La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DAI MODELLI DI FUNZIONAMENTO COGNITIVO AGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE LA PSICOLOGIA nei Servizi Sanitari 21 SETTEMBRE 2006 Paola DI PIERRO Psicologa psicoterapeuta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DAI MODELLI DI FUNZIONAMENTO COGNITIVO AGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE LA PSICOLOGIA nei Servizi Sanitari 21 SETTEMBRE 2006 Paola DI PIERRO Psicologa psicoterapeuta."— Transcript della presentazione:

1 DAI MODELLI DI FUNZIONAMENTO COGNITIVO AGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE LA PSICOLOGIA nei Servizi Sanitari 21 SETTEMBRE 2006 Paola DI PIERRO Psicologa psicoterapeuta S.O.C. Servizio di Psicologia ASL 18 Alba – Bra DIRETTORE: Daniele SAGLIETTI

2 Nuovi modelli e strumenti Cattell Horn Carroll (CHC) - Cross Battery Approach (CBA) Modello di elaborazione dellinformazione - Boston Process Approach Un esempio: K-ABC II La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

3

4

5

6 Cattell, Horn, Carroll (CHC) DESCRIVE LE ABILITÀ COGNITIVE, SENZA INTEPRETARLE SI BASA SU STUDI FATTORIALI COSTITUISCE LINTEGRAZIONE DI DUE TEORIE: La teoria a 3 strata di Carroll (1993) La teoria Gf-Gc di Horn e Cattell (1994 ) La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

7 CHC e Cross Battery Approach Il Cross-Battery Approach è uno strumento che permette di valutare una gamma di abilità cognitive più ampia rispetto alle abilità rilevabili con ununica batteria La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

8 Fasi del Cross Battery Approach 1.Cominciare con la batteria di test più adatta in base alle finalità della valutazione (batteria centrale) Cè bisogno di somministrare lintera scala? 2. Identificare le abilità CHC che sono rappresentate adeguatamente dalla batteria centrale Rivedere i fogli di lavoro CHC 3. Identificare le abilità CHC non rappresentate o sottorappresentate dalla batteria centrale e selezionare altri subtest in modo da garantire unadeguata misurazione delle abilità CHC. 4. Somministrare la batteria centrale e i subtest supplementari selezionati secondo le indicazioni precedenti 5.Compilare i fogli di lavoro del CHC Cross Battery 6. Calcolare i risultati La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

9 Valutazione di un protocollo WAIS-R Donna, 42 anni, scolarità: 13 anni commerciante La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

10 Profilo WAIS-R La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

11 Punteggi WAIS-R Somma p.p. QI Punteggio verbale59103 ± 6 Punteggio di performance2169 ± 8 Punteggio della scala totale8087 ± 5 La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

12 STEP INTERPRETATIVI La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

13 WAIS-R e CHC Intelligenza fluida (Gf) Intelligenza cristallizzata (Gc) Elaborazione visiva (Gv) Memoria a breve termine (Gsm) Memoria a lungo termine e rievocazion e (Glr) Elaborazione uditiva (Ga) Velocità di elaborazione (Gs) WAIS- R Non misurataAdeguata Sotto rappresentat a Non misurata Sotto rappresentata Vocabolario (VL, LD[1])[1] Informazione (K0) Disegno con cubi (SR, VZ) Ricostruzion e di oggetti (CS, SR) Memoria di cifre (MS, MW) Associazione di simboli a numeri (R9) [1][1] Le sigle indicano le abilità ristrette misurate dai subtest. La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

14 Scala WAIS-R e valutazione delle abilità secondo il modello CHC La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

15 Abilità ampia: Elaborazione visiva (Gv) RELAZIONI SPAZIALIPGPPESSRangolivello WECHDISEGNO CON CUBI molto inferiore alla media VELOCITÀ DI CHIUSURAPGPPESSRangolivello WECH RICOSTRUZIONE OGGETTI molto inferiore alla media Media 70 2 molto inferiore alla media La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

16 Elaborazione informazione Elaborazione informazione Boston Process Approach Modificazioni della somministrazione Introduzione di procedure aggiuntive Calcolo dei punteggi aggiuntivi Analisi degli errori e delle strategie La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

17 DISEGNO CON CUBI non rispetto della regola dellinterruzione non rispetto del limite di tempo ri-somministrazione degli item scorretti fornendo un aiuto predefinito ricostruire litem esattamente come aveva fatto il soggetto e chiederne la correttezza ri-somministrazione degli item con lausilio della griglia (WAIS-R NI) ri-somministrazione degli item presentando un numero di cubi superiore a quello che verrà utilizzato –la modificazione incide sullattendibilità del subtest –permette di acquisire maggiori informazioni rispetto alla capacità di mantenere la matrice (2x2 o 3x3) richiesta delle strategie di soluzione del compito La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

18 DISEGNO CON CUBI Punteggio grezzo Punteggio ponderato Punteggio ponderato per età Punteggio grezzo fuori tempo Punteggio grezzo senza interruzione Scatter Scatter del punteggio fuori tempo Scatter senza regola dellinterruzione Punteggio grezzo con luso della griglia Perdita della matrice durante la ricostruzione Perdita della matrice nella ricostruzione finale La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

19 Nuovi modelli e nuovi strumenti: K-ABC-II La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006

20 GRAZIE PER LATTENZIONE Grazie anche a Chiara CELI, Francesca FORINO, Sarah FRANCAVILLA, Laura RIVOLTA della Facoltà di Psicologia di Milano – Bicocca Nadia BOIDO, Alessandra FERRARIS, Luisa VICINO della S.O.C. Servizio di Psicologia dellASL 18 Alba - Bra La Psicologia nei Servizi Sanitari 21 settembre 2006


Scaricare ppt "DAI MODELLI DI FUNZIONAMENTO COGNITIVO AGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE LA PSICOLOGIA nei Servizi Sanitari 21 SETTEMBRE 2006 Paola DI PIERRO Psicologa psicoterapeuta."

Presentazioni simili


Annunci Google