La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Governo clinico e sicurezza dei pazienti nei processi assistenziali Management in Anatomia Patologica : Quale Rischio? Roma, 22-24 ottobre 2009 Alessandro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Governo clinico e sicurezza dei pazienti nei processi assistenziali Management in Anatomia Patologica : Quale Rischio? Roma, 22-24 ottobre 2009 Alessandro."— Transcript della presentazione:

1 Governo clinico e sicurezza dei pazienti nei processi assistenziali Management in Anatomia Patologica : Quale Rischio? Roma, ottobre 2009 Alessandro Ghirardini, M.D. Direzione Generale della Programmazione Sanitaria Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

2 Noi immaginiamo un sistema sanitario in cui coloro che prestano lassistenza possano essere soddisfatti del loro lavoro e coloro che ricevono lassistenza si sentano sicuri ed abbiano completa fiducia nellassistenza che ricevono Don M. Berwick, 2002 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

3

4

5 1.Invecchiamento della popolazione e conseguente aumento della domanda di servizi 2.Aumento delle patologie cronico degenerative 3.Non autosufficienza e disabilità 4.Maggiori bisogni per particolari fasce di popolazione 5.Conoscenza dei bisogni sanitari e dei percorsi di accesso 6.Risparmio forzoso per bilanci pubblici vincolati a tetti di spesa pubblica, per adeguarsi alle indicazioni di riequilibrio finanziario previsti nellambito della UE 7. Sviluppo delle conoscenze scientifiche e tecnologiche e relativo incremento dei costi determinato dallinnovazione scientifica e tecnologica (appropriatezza) Aspetti rilevanti e criticità del SSN - 1

6 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali 8.Complessità di modelli ed interventi basata su evidenze 9.Crescente impegno sul versante delle procedure e degli esiti 10.Relazione tra sistema sanitario e sviluppo socio economico 11.Necessità di formazione continua 12.Presenza di procedure mediche poco efficaci ed insicure 13.Pazienti più informati e consapevoli 14.Aumento delle attese dei cittadini Aspetti rilevanti e criticità del SSN - 2

7 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Che Fare?

8 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali A framework through which the National Health Service organisations are accountable for - continually improving the quality of their services and -safeguarding high standards of care by creating an environment in which excellence in clinical care will flourish INTEGRATED CLINICAL GOVERNANCE

9 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali CLINICAL GOVERNANCE NEL NHS DEL REGNO UNITO BRITANNICO Negli anni 90 in Inghilterra emergono numerosi casi di malpractice: diagnosi errate nei servizi di screening per il tumore della mammella e del collo dell utero eccesso di decessi di bambini operati al cuore alla Bristol Royal Infirmary morti sospette tra i pazienti del dottor Shipman, un medico di medicina generale

10

11 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Medicine used to be simple and ineffective and relatively safe, but now it is complex, effective and potentially dangerous Sir Cyril Chantler, 2001, Learning from Bristol

12 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Contesto nazionale

13 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Riforma del titolo V della Costituzione, art. 117 Allo Stato spetta la competenza in tema di determinazione dei Livelli Essenziali di Assistenza Alle Regioni spetta la competenza in tema di organizzazione sanitaria Quadro di riferimento attuale

14 Parlamento Governo Agenzie Centrali 21 Regioni Camera Senato Commissioni Parlamentari Conferenza Stato - RegioniMinistro della Salute Consiglio Superiore di Sanità Istituto Superiore di Sanità Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Istituto Nazionale per la Prevenzione e Sicurezza sul lavoro Conferenza dei Presidenti Regioni ordinarie Aziende Unità Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere Province Autonome Ospedali Universitari, IRCCS Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

15 Qualità Promozione del Governo Clinico Educazione Continua in medicina Linee guida cliniche Misure di esito clinico Sicurezza dei pazienti e gestione del rischio clinico Riduzione delle disparità dello stato di salute e di accesso alle cure Obiettivi di politica sanitaria nazionale

16 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Cap. 4.4 La promozione del Governo clinico e la qualità nel Servizio Sanitario Nazionale Lobiettivo fondamentale dei programmi di miglioramento della qualità è che ogni paziente riceva quella prestazione che produca il miglior esito possibile in base alle conoscenze disponibili, che comporti il minor rischio di danni conseguenti al trattamento con il minor consumo di risorse e con la massima soddisfazione per il paziente. Piano Sanitario Nazionale

17 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Cap. 4.4 La promozione del Governo clinico e la qualità nel Servizio Sanitario Nazionale approccio di sistema Pertanto, il miglioramento della qualità richiede un approccio di sistema in un modello di sviluppo complessivo che comprenda i pazienti, i professionisti e lorganizzazione: la logica è quella della programmazione, gestione e valutazione del sistema in forma mirata allerogazione di prestazioni cliniche per la tutela della salute della popolazione. Piano Sanitario Nazionale

18 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Cap. 4.4 La promozione del Governo clinico e la qualità nel Servizio Sanitario Nazionale: la sicurezza delle cure Approccio, multi-disciplinare, di sistema, con azioni di formazione e monitoraggio. La formazione deve prevedere un livello nazionale, regionale ed aziendale e deve consentire a tutti gli operatori di acquisire la consapevolezza del problema del rischio clinico, per favorire la cultura della sicurezza che considera lerrore come fonte di apprendimento e come fenomeno organizzativo, evitando la colpevolizzazione del singolo. Piano Sanitario Nazionale

19 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Cap. 4.4 La promozione del Governo clinico e la qualità nel Servizio Sanitario Nazionale: la sicurezza delle cure Le attività di monitoraggio, devono essere condotte secondo un criterio graduato di gravità di eventi, prevedendo che i tre livelli, nazionale, regionale ed aziendale, possano promuovere le rispettive azioni. Deve essere attivato un monitoraggio degli eventi sentinella che determinano una perdita di fiducia dei cittadini nei confronti del Servizio Sanitario Piano Sanitario Nazionale

20 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Il Patto per la salute è stato adottato su proposta del Ministro della Salute e del Ministro delleconomia e finanze, condiviso dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano, il 5 ottobre 2006 e prevede, tra laltro, al punto 4.10, di adottare un Programma nazionale per la promozione permanente della qualità nel Servizio sanitario nazionale Patto per la Salute: Intesa Tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano

21 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Cinque obiettivi strategici 1.Promuovere il coinvolgimento dei cittadini e dei pazienti ed attuare forme costanti e strutturate di valutazione 2.Promuovere lerogazione di prestazioni sanitarie efficaci comprese nei livelli essenziali di assistenza 3.Migliorare lappropriatezza delle prestazioni comprese nei livelli essenziali di assistenza 4.Promuovere la sicurezza del paziente e la gestione del rischio clinico 5.Sviluppare e gestire il sistema dei servizi in forma integrata assicurando il costante miglioramento della qualità Proposta: PROmozione della QUALità nel S.S.N.

22 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Eccessiva distanza tra clinici, programmatori dei servizi e manager Le proposte di miglioramento, le riforme appaiono spesso come azioni imposte dallesterno, dallalto, che producono progetti di scarso respiro, separati dalle attività quotidiane degli operatori clinici Elementi critici di contesto - 1

23 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Mancanza di un quadro di riferimento per considerare insieme i numerosi aspetti della qualità, laudit ed il feedback, lefficacia clinica, la riduzione degli errori ed il risk management, levidence based medicine, il coinvolgimento dei pazienti, la formazione continua Elementi critici di contesto - 2

24 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Dalla sola regolamentazione top-down GOVERNMENT ……verso lautoregolamentazione su obiettivi di salute GOVERNANCE Elementi critici di contesto - 3

25 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Non bastano leggi, deliberazioni ed ordini di servizio per far funzionare al meglio le aziende sanitarie italiane, incardinate in una rigida struttura gerarchica al cui vertice è posto un direttore generale, organo monocratico teoria della complessità Elementi critici di contesto - 4

26 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Necessità di gestione aziendale non deterministica, dinamica, flessibile ed adattativa che governi le reazioni dellorganizzazione alle perturbazioni E necessario far emergere in modo sostenibile levoluzione organizzativa più adatta a soddisfare le esigenze e le aspettative di tutti gli stakeholder. Elementi critici di contesto - 5

27 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Non è sufficiente utilizzare solo gli strumenti di governo eterodiretti (approccio top-down, budget, controllo di gestione, ordini), ma è necessario sviluppare meccanismi che valorizzino lintelligenza interna del sistema, dando a tutti lopportunità di dimostrare, la propria competenza, autonomia e responsabilità Elementi critici di contesto - 6

28 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali A framework through which the National Health Service organisations are accountable for - continually improving the quality of their services and -safeguarding high standards of care by creating an environment in which excellence in clinical care will flourish

29 Integrated Clinical Governance Encompasses A Number Of Activities That Help To Improve Quality Clinical Audit Risk Management Performance Management Research and Development Clinical Leadership Evidence based practice Use of clinical guidelines Patient and staff involvement Complaints Management Service improvement Continuing Professional Development Reflective Practice Team working Appraisal

30 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Determinanti del Governo Clinico AuditReclami Esiti/outcomeComunicazione Linee guidaCollaborazione multidisciplinare Pratica basata sullEvidenza Ricerca e sviluppo StaffCoinvolgimento dei pazienti Sicurezza dei pazienti e gestione del rischio Apprendimento, educazione continua

31 Ambiti di sviluppo La capacità di raggiungere buoni livelli di qualità, dipende dalla combinazione di tre ambiti di sviluppo relativi a: Cittadino/paziente/utente Operatori sanitari Organizzazione Consenso informato Supporto/ advocacy Feedback Partnership Carta dei servizi Indagini di soddisfazione Gestione dei reclami Indicatori di outcome e di processo Pratica basata sullevidenza (EBM/EBHC, EBN) Educazione e formazione continua Audit Linee guida Gestione del rischio (patient safety) Integrazione multidisciplinare Standard di prestazioni Ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica Lavorare in gruppo e non in isolamento Approccio di sistema Leadership Sistema informativo (dati) Programmazione e budgeting Ricerca sullorganizzazione Investimenti nello staff Comunicazione ed informazione Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

32

33 La sicurezza dei pazienti Integrazione e coordinamento tra livelli istituzionali inter- e intra-aziendale tra ospedale e territorio

34 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Sicurezza dei pazienti Linee prioritarie: 1.Monitoraggio ed analisi degli eventi avversi 2.Stesura ed implementazione di raccomandazioni 3.Formazione 4.Coinvolgimento degli stakeholder 5.Aspetti medico legali ed assicurativi

35 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Linea prioritaria 1 Monitoraggio ed analisi degli eventi avversi Eventi Sentinella Sistema Informativo per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIMES )

36 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Linea prioritaria 2 1. Stesura ed implementazione di Raccomandazioni 2. Raccomandazioni per la sicurezza in sala operatoria

37

38 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Sicurezza in sala operatoria: Raccomandazioni e Checklist

39 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Obiettivo 1Operare il paziente corretto ed il sito corretto Obiettivo 2Prevenire la ritenzione di materiale estraneo nel sito chirurgico Obiettivo 3Identificare in modo corretto i campioni chirurgici Obiettivo 4Preparare e posizionare in modo corretto il paziente Obiettivo 5Prevenire i danni da anestesia garantendo le funzioni vitali Obiettivo 6Gestire le vie aeree e la funzione respiratoria Obiettivo 7Controllare e gestire il rischio emorragico Obiettivo 8Prevenire le reazioni allergiche e gli eventi avversi della terapia farmacologica Obiettivo 9Gestire in modo corretto il risveglio ed il controllo postoperatorio Obiettivo 10Prevenire il tromboembolismo postoperatorio Obiettivo 11Prevenire le infezioni del sito chirurgico Obiettivo 12Promuovere unefficace comunicazione in sala operatoria Obiettivo 13Gestire in modo corretto il programma operatorio Obiettivo 14Garantire la corretta redazione del registro operatorio Obiettivo 15Garantire una corretta documentazione anestesiologica Obiettivo 16Attivare sistemi di valutazione dellattività in sala operatoria

40

41 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali 11 novembre 2009 ore Seminario di presentazione di Manuale per la Sicurezza in sala operatoria: Raccomandazioni e Checklist Aula Auditorium, Lungotevere Ripa 1, Roma

42 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Documento di indirizzo sulle modalità di formazione degli operatori sanitari, allattenzione del Ministero Università Corso di formazione rivolto a tutti gli operatori sanitari, fruibile con metodologia standard che FAD, di concerto con FNOMCeO ed IPAVSVI Glossario Manuali per lanalisi degli eventi avversi Linea prioritaria 3

43 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III METODI DI ANALISI PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Root Cause Analysis - RCA Analisi delle Cause Profonde Settembre 2009 Volume I

44 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Guide per i pazienti a tutela della sicurezza delle cure Guida per i familiari, con particolare attenzione alla cura di bambini e fasce deboli, a tutela della sicurezza delle cure Guida per i volontari che operano nelle strutture del SSN Guida per le aziende sul coinvolgimento dei pazienti per la sicurezza Linea prioritaria 4

45

46 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Verifica delle condizioni giuridiche che possono favorire la segnalazione di un errore Rilevazione nazionale delle modalità assicurative a livello aziendale, tramite un questionario inviato alle Aziende sanitarie Cartella clinica Consenso informato Linea prioritaria 5

47

48 Il buon governo Tra il 1337 e il 1339 Ambrogio Lorenzetti affrescò la Sala dei Nove nel Palazzo Pubblico di Siena, in un momento di pace e grande prosperità della città toscana. Gli ordinamenti comunali su cui era fondata la gestione di Siena e del suo contado garantivano ai cittadini una vita ordinata e serena: di questo erano convinti i nobili consiglieri e i membri del governo, e questo doveva essere il messaggio da trasmettere attraverso la decorazione degli ambienti del Palazzo, sede e simbolo del potere politico. Incaricato dell'opera, Ambrogio Lorenzetti realizzò un ciclo di affreschi in cui sono illustrati gli effetti del buono e del cattivo governo in città e in campagna. Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

49

50


Scaricare ppt "Governo clinico e sicurezza dei pazienti nei processi assistenziali Management in Anatomia Patologica : Quale Rischio? Roma, 22-24 ottobre 2009 Alessandro."

Presentazioni simili


Annunci Google