispecchiamento ma piuttosto un processo costruttivo di imposizione di schemi mentali sulla realtà esterna. Si tratta di un modo di vedere la percezione umana che risale alla filosofia (Socrate, Hegel, Kant)

33 In Shakespeare, Amleto dice a Rosencrantz Bene per te non è così; poiché non cè niente che è buono o cattivo, ma è il pensiero che lo rende tale. Per me essa è una prigione. Cognitivismo

34 Lewin ha esteso questo punto di vista in psicologia sociale: Non conta la realtà esterna ma il modo in cui il soggetto percepisce tale realtà Cognitivismo campo psicologico P Ambiente + + _ _ Campopsicologico

35 condotta sociale è influenzata dalle interpretazioni soggettive Sostenere che la condotta sociale è influenzata dalle interpretazioni soggettive degli eventi (Lewin e Heider)= prospettiva fenomenologica in netta contrapposizione con prospettiva comportamentista. Cognitivismo

36 I fase New look in percezione di Bruner Heider equilibrio cognitivo Festinger dissonanza cognitiva motivazione Processi cognitivi

37 Uomo =elaboratore di informazioni II fase: Cognitivismo contemporaneo più fortemente influenzato dagli studi su intelligenza artificiale focalizza attenzione sui processi mentali individuali

38 Cognitivismo contemporaneo Uomo =elaboratore di informazioni Si ipotizza processi cognitivi razionali processi cognitivi razionali freddi=Non influenzati da motivazioni


Scaricare ppt "CORSO DI PSICOLOGIA SOCIALE Prof. Salvatore Sasso www.unich.it/~ sasso COSE LA PSICOLOGIA SOCIALE."

Presentazioni simili


Annunci Google