La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Verona 16 aprile 20041 I sintomi comportamentali e psicologici della demenza - BPSD Dott. Giuseppe Gambina U.O. di Neurologia A.O. di Verona Il cluster.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Verona 16 aprile 20041 I sintomi comportamentali e psicologici della demenza - BPSD Dott. Giuseppe Gambina U.O. di Neurologia A.O. di Verona Il cluster."— Transcript della presentazione:

1 Verona 16 aprile I sintomi comportamentali e psicologici della demenza - BPSD Dott. Giuseppe Gambina U.O. di Neurologia A.O. di Verona Il cluster dei sintomi comportamentali

2 2 Storia naturale della MA Adattata da Gauthier S. ed. Clinical Diagnosis and Management of Alzheimers Disease Anni Sintomi cognitivi Perdita dellautosufficienza Perdita dellautosufficienza Disturbi del comportamento Disturbi del comportamento Ricovero in strutture sanitarie Morte Decadi Pre-MALieve-Moderata Intermedia Grave MMSE

3 3 Sintomi non cognitivi delle demenze I sintomi non cognitivi delle demenze sono considerati manifestazioni relativamente indipendenti dal deficit cognitivo. I sintomi non cognitivi delle demenze sono considerati manifestazioni relativamente indipendenti dal deficit cognitivo. Hanno unalta variabilità sia interindividuale sia nei diversi tipi di demenza, gravità ed epoca di comparsa. Hanno unalta variabilità sia interindividuale sia nei diversi tipi di demenza, gravità ed epoca di comparsa. Il decorso non è lineare a differenza del declino cognitivo. Il decorso non è lineare a differenza del declino cognitivo.

4 4 Sintomi psichici e comportamentali nelle demenze Causa più frequente di Causa più frequente di istituzionalizzazione istituzionalizzazione prescrizione farmacologica prescrizione farmacologica di intervento medico di intervento medico di aumento di disabilità di aumento di disabilità di stress grave dei caregiver di stress grave dei caregiver ridotta qualità di vita del paziente e del caregiver ridotta qualità di vita del paziente e del caregiver aumento dei costi economici della malattia aumento dei costi economici della malattia

5 5 Behavioral and Psychological Symptoms of Dementia (BPSD) Sono alterazioni: della percezione, della percezione, del contenuto del pensiero, del contenuto del pensiero, dellumore o del comportamento dellumore o del comportamento che si osservano frequentemente nei pazienti con demenza. che si osservano frequentemente nei pazienti con demenza. IPA Consessuss Conference, 1996

6 6 Prevalenza dei BPSD Elevata in tutte le forme di demenza Elevata in tutte le forme di demenza Levy et al., 1996 in uno studio longitudinale di 181 pazienti con AD hanno riscontrato: Levy et al., 1996 in uno studio longitudinale di 181 pazienti con AD hanno riscontrato: DEPRESSIONE nel 23 – 29% DEPRESSIONE nel 23 – 29% PSICOSI nel 15 – 25% PSICOSI nel 15 – 25% Lyketsos et al., 1999 in uno studio longitudinale su 541 pazienti hanno evidenziato che: Lyketsos et al., 1999 in uno studio longitudinale su 541 pazienti hanno evidenziato che: Circa il 12% dei pazienti manifestavano almeno un episodio di aggressività nelle due settimane antecedenti il reclutamento Laggressività era spesso associata a depressione e psicosi

7 7 FREQUENZA DELLE ALTERAZIONI COMPORTAMENTALI NELLE DEMENZE Irrequietezza 64% Aggressività fisica e verbale 50% Manierismi e movimenti ripetitivi 43% Alterazioni ciclo sonno veglia 39% Pedinare, spiare 32% Vagabondaggio24% Comportamenti inappropriati 21% Disturbi dellappetito 16% Folstein & Bylsma, 1994

8 8 Fattori di rischio Età Età Sesso Sesso Tipo di demenza Tipo di demenza Gravità della demenza Gravità della demenza Educazione Educazione Personalità premorbosa Personalità premorbosa Genotipo APO E Genotipo APO E

9 9 BPSD Cluster psicotico Deliri Deliri Convincimenti deliranti Convincimenti deliranti Misidentificazioni Misidentificazioni Allucinazioni Allucinazioni

10 R. Torta, Trigonon BPSD fattore di rischio per laggressività fisica Deliri

11 11 BPSD Misidentificazioni Fenomeno del fantasma (presenza di estranei in casa del paziente) Fenomeno del fantasma (presenza di estranei in casa del paziente) Misidentificazione di se stesso Misidentificazione di se stesso Misidentificazione di altre persone Misidentificazione di altre persone Misidentificazione di eventi in televisione Misidentificazione di eventi in televisione Burns, 1996

12 R. Torta, Trigonon BPSD Allucinazioni

13 R. Torta, Trigonon BPSD Cluster depressivo Alterazione del tono dellumore Alterazione del tono dellumore Depressione Depressione Euforia Euforia Labilità emotiva Labilità emotiva Agitazione psicomotoria Agitazione psicomotoria Comportamento negativo (rifiuti) Comportamento negativo (rifiuti)

14 14 BPSD Cluster comportamentale Ansia Ansia Agitazione psicomotoria Agitazione psicomotoria Aggressività verbale o fisica Aggressività verbale o fisica Vocalizzazione persistente Vocalizzazione persistente Vagabondaggio Vagabondaggio Affaccendamento incongruo Affaccendamento incongruo perseverazione perseverazione Acatisia Acatisia Indifferenza – apatia/abulia Indifferenza – apatia/abulia Disinibizione-irritabilità Disinibizione-irritabilità Disturbi del Disturbi del comportamento alimentare Comportamento sessuale Disturbi dei ritmi circadiani Disturbi dei ritmi circadiani Finkel, 2000

15 15 Diagnosi differenziale Stato confusionale Effetti indesiderati delle terapie PatologiaPsichiatrica DepressioneMania Psicosi tardive Deficit percettivi

16 16 Spettro dei BPSD nella Demenza di Alzheimer Alterazioni della personalità Es. irritabilità ed apatia: Alterazioni della personalità Es. irritabilità ed apatia: Sono presenti nel 75% dei pazienti (Morris e Berg, 1987) Sono presenti nel 75% dei pazienti (Morris e Berg, 1987) Ansietà Ansietà Psicosi Es. deliri, allucinazioni Psicosi Es. deliri, allucinazioni

17 17 Spettro dei BPSD nella Demenza di Alzheimer Agitazione e alterazioni dellumore Depressione, euforia e labilità emotiva Agitazione e alterazioni dellumore Depressione, euforia e labilità emotiva Comportamento motorio aberrante Es. wandaring, pacing, e Comportamento motorio aberrante Es. wandaring, pacing, e Alterazioni neurovegetative Alterazioni dellappetito, disturbi del sonno Alterazioni neurovegetative Alterazioni dellappetito, disturbi del sonno

18 18 Decorso nel tempo dei BPSD nella Demenza di Alzheimer Decorso nel tempo dei BPSD nella Demenza di Alzheimer Levy ML, Cummings JL, Fairbanks LA, 1996 Levy ML, Cummings JL, Fairbanks LA, 1996 Raggrupparono i sintomi in tre ampie categorie: depressione, agitazione e psicosi Raggrupparono i sintomi in tre ampie categorie: depressione, agitazione e psicosi Circa il 25% dei pazienti non sviluppò disturbi comportamentali Circa il 25% dei pazienti non sviluppò disturbi comportamentali Una volta avvenuti i pazienti avevano unalta probabilità di avere recidive Una volta avvenuti i pazienti avevano unalta probabilità di avere recidive Pazienti con sintomi multipli avevano un più alto tasso di recidive. Pazienti con sintomi multipli avevano un più alto tasso di recidive.

19 19 Prevalenza dei BPSD (al NPI) nei diversi stadi (MMSE) di M. Alzheimer Mega et al. 1996

20 20 Prevalenza dei BPSD (al NPI) nei diversi stadi (MMSE) di M. Alzheimer Mega et al. 1996

21 21 Modelli dei neurotrasmettitori Sistema colinergico Il deficit colinergico parteciperebbe alla comparsa delle allucinazioni nella AD e LBD Gravità delle manifestazioni psicotiche è legata al deficit colinergico nelle aree Temporali e Parietali (Perry et al., 1990) La condizione ipocolinergica determina un sovradosaggio relativo dopaminergico, che potrebbe contribuire alle manifestazioni psicotiche

22 22 Modelli dei neurotrasmettitori Sistema serotoninergico Sistema adrenergico Ridotti livelli di 5HT giocano un ruolo importante nell agitazione e nellimpulsività I disturbi dellumore negli AD migliorano con luso di SRRI (Lebert et al., 1994; Nyth et al., 1990) La norepinefrina si riduce in caso di depressione Aumentati livelli di NE sono spesso associati a un inadeguato controllo della rabbia e del comportamento violento

23 23 BPSD patogenesi Fattori Biologici Fattori Biologici Processo demenziale Processo demenziale Comorbilità Comorbilità Fattori genetici Fattori genetici Fattori psichici Fattori psichici Personalità premorbosa Personalità premorbosa predisposizione predisposizione Fattori interpersonali Fattori interpersonali Stress del caregiver Scarse relazioni sociali Fattori ambientali Fattori ambientali Trasloco trasferimento ospedalizzazioni Finkel, 2000Manor,2000

24 24 BPSD Finkel S., Silva J.C., Cohen G., Miller S., Sartorius N., Consessuss Statement, 1996 Sono elementi integrali della malattia SONO SUSCETTIBILI DI TRATTAMENTO COSTITUISCONO UN PROBLEMA GRAVE PROBLEMA GRAVE PER I PAZIENTI E QUELLI CHE INTERAGISCONO CON LORO Il trattamento ridurrà la sofferenza del paziente, il carico sulla famiglia e i costi causati dalla malattia


Scaricare ppt "Verona 16 aprile 20041 I sintomi comportamentali e psicologici della demenza - BPSD Dott. Giuseppe Gambina U.O. di Neurologia A.O. di Verona Il cluster."

Presentazioni simili


Annunci Google