La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Telaio e Alimentatore del PC Modulo didattico LHardware del P.C. Autore M. Lanino Ultima revisione 17 febbraio 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Telaio e Alimentatore del PC Modulo didattico LHardware del P.C. Autore M. Lanino Ultima revisione 17 febbraio 2005."— Transcript della presentazione:

1 Telaio e Alimentatore del PC Modulo didattico LHardware del P.C. Autore M. Lanino Ultima revisione 17 febbraio 2005

2 Il Telaio Compiti del telaio: proteggere i componenti interni garantire il corretto smaltimento del calore prodotto al suo interno dai componenti attivi (alimentatore, CPU, schede varie, dischi …) garantire il corretto smaltimento del calore prodotto al suo interno dai componenti attivi (alimentatore, CPU, schede varie, dischi …) contenere la rumorosità complessiva dellapparecchiatura contenere la rumorosità complessiva dellapparecchiatura schermare il PC da interferenze elettromagnetiche esterne ed evitare che quelle prodotte internamente si propaghino allesterno. schermare il PC da interferenze elettromagnetiche esterne ed evitare che quelle prodotte internamente si propaghino allesterno. I pregi di un case sono dunque legati a quanto detto, in più è bene che esso presenti sul frontale un numero più elevato possibile di interfacce di comunicazione (slot USB, Firewire, PCM-CIA, rete … ) e che disponga di buona espandibilità per quanto riguarda lo spazio interno ed il numero di schede PCI inseribili.

3 Anche il telaio è trendly Ultimamente si bada molto allestetica ed alla personalizzazione del case, aggiungendo serigrafie, tubi fluorescenti ed altre stupidaggini che a nulla servono se non ad elevare il prezzo delloggetto che dai euro dei modelli base, può arrivare fino ai 500 euro per telai in alluminio satinato o plexiglass e resine particolari, il tutto condito da abbondante presenza di lucine, finestre, raffreddamento a liquido, display vari, finti acquari e altro ancora. Modding Per la cronaca: la mania di personalizzare il proprio PC si definisce in gergo con il termine inglese Modding e negli ultimi anni sono sorte molte ditte specializzate in accessori darredo per PC.

4 Dove si alloggiano i vari componenti Alloggiamenti da 3,5 per Floppy e Hard disk Alloggiamenti da 5,25 per lettori CD, DVD, masterizzatori, periferiche audio e home theatre Alloggiamento dellalimentatore Griglie per il fissaggio di due ventole addizionali Alloggiamento della scheda madre (posta verticalmente contro alla parete) Slots per il collegamento verso lesterno delle schede su bus PCI Finestra di uscita delle connessioni della scheda madre

5 Il futuro standard BTX La futura piattaforma desktop che rimpiazzerà il formato standard ATX (1995) sarà la BTX (Balance Technology Extended). BTX definisce nuove specifiche meccaniche, elettriche e termiche. I principali componenti del pC saranno disposti in linea, in modo da essere raffreddati da un unico flusso daria. Luso di una sola ventola ridurrà quindi le emissioni di rumore. Laria passerà dapprima sul dissipatore passivo della CPU, poi su quello del NB, della GPU (scheda video) ed infine sul SB. Sono previsti tre formati standard per i diversi segmenti del mercato: PicoBTX (sistemi ultra compatti), MicroBTX (sistemi compatti) e BTX (desktop). Il nuovo standard modificherà in modo radicale laspetto, le dimensioni e la forma di case, mother-board e di molti altri componenti interni al PC (schede, ventole, dissipatori…)

6 Lalimentatore I nuovi processori assorbono potenze che si avvicinano sempre più al centinaio di Watt e le correnti necessarie al trasporto di tanta energia sono perciò molto elevate. Inoltre le CPU variano le richieste di carico con una rapidità tale da mettere in crisi molti alimentatori oggi in commercio. Questi, di tipo switching, sono in genere valutati in base al massimo numero di Watt erogati, ma tale classificazione è piuttosto approssimativa in quanto occorre valutare quale sia la disponibilità di corrente erogata verso la scheda madre e verso le singole periferiche (Floppy, CD-Rom/DVD, Masterizzatore …).

7 Potenza e connettori La potenza richiesta deve essere di almeno W, anche se sono in commercio unità da 600 W e più. Lalimentatore deve rispondere alle caratteristiche ATX 2.03 e disporre del tradizionale connettore a 20 poli più connettori a 4-8 poli per Intel (P4) e AUX per il mondo server ed alcune schede madri per CPU AMD. In un prossimo futuro le specifiche ATX dovrebbero portare il connettore ad avere 24 poli per ridurre il groviglio di fili che oggi viene usato per garantire la compatibilità con tutti gli standard.

8 Limportante è raffreddare Gli alimentatori più potenti sono dotati di due ventole di raffreddamento di tipo tachimetrico, che variano cioè il regime di rotazione in base della temperatura interna. Alcuni modelli presentano regolazione anche manuale. Il regime di rotazione può essere rilevato dal BIOS grazie alla presenza di una connessione di segnale con la scheda madre. Sono infine richieste le certificazioni di sicurezza e qualità ed un MTBF (Mean time between failure, cioè tempo medio al guasto) dichiarato di almeno ore con carico al 70% della potenza massima dichiarata.


Scaricare ppt "Telaio e Alimentatore del PC Modulo didattico LHardware del P.C. Autore M. Lanino Ultima revisione 17 febbraio 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google