La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CONTROLLO DEL DOLORE NELLA DAY SURGERY Dr. Dino Pedrotti Ospedale di Trento APSS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CONTROLLO DEL DOLORE NELLA DAY SURGERY Dr. Dino Pedrotti Ospedale di Trento APSS."— Transcript della presentazione:

1 IL CONTROLLO DEL DOLORE NELLA DAY SURGERY Dr. Dino Pedrotti Ospedale di Trento APSS

2 DOLORE COMPLICANZA FREQUENTE Interferenza con la dimissione (ritardata) o di ricovero notturno Dolore medio o severo presente fino al 40 % Chung F. Recovery pattern and home readiness after ambulatory surgery Can J Anesth 1996; 43,

3 FATTORI CHE INFLUENZANO IL DOLORE Carpenter R Consensus statement on acute pain management Reg Anesth 1996; 21, Tipologia, sede e durata intervento Tipo, e quantità di farmaci nel periodo perioperatorio Tecnica di anestesia Precedenti terapie analgesiche assunte Fattori socioculturali, età, sesso

4 MEDICINA PERIOPERATORIA è sistema organizzato assicurare qualità nel servizio ottimizzazione delle prestazioni prevenzione delle complicanze nella DS trova campo applicazione ottimale multimodalità tecniche e farmaci coinvolgimento dellintero team

5 ASPETTI ORGANIZZATIVI Caratteristiche del dolore atteso Definizione protocolli dimensionati alla struttura Scale dolore, informazioni al pz., strumenti registrazione Trattamento rescue Canale comunicazione con medico anestesista

6 IMPOSTAZIONE PRATICA Scelta adeguata farmaci e tempi somministrazione Regolare controllo da parte staff Informazioni ed istruzioni adeguate su terapia Coinvolgimento medico di famiglia Disponibilità contatto telefonico struttura

7 PIANO TRATTAMENTO MULTIMODALE (livello A) Sfruttare gli effetti combinati di: FANS e/o paracetamolo Oppiacei deboli (codeina, tramadolo) Anestetici locali Somministrati per più vie (livello A-C)

8 Protocolli valutazione dimissione Inserire sintomo dolore per ridurre incidenza riospedalizzazioni -dolore non trattabile a domicilio- ( livello A) Metodiche misura dolore semplici e pratiche (livello A) Informazioni a Medico Base su trattamento antalgico

9 A B C D E del dolore in DS A ssessment: valutare dolore come quinto parametro B alanced analgesia:multimodalità C ontinuous audit: livello soddisfazione D imissione:istruzioni scritte E ducazione: continua, coinvolgimento MB

10 ORIGINE, SITI DEL DOLORE 1 1.Cute : sede incisione –bruciore- 2. Muscoli, strutture supporto dei visceri somatico profondo, pungente, ben localizzato, aggravato dai movimenti

11 ORIGINE, SITI DEL DOLORE 2 3.Visceri : sordo e diffuso, crampi, attenuato dal riposo, associato ad ipertono simpatico 4. Dorsolombare :posizione obbligata sul letto, accentuato in artropatie

12 ORIGINE, SITI DOLORE 3 Dolore incisionale : più frequente e più a lungo (Carpenter R. Consensus statement on acute pain management Reg Anesth 1996;21 :152-6 ) AL in sede incisione migliora controllo dolore (Harrop-Griffiths W. et al Continous regional analgesia: can we afford not to use it? Anaesthesia 2001;56: )

13 ORTOPEDIA, problemi relativi Dolore componente infiammatoria, tourniquet Dolore severo prevedibile dopo spalla e ginocchio ( Horn E et al Anesth Analg 1999, Reuben S J Bone Joint Surg Am, Rassmussens Pain 1998)

14 CHIRURGIA GENERALE, problemi relativi Dolore maggiore su addome superiore Moderato e meno duraturo su baso addome e pelvi

15 OST/GINECOL,problemi relativi Dolore tipico viscerale (contrazione uterina) Frequente nausea/vomito (prevenzione!) Joshi W Anesth Analg 2000

16 ORL, problemi relativi Frequenti nausea, vomito, sanguinamento Settorinoplastica: dolore intenso Dolore: paracetamolo + codeina oppure paracetamolo + tramadolo

17 OCULISTICA, problemi relativi Interventi minori (es. cataratta) : FANS Strabismo: alta incidenza nausea/vomito

18 MAX/FACC., problemi relativi Dolore-infiammazione, sanguinamento Prevedere an. locali + FANS + rescue con tramadolo o codeina

19 UROLOGIA, problemi relativi Interventi su pene blocco tronculare Varicocele: blocco n. ileoinguinale FANS (tranne vescica/prostata + oppiodi minori)

20 Dolore postoperatorio Monofarmaco ideale non esiste! Dolore medio/severo utilizzare terapia multimodale = miglior controllo con dosi ridotte di farmaci Bisgaard T Pain 2001, Crews JC JAMA 2002; Kehlet H Anesth Analg 1993

21 CLASSIFICAZIONE FARMACI 1 FANS: dolore somatico da trauma chirurgico e reazione infiammatoria ANEST. LOCALI: impediscono la trasmissione del dolore ( calano tempi recupero pz. -precoce deambulazione e dimissione-, nausea/vomito e richiesta oppioidi nel postoperatorio )

22 FANS via sommduratadose/die ketoprofene os mg naproxene gr ibuprofene gr? piroxicam os mg ketorolac os5-5, mg paracetamolo os4-620 mg/kg ogni 6h

23 ANEST. LOCALE OnsetDurata azione (min) Lidocaina 2%veloce Mepivacaina 1-2%veloce Bupivacaina 0.5 %lenta Levobupivacaina 0.5 %intermedia Ropivacaina 0.75 %intermedia Ropivacaina 0.2%intermedia

24 CLASSIFICAZIONE FARMACI 2 OPPIOIDI: impediscono trasmissione livello spinale e sovraspinale (utili in dolore somatico e viscerale) ADIUVANTI: potenziano analgesia e riducono consumo farmaci ed effetti collaterali

25 FarmacoPotenzaDurata (ore) Dose massima (pro die) Dose start tramadolo1/ mg/kg/6 h 2 mg/kg codeina1/603-60,5 mg/kg/4 h

26 CONCLUSIONI I fase: schema base ad orari e dosaggio fisso II fase: dosi a domanda (rescue dose) di un secondo farmaco (VAS > 5) e primo trattamento effetti collaterali (nausea, sonnolenza,ecc.)

27 Dolore LIEVE Base: Paracetamolo, AL in crema o per infiltrazione periincisionale Rescue: tramadolo

28 Dolore INTERMEDIO Base: FANS, AL peri-incisionali o blocchi Rescue: paracetamolo/codeina o tramadolo

29 Dolore FORTE Base: AL (lunga durata? ( Klein S Anesth Analg 2002), FANS Rescue: tramadolo, (morfina a pronto rilascio? fentanyl transdermico?)


Scaricare ppt "IL CONTROLLO DEL DOLORE NELLA DAY SURGERY Dr. Dino Pedrotti Ospedale di Trento APSS."

Presentazioni simili


Annunci Google