La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per integrare Qualità ed accreditamento Il Marchio Piemontese S.A.P.E.R.I. AICQ SETTORE SCUOLA – IRRE Emilia Romagna (ANSAS) CONVEGNO NAZIONALE Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per integrare Qualità ed accreditamento Il Marchio Piemontese S.A.P.E.R.I. AICQ SETTORE SCUOLA – IRRE Emilia Romagna (ANSAS) CONVEGNO NAZIONALE Bologna."— Transcript della presentazione:

1 Per integrare Qualità ed accreditamento Il Marchio Piemontese S.A.P.E.R.I. AICQ SETTORE SCUOLA – IRRE Emilia Romagna (ANSAS) CONVEGNO NAZIONALE Bologna 27/11/2007 VITO INFANTE VITO INFANTE USR Piemonte, RETE SIRQ,AICQ Scuola Piemonte USR Piemonte, RETE SIRQ, AICQ Scuola Piemonte

2 Una collaborazione vincente: SIRQ e AICQ scuola Piemonte Una collaborazione vincente: SIRQ e AICQ scuola Piemonte Inizia con la costituzione a Torino della rete SIRQ nel 2000 Inizia con la costituzione a Torino della rete SIRQ nel Istituti iscritti,80 istituti accreditati e certificati ISO 9001:2000, docenti e ata, allievi 120 Istituti iscritti,80 istituti accreditati e certificati ISO 9001:2000, docenti e ata, allievi VITO INFANTE VITO INFANTE

3 SIRQ Le risorse: Le risorse: 80 tra Tutor, Formatori e Auditor ISO e TQM Assessor 120 RSGQ formati con le rispettive commissioni Le Pubblicazioni Le Pubblicazioni sito della rete sito della rete sito Università Torino sito Università Torino Linee guida AICQ scuola ISO 9004:2000 ed TQM Linee guida AICQ scuola ISO 9004:2000 ed TQM La certificazione ISO delle scuole ed Spaggiari La certificazione ISO delle scuole ed Spaggiari VITO INFANTE

4 La frontiera La frontiera La Qualità in cui le scuole credono La Qualità in cui le scuole credono 1 I L MARCHIO SAPERI, per la Q. e l E. USR Piemonte, AICQ PI e partner istituzionali USR Piemonte, AICQ PI e partner istituzionali 2 I RAGAZZI, kit Alice nel paese della Qualità AICQ Piemontese, USR Piemonte e CCIA Torino AICQ Piemontese, USR Piemonte e CCIA Torino 3 L INSEGNAMENTO, Kit Nell aula la scuola AICQ ER, AICQ PI, USR Piemonte, Università Torino AICQ ER, AICQ PI, USR Piemonte, Università Torino ricerca coordinata dal prof. Castoldi ricerca coordinata dal prof. Castoldi VITO INFANTE VITO INFANTE

5 IL MARCHIO SAPERI IL MARCHIO SAPERI Progetto: USR Piemonte e Centro Rete IIS D Oria Partner: Unioncamere, Confindustria, Unione province piemontesi, ex IRRE, AICQ Piemontese, AICQ Pi nucleo scuola, Unione industriale Torino, Provincia di Torino e rete SIRQ Ambito: Regionale Piemontese da diffondere in tutte le regioni regioni VITO INFANTE VITO INFANTE

6 PERCHE UN MARCHIO PERCHE UN MARCHIO Le difficoltà delle scuole Le difficoltà delle scuole 1 Mancano standard nazionali 2 I portatori d interesse costituiscono un sistema complesso (in particolare quelli più lontani in s,t) VITO INFANTE VITO INFANTE

7

8 6 Nella scuola manca un processo efficace d incontro tra scuole e parti interessate per la definizione di requisiti condivisi (a livello regionale o nazionale) 6 Nella scuola manca un processo efficace d incontro tra scuole e parti interessate per la definizione di requisiti condivisi (a livello regionale o nazionale) VITO INFANTE

9 Questo processo è stato realizzato in Piemonte ed è alla base del Marchio Qualità ed eccellenza S.A.P.E.R.I.. I requisiti sono riportati in un Disciplinare tecnico Vito Infante Questo processo è stato realizzato in Piemonte ed è alla base del Marchio Qualità ed eccellenza S.A.P.E.R.I.. I requisiti sono riportati in un Disciplinare tecnico Vito Infante

10 Il Disciplinare è stato approvato dal Direttore Generale Dell USR Piemonte De Sanctis il 19/11/2007 Sarà presentato a tutti i portatori d interesse nazionali e regionali a Torino il 23/01/2008

11 ISO 9001:2000 Definizion e Requisiti Clienti e parti interessat e Rapporto con il SGQ ISO 9001:2000 Audit per garanti re i Clienti e parti interes sate miglioramento VITO INFANTE RETE SIRQ

12 La cornice Il disciplinare tecnico costituisce una cornice regionale di riferimento per i requisiti dei sistemi qualità di tutte le scuole Ogni scuola può adattare i requisiti alle particolari esigenze del proprio territorio. VITO INFANTE

13 I S.A.P.E.R.I S come Servizi amministrativi e di supporto A come Apprendimenti P come Pari opportunità E come Etica e responsabilità sociale R come Ricerca, sperimentazione e aggiornamento I come Integrazione con le scuole dei diversi ordini, con il territorio, rispetto degli obiettivi di Lisbona VITO INFANTE VITO INFANTE

14 La struttura Organizzazione e gestione Organizzazione e gestione Fattori di qualità Fattori di qualità Misure Misure Riesame e miglioramento Riesame e miglioramento Ogni area è gestita con il ciclo PDCA Ognuna delle sei aree dei SAPERI è organizzata in: VITO INFANTE

15 SAPERI HA TRE SIGNIFICATI SAPERI HA TRE SIGNIFICATI AUTOVALUTAZIONE Per l eccellenza Efqm CAF Partecipazione ai premi BUSSOLA PER SGQ Iso 9001:2000 e accreditamento regionale PATTO VERIFICABILE NEI CONFRONTI DI TUTTE LE PARTI INTERESSATE A LIVELLO REGIONALE VITO INFANTE RETE SIRQ

16 I S.A.P.E.R.I. COME TASSONOMIA per l AUTOVALUTAZIONE SERVIZI APPRENDIMENTI PARI OPPORTUNITA ETICA RICERCA INTEGRAZIONE VITO INFANTE

17 Una motivazione pratica per il marchio Il percorso abbreviato daccreditamento sarà possibile, in Piemonte anche con certificazioni diverse dalla ISO 9001:2000, purchè riconosciute da autorità internazionali o nazionali o regionali VITO INFANTE

18 GLI AUDIT: per garantire efficacemente i portatori dinteresse della scuola Sono attivati dalla presentazione di un documento di autovalutazione della scuola Sono attivati dalla presentazione di un documento di autovalutazione della scuola Vengono condotti da team di esperti Vengono condotti da team di esperti Le metodiche comprendono tecniche tipo quella del mistery client e la visita sul posto Le metodiche comprendono tecniche tipo quella del mistery client e la visita sul posto Il rilascio del marchio viene approvato dalla commissione qualità dell USR Il rilascio del marchio viene approvato dalla commissione qualità dell USR VITO INFANTE RETE SIRQ

19 I documenti Disciplinare tecnico Disciplinare tecnico Linee guida per la qualità e l eccellenza Linee guida per la qualità e l eccellenza Linee guida per l autovalutazione Linee guida per l autovalutazione Le parole della qualità Le parole della qualità Regolamento Regolamento

20 Per concludere I TRE LIVELLI SAPERI EFQM CAF Iso 9001:2000 Oltre i SAPERI: LA Q in classe

21 Il III Livello: Oltre i SAPERI SAPERI Iso 9001:2000 CAF EFQM PER I RAGAZZI: ALICE PER I DOCENTI e PER L INSEGNAMENTO: RICERCA CASTOLDI AICQ SIRQ

22 La sfida: Integrare gli approcci del III livello e… andare OLTRE M+C+A= O M+C+A= O (M) Marchio Saperi (M) Marchio Saperi (C) La Q nell insegnamento. Ricerca Nell aula la scuola (C) La Q nell insegnamento. Ricerca Nell aula la scuola (A) Alice (A) Alice (O) Oltre l obiettivo (O) Oltre l obiettivo Marchio Saperi La Q nell insegnamen to Alice La Q ai ragazzi

23 VITO INFANTE Per informazioni: tel Per informazioni: tel GRAZIE DELL ASCOLTO

24

25 Alice nel paese della qualità Alice è il frutto di esperienze condotte negli ultimi anni in provincia di Torino per introdurre i principi della qualità nella scuola. Alice è il frutto di esperienze condotte negli ultimi anni in provincia di Torino per introdurre i principi della qualità nella scuola.

26 Il video e il materiale di supporto sono stati realizzati grazie a un finanziamento erogato dalla Camera di Commercio di Torino, da AICQ Piemontese e a un cofinanziamento dell Istituto superiore statale T. D Oria di Ciriè, centro rete Qualità dell Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, e la SIRQ. Il video e il materiale di supporto sono stati realizzati grazie a un finanziamento erogato dalla Camera di Commercio di Torino, da AICQ Piemontese e a un cofinanziamento dell Istituto superiore statale T. D Oria di Ciriè, centro rete Qualità dell Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, e la SIRQ.

27 Il percorso metodologico Il percorso presentato è quanto più possibile di tipo induttivo-operativo: la riflessione sui concetti e sui principi della Qualità trova origine dalla visione del video o dall utilizzo dellipertesto o dall analisi di esperienze di vita, o dai laboratori proposti. Il percorso presentato è quanto più possibile di tipo induttivo-operativo: la riflessione sui concetti e sui principi della Qualità trova origine dalla visione del video o dall utilizzo dellipertesto o dall analisi di esperienze di vita, o dai laboratori proposti.

28 I materiali Ipertesto giornalino e racconto fantasy VIDEO Iper- testo Laboratorio guida docenti Ipertesto

29 IL VIDEO Il video è stato realizzato in chiave volutamente ironica e presenta situazioni quotidiane vicine allesperienza degli allievi/e che rendono facilmente accessibili i concetti trattati. Il video è stato realizzato in chiave volutamente ironica e presenta situazioni quotidiane vicine allesperienza degli allievi/e che rendono facilmente accessibili i concetti trattati.

30 L IPERTESTO L ipertesto propone esempi di applicazione dei concetti, giochi, test e rimandi a siti web su due percorsi possibili attraverso i temi della Qualità: uno per i principianti totali e uno per chi desidera approfondire i vari temi, che sono trattati con un approccio interdisciplinare. L ipertesto propone esempi di applicazione dei concetti, giochi, test e rimandi a siti web su due percorsi possibili attraverso i temi della Qualità: uno per i principianti totali e uno per chi desidera approfondire i vari temi, che sono trattati con un approccio interdisciplinare. E preferibile utilizzarlo insieme con uno degli altri strumenti, per renderlo più efficace. E preferibile utilizzarlo insieme con uno degli altri strumenti, per renderlo più efficace.

31 IL LABORATORIO E proposto come strumento complementare al video e allipertesto ma, in caso di impossibilità di utilizzo di tali strumenti, si propone anche come unico sussidio, dopo una breve introduzione del docente. E proposto come strumento complementare al video e allipertesto ma, in caso di impossibilità di utilizzo di tali strumenti, si propone anche come unico sussidio, dopo una breve introduzione del docente. Ognuna delle esperienze presentate richiede di essere preceduta da una breve illustrazione dei concetti trattati. Ognuna delle esperienze presentate richiede di essere preceduta da una breve illustrazione dei concetti trattati.

32 IL GIORNALINO E IL RACCONTO FANTASY Sono stati ideati per essere consegnati agli allievi/e, da portare a casa per la riflessione personale e per fissare le idee che sono alla base delle attività svolte in classe. Il giornalino utilizza il linguaggio dei ragazzi e propone una veste grafica accattivante. E corredato da un racconto fantasy il cui sviluppo permette lapplicazione dei principi della qualità. Sono stati ideati per essere consegnati agli allievi/e, da portare a casa per la riflessione personale e per fissare le idee che sono alla base delle attività svolte in classe. Il giornalino utilizza il linguaggio dei ragazzi e propone una veste grafica accattivante. E corredato da un racconto fantasy il cui sviluppo permette lapplicazione dei principi della qualità.

33 LA GUIDA DOCENTI La guida docenti è uno strumento di rapida consultazione per approfondire le tematiche essenziali, prima di affrontare i vari argomenti con gli allievi/e. La guida docenti è uno strumento di rapida consultazione per approfondire le tematiche essenziali, prima di affrontare i vari argomenti con gli allievi/e.

34 Validazione E stata effettuata su 200 allievi delle scuole medie della provincia e di Torino, nella terza area dei professionali, per formare le commissioni qualità dei ragazzi con risultati eccellenti.

35 Applicazioni - Terze Aree professionalizzanti - Innovazione metodologica: ICT, ipertesto - Progetto studenti Controllo ritardi, Fumo nei bagni, Peer education e tutoring attività studio, controllo risultati, relazioni assemblee di classe… Controllo ritardi, Fumo nei bagni, Peer education e tutoring attività studio, controllo risultati, relazioni assemblee di classe… - Laboratorio metacognitivo, metodo di studio, PDCA PDCA - ….


Scaricare ppt "Per integrare Qualità ed accreditamento Il Marchio Piemontese S.A.P.E.R.I. AICQ SETTORE SCUOLA – IRRE Emilia Romagna (ANSAS) CONVEGNO NAZIONALE Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google